Mafiaboy condannato a otto mesi

Il ragazzo, 15enne all'epoca dei fatti, deve pagare per l'azione che ha commesso: il più clamoroso attacco Distributed Denial-of-Service


Montreal (Canada) – Otto mesi di reclusione in un centro di recupero giovanile con modalità di “open custody”, ovvero di incarcerazione “soft”: questa la condanna piovuta sul capo di Mafiaboy, il 17enne che due anni fa si rese responsabile del più clamoroso attacco Distributed Denial-of-Service (DDoS).

Il giudice che ha valutato il caso del ragazzo, il cui nome è sempre stato protetto dal tribunale a causa della minore età, ha spiegato che dopo gli otto mesi da passare nel centro di detenzione ci sarà un anno di libertà vigilata. Una condanna ben più morbida dei due anni di carcere a cui Mafiaboy avrebbe potuto essere condannato.

Nel febbraio 2000, con la sua azione, come si ricorderà, il ragazzo riuscì a rendere inoperativi per ore i server di alcuni dei maggiori siti internet nel mondo, come Yahoo, Amazon ed eBay. Fu un attacco massiccio contro i server di queste aziende, colpiti da un numero così esagerato di richieste da altri server sparsi per la rete da non poterle più gestire.

Mafiaboy, che ha patteggiato dichiarandosi colpevole di ben 60 capi di imputazione, è stato condannato anche ad una sanzione di 250 dollari per non aver rispettato a dovere in questi mesi le condizioni di semilibertà. Ad ogni modo il ragazzo, fino alla fine dell’anno di libertà vigilata, non potrà “associarsi” a gruppi di hacking o cracking, né potrà visitare siti web, chat o altri ambienti virtuali che siano collegati a queste tematiche. Se vorrà accedere ad internet, Mafiaboy dovrà indicare al tribunale il provider attraverso il quale effettuerà la connessione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Concorso Omnitel.....
    Non ho ben capito se è rivolto solo ai nuovi iscritti...e gli altri e vecchi utenti come me???probabilmente niente, anzi con i loro cosidetti lavori di manutenzione mi bloccheranno i servizi e via dicendo.Devo notare che da quando IMB è divenuta VIZZAVi,le cose vanno molto peggio:-Notifica sms una ogni 10 mail quando va bene-motivi inspiegabili che non consentono l'accesso alla mailbox-una grafica che fa cagare oltre che essere pesante!
  • Anonimo scrive:
    Sarà la solita presa per i fondelli
    Volevo dire questo, già Omnitel 2 estati indietro fece un concorso simile a questo, io partecipai avendo la fortuna/sfortuna di vincere un premio, una confezione di cd musicali, beh sono passati 2 anni e io quei cd non li ho ancora visti, ovviamente ho scritto a loro innumerevoli volte senza mai ricevere alcuna risposta.E' più che chiaro che alla Omnitel interessano gli indirizzi email degli utenti e non altro, difatti per diverso tempo fui bombardato di pubblicità Omnitel a non finire !!Traete le vostre conclusioni.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà la solita presa per i fondelli
      - Scritto da: Paolo
      E' più che chiaro che alla Omnitel
      interessano gli indirizzi email degli utenti
      e non altro, difatti per diverso tempo fui
      bombardato di pubblicità Omnitel a non
      finire !!Parrebbe anche a me che sia cosi'!In effetti sul sito si parla di "nuove registrazioni", chi e' gia' registrato da tempo come al solito...
Chiudi i commenti