MDC: chiarezza sulla crisi Elitel

L'associazione esorta gli utenti ad avviare l'iter necessario ad ottenere il risarcimento dei danni derivanti dal taglio delle linee e chiede all'operatore e all'incumbent di chiarire le rispettive responsabilità

Roma – In assenza di pronunciamenti ufficiali da parte del Tribunale , ai clienti Elitel non resta che interessarsi presso un operatore alternativo che li possa riconnettere al mondo o attendere le evoluzioni degli eventi. Nel frattempo si esprimono le associazioni dei consumatori, come MDC , che suggerisce all’utenza di chiedere il risarcimento dei danni subiti finora.

“Di fronte alle drammatiche notizie inerenti la situazione societaria della Elitel – dichiara l’associazione – non possiamo più attendere ulteriori provvedimenti da parte dell’ Agcom dimostratisi velleitari. A questo punto in mancanza di indennizzi agli utenti vittime del distacco improvviso della linea, inviteremo i 250mila clienti coinvolti all’avvio delle procedure di conciliazione e successivamente ad azioni giudiziarie per il risarcimento dei danni”.

“Il Movimento Difesa del Cittadino – continua l’associazione – invita formalmente la Elitel e la Telecom a chiarire le rispettive responsabilità relativamente alla rilevante morosità a seguito della quale vi è stato il distacco generalizzato della linea telefonica a danno dei clienti Elitel”.

La richiesta di risarcimento danni è un provvedimento legittimo, ma l’utente non deve illudersi di ottenere soddisfazione in breve (o lungo) tempo. Per Elitel c’è ora la prospettiva di accedere alla procedura concorsuale dell’amministrazione straordinaria, ma qualora questa possibilità non le venga concessa si profila concretamente il rischio del fallimento. E questo potrebbe implicare tempi lunghi per la possibile soddisfazione dei crediti e degli impegni pendenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antonio scrive:
    rimodulazione delle tariffe
    Vero, revochiamo le licenze anche a tre.Ero cliente di wind e sono passato a 3 poichè dicevano che la loro tariffa era la mogliore e non ci sarebbero state rimodulazioni, quindi sono passato a wind e dopo 3 mesi mi arriva un messaggio dicendo che dal 1 settembre la mia tarifa super3 cambierà aumentando da 10 a 12 cent al minuto, scatto alla risposta da 15 a 16 cent, l'autoricarica da 10 cent a 5 al minnuto ditemi voi!!Ho un telefono in comodato d'uso pagato 349 euro e se voglio recedere il contratto per questo motivo devo restituire il telefono in parte mio e versare una penale di circa 250 euro ditemi voi.Sono tutti uguali non c'è niente da fare e poi le licenze non le ritireranno mai ma nemmeno se lo vedo.Abbasso i gestori telefonici senza distinzione, non abbiamo potere alcuno purtroppo!
  • Mirko Zago scrive:
    Wind mi mette a tacere
    Buongiorno, sono il webmaster di uno dei siti/blog che maggiormente si è occupato del caso delle rimodulazioni Wind (http://addiowind.altervista.org).Il sito si occupava di tematiche relative a rimodulazioni, truffe telefoniche con particolare attenzione a Wind (ma anche con segnalazioni e notizie relative ad altre compagnie).Da quando Wind ha visto nel sito una minaccia per la loro immagine, ha provveduto a intimare Altervista (il mio attuale provider) a mettere il sito offline. Visitando la homepage appare infatti un messaggio con cui Altervista provvede a oscurare il sito su intimazione di Wind...Credendo ancora nel diritto di pensiero e di parola mi sento profondamente offeso per l'accaduto e vorrei chiederVi la vostra collaborazione per portare alla luce questo fatto. Il blog che gestivo era piccolo, ma pian piano stava registrando un forte aumento di visite e contatti...proprio sul più bello Wind, violando per l'ennesima volta la mia libertà di scrivere ciò che penso e condividerlo con altri utenti, ha ben pensato di imbavagliarmi la bocca!Chiedo umilmente anche il Vostro Aiuto!http://addiowind.altervista.org
  • ZipGenius scrive:
    Faccio l'avvocato del diavolo
    Ultimamente il Codacons si muove soprattutto perché si parli della propria attività e chiedere la revoca della licenza di Wind, soltanto perché il presidente Sawiris ha esercitato il sacrosanto diritto fondamentale della libertà d'opinione )Art. 21 Costituzione, per chi non lo ricordasse), è una c...ta colossale.In Italia siamo in 57 milioni (circa) a lamentarci delle tasse (predisposte da provvedimenti normativi, esattamente come il Decreto Versani): se applichiamo la logica della richiesta del Codacons contro Wind, a tutti noi dovrebbero dunque togliere la cittadinanza... O mi sbaglio?Un po' di serietà per favore! E' giusto che si prendano provvedimenti contro Wind, ma estremizzare in questa maniera non lo fanno nemmeno nei paesi a regime dittatoriale.Sawiris di colpe ne ha, e soprattutto è colpevole di essere un mero proprietario e non anche un dirigente; fosse un po' più presente in azienda, molte cose si raddrizzerebbero sicuramente.
  • italiano scrive:
    cazzate.....
    non si farà una benemerita mazza come al solito e lo prenderemo sempre li'.....
  • aaa scrive:
    Giusto!
    Se Sawiris vuole risparmiare sui costi ci risparmi la pubblicità dei 3 deficenti e NON aumenti le tariffe con scuse BANALI!!! :@
  • Miao scrive:
    Non credo in niente...
    Finalmente qualcuno si muove contro le rimodulazioni. E verso la Tre quando si comincia? Sinceramente però conoscendo ormai come vanno le cose in l'Italia penso che cadrà tutto nell'oblio e le tariffe resteranno tali. L'uso del cellulare piano piano tornerà al lusso di una volta. Infatti io ormai telefono/messaggio sempre di meno... di meno. L'aumento tariffario è piccolo ma in un mese o in un anno non è indifferente. Le compagnie non capiscono che avrà effetti disastrosi su come si vedrà l'uso del cellulare: si tirerà avanti solo con le stupide promozioni all'interno di uno stesso operatore. E basterà come entrate? Bah...
  • Ge! scrive:
    Mi sembra anke giusto!
    Certo che ci deve essere la revoca della licenza, non è che uno arriva (Sawiris) e da la colpa ad una legge per aumentare i propri guadagni! Vabbè che siamo in Italia, dove fatta la legge si trova il metodo per raggirarla, ma così non si fa. Monito anche per 3.
  • ottomano scrive:
    A questo punto revochiamola anche a Tre
    Visto che stanno rimodulando tutte le tariffe, mi sembra giusto chiedere la revoca della licenza anche a Tre.Ma tanto non revocheranno nulla :(bye
    • unHandledEx ception scrive:
      Re: A questo punto revochiamola anche a Tre
      Rimodulare????? Perchè da quando i politici ci ha propinato la ca***ta del "rimodulare la pressione fiscale" tutti hanno paura di dire la ben più corretta parola "aumento"? I prezzi aumentano, le tasse aumentano, la 3 e la Wind hanno aumentato le tariffe.
Chiudi i commenti