WWDC 2020: Apple annuncia il nuovo macOS Big Sur

La prossima evoluzione del sistema operativo Apple per i computer Mac si chiamerà Big Sur: l'annuncio oggi in occasione dell'evento WWDC 2020.
La prossima evoluzione del sistema operativo Apple per i computer Mac si chiamerà Big Sur: l'annuncio oggi in occasione dell'evento WWDC 2020.
Guarda 12 foto Guarda 12 foto

Dal palco virtuale della WWDC 2020 l’annuncio di macOS Big Sur, la prossima evoluzione del sistema operativo destinato alla linea di computer Mac. La volontà dichiarata di Apple è quella di plasmare la piattaforma partendo dai punti di forza già offerti e sulla base delle esigenze manifestate dagli utenti.

WWDC 2020: macOS Big Sur è l’erede di Catalina

L’update porterà con sé anzitutto un significativo restyling dell’interfaccia che interesserà gran parte degli elementi. Il look & feel godrà di importanti ritocchi apportati agli elementi che compongono la UI tanto da far affermare al gruppo di Cupertino che si tratta del “più grande upgrade al design dall’arrivo di Mac OS X”.

L'interfaccia di macOS Big Sur

Previsti aggiornamenti per diverse applicazioni integrate nella piattaforma, a partire da Messaggi che riceverà funzionalità inedite per la comunicazione.

macOS Big Sur: Messaggi

Lo stesso vale per Mappe che godrà delle stesse caratteristiche introdotte su iOS 14.

macOS Big Sur: Mappe

In arrivo novità anche per Catalyst dedicate alla compatibilità cross-platform del codice scritto dagli sviluppatori.

macOS Big Sur: Catalyst

Passi in avanti anche per il browser Safari sul fronte di performance, privacy e sicurezza. Nella slide qui sotto un confronto con il concorrente Chrome di Google per quanto concerna la velocità nel caricamento delle pagine.

macOS Big Sur: Safari

Il browser accoglierà poi una nuova homescreen personalizzabile.

macOS Big Sur: Safari

Il nome Big Sur fa riferimento alla regione della costa centrale californiana tra Carmel-by-the-Sea a nord e San Simeon a sud.

Torneremo sull’argomento nei prossimi giorni per analizzare ogni dettaglio della piattaforma che, lo ricordiamo, anticipa l’arrivo dei primi processori ARM realizzati direttamente da Apple per la linea di computer Mac.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti