MasterCard: ecco a voi le transazioni sicure

Con Europay, l'azienda ha lanciato lo standard UCAF, un sistema di sicurezza per le transazioni che secondo MasterCard risolve il problema dei pagamenti online


Milano – Si chiama UCAF il nuovo standard annunciato ieri da MasterCard e Europay International che ambisce a garantire transazioni sicure per il commercio elettronico. L’obiettivo dei pagamenti garantiti in sicurezza è centrale allo sviluppo dell’e-business, un settore che deve riuscire a superare la diffidenza dei consumatori per far esplodere quelle potenzialità che gli esperti di mezzo mondo considerano notevolissime.

Il nuovo standard internazionale UCAF (acronimo di Universal Cardholder Authentication Field) è pensato per far sì che il titolare di una carta di credito che desideri effettuare un acquisto presso un esercente in internet, sfruttando qualsiasi dispositivo (personal computer, cellulare, televisore e via dicendo), si colleghi al sito del negoziante ed inserisca una password di identificazione. A quel punto in automatico la banca che ha rilasciato la carta autentica il titolare e gli fornisce un numero-valore valido per quella transazione. La richiesta di acquisto arriva alla banca dell’esercente che, in tempo reale, controlla presso la banca del consumatore il numero-valore per quella transazione. Se i valori sono gli stessi, la banca del consumatore autorizza la transazione, avendo la certezza dell’identificazione del titolare e quindi
del pagamento.

Secondo MasterCard i vantaggi, oltre all’autenticazione del titolare della carta, comprendono anche il non dover inserire ad ogni acquisto il numero della carta stesso. In più l’implementazione per le banche avrebbe costi molto contenuti.

