macOS 12.2: un bug al Bluetooth consuma troppa batteria

macOS 12.2: un bug al Bluetooth consuma troppa batteria

macOS 12.2 Monterey consuma in maniera anomala la batteria dei MacBook nel giro di poche ore, la colpa sarebbe di un bug del Bluetooth.
macOS 12.2 Monterey consuma in maniera anomala la batteria dei MacBook nel giro di poche ore, la colpa sarebbe di un bug del Bluetooth.

I possessori di un MacBook che hanno eseguito l’aggiornamento a macOS 12.2 Monterey, la più recente versione del sistema operativo di casa Apple per computer, potrebbero aver notato un anomalo consumo energetico che porta la batteria ad esaurirsi inevitabilmente nel giro di poche ore. A quanto pare, si tratterebbe di un bug avente a che fare con il Bluetooth.

macOS 12.2: consumi anomali della batteria a causa del Bluetooth

Al momento non vi sono ancora conferme ufficiali da parte di Apple, ma sembra che su molti sistemi, sia quelli equipaggiati con i più recenti chip proprietari M1 che con processori Intel, gli accessori Bluetooth non vadano a risvegliare correttamente il computer, implicando un eccessivo consumo della batteria che porta il MacBook “a terra” dopo poche ore.

Più precisamente, gli utenti interessati dalla problematica segnalano che la percentuale della batteria passa durante la notte dal 100% allo 0% quando il computer si trova in stato di stop. Come si evince dal log del Terminale di chi ha monitorato la situazione, l’inconveniente sarebbe riconducibile ad alcuni accessori Bluetooth che mostrano il messaggio “DarkWake from Deep Idle”, svegliando continuamente il Mac e causando il consumo anomalo della batteria

In attesa che l’azienda di Cupertino fornisca maggiori informazioni al riguardo e, chiaramente, che venga rilasciato un fix apposito, il miglior modo per ovviare al problema consiste nel disattivare il Bluetooth e nel disconnettere tutti gli accessori o evitare di usare lo standby e preferire quindi uno spegnimento “vero e proprio”. Si tratta di pratiche scomode, è assolutamente vero, ma se non altro permettono al MacBook di arrivare alla giornata successiva.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 feb 2022
Link copiato negli appunti