Mercato, Firefox scende o sale?

E' quanto ci si chiede leggendo i rapporti, tra loro contrastanti, delle società che seguono la diffusione di Firefox dai suoi inizi. Chi dà i numeri?

Roma – Negli scorsi giorni due società specializzate nell’analisi del traffico web, l’americana NetApplications e l’olandese OneStat , hanno pubblicato alcuni dati sulla diffusione dei browser all’apparenza tra loro contrastanti.

Mentre NetApplications sostiene che durante il periodo estivo la quota di Firefox sia cresciuta di circa mezzo punto percentuale ogni mese, OneStat afferma che da luglio ai primi di ottobre il browser open source abbia perso quasi l’1,5%. La stessa OneStat, all’inizio dell’estate, aveva fra l’altro registrato la più marcata crescita di Firefox dall’inizio dell’anno.

Secondo NetApplications l’attuale quota globale di Firefox e Internet Explorer è rispettivamente del 12,5% e 82,1% , mentre OneStat dà il primo all’11,5% e il secondo all’85,5% . Va detto che, anche in passato, le due società non si sono mai trovate in perfetto accordo su qeste cifre: ciò che spiazza gli analisti, tuttavia, è che le due aziende stiano apparentemente registrando trend di crescita tra loro opposti .

L’origine di tali discordanze è forse da ricercare nelle diverse aree geografiche in cui operano le due società di analisi: sebbene entrambe dichiarino di monitorare sia siti locali che esteri, NetApplications potrebbe essere più rappresentativa del trend americano e OneStat di quello europeo. Inoltre, come si è già fatto notare in altre occasioni, ad influenzare sensibilmente le statistiche di diffusione dei browser sono anche le categorie di siti che si vanno a monitorare: se ad esempio si prendessero in considerazione solo siti rivolti agli appassionati di informatica, Firefox segnerebbe numeri del tutto diversi.

Oltre a quelle globali, OneStat fornisce anche statistiche riferite a singoli paesi : in Italia Firefox è dato al 21,6% (più o meno stabile rispetto alla scorsa primavera) contro il 33,42% (in netto calo) della Germania e il 14,88% degli Stati Uniti.

I numeri forniti da NetApplications e OneStat differiscono incredibilmente anche sulla quota di mercato di Safari : per la prima il browser di Apple ha conquistato il 3,5% del mercato, ed è in crescita, per la seconda si trova all’1,6%, e sta perdendo leggermente terreno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    subito un'altro buco in power point
    http://secunia.com/advisories/22394/poverini, non hanno pace.Di nuovo ad alto rischio.Appena pachato è di nuovo nella m.....
    • Anonimo scrive:
      Re: subito un'altro buco in power point
      - Scritto da:
      http://secunia.com/advisories/22394/

      poverini, non hanno pace.
      Di nuovo ad alto rischio.
      Appena pachato è di nuovo nella m.....
      un bel chissenefrega? NON ho mai avuto danni da falle in Office o in Windows, quindi fai un po' te...
  • Anonimo scrive:
    voglio spendere una parola x s.ballmer
    crepa
  • Anonimo scrive:
    no more reboot
    ma la famosa filosofia del "farete molti meno reboot del vostro server" dove e' finita?Adesso ogni mese mi tocca riavviare il server perche' metto su una patch! Ma che palle, non possono trovare un sistema alternativo per riavviare solo la parte che e' corrotta?
    • Anonimo scrive:
      Re: no more reboot
      - Scritto da:
      ma la famosa filosofia del "farete molti meno
      reboot del vostro server" dove e'
      finita?
      Adesso ogni mese mi tocca riavviare il server
      perche' metto su una patch! Ma che palle, non
      possono trovare un sistema alternativo per
      riavviare solo la parte che e'
      corrotta?No, ti serve un sistema alternativo in un altro senso. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: no more reboot
      - Scritto da:
      ma la famosa filosofia del "farete molti meno
      reboot del vostro server" dove e'
      finita?
      Adesso ogni mese mi tocca riavviare il server
      perche' metto su una patch! Ma che palle, non
      possono trovare un sistema alternativo per
      riavviare solo la parte che e'
      corrotta?in generale un reboot serve nell'ipotesi non dico unica ma rara che si debbano applicare patch di sicurezza al kernelquesto può succedere su un linux di classe enterprise o equipollente (debian stable) una volta l'anno e, naturalmente, non è per nulla detto che tu debba riavviare i server, anche se fai l'upgrade: sceglierai tu il come e il quando schedulare la cosa, e nel frattempo i server gireranno col vecchio kernel in memoriacerto, si può avere anche di più, ma non a costo zero o tendente a zero: se però uno vuole spendere il massimo per avere il minimo, beh, allora non c'è assolutamente possibilità di scegliere: windows, windows e ancora windows, il leader indiscusso in questo senso, non ti puoi sbagliare
  • Anonimo scrive:
    Re: si ma dei pacchetti completi???
    autopatcher fa quello che dici, e molto altro....
  • Anonimo scrive:
    Re: si ma dei pacchetti completi???
    - Scritto da:
    porcalabutthazza, ma se io di tanto in tanto
    volessi fare tabula rasa e reinstallare, non
    farebbero prima a rilasciare ANCHE dei pacchetti
    completi delAlice 2Mega a meno di 19 euro al mese e ti scarichi gli aggiornamenti in pochi minuti. Tenersi salvato il pacchetto è inutile e poco conveniente
    • TheLoneGunman scrive:
      Re: si ma dei pacchetti completi???
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      porcalabutthazza, ma se io di tanto in tanto

      volessi fare tabula rasa e reinstallare, non

      farebbero prima a rilasciare ANCHE dei pacchetti

      completi del

      Alice 2Mega a meno di 19 euro al mese e ti
      scarichi gli aggiornamenti in pochi minuti.
      Tenersi salvato il pacchetto è inutile e poco
      convenientePochi minuti? Io di solito ci metto un'ora per installarli tutti più che per scaricarli.Meglio integrare almeno SP2 nel CD risparmia un bel pò di tempo.
  • Anonimo scrive:
    I 30 Bug di Firefox erano un bluff!!
    Come volevasi dimostrare, i trenta bug che quel "signore" qualche giorno fa aveva detto di aver trovato ma di voler tenere nascosti, in realtà non esistono, come scrivono alcune testate on-line (non capisco perché PI non lo faccia...).http://www.e-linux.it/news_detail.php?id=1868Alla faccia di quei troll che esultavano non si sa poi per cosa.... (linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: si ma dei pacchetti completi???

    pacchetto COMPLETO! che comprenda tutti i fix in
    un colpo
    solo
    potrebbero fare un pacchetto con tutte le patch da XP versione base all'ultima patch.la sun mi pare lo faccia
  • Anonimo scrive:
    Re: si ma dei pacchetti completi???
    scarica tutti gli exe a mano ? ... e poi lanciali (dalla finestra) (linux)
  • Anonimo scrive:
    chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
    quando si dice che la compromissione da remoto avviene solo con la collaborazione dell'utonto, etc, e che quindi non riguarderebbe windows ma la presunta cattiva volontà del cliente etc, a parte che spesso non è vero, è comunque sbagliato in linea di principioinfatti windows, viene comunque venduto a forza di pubblicità che gioca sulla facilità d'uso e sulla possibilità di usarlo sapendo il minimo: nessuno ha convenienza a informare correttamente il cliente sui rischi che corre se non si prepara seriamente a usare il computer in modo sicuro, perché questo inciderebbe sulle vendite di windowspertanto il messaggio è: accendi ed entra nel magico mondo di internet !!! (dopo avere comprato il mio magico e facilissimo tostapane)L'UTONTO E' UN CLIENTE SPESSO DISINFORMATO E QUINDI RAGGIRATO DA MARKETING FARFALLOSO, come tutti sappiamo bene perché la pubblicità la vediamo tuttia nessuno viene in mente di dire all'utente: devi settare un firewall, devi installare un antivirus e un anti spyware, devi visitare periodicamente un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un exploit zero-day non patchato e comportarti di conseguenza, per es disabilitando la tal opzione di IE, etc etc, ma è tutto lasciato a cuggini e sverminatori, nerbo dell'informatica italiotaECCO PERCHE' E' INUTILE DARE SEMPRE LA COLPA ALL'UTENTE COME SE, IN QUESTO SETTORE, VALESSE IL PRINCIPIO INVERSO: IL CLIENTE HA SEMPRE TORTOTra parentesi: gli enormi danni economici causati dalla disinformazione causata dal venditore del prodotto piu diffuso, che ammontano a oltre 100 miliardi di dollari l'anno, li paghiamo tutti, non solo gli UTONTI che mettono a disposizione gli zombie per le botnet dei criminali informaticiciao
    • Tyltyl scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      quando si dice che la compromissione da remoto
      avviene solo con la collaborazione dell'utonto,Il problema è che l'utonto non lo puoi patchare @^
      • Utonto2.0 scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da: Tyltyl

        - Scritto da:

        quando si dice che la compromissione da remoto

        avviene solo con la collaborazione dell'utonto,

        Il problema è che l'utonto non lo puoi patchare
        @^falso!
    • Anonimo scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      ohhhh ... un post intelligente su PI, miracolo !
      • Ubu re scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da:
        ohhhh ... un post intelligente su PI, miracolo !Già......non capita spesso.
      • Anonimo scrive:
        bella ingenuità o venditore di pentole ?