Lo standard da aprile sarà attivo per le transazioni effettuate con carte MasterCard e con carte Maestro. Nella nota MasterCard ha anche annunciato che la tedesca EURO Kartensysteme è la prima istituzione che si è già attivata per adottare lo standard UCAF.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PASSARE AD SO/SW OPEN SOURCE
    E tutti i parassiti della BSA si dovranno dare all' ippica.Ormai i SO/SW è risaputo che funzionano meglio e sono più sicuri di quelli proprietari.
  • Anonimo scrive:
    Lo sapete perchè .........
    ....La Playstation ha sconfitto l'Ultra64???....per merito della pirateria
  • Anonimo scrive:
    Traduzione di COPYRIGHT
    Ricordo semplicemente che la parola "copyright" si dovrebbe tradurre "diritto di copia" e non "diritto d'autore".Infatti spesso l'autore non piglia un centesimo per il venduto, mentre il distributore fa soldi a palate... anche se accade soprattutto nel campo musicale.
  • Anonimo scrive:
    Viva la BSA, secondo me è un bene...
    Si, è un bene, così una volta per tutte al posto di spendere assurdamente fior di milioni per software discutibile ed insicuro, i vari imprenditori inizino ad utilizzare software OpenSource, con conseguente vantaggio in Prestazioni, Sicurezza, Stabilità etc... (sto' parlando del mercato server, onde evitare commenti riguardante la fascia Desktop... anche se...)Gli ci vuole proprio una bella svegliata.Bye.
  • Anonimo scrive:
    Iniziativa anti-bsa
    Nello spot si fa riferimento a www.bsa.orgEbbene, quando si è connessi a internet basta fare una semplice cosa: aprire il prompt di ms-dos e scrivere:ping -t www.bsa.orgCon un minimo impegno di banda (anche per chi ha una 56k come me) si può far sentire la propria voce.Se lo facciamo in molti un pò di disturbo lo dà e non c'è cambio di dns che tenga...Aderite in massa!
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziativa anti-bsa
      - Scritto da: pieggi
      Nello spot si fa riferimento a www.bsa.org
      Ebbene, quando si è connessi a internet
      basta fare una semplice cosa: aprire il
      prompt di ms-dos e scrivere:
      ping -t www.bsa.org
      Con un minimo impegno di banda (anche per
      chi ha una 56k come me) si può far sentire
      la propria voce.
      Se lo facciamo in molti un pò di disturbo lo
      dà e non c'è cambio di dns che tenga...
      Aderite in massa!Credo che da una 2 Mbit un thread di 30 "ping -s 64000 www.bsa.org" basti a rendere l'idea.Magari lo si tiene attivo per 24 ore tanto per favorire.Bye.
  • Anonimo scrive:
    Testine...
    bravi bravi :)))il bilgheit copia i codici freebsd e sun (che sono gratuiti) e li rivende camuffati, ma non vuole che poi si copino le sue scopiazzature :)))geniale, lui!
  • Anonimo scrive:
    no ai pirati haker
    possibile che questi haker di pirati maledetti vogliano copiare a sbafo il lavoro altrui ?e che ci vogliano fare sopra tutti i soldi che possono alla faccia degli autori originali ?se qualcuno li facesse lavorare e poi non li pagasse ?loro sarebbero contenti e soddisfatti ?"sanguisughe" è l'unica definizione con la quale possono essere identificatitre anni di galera mi sembra una pena troppo mitequesto è un serio problema culturale ed i principali colpevoli sono lo stallato e la sua allegra combriccola che promuovono una vera e propria apologia di reato incitando allo scempioquesti iniqui e biechi individui dei quali potete anche trovare veri esponenti anche in questi forum, possono perseguire questi scopi giustificandosi grazie a quel software FASULLO di PESSIMA QUALITA', di DUBBIA PROVENIENZA, non si sa scritto da chi, che nessuno vuole, e VIRALE perchè viene utilizzato anche per fare i virus, denominato G.P.L.ricordiamoci che copiare il SOFTWARE VERO è SEMPRE REATO!!!pagate la qualità e rifiutate le imitazioniSaluti a tutti quelli in regolaPorgo i miei più sentiti auguri di essere beccati dalla BSA a tutti quelli non in regolail solito integerrimo superMCSE difensore della libertà e della giustizia
    • Anonimo scrive:
      Re: no ai pirati haker
      - Scritto da: MCSE[seguono varie righe di deliranti affermazioni...]--cut--
      ...possono perseguire questi
      scopi giustificandosi grazie a quel software
      FASULLO di PESSIMA QUALITA', di DUBBIA
      PROVENIENZA, non si sa scritto da chi, che
      nessuno vuole, e VIRALE perchè viene
      utilizzato anche per fare i virus,
      denominato G.P.L.L'unica cosa di virale e' la tua superficialita'. Non ho mai visto un condensato di fesserie in una cosi' alta concentrazione.
      ricordiamoci che copiare il SOFTWARE VERO è
      SEMPRE REATO!!!Definisci "software vero", mi pare tu non abbia la benche' minima idea del concetto di software.
      pagate la qualità e rifiutate le imitazioniAppunto, passate al mondo opensource.
      Saluti a tutti quelli in regola
      Porgo i miei più sentiti auguri di essere
      beccati dalla BSA a tutti quelli non in
      regolaMi sembra di stare a sentire un invasato dell'ufficio ricatti canone-rai :)))
      il solito integerrimo superMCSE difensore
      della libertà e della giustiziaLiberta'? Quale? Quella che bill gates ti impone costringendoti ad aggiornare ogni anno il suo software perche' incompatibile con le versioni precedenti?Contento tu...
      • Anonimo scrive:
        Re: no ai pirati haker
        - Scritto da: BeRToZ
        - Scritto da: MCSE
        [seguono varie righe di deliranti
        affermazioni...]
        --cut--
        L'unica cosa di virale e' la tua
        superficialita'. Non ho mai visto un
        condensato di fesserie in una cosi' alta
        concentrazione.
        --ricut--andiamo, era sicuramente una presa in girospero......
        • Anonimo scrive:
          Re: no ai pirati haker
          non male: ne ho presi 4 di cui uno extra: ed avendo avvertito nelle precedenti settimane che sono un trollperò su questo ne ho presi addirittura 7 (e qualcuno eccezionale, peccato che PI mi abbia censurato ...):http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=161860&disc=1cmq presto smetterò ... il gioco è bello quando dura poco (e questo stà durando da un paio di settimane);-)
    • Anonimo scrive:
      Re: no ai pirati haker
      bwahahahaahahahah punto informatico sta' diventando un ritrovo di troll e casi clinici di tutti i tipi.
    • Anonimo scrive:
      Re: no ai pirati haker
      Cos'è, un gioco ?
    • Anonimo scrive:
      Re: no ai pirati haker
      ..... Ma secondo me tu sei un essere senza forma addomesticato e nutrito da una mente malvagia...Ti dico solo una cosa .... prima di dire cazzate sugli Hacker studiati almeno come si scrive la parola HACKER e poi.... evita di parlarne perchè non avresti niente di corretto da direCiao e Buon Acquisto...
    • Anonimo scrive:
      Re: no ai pirati haker

      pagate la qualità e rifiutate le imitazioniMa perfavore, tu lavori per la microsoft?Quale qualità, tu sei un'ignorante utente informatico molto poco informato, tu sei 1 di quelli che se viene un tecnico informatico della microsoft con una vacca in valigia e ti dice che è attualmente il miglior webserver tu gli credi compri la vacca che muggisce e gli sganci tutti i soldi che pretende, tipo il supporto tecnico ms che è a pagamentoe spara cacate a non finire, hai il cervello bacato come il kernel di win
  • Anonimo scrive:
    La legge ti tutela?
    ... mi sa tanto che la legge tutela i più forti. Infatti se andiamo ad analizzare che tipo di giustizia punisce la pirateria... bhè in fondo in fondo notiamo che punisce chi è contrario al monopolio di Bill Gates. ... Ma avete notato che leggi stanno uscendo in America?? Ergastolo per i Crackers!! Condanne penali anche a chi si duplica un CD audio e via dicendo!!!Sembra tanto di essere al medio evo quando i prepotenti passavano e con le forza a risquotere le più fantasiose tasse e condannando alla miseria il popolo. Ma vi immagginate il ragazzo (geniaccio) che ha decriptato l'algoritmo che protegge i DVD (e che ha voluto dire al mondo: "che deficienti... guarda con che facilità si sproteggono questi supporti!) in cella assieme ad uno stupratore o un pluriomicida?
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge ti tutela?
      - Scritto da: BSA Boy
      ... mi sa tanto che la legge tutela i più
      forti. Infatti se andiamo ad analizzare che
      tipo di giustizia punisce la pirateria...
      bhè in fondo in fondo notiamo che punisce
      chi è contrario al monopolio di Bill Gates.
      ... Ma avete notato che leggi stanno uscendo
      in America?? Ergastolo per i Crackers!!
      Condanne penali anche a chi si duplica un CD
      audio e via dicendo!!!Forse conviene ammazzare i finanzieri che vengono a controllare se il software e' regolare... danno molto meno...se poi si invoca l'infermita' mentale...
      Sembra tanto di essere al medio evo quando i
      prepotenti passavano e con le forza a
      risquotere le più fantasiose tasse e
      condannando alla miseria il popolo. Ma vi
      immagginate il ragazzo (geniaccio) che ha
      decriptato l'algoritmo che protegge i DVD (e
      che ha voluto dire al mondo: "che
      deficienti... guarda con che facilità si
      sproteggono questi supporti!) in cella
      assieme ad uno stupratore o un pluriomicida?
  • Anonimo scrive:
    Copiare illegalmente?!?

