Mac Pro: una nuova scheda video e quattro ruote

Nuove opzioni di configurazione per Mac Pro: disponibili la scheda video Radeon Pro W5700X e quattro ruote per muovere il computer in ufficio.
Nuove opzioni di configurazione per Mac Pro: disponibili la scheda video Radeon Pro W5700X e quattro ruote per muovere il computer in ufficio.
Guarda 15 foto Guarda 15 foto

Ieri Apple ha annunciato un po’ a sorpresa il nuovo iPhone SE e la tastiera Magic Keyboard per iPad Pro. Non si tratta però delle uniche due novità inserite nel catalogo della mela morsicata: ce ne sono altre dedicate a Mac Pro, incarnazione più evoluta (e costosa) dell’offerta desktop indirizzata a professionisti e creatori di contenuti,

Nuova scheda video e ruote per Mac Pro

La prima riguarda le schede video tra cui scegliere durante la configurazione del computer in fase di acquisto. Alle opzioni già disponibili fino a oggi si aggiunge Radeon Pro W5700X con 16 GB di memoria GDDR6 dedicata e la possibilità di affiancarne due unità per spingere le prestazioni. Il prezzo aumenta di 750 euro rispetto alla dotazione “base” che prevede una Radeon Pro 580X con 8 GB di memoria GDDR5 se si sceglie una sola GPU, mentre l’accoppiata fa lievitare la spesa di 2.000 euro tondi.

Le nuove opzioni per le schede video di Mac Pro

Non è tutto: tra gli accessori debutta anche il kit di ruote in acciaio per chi ha necessità di trasportare Mac Pro da una parte all’altra dell’ufficio o tra gli ambienti di lavoro. Il costo non è certo tra i più abbordabili: 849 euro.

Un kit di ruote specifico per Mac Pro. Con queste ruote su misura in acciaio e gomma puoi spostare facilmente il tuo Mac Pro dove vuoi, anche da una parte all’altra dello studio.

Il kit di ruote Apple per Mac Pro

La spesa è pari a 500 euro se la scelta viene effettuata in fase di acquisto: rimuovere i piedini standard (anch’essi disponibili come accessori per 349 euro) richiede dunque un esborso non indifferente, pari a 300 euro.

Torna infine alla mente il Pro Stand per Pro Display XDR offerto a 1.099 euro (999 dollari negli Stati Uniti) che in occasione dell’annuncio sul palco della WWDC 2019 ha suscitato una reazione non troppo composta perfino tra i presenti in sala.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti