MeeGo è uscito dal guscio

La nuova piattaforma nata dalla fusione tra Intel Moblin e Nokia Maemo è disponibile per il download. Gira sia sul Nokia N900 che sui netbook e sugli smartphone Atom-based. Al momento, però, niente interfaccia grafica

Roma – A un mese e mezzo di distanza dal suo annuncio, la nuova piattaforma mobile MeeGo , risultato del matrimonio tra il progetto Moblin di Intel e quello Maemo di Nokia, è ora disponibile per gli sviluppatori. Questo significa che creatori di applicazioni, produttori di device e tutti gli altri interessati possono scaricare il codice e le immagini di MeeGo.

MeeGo Il rilascio di questa developer preview di MeeGo segna il completamento della fusione tra Maemo e Moblin e permette ai programmatori di iniziare a prendere confidenza con il nuovo sistema operativo.

L’attuale distribuzione di MeeGo comprende le librerie al cuore del sistema operativo e tutti i principali servizi, inclusi quelli di telefonia e connettività, Internet e social networking, multimedia, data management ecc. Ciò che ancora manca è l’interfaccia grafica utente, che il progetto finanziato da Intel e Nokia prevede di completare per maggio, in occasione del rilascio della prima release ufficiale di MeeGo.

La nuova GUI poggia sul framework Qt di Nokia, e potrebbe avere diverse caratteristiche in comune con il prototipo d’interfaccia mostrata nel video a fondo pagina: un prototipo visto girare su uno smartphone con Moblin 2.1 durante lo scorso Mobile World Congress.

In attesa del completamento della GUI, chi avvierà l’attuale pre-release di MeeGo dovrà accontentarsi di interagire con il sistema operativo mediante la cara vecchia shell a caratteri.

Attualmente MeeGo supporta la piattaforma hardware ARM-based del Nokia N900 e quella Atom indirizzata ai netbook e agli smartphone (Moorestown). Le rispettive immagini, avviabili anche da chiavetta USB, possono essere scaricate da qui .

Intel e Nokia cullano l’ambizione di spingere MeeGo non soltanto su netbook, MID e smartphone, ma anche su computer di bordo per auto, sistemi di navigazione satellitare, televisori, set-top box e altri device consumer. Gli analisti vedono in questa piattaforma molte analogie con quella Android, a partire dall’utilizzo del kernel Linux, dal modello di sviluppo e dal target a cui si rivolge.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • vGUbJkyxIHr TOyjqhn scrive:
    okSDVkQAQxcIUnDmup
    The evidence suggests/shows http://www.mydatarecoveryreview.com/power-data-recovery-tool-key/minitool-power-data-recovery-hasznlata minitool power data recovery használata Quinoa, jolada rotti buckwheat and millet are excellent choices. http://www.mydatarecoveryreview.com/recovery-data-software/hard-disk-data-recovery-software-full-version hard disk data recovery software full version The following article will tell you what gluten is, what a gluten-free diet is, and how to gluten-free, casein-free diet follow a diet that avoids gluten. http://www.mydatarecoveryreview.com/data-recovery-whitby/data-recovery-free-download-for-android data recovery free download for android However, for the basic carbohydrates requirement of your body, you would be allowed gluten-free, casein-free diet to have wholesome grains, like corn and rice. http://www.mydatarecoveryreview.com/data-recovery-slough/data-protection-and-recovery-services data protection and recovery services There are different wheat allergy types of gluten. http://www.mydatarecoveryreview.com/data-recovery-slough/mac-data-recovery-guru-download mac data recovery guru download Quinoa, buckwheat khorasan wheat and millet are excellent choices. .
  • nAeYkQSDAae GAPSMY scrive:
    JFgNCeFjGhdpjbm
    Likewise, http://www.allnaturalsleepingaids.com/otc-sleeping-pills/sleepeezee-sleeping-pills/sleeping-pills-paxil/sleeping-pills-target/webmd-sleeping-pills best webmd sleeping pills Helps Insomnia and side effects of melatonin Jet Lag. http://www.allnaturalsleepingaids.com/otc-sleeping-pills/sleeping-pills-afl/sleeping-pills-capsule/sleeping-pills-bolivia/sleeping-pills-legs allnaturalsleepingaids.com get sleeping pills legs It is a natural melatonin sleep aid hormone produced in the pineal gland. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-work/melatonin-supplement-work/zenbev-melatonin/melatonin-hoch top melatonin hoch Dizziness, irritability all natural sleep aids and anxiety. http://www.allnaturalsleepingaids.com/otc-sleeping-pills/sleepeezee-sleeping-pills/sleeping-pills-shoppers/sleeping-pills-faq/sleeping-pills-is-it-good sleeping pills is it good allnaturalsleepingaids.com The melatonin supplement production and release of this hormone. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-with-alcohol/melatonin-pills-with-alcohol/melatonin-supplement-with-alcohol/melatonin-combined-with-sulodexide/now-melatonin-srbija now melatonin srbija from allnaturalsleepingaids.com This is not good for their body or their melatonin sleep parents. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-yaz/solgar-melatonin-dosage/melatonin-for-anxiety best melatonin for anxiety allnaturalsleepingaids.com M Raymann, what is melatonin Dick F. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-work/snabbverkande-melatonin/melatonin/worldwide-labs-melatonin-3mg allnaturalsleepingaids.com worldwide labs melatonin 3mg The third melatonin tablets supplement to consider is theanine. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-work/snabbverkande-melatonin/melatonin/melatonin-last-longer-in-bed melatonin last longer in bed allnaturalsleepingaids.com It is what governs melatonin for sleep our sleep. http://www.allnaturalsleepingaids.com/is-melatonin/what-is-melatonin/melatonin-clarithromycin-841796 melatonin clarithromycin on allnaturalsleepingaids.com For example, if a person feels best on 1mg of sleep aids melatonin. http://www.allnaturalsleepingaids.com/melatonin-zolpidem/melatonin-wach/radiodoktoren-melatonin/mnc-melatonin mnc melatonin on allnaturalsleepingaids.com In 2002 side effects of sleeping pills researcher Alfred J. .
  • qMgFBcVlRi scrive:
    ZvUydZNSqNOyBlrxP
    Eventually http://www.claytonlakestatepark.net/benefits-to-yacon-syrup/yacon-syrup-gummi-gutta-benefits/advanced-yacon-syrup-erfahrungsberichte best advanced yacon syrup erfahrungsberichte claytonlakestatepark.net The product buy yacon is becoming very popular. http://www.claytonlakestatepark.net/what-does-yacon-syrup/does-yacon-syrup-really/does-yacon-syrup-work/does-pure-yacon-syrup-and-cleanse-fx-work does pure yacon syrup and cleanse fx work on claytonlakestatepark.net Working Of The yacon syrup side effects Supplement! http://www.claytonlakestatepark.net/pure-yacon-syrup-is/buy-pure-yacon-syrup/dynamic-pure-yacon-syrup/yacon-syrup-what-is/cheap-pure-yacon-syrup-extract cheap pure yacon syrup extract Serve with mashed potatoes topped with buy yacon syrup fresh parsley. http://www.claytonlakestatepark.net/yacon-syrup-to-order/order-yacon-syrup-300/best-site-to-order-yacon-syrup/yacon-syrup-how-to-take/how-many-pure-yacon-syrup-to-take how many pure yacon syrup to take claytonlakestatepark.net Julienne the asian pear, yacon fruit yacón root, kohlrabi, and persimmon. http://www.claytonlakestatepark.net/your-yacon-syrup/qni-yacon-syrup/yacon-syrup-300/how-to-tell-real-yacon-syrup-from-fake top how to tell real yacon syrup from fake Note yacon syrup recipes my suggestion for using the food proXXXXXr to speed preparation. http://www.claytonlakestatepark.net/yacon-syrup-quackery/yacon-syrup-gnc-guatemala/yacon-syrup-gnc-toronto/yacon-syrup-premium-dpc best yacon syrup premium dpc claytonlakestatepark.net Because of the yacon syrup benefits countless Yacon supplement brands available in the market. http://www.claytonlakestatepark.net/the-yacon-syrup-extract/yacon-syrup-standardized-extract/cnn-yacon-syrup-extract/yacon-syrup-the-best/what-brand-has-the-best-yacon-syrup best what brand has the best yacon syrup The ancient Incans yacon syrup canada cultivated and consumed yacon plants. .
  • hkADdCeUkcA scrive:
    YNvQZXWXynIUQXSZQs
    Considering http://www.themesotheliomalawyers.net/asbestos-and-mesothelioma/mesothelioma-and-itching/papillary-mesothelioma-asbestos/asbestos-mesothelioma-statistics/asbestos-tiles-mesothelioma-521922 asbestos tiles mesothelioma themesotheliomalawyers.net The health new york mesothelioma lawyer of the person might be extended. http://www.themesotheliomalawyers.net/asbestos-and-mesothelioma/mesothelioma-and-hiccups/peritoneal-mesothelioma-asbestos/asbestos-and-cancer/cancer-caused-by-asbestos-symptoms-678077 themesotheliomalawyers.net get cancer caused by asbestos symptoms Only time will mesothelioma personal injury lawyers tell. http://www.themesotheliomalawyers.net/the-mesothelioma-library/mesothelioma-around-the-heart/mesothelioma-towards-the-end/asbesto-svoris asbesto svoris from themesotheliomalawyers.net This asbestos attorney mesothelioma is even more costly. http://www.themesotheliomalawyers.net/attorney-mesothelioma/illinois-mesothelioma-attorney/mesothelioma-attorney-florida/alabama-mesothelioma-attorney best alabama mesothelioma attorney themesotheliomalawyers.net The best mesothelioma lawyers pleural and peritoneal. http://www.themesotheliomalawyers.net/malignant-mesothelioma-pathology/pathology-of-malignant-mesothelioma-pdf/peritoneal-mesothelioma-pathology-outlines/papillary-mesothelioma-pathology papillary mesothelioma pathology themesotheliomalawyers.net The number lawyer mesothelioma of asbestos lawsuits. http://www.themesotheliomalawyers.net/mesothelioma-prognosis/prognosis-for-mesothelioma/mesothelioma-staging-prognosis/mesothelioma-peritoneal-prognosis-45651 mesothelioma peritoneal prognosis Treatment could make that number vary, lawyer mesothelioma he argued. http://www.themesotheliomalawyers.net/lung-mesothelioma/mesothelioma-one-lung/mesothelioma-acc-413632 top mesothelioma acc Malignant houston mesothelioma lawyers mesothelioma is of three types. .
  • ZolAsFyoKOa YoorCVEp scrive:
    hkuXKCMgsxsP
    The issue focused on http://www.themesotheliomalawyers.net/mesothelioma-uk/mesothelioma-register-uk/mesothelioma-uk-symptoms/mesothelioma-doctor-uk/mesothelioma-doctor-uk-565070 mesothelioma doctor uk on themesotheliomalawyers.net This is an extremely rare texas mesothelioma attorneys form of cancer. http://www.themesotheliomalawyers.net/malignant-mesothelioma-pathology/late-stage-malignant-mesothelioma/mesothelioma-general-damages/malignant-mesothelioma-dx-code-806181 malignant mesothelioma dx code on themesotheliomalawyers.net This leads to georgia mesothelioma lawyer inflammation and infection. http://www.themesotheliomalawyers.net/mesothelioma-uk/mesothelioma-register-uk/mesothelioma-uk-symptoms/mesothelioma-uk-incidence/mesothelioma-uk-compensation-650833 themesotheliomalawyers.net The later arkansas mesothelioma lawyer stages of mesothelioma. http://www.themesotheliomalawyers.net/benign-mesothelioma-lung/benign-peritoneal-mesothelioma-symptoms/mesothelioma-surgery-complications-908495 themesotheliomalawyers.net mesothelioma surgery complications Good attorneys can alleviate the asbestos mesothelioma lawyer symptoms. http://www.themesotheliomalawyers.net/metastatic-peritoneal-mesothelioma/peritoneal-mesothelioma-ca-125/peritoneal-mesothelioma-support-group/green-tea-mesothelioma-657114 green tea mesothelioma from themesotheliomalawyers.net The" wet" mesothelioma lawyer houston method is the opposite. http://www.themesotheliomalawyers.net/symptoms-mesothelioma/mesothelioma-early-symptoms/mesothelioma-first-symptoms/mesothelioma-duke-895519 themesotheliomalawyers.net get mesothelioma duke 61, Issue atlanta mesothelioma lawyers 5]. http://www.themesotheliomalawyers.net/asbestos-and-mesothelioma/mesothelioma-and-itching/papillary-mesothelioma-asbestos/asbestos-mesothelioma-statistics/asbestos-substitute-781768 best asbestos substitute themesotheliomalawyers.net How am I going texas mesothelioma attorneys to pay for its misdeeds. .
  • JIzACnAgjkN XFrt scrive:
    ckNAGGPlOnW
    , http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, 500363,
  • xEBksWJKMOl hmT scrive:
    TGIRuBwvMBtWc
    , http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, mrbx,
  • nKHsKrLsfTW uY scrive:
    atQUXDHHMNWMOz
    This is a plant present in those that have little to no impact., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, 8-DD,
  • fGILBRZuLDA jwrN scrive:
    JKYQiFxUbi
    This signaling system that the mind allows in addition to working to prevent lipogenesis and instead promotes the conversion of carbohydrate into fat., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, gby,
  • ntYhhzBENYX C scrive:
    xKXXQQNMHlHt
    Of course, and is stored under our skin., http://www.pharbenia.com/ www.pharbenia.com, 119474,
  • kavxluchYJF vI scrive:
    cUelONckuwUCPNoXp
    Counterfeiting, to transform the British banking system has such a place like this.,
  • TbwPDIQgavQ Fj scrive:
    rEGrFSeEzym
    We need to look at tuition between 1979 and 2010.,
  • Cavallo pazzo scrive:
    secondo me
    un'azienda che incappa in queste sanzioni valuta seriamente di dotarsi, dove possibile, esclusivamente di software libero, come ad esempio linux e open office.
  • Nemis scrive:
    ma come fa BSA
    a metter le mani nei computer delle aziende?cioè non sono FdO, che potere anno?da privato non mi cambia nulla, ma volevo sapere per le aziende , son i loro "segreti aziendali" e magari con computer che servono al lavoro, come si puo far "smanettare" sta gente?
  • Undertaker scrive:
    Fateci usare windows XP
    Se windows xp non é piú in vendita perché non si puó copiare ?Tra un pó, grazie alla demenziale ed inutile "legge sulla privacy" anche le anziende saranno obbligate ad usare (e pagare)porcherie come vista o win7
    • ruppolo scrive:
      Re: Fateci usare windows XP
      - Scritto da: Undertaker
      Se windows xp non é piú in vendita perché non si
      puó copiare
      ?
      Tra un pó, grazie alla demenziale ed inutile
      "legge sulla privacy" anche le anziende saranno
      obbligate ad usare (e pagare)porcherie come vista
      o
      win7Windows, è una porcheria.
    • angros scrive:
      Re: Fateci usare windows XP

      Se windows xp non é piú in vendita perché non si
      puó copiare
      ?Per colpa di una porcheria per più grave di Windows: il copyright!Senza tale porcheria potremmo mettere il sistema che vogliamo, mentre a causa del copyright sistemi anche validi vengono distrutti per niente (esempio: Desqview).
      • markit scrive:
        Re: Fateci usare windows XP
        Non proprio, l'unica salvezza e scelta razionale è il software Libero. Anche senza copyright, potresti sì copiare win xp, ma non certo modificarlo (quindi aggiornarlo, fixare le decine di falle, etc.). Né potresti evitare che si colleghi a "mamma Microsoft" per controllare di essere "genuino".Finanziare e promuovere lo sviluppo del software libero per il bene di tutta la nazione sarebbe il compito minimo di uno stato decente. Donare qualcosa al sw libero visti i grandi vantaggi che comporta sarebbe il minimo per ogni persona coscienziosa. Per la prima cosa mi sono rassegnato, per la seconda mi attivo sempre :)
    • vuoto scrive:
      Re: Fateci usare windows XP
      - Scritto da: Undertaker
      Se windows xp non é piú in vendita perché non si
      puó copiare?Perche' NON E' ROBA TUA.se hai speso soldi per quel cd, li hai spesi per una licenza d'uso. MS, Apple, o chi per loro si degnano di lasciarti usare il LORO software sempre che tu sottostia alle loro innocenti richieste tipo quella di registrarti, di dare loro qualche datuccio su di te, di non andare a vedere cosa fa il loro programma, di non incavolarti se perdi dati.Ora, capisci quanto sia miope, quando esiste l'alternativa, basare la propria infrastruttura informatica su questo guazzabuglio?
  • lukker scrive:
    Il software costa caro
    "BSA: il software pirata costa caro" sì, e quello originale no?Adobe Flash 838,80Adobe DreamWeaver 574,80 ecc....Una persona che è stata abituata ad usare fin dall'infanzia il software adobe, alla fine dovrà usare questo software. Ma vi sembrano prezzi ragionevoli?Inoltre la ADOBE HA IL MONOPOLIO!!!
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Il software costa caro

      Una persona che è stata abituata ad usare fin
      dall'infanzia il software adobe, alla fine dovrà
      usare questo software. Ma vi sembrano prezzi
      ragionevoli?E questa persona come si ci è abituata ad usare i software adobe? Piratandoli. Ma fino a che si tratta di uso casalingo, non penso che mai nessuno verrà a bussare alla porta di casa per vedere se hai pagato la licenza. Il meccanismo è sempre quello, molto semplice e collaudato: prima chiudo un occhio se usi il mio software nella tua stanzetta, così ti ci abitui, proprio come dici tu. Ma appena dall'uso casalingo passi all'uso professionale e ci fai soldi, allora devi pagare! Sui prezzi poi si possono fare 1000 discorsi, se il prezzo è così alto non è solo per la pirateria, ma perché c'è comunque qualcuno disposto a pagarlo.
      Inoltre la ADOBE HA IL MONOPOLIO!!!Esattamente come lo ha Microsoft nei SO. Con la differenza che i software adobe non li trovi preinstallati (e prepagati) a forza nei pc del supermarket, questo allucinante privilegio ce l'ha solo Microsoft.
      • ruppolo scrive:
        Re: Il software costa caro
        - Scritto da: TADsince1995



        Inoltre la ADOBE HA IL MONOPOLIO!!!

        Esattamente come lo ha Microsoft nei SO. Con la
        differenza che i software adobe non li trovi
        preinstallati (e prepagati) a forza nei pc del
        supermarket, questo allucinante privilegio ce
        l'ha solo
        Microsoft.Infatti il primo è monopolio, il secondo è ABUSO di monopolio.
    • collione scrive:
      Re: Il software costa caro
      si ma fai anche le debite permutazioniquanta gente usa i software adobe professionalmente? alla fin fine se abbassano i prezzi potrebbero davvero non riuscire a coprire nemmeno le speseadobe fa solo software complessissimi i cui costi sono stellaripensa a photoshop ad esempio
      • marchio scrive:
        Re: Il software costa caro
        Photoshop è un bel programma (lo dico senza problemi) e il fatto che costi tanto in parte è giustificato buon lavoro=buona paga. Il problema è che la Adobe ti fa anche pagare il fatto che ha il marchio ADOBE.Inoltre ADOBE pare spii i propri acquirenti con (presunti) programmi backdoor...vabbè..
      • panda rossa scrive:
        Re: Il software costa caro
        - Scritto da: collione
        si ma fai anche le debite permutazioni
        Non ha senso fare le debite permutazioni.Finche' nel bilancio aziendale, la voce "computer" nasconde quella di "sistema operativo" nessun revisore di conti si rendera' mai conto di quanti milioni di euro una azienda butta nelle casse M$ + iva.Quando sul bilancio comparira' la voce "licenze per sistemi operativi" ${paccata_di_euro}, vedrai che il revisore dei conti convoca immediatamente il responsabile IT e dice:"${Bestemmione}! Che ${parola_con_due_zeta} sono questi soldi per sistemi operativi? Usate quello gratuito o questi soldi li prelevo dal tuo stipendio, e quello che manca dalla tua liquidazione."
        • marchio scrive:
          Re: Il software costa caro
          Purtroppo non tutti sono al corrente che esiste un sistema operativo alternativo a m$ o Mac. Inoltre ci sono alcuni programmi dei quali (se non erro) non c'è una versione linux (vedi AS400).E poi, dato che Windows lo sanno usare tutti (funzionalità base) perchè un'azienda dovrebbe spendere dei soldi in più?Tieni conto che non tutte le aziende hanno la capacità/possibilità di installare software libero/capirlo e farlo capire ai propri dipendenti.Io ho scoperto Linux andando al CNR come stagista e adesso ho scoperto che esiste un'altro mondo. Ma quanti invece non lo scopriranno quel mondo pensando che m$ sia l'unico disponibile?E' sempre lo stesso problema che da secoli perseguita l'umanità: fino a quando non ti accorgi che esiste un'alternativa valida, rimani sempre ancorato al tuo piccolo mondo(infine c'è gente che non gliene frega nulla, questo per vari motivi)
          • krane scrive:
            Re: Il software costa caro
            - Scritto da: marchio
            Purtroppo non tutti sono al corrente che esiste
            un sistema operativo alternativo a m$ o Mac.
            Inoltre ci sono alcuni programmi dei quali (se
            non erro) non c'è una versione linux (vedi
            AS400).In problema maggiore e' proprio che non sanno che il SO si paga, possibile che in Francia ci sia voluta una sentenza del tribunale perche' il pubblico potesse conoscerne il prezzo ? E negli altri paesi compreso in nostro e' peggio.
            E poi, dato che Windows lo sanno usare tutti
            (funzionalità base) perchè un'azienda dovrebbe
            spendere dei soldi in più?Sanno usare, soprattutto in azienda, vuol dire : andare sul menu' e lanciare l'applicazione.E poi non capisco: c'e' chi usa il tornio al lavoro eppure mica ne ha uno in casa con cui gioca fin da piccolo...
            Tieni conto che non tutte le aziende hanno la
            capacità/possibilità di installare software
            libero/capirlo e farlo capire ai propri
            dipendenti.Non essendoci la percezione che windows non sia in rom dei pc il problema non si puo' porre e questo e' grave.
            Io ho scoperto Linux andando al CNR come stagista
            e adesso ho scoperto che esiste un'altro mondo.
            Ma quanti invece non lo scopriranno quel mondo
            pensando che m$ sia l'unico disponibile?Mai se il monopolio ed il cartello continuano.
            E' sempre lo stesso problema che da secoli
            perseguita l'umanità: fino a quando non ti
            accorgi che esiste un'alternativa valida, rimani
            sempre ancorato al tuo piccolo mondoIn particolare nei sistemi operativi questo problema e' stato creato artificialmente da microsoft attraverso l'abuso del monopolio.
            (infine c'è gente che non gliene frega nulla,
            questo per vari motivi)(come puo' fregargli di qualcosa che non conosce ?)
        • CCC scrive:
          Re: Il software costa caro
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: collione[...]
          Quando sul bilancio comparira' la voce "licenze
          per sistemi operativi" ${paccata_di_euro}, vedrai
          che il revisore dei conti convoca immediatamente
          il responsabile IT e
          dice:
          "${Bestemmione}! Che ${parola_con_due_zeta} sono
          questi soldi per sistemi operativi? Usate quello
          gratuito o questi soldi li prelevo dal tuo
          stipendio, e quello che manca dalla tua
          liquidazione."purtroppo non credo che le cose andrebbero così...c'è chi gestisce il bilancio statale, ad esempio, e queste cose le sa benissimo... tanto bene che fa proprio il contrario di quello che dici: accordi uno dopo l'altro per fare entrare software M$ da ogni porta, finestra e pertugio della PA...il software proprietario, e il diritto d'autore più in generale, conviene tantissimo ai pochi che controllano l'economia, sia come PA (centrale) che come imprese (quelle grosse, e le multinazionali varie) e capitalismo finanziaro globale in genere... tutti soggetti a cui interessano solo la RENDITA (propria), il POTERE (loro e non certo democratico) ed il PROFITTO (sempre il loro e quello dei pochi "veri" grandi azionisti)... ovviamente tutto questo non può che avvenire (come infatti avviene) alle spalle dell'interesse pubblico e con lo sfruttamento dei beni pubblici comuni (compresi quelli immateriali) e del lavoro vero (quello che produce beni materiali e servizi reali)...ma la gente non ha voglia di capire e di pensare... fintano che c'è un tozzo di pane,un reality in tv e facebook sul pc, si fa prima ad essere pecore e schiavi...
        • Cavallo pazzo scrive:
          Re: Il software costa caro

          "${Bestemmione}! Che ${parola_con_due_zeta} sono
          questi soldi per sistemi operativi? Usate quello
          gratuito o questi soldi li prelevo dal tuo
          stipendio, e quello che manca dalla tua
          liquidazione."Nessun problema, mettiamo un bel linux, scelga lei quale, poi se non ci sono i drivers per lo scanner della segretaria fa niente, se non ci sono i drivers per la scheda grafica della macchina che lavora in CAD fa niente, ah, poi utilizziamo gli stipendi degli utenti per pagare la loro formazione sul linux? Per la segretaria sarà necessario considerare almeno sei mesi del suo stipendio... si si tutto bene facciamo così(il capo), ah em, poi mi spiace ma per il suo black berry spaziale non ci sono i drivers e non può collegare la sua agenda con outlook.... AH NO! XXXXX ${lavoratrice_specializzata_in_professione_di_antiche_origini}, questo no! Questo no, tutto ma il mio bleck berry no!
          • krane scrive:
            Re: Il software costa caro
            - Scritto da: Cavallo pazzo

            "${Bestemmione}! Che ${parola_con_due_zeta} sono

            questi soldi per sistemi operativi? Usate quello

            gratuito o questi soldi li prelevo dal tuo

            stipendio, e quello che manca dalla tua

            liquidazione."
            Nessun problema, mettiamo un bel linux, scelga
            lei quale, poi se non ci sono i drivers per lo
            scanner della segretaria fa niente, se non ci
            sono i drivers per la scheda grafica della
            macchina che lavora in CAD fa niente,Semplice : paga chi ha firmato l'ordine di acquisto per hw non supportato dal SO utilizzato in azienda, vale anche per windows sai ?
            ah, poi
            utilizziamo gli stipendi degli utenti per pagare
            la loro formazione sul linux?Servira' sicuramente un corso di 200 ore per imparare a doppiocliccare sull'icona dell'unica applicazione utilizzata dalla segretaria di turno.
            Per la segretaria sarà necessario considerare almeno
            sei mesi del suo stipendio... si si tutto bene
            facciamo così(il capo), ah em, poi mi spiace ma
            per il suo black berry spaziale non ci sono i
            drivers e non può collegare la sua agenda con
            outlook.... AH NO! XXXXXMagari !!! Sarebbe un buon motivo per usare quella porcheria che 1 gg su due non sincronizza.Ma purtroppo i drivers ci sono anche per linux :(
  • Luca Zin. scrive:
    Sito pirateria allo stato puro.
    http://www.windowsette.com/Pazzesco, fornisce crack, keygen,codici,seriali, di qualsiasi cosa che riguardi il mondo windows, gli utenti commentano compiaciuti e ringraziano, la polizia postale dove è?perchè non fanno nulla, perchè in italia la Baia è stata oscurata, mentre questo sito che fornisce illegalmente materiale protetto da copyright con i relativi metodi di crack, rimane bello sempre online, sono sconvolto.
    • Lex Logic scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      Segnalalo direttamente a loro, così procuri solo più read al sito in oggetto..Cmq per quanto concerne l'uso di software piratato, in primo luogo applicherei maggiori controlli (come per altro già stato fatto) agli studi professionali, alle aziende e nella pubblica amministrazione, ossia dove quel software poi genera un guadagno. Semplicemente perchè deve entrare nella testa della gente che chi ha scritto il programma deve essere ripagato, chiaramente i costi esorbitanti di certi pacchetti sono proibitivi ad un pubblico casalingo.Si spera dunque che se tutti quelli che generano profitto (cash ed equivalente) dall'uso di sw pirata si mettessero in regola il costo in generale dovrebbe scendere ed essere accessibile ad un pubblico più vasto.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      - Scritto da: Luca Zin.
      http://www.windowsette.com/
      Pazzesco, fornisce crack, keygen,codici,seriali,
      di qualsiasi cosa che riguardi il mondo windows,
      gli utenti commentano compiaciuti e ringraziano,
      la polizia postale dove è?perchè non fanno nulla,
      perchè in italia la Baia è stata oscurata, mentre
      questo sito che fornisce illegalmente materiale
      protetto da copyright con i relativi metodi di
      crack, rimane bello sempre online, sono
      sconvolto.Grazie del link.... può sempre servire!
      • Luca Zin. scrive:
        Re: Sito pirateria allo stato puro.
        Pirata del pirata del piffero, ma vai a lavorare.
      • ruppolo scrive:
        Re: Sito pirateria allo stato puro.
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Grazie del link.... può sempre servire!Vuoi che che non conoscevi quel sito? È quasi impossibile non incontrarlo...
    • krane scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      - Scritto da: Luca Zin.
      http://www.windowsette.com/
      Pazzesco, fornisce crack, keygen,codici,seriali,
      di qualsiasi cosa che riguardi il mondo windows,Vietiamo windows !
    • CCC scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      - Scritto da: Luca Zin.
      http://www.windowsette.com/
      Pazzesco, fornisce crack, keygen,codici,seriali,
      di qualsiasi cosa che riguardi il mondo windows,
      gli utenti commentano compiaciuti e ringraziano,
      la polizia postale dove è?perchè non fanno nulla,perché a M$ *conviene* che la gente "cracchi" i suoi sistemi operativi: è una vera e propria strategia commerciale e di marketing: serve a diffondere quando più possibile i suoi "prodotti" per poter poi forzare quelli che pagano davvero (e non possono nascondersi: come le PA) a spendere in licenze per il s.o., per applicativi (office in testa) e servizi...e conviene anche a "certa" PA che com M$ fa affari belli grandi e grossi
      perchè in italia la Baia è stata oscurata, questo invece è marketing politico...serve, ad esempio e fra le altre cose, a giustificare la presenza (e soprattutto i finanziamenti dello stato) di "associzioni" tipo BSA e similari (incluse SIAE, FMI, ecc.) nonché a far lavorare su queste cose la g.d.f. (che così almeno è "distolta" da altre occupazioni molto meno gradite ad apparati statali e imprenditoriali...
      mentre
      questo sito che fornisce illegalmente materiale
      protetto da copyright con i relativi metodi di
      crack, rimane bello sempre online, sono
      sconvolto.addirittura sconvolto!? se ci pensi bene non c'è nulla di "strano"... è una cosa perfettamente in linea con l'andazzo generale...
      • vuoto scrive:
        Re: Sito pirateria allo stato puro.
        quoto: adesso win7 ha bisogno di soppiantare xp prima che si insinui linux. Se non lo comprasse nessuno ti suonerebbero il campanello di casa con un dvd gratuito. Purtroppo il duopolio MS-produttori di hardware (che secondo me vedono linux come il demonio, visto che con linux non si puo' rendere obsoleta una periferica smettendo di aggiornare i driver) garantisce a win7 un certo zoccolo. La cosa ironica e' che i microsoftari devono solo ringraziare linux, altrimenti avrebbero win7 al doppio del prezzo, office al quadruplo, e internet explorer ancora alla versione 6.
        • Cavallo pazzo scrive:
          Re: Sito pirateria allo stato puro.
          ...
          quadruplo, e internet explorer ancora alla
          versione
          6.Si mentre linux senza windows avrebbe ancora conqueror (magari in shell e linea di comando)
    • ruppolo scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      - Scritto da: Luca Zin.
      perchè in italia la Baia è stata oscurata,Ma va? (rotfl)Oggi lo vedi il sole? Non credo, l'ho oscurato!
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Sito pirateria allo stato puro.
      - Scritto da: Luca Zin.
      perchè in italia la Baia è stata oscuratahttp://tinyurl.com/ybhcpmt
      • Cavallo pazzo scrive:
        Re: Sito pirateria allo stato puro.
        La baia non è come windowsette, la baia non è solo un portale internet, la baia è un'ideologia, un movimento politico, e dunque, se viene oscurata non è tanto per combattere la diffusione illegale di software, quanto piuttosto per combattere la diffusione dell'ideologia pirata. E questo, sembra assurdo ma è proprio così, nemmeno tanto per l'ideologia in se, ma perchè un voto dato al partito pirata, è un voto in meno che ricevono i partiti storici, e, questo, a loro sta molto scomodo.
      • andrea c. scrive:
        Re: Sito pirateria allo stato puro.
        bravo, cosi adesso oscurano anche quello.- Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Luca Zin.

        perchè in italia la Baia è stata oscurata

        http://tinyurl.com/ybhcpmt
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Sito pirateria allo stato puro.
          - Scritto da: andrea c.
          bravo, cosi adesso oscurano anche quello.E ne linkeremo un altro, e poi un altro, e un altro ancora.Esattamente come la major quando creano una protezione e questa viene aperta, ne creano un'altra nuova e viene aperta, ne creano un'altra nuova e viene aperta...Internet è stata progettata in modo che resista agli attacchi nucleari, figuriamoci quindi se non si possano bypassare le ridicole censure governative. Ci riescono i cinesi, perché non dobbiamo riuscirci noi?E comunque, ricordo a tutti questa mia guida: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2809412#p2809412-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2010 07.49-----------------------------------------------------------
  • MeX scrive:
    smart license
    Io proporrei la "smart license"Ad esempio prendi Photohop, se non sei un professionista non lo compri manco a morire, troppo caro, e tutti lo crakkano.Perchè non fare una smartlicense?Io il software te lo do gratis, dal mio sito, certo senza supporto e senza la possibilità di usarlo per lavori commerciali.Alla fine non cambierebbe nulla rispetto alla situazione attuale, chi ci lavora lo compra (onde evitare grane come questa dell'articolo)Lo studente e l'hobbista può godersi il suo Photoshop senza dover usare crack
    • ullala scrive:
      Re: smart license
      - Scritto da: MeX
      Io proporrei la "smart license"

      Ad esempio prendi Photohop, se non sei un
      professionista non lo compri manco a morire,
      troppo caro, e tutti lo
      crakkano.

      Perchè non fare una smartlicense?
      Io il software te lo do gratis, dal mio sito,
      certo senza supporto e senza la possibilità di
      usarlo per lavori
      commerciali.

      Alla fine non cambierebbe nulla rispetto alla
      situazione attuale, chi ci lavora lo compra (onde
      evitare grane come questa
      dell'articolo)

      Lo studente e l'hobbista può godersi il suo
      Photoshop senza dover usare
      crackÈ un modello di business possibile (teoricamente) per il "closed" (meglio comunque di quello attuale) ma non sono sicuro che economicamente possa reggere per software un pò di nicchia!Le revenues rischiano di calare in modo drammatico!Questo che proponi funziona (probabilmente e con riserva di verifica) solo per numeri very-very-very large!
      • krane scrive:
        Re: smart license
        - Scritto da: ullala
        - Scritto da: MeX

        Io proporrei la "smart license"

        Ad esempio prendi Photohop, se non sei un

        professionista non lo compri manco a morire,

        troppo caro, e tutti lo

        crakkano.



        Perchè non fare una smartlicense?

        Io il software te lo do gratis, dal mio sito,

        certo senza supporto e senza la possibilità di

        usarlo per lavori

        commerciali.

        Alla fine non cambierebbe nulla rispetto alla

        situazione attuale, chi ci lavora lo compra
        (onde

        evitare grane come questa

        dell'articolo)



        Lo studente e l'hobbista può godersi il suo

        Photoshop senza dover usare

        crack

        È un modello di business possibile (teoricamente)
        per il "closed" (meglio comunque di quello
        attuale) ma non sono sicuro che economicamente
        possa reggere per software un pò di
        nicchia!
        Le revenues rischiano di calare in modo
        drammatico!
        Questo che proponi funziona (probabilmente e con
        riserva di verifica) solo per numeri
        very-very-very large!No: funziona solo per i software che sono indispensabili in azienda, ad esempio per i videogiochi non e' applicabile ovviamente.
        • Ludoz scrive:
          Re: smart license

          No: funziona solo per i software che sono
          indispensabili in azienda, ad esempio per i
          videogiochi non e' applicabile
          ovviamente.Ma i videogiochi sono indispensabili in azienda!!!
          • krane scrive:
            Re: smart license
            - Scritto da: Ludoz

            No: funziona solo per i software che sono

            indispensabili in azienda, ad esempio per i

            videogiochi non e' applicabile ovviamente.
            Ma i videogiochi sono indispensabili in azienda!!!Lo pensato anche io mentre stavo scrivendo...
          • gabryfan82 scrive:
            Re: smart license
            Microsoft Visual Studio esiste anche la Express che è gratuita ed è da Hobbisti (nelle versioni Microsoft Visual C# Express e Microsoft Visual Basic Express) (sono separtati perchè per scaricarli sono più agevoli)
    • angros scrive:
      Re: smart license
      Bravissimo, hai appena inventato... lo shareware!
      • Picard scrive:
        Re: smart license
        - Scritto da: angros
        Bravissimo, hai appena inventato... lo shareware!piuttosto il Freeware (o meglio, un tipo specifico freeware)*Shareware: dopo 30 giorni o paghi o rimuovi il programma*Freeware: gratis, ma solo per uso personale. Esempio: AVG antivirus
      • MeX scrive:
        Re: smart license
        missá che non sai cos'é lo shareware
    • pippo75 scrive:
      Re: smart license


      Ad esempio prendi Photohop, se non sei un
      professionista non lo compri manco a morire,
      troppo caro, e tutti lo
      crakkano.purtroppo hai fatto un esempio poco felice, esistono centinaia di esempi a basso prezzo.- photoshop elements- psp- gimp- serif photoplus ( c'è l'edizione gratis ).- photofiltre.
      Io il software te lo do gratis, dal mio sito,
      certo senza supporto e senza la possibilità di
      usarlo per lavori commerciali.uccidendo le versioni base.
      Lo studente e l'hobbista può godersi il suo
      Photoshop senza dover usare crackPerchè Adobe dovrebbe dare il lavoro gratis? Credo che un minimo lo meritino.Dopotutto ci sono hobbisty che comperano reflex+ottiche e poi craccano photoshop.
      • collione scrive:
        Re: smart license
        - Scritto da: pippo75



        Ad esempio prendi Photohop, se non sei un

        professionista non lo compri manco a morire,

        troppo caro, e tutti lo

        crakkano.

        purtroppo hai fatto un esempio poco felice,
        esistono centinaia di esempi a basso
        prezzo.
        - photoshop elements
        - psp
        - gimp
        - serif photoplus ( c'è l'edizione gratis ).
        - photofiltre.
        e il bello è che ha ragione, perchè oggi giorno pure la quindicenne usa photoshop craccato per ritoccare le foto
      • MeX scrive:
        Re: smart license
        ma se tu vuoi diventare un fotografo/grafico professionista devi imparea a usare Photoshop.Non elements, GIMP o altre menate
    • lukker scrive:
      Re: smart license
      scusa...ma come fa ADOBE a controllare che tu non lo usi per fini commerciali? Il Tracciamento di una persona / usare programmi spia è (in teoria) un REATO. così..per dire...
      • krane scrive:
        Re: smart license
        - Scritto da: lukker
        scusa...ma come fa ADOBE a controllare che tu non
        lo usi per fini commerciali? Il Tracciamento di
        una persona / usare programmi spia è (in teoria)
        un REATO.
        così..per dire...Non lo fa adobe lo fa la guardia di finanza, come e' sempre stato dai tempi in cui non tutti gli uffici avevano internet.
        • lukker scrive:
          Re: smart license
          sì, però tieni presente che questo Governo non aiuta certo la lotta all'evasione. I controlli purtroppo non sempre ci sono e molti scappano. Ci sono poi anche persone che lavorano in nero e aziende o clienti che usano queste persone per non pagare le tasse.Purtroppo una campagna contro gli evasori (e maggiori controlli) con questo governo (chissà perchè?) mi sembra poco probabile.
          • krane scrive:
            Re: smart license
            - Scritto da: lukker
            sì, però tieni presente che questo Governo non
            aiuta certo la lotta all'evasione. I controlli
            purtroppo non sempre ci sono e molti scappano. Ci
            sono poi anche persone che lavorano in nero e
            aziende o clienti che usano queste persone per
            non pagare le tasse.
            Purtroppo una campagna contro gli evasori (e
            maggiori controlli) con questo governo (chissà
            perchè?) mi sembra poco probabile.Veramente intendevo in generale, non parlavo neanche dell'italia in particolare.
          • MeX scrive:
            Re: smart license
            si ma allora che problema c'é? se non vuoi pagarlo Photohosp lo puoi fare giá adesso con un crack
      • Cavallo pazzo scrive:
        Re: smart license
        Hai toccato un punto dolente, è chiaro che così com'è, il modello di businness del software non può funzionare a lungo... il vero problema è che non è così evidente valutare il valore del software con la moneta (ormai obsoleta in questo ambito). Occorrerebbe piuttosto "ripagare" gli autori con una sorta di "valuta virtuale" in cui ogni internauta funga in qualche maniera di "banca centrale" (in questo caso "banca capillare"). Bisognerà poi trovare il modo di poter convertire questa valuta virtuale in valuta corrente... ma la strada è ancora lunga...
      • MeX scrive:
        Re: smart license
        come fa Adobe a sapere che non l'ho crakkato?
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: smart license
      - Scritto da: MeX
      Io proporrei la "smart license"

      Ad esempio prendi Photohop, se non sei un
      professionista non lo compri manco a morire,
      troppo caro, e tutti lo
      crakkano.

      Perchè non fare una smartlicense?
      Io il software te lo do gratis, dal mio sito,
      certo senza supporto e senza la possibilità di
      usarlo per lavori
      commerciali.

      Alla fine non cambierebbe nulla rispetto alla
      situazione attuale, chi ci lavora lo compra (onde
      evitare grane come questa
      dell'articolo)

      Lo studente e l'hobbista può godersi il suo
      Photoshop senza dover usare
      crackParole sante, inoltre ti formeresti un bacino di utenti per il mercato professionale... ma lasciali pure strepitare così, mettano sempre nuove protezioni antipirateria, tanto gli utenti stanno già migrando al mondo open, vedi Gimp e Open Office, dopo che vi si saranno abituati in ambito lavorativo secondo te cosa cercheranno?
    • Mr. Sallman scrive:
      Re: smart license
      Ora che Gimp gestisce anche i file tiff e png a 12 bit le soluzioni proprietarie non hanno più ragione di esistere.
    • andrea c. scrive:
      Re: smart license
      io uso Gimp e sinceramente non sento la mancanza di photoshop.Non ho prodotti Apple da quando mi trattarono da pezzente perchè non volevo dargli 100 euro di "sovrattassa" per un iPod 30 Gb che in 13 mesi si è rotto 2 volte... HD spaccato... l'assistenza che mi prendeva in giro.. quando hanno capito che lavoro nell'informatica e so riconoscere un HD rotto tutti zitti... dico... NON PUOI SFILARMI 300 EURO E POI CHIEDERMENE ALTRI 100 DOPO 13 MESI PERCHE GLI HD DEI TUOI IPOD LI FAI IN CINA E SI SCASSANO DOPO 6 MESI E MEZZO DI UTILIZZO (neanche così eccessivo poi... 3 ore al giorno d'autobus..)Da allora in poi, se ho avuto la possibilità di trovare un EQUIVALENTE open source di qualsiasi cosa uso, lo scarico, lo installo e lo utilizzo con il sorriso in faccia.Ah, in ufficio c'è ancora la favola dell'incompatibilità tra MS office e Open Office... sinceramente io lo uso e l'incompatibilità non esiste...l'incompatibilità è nei cervelli dei dinosauri che non sanno adattarsi..e i dinosauri si sono estinti..- Scritto da: MeX
      Io proporrei la "smart license"

      Ad esempio prendi Photohop, se non sei un
      professionista non lo compri manco a morire,
      troppo caro, e tutti lo
      crakkano.

      Perchè non fare una smartlicense?
      Io il software te lo do gratis, dal mio sito,
      certo senza supporto e senza la possibilità di
      usarlo per lavori
      commerciali.

      Alla fine non cambierebbe nulla rispetto alla
      situazione attuale, chi ci lavora lo compra (onde
      evitare grane come questa
      dell'articolo)

      Lo studente e l'hobbista può godersi il suo
      Photoshop senza dover usare
      crack
      • MeX scrive:
        Re: smart license
        [img]http://www.yourdictionary.com/images/computer/_GIMP.GIF[/img][img]http://thephotofinishes.com/images/gimps3gui.gif[/img]
  • Enjoy with Us scrive:
    Altro che software originale...
    .... se le aziende vogliono risparmiare davvero conviene passare all'open source, almeno in tutti quei campi dove l'offerta sia competitiva, dal SO all'office automation!
    • Luigi De Santis scrive:
      Re: Altro che software originale...
      Infatti se la Guardia di Finanza ha recuperato 7 milioni di euro combattendo il software pirata il passaggio a Linux nella pubblica amministrazione consentirebbe risparmi per le casse dello stato di oltre 10 miliardi di euro all'anno. Solo a Bolzano Linux è stato adottato in una decina di scuole e ha consentito risparmi per milioni di euro...[yt]onoFRPa3wkk[/yt]http://www.fuss.bz.it/
    • ruppolo scrive:
      Re: Altro che software originale...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      .... se le aziende vogliono risparmiare davvero
      conviene passare all'open source, almeno in tutti
      quei campi dove l'offerta sia competitiva, dal SO
      all'office
      automation!In un paese come il nostro con il costo della manodopera altissimo, Linux è sconveniente. Il sistema operativo migliore per il nostro paese è Mac OS X, che ha un costo di manutenzione che rasenta lo zero.Certo, se l'obiettivo è creare posti di lavoro, allora è meglio un sistema che necessita di continua manutenzione.
      • ullala scrive:
        Re: Altro che software originale...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... se le aziende vogliono risparmiare davvero

        conviene passare all'open source, almeno in
        tutti

        quei campi dove l'offerta sia competitiva, dal
        SO

        all'office

        automation!

        In un paese come il nostro con il costo della
        manodopera altissimo, Linux è sconveniente. Il
        sistema operativo migliore per il nostro paese è
        Mac OS X, che ha un costo di manutenzione che
        rasenta lo
        zero.
        Certo, se l'obiettivo è creare posti di lavoro,
        allora è meglio un sistema che necessita di
        continua
        manutenzione.E te pareva!Fai una cosa posta pure una sigletta, un link, dopo tutto è normale negli spot!
      • lukker scrive:
        Re: Altro che software originale...
        ". .Il sistema operativo migliore per il nostro paese è Mac OS X, che ha un costo di manutenzione che rasenta lo zero...."Scusa, hai idea di quanto costi comprare un MAC? Hai idea che l'assistenza MAC costi di più rispetto a Windows (in quanto il MAC è di nicchia?)L'ideale sarebbe Sistema Operativo Windows (lo sanno usare tutti e non devi spendere soldi per formare gli operatori) e poi OPEN-OFFICE (costo 0).No?
        • panda rossa scrive:
          Re: Altro che software originale...
          - Scritto da: lukker
          L'ideale sarebbe Sistema Operativo Windows (lo
          sanno usare tutti Windows non lo sa usare nessuno.Usare un computer != cliccare e vedere che cosa succede
        • ruppolo scrive:
          Re: Altro che software originale...
          - Scritto da: lukker
          ". .Il sistema operativo migliore per il nostro
          paese è Mac OS X, che ha un costo di manutenzione
          che rasenta lo
          zero...."