    " [...] copiare illegalmente il software per la tua azienda è un reato"Ma che trovata è?!?Qualsiasi frase detta così è vera!E' come una condizione di uscita da un ciclo for che non si verificherà mai! ;-)Allora io dico:"starnutire illegalmente è un reato"ed ho ragione! Ovvio no? Basta dire "illegalmente"...Frasi come questa sono fatte per spostare il centro di attenzione degli allocchi dal vero problema (definire cosa indica "illegalmente") ad un falso problema (il fatto che è "reato").Ma scusa, se tu mi metti una tassa, perché devi farci la pubblicità? E' una tassa no? Non è che mi dai l'opzione di comprare o no un bene, tu me la imponi la tassa! E ci fai la pubblicità...Mi sembra quella ridicola pubblicità del canone RAI... Che è una tassa... pubblicizzata!Mah...
  • Anonimo scrive:
    Forse non tutti sanno che......
    BSA e Bill Gates sono la stessa cosa..... un po come l'ONU e l'America ... o Berlusconi e Mediaset
  • Anonimo scrive:
    BSA..... una malattia mortale
    Che diferenza c'è tra BSA e BSE... bhè forse poca tutte e due ti rendono un "vegetale"
  • Anonimo scrive:
    Bill Gates, lacrime di un pirata pentito
    Masse di gente ignorante che vedeinternet da poco IGNORA che Bill Gates ha cominciatodistribuendo copie pirata dell'MS DOS(l'aveva scritto un altro programmatore,che ha venduto i diritti a Billper un piatto di lenticche,prendendolo nel didietro alla grande)per poi ricattare le software houseottenendo in cambio la "regolarizzazione"delle loro licenzeSe la BSA si fosse fatta sentire primai negozianti avrebbero messolinux, la gente pur di non pagaresi sarebbe imparata linux moltoprima...il linux sembra difficile, ma le stessepersone incapaci ed inetti ad utilizzareun antivirus poi sono prontissime adimparare le 1500 funzioni del loro cellulare,o a scovare i vari sistemi per scaricarei filmati porno...La gente non sa perche` non vuole sapere.IGNORANTI IGNORANTI IGNORANTI Pino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    No al diritto d'autore
    Basta con il diritto d'autore, per un mondo più vivibile
    • Anonimo scrive:
      Re: No al diritto d'autore
      - Scritto da: Emanuele polidoro
      Basta con il diritto d'autore, per un mondo
      più vivibileMa non dire cagate va'. Cosa c'entra il diritto d'autore con le licenze? Dai torna a studiare che è meglio.E io sono l'AntiCri...ehm l'AntiM$ (anzi anti monopolisti del miei maroni)
    • Anonimo scrive:
      Re: No al diritto d'autore
      Perfettamente d'accordo.Trattasi di rottame della storia che oramai ha fatto il suo tempo. E' necessario un drastico ridimensionamento di tale 'diritto' che, oltretutto, ha conseguenze vergognose in campi decisamente più importanti quali, per esempio, quello farmaceutico.
      • Anonimo scrive:
        Re: No al diritto d'autore
        in questo caso si dovrebbe andare a lavorare, mica come oggi...fino a quando tutto sara guidato dalla sete di denaro invece dal desiderio di migliorare se stessi e il mondo, non cambiera niente...
        Perfettamente d'accordo.
        Trattasi di rottame della storia che oramai
        ha fatto il suo tempo. E' necessario un
        drastico ridimensionamento di tale 'diritto'
        che, oltretutto, ha conseguenze vergognose
        in campi decisamente più importanti quali,
        per esempio, quello farmaceutico.
      • Anonimo scrive:
        Re: No al diritto d'autore
        Precisazione.Diritto d'autore, brevetti, licenze d'uso e quant'altro riconducibile o derivante dal concetto distorto di proprietà intellettuale, così come è inteso commercialmente.Questo è il rottame della storia.
  • Anonimo scrive:
    Utilizzare software M$ e' un reato
    Se tieni alla tua azienda non usare softwareprotetto da copyright non entrare nel tunnelsenza uscita pieno di fix patch e versioni rimaneggiate. Utilizza software opensource o freeSpot della ABSAssociazione Buon software
  • Anonimo scrive:
    attenzione: responsabili IT o responsabili amm.?
    signori, è reponsabile il rappresentante legale dell'azienda (il direttore, il proprietario) oppure il responsabile IT (information technology) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: attenzione: responsabili IT o responsabili amm.?
      Secondo la legge sono TUTTI responsabili, anche la segretaria che scrive lettere usando un Word pirata non installato da lei.In teoria dovrebbe denunciare il proprio datore di lavoro.Ma PRIMA trovarsi un altro lavoro...
  • Anonimo scrive:
    STRALOL!!!!!!!!!!
    Chi ha software pirata lo sa e di sicuro non va a dirlo a loro....qua gatta ci cova ghgghhghghgh.....
  • Anonimo scrive:
    tra le righe...
    ...ammettono che esiste anche la copia legale: infatti stavolta scrivono:"copiare illegalmente il software per la tua azienda è un reato"chissa' quando lo ammetteranno pubblicamente... mai dato che dietro c'e' zio Billl'ho gia' detto piu' volte e lo ripeto: il miglior modo per commbattere la pirateria e' usare software liberoQuest'ultimo e' liberamente utilizzabile, copiabile, modificabile, ecc...
    • Anonimo scrive:
      Occorrerebbe che...
      - Scritto da: Marina
      ...ammettono che esiste anche la copia
      legale: infatti stavolta scrivono:
      "copiare illegalmente il software per la tua
      azienda è un reato"
      l'ho gia' detto piu' volte e lo ripeto: il
      miglior modo per commbattere la pirateria e'
      usare software liberoInfatti, cio' che si ammette tra le righe riguarda proprio questo tipo di software (Free, OpenS. GPL GNU ecc. ecc.).Pero' non lo dicono esplicitamente perche' farebbero pubblicita' ad un temibile concorrente.Occorrerebbe che associazioni che si occupano di questo SW promuovessero campagne di informazione tra la gente...
Chiudi i commenti