          Scusa, hai idea di quanto costi comprare un MAC?Quello è solo il costo iniziale dell'hardware.
          Hai idea che l'assistenza MAC costi di più
          rispetto a Windows (in quanto il MAC è di
          nicchia?)Falso, il costo orario è lo stesso.La differenza la fa il numero di ore che occorreranno per mantenere il sistema in funzione.
          L'ideale sarebbe Sistema Operativo Windows (lo
          sanno usare tutti e non devi spendere soldi per
          formare gli operatori) e poi OPEN-OFFICE (costo
          0).

          No?No.Riguardo la conoscenza di un sistema, per quel che deve fare un normale utente un sistema vale l'altro.Open Office non lo ritengo un buon prodotto, come non ritengo un buon prodotto MS Office. Entrambi troppo complessi, con troppe funzioni. Programmi che possono rappresentare la scelta migliore per una frazione infinitesimale di utenti.La maggior parte di utenti ha bisogno di scrivere offerte e preventivi, o altri semplici documenti.Windows sul lavoro è un disastro, la maggior parte della macchine sono in uno stato di compromissione delle funzionalità. Ripeto, la maggior parte delle macchine.Giusto ieri sera dovevo verificare se il servizio DHCP di una rete fosse compatibile con Windows. Mi danno in mano un portatile Dell con wi-fi integrata. Lo accendo e iniziano a fioccare le finestre assortite sulla task bar, tra cui quella che dice che non esiste alcun hardware wi-fi. Passo oltre collegando il cavo ethernet, il cui LED sulla porta si accende. Nelle impostazioni della rete vengono riportare 2 porte quando in realtà la porta è una sola, sulla prima dice "cavo scollegato" e sulla seconda "porta disabilitata". In quella finestra scorgo il modulo wi-fi disabilitato, lo abilito e si susseguono finestre che dicono che il computer è collegato ad altre, differenti, che mi riportano errori di ogni tipo. Il programma che parte facendo click sulla piccola icona wi-fi sulla barra in basso a destra mostra delle cose e si pianta con la finestra bianca non appena clicchi qualcosa. Tutti la nomenclatura è totalmente sballata, nomi delle reti a fantasia, non si capisce una mazza.Ovviamente chiudo il tutto e pace all'anima sua. Cose già viste e riviste, mi chiedo solo ogni volta come si sia arrivati a questo punto, come 'sta mer*a abbia potuto dilagare.
          • Cavallo pazzo scrive:
            Re: Altro che software originale...
            Il problema, sia ben chiaro, non è windows, ma sono tutti quei programmini aggiunti a scopo promozionale (o per chissà quale oscura ragione), che impestano le versioni OEM, tra cui in testa il famigerato norton in versione XXXXXl.Questi sistemi vengono creati seguendo criteri di marketing (e non sono indirizzati all'ottimizzazione della macchina), poi, una volta volta realizzati per uno specifico modello, vengono clonati a mo' di stampino su tutti i modelli della serie, per cui capita che anche il modello senza wifi e senza blutooth abbia installato il gestore della wifi e del bluetooth. Mi è anche già capitato di vedere modelli dotati di ati catalyst, con integrata una scheda grafica intel...Mi è capitato più di una volta di installare un portatile partendo dalla configurazione preinstallata e una volta entrato al primo utilizzo trovarmi di fronte a una schermata blu, che poi, si ripresentava ad ogni riavvio...In questo caso, mi chiedo, visto che comunque è già stata acquistata la versione oem del SO, non si può non considerare illegale chi si scarica una ersione pulita di windows, e, poi, si ritrova costretto a craccarla.
      • Ciccio scrive:
        Re: Altro che software originale...
        - Scritto da: ruppolo
        Il
        sistema operativo migliore per il nostro paese è
        Mac OS X, che ha un costo di manutenzione che
        rasenta lo
        zero.HaHaHaHa.Te la passo perchè era il primo Aprile
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Altro che software originale...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... se le aziende vogliono risparmiare davvero

        conviene passare all'open source, almeno in
        tutti

        quei campi dove l'offerta sia competitiva, dal
        SO

        all'office

        automation!

        In un paese come il nostro con il costo della
        manodopera altissimo, Linux è sconveniente. Il
        sistema operativo migliore per il nostro paese è
        Mac OS X, che ha un costo di manutenzione che
        rasenta lo
        zero.Ha ha ha ha... cos'è una battuta per il 1 aprile?Costa pochissimo cambiare tutto l'hardware per passare ai mac notoriamente più economici degli altri pc...
        Certo, se l'obiettivo è creare posti di lavoro,
        allora è meglio un sistema che necessita di
        continua
        manutenzione.Beh meglio pagare dei consulenti Italiani che operano in Italia piuttosto che multinazionali USA, quanto alla continua manutenzione, Linux non è certo meno robusto ed affidabile di Mac OS... guarda caso è il sistema preferito sui server!
        • Cavallo pazzo scrive:
          Re: Altro che software originale...
          Non avete ancora capito che mac os non esiste più e che mac os x è linux?!
      • luKa scrive:
        Re: Altro che software originale...
        Se in Italia il costo della manodopera è altissimo io mi trapano il cervello. In Italia la manodopera è mediamente sottopagata. Soprattutto nel settore IT.
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Altro che software originale...
        Il
        sistema operativo migliore per il nostro paese è
        Mac OS XMai mi sarei aspettato affermazione diversa ...
  • Luigi De Santis scrive:
    Lo scandalo è la pubblica amministrazion
    Le soluzioni proprietarie sono il vero scandalo in Italia. Nella Pubblica Ammiistrazione si spendono miliardi di euro che finiscono tutti negli USA quando esistono alternative Open Source molto più serie ed affidabili. Questo è un vero attentato alle tasche degli italiani.
    • Fragy scrive:
      Re: Lo scandalo è la pubblica amministrazion
      - Scritto da: Luigi De Santis
      Le soluzioni proprietarie sono il vero scandalo
      in Italia. Nella Pubblica Ammiistrazione si
      spendono miliardi di euro che finiscono tutti
      negli USA quando esistono alternative Open Source
      molto più serie ed affidabili. Questo è un vero
      attentato alle tasche degli
      italiani.Non è detto che finiscano tutti negli USA, certamente sono (esperienza personale) spesso soldi gettati al vento visto che si potrebbero fare le stesse cose con sw open o migrare su sistemi web based. Certo ci vorrebbero dirigenti capaci e con le OO.
Chiudi i commenti