        c'è già in Windows Vistaah, che bello vedere i giovani affacciarsi a questo mondo affascinante con tante belle speranze e certezzericordo il tempo in cui anch'io, per alcuni giorni, fui irretito dalla dolce aspettativa di un sistema microsoft sicuro, innescata da ripetitivi e suadenti spot, soprattutto da pagine pubblicitarie su riviste del settorepoi la dura esperienza del lavoro giorno dopo giorno, quindi anche la capacità di distinguere tra quello che dice la televisione e la realtàche bello, la beata ingenuità di chi ti suggerisce: passa al prossimo e risolverai tutti i tuoi problemi, basta comprare comprare comprare...ti ricrescono i capelli, ti viene lungo una pertica, tutte sono li a ciucciartelo... ma chi non è un giovincello in buona fede, o chi non è un famigerato venditore di pentole sfondate che fa della cattiva fede un valore e un'etica, sa benissimo che il prossimo sistema di microsoft sarà il sistema più assurdamente sfondato della storia, breve ma intensa, della fetecchiera di redmond e dell'informatica tuttaquindi, che tu ci sia o tu ci faccia, abbi un minimo di pudore nel passare per fesso
        • Anonimo scrive:
          E' arrivato il veggente!
          - Scritto da:
          ma chi non è un giovincello in buona fede, o chi
          non è un famigerato venditore di pentole sfondate
          che fa della cattiva fede un valore e un'etica,
          sa benissimo che il prossimo sistema di microsoft
          sarà il sistema più assurdamente sfondato della
          storia, breve ma intensa, della fetecchiera di
          redmond e dell'informatica
          tuttaAccorrete tutti abbiamo un troll veggente!
          • Anonimo scrive:
            non capisci un tubo

            Accorrete tutti abbiamo un troll veggente!vedi, non sai distinguere una lanterna da una mucca: seppure l'induzione non fonda nulla in modo assoluto, tutta la nostra civiltà è fondata sull'induzionemi potrai dire che sono un veggente perchè per esperienza ti posso suggerire l'idea che domattina ci sarà un'alba, evento non certo assolutoallo stesso modo, con un certo grado di sicurezza in meno, sempre in base all'esperienza, che si fonda sulla generalizzazione, ti posso dire il prossimo sistema di ms sarà uno schifoso colabrodo, e che domattina sorgerà il sole
    • Anonimo scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewallè già abilitato di default su Windows XP SP2
      , devi installare un antivirusc'è già il Centro Sicurezza di Windows XP SP2 che te lo dice se non ce l'hai
      e un anti spywarec'è già in Windows Vista
      , devi visitare periodicamente
      un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un
      exploit ci sono già gli aggiornamenti automatici attivi di default, che ti inviano automaticamente le patch senza che tu debba perderti in bollettini
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        a nessuno viene in mente di dire all'utente:
        devi

        settare un firewall

        è già abilitato di default su Windows XP SP2ROTFL 1 (rotfl) [...]The built-in XP firewall capabilities are weak, but it's better than nothing. It is important to note that it has no outbound filtering or any additional features .[...]http://www.securityfocus.com/infocus/1750


        , devi installare un antivirus

        c'è già il Centro Sicurezza di Windows XP SP2 che
        te lo dice se non ce
        l'haiROTFL 2 (rotfl)Per questo non so nemmeno quale citare delle migliaia di siti che buttano pupù (per essere fini) sull'antivirus del Centro Sicurezza dell'SP2. Mi basta lanciare NOD32, AVG o x (dove x è un qualsiasi antivirus) su una macchina con solo l'SP2 e vedere quanta roba trova


        e un anti spyware

        c'è già in Windows Vista.....dal 2007, forse......


        , devi visitare periodicamente

        un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un

        exploit

        ci sono già gli aggiornamenti automatici attivi
        di default, che ti inviano automaticamente le
        patch senza che tu debba perderti in
        bollettiniROTFL 3 (rotfl)[...]Microsoft ha avvisato i propri utenti che, per "problemi di rete relativi alla piattaforma Microsoft Update", ci sono stati dei ritardi nel processo di distribuzione automatica delle patch. [...]http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1693342&r=PIin buona sostanza......mi sa che ti sbagli...sorryPS: cullarsi in false sicurezze è mooooolto pericoloso
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:


          , devi installare un antivirus



          c'è già il Centro Sicurezza di Windows XP SP2
          che

          te lo dice se non ce

          l'hai

          ROTFL 2 (rotfl)

          Per questo non so nemmeno quale citare delle
          migliaia di siti che buttano pupù (per essere
          fini) sull'antivirus del Centro Sicurezza
          dell'SP2. Mi basta lanciare NOD32, AVG o x (dove
          x è un qualsiasi antivirus) su una macchina con
          solo l'SP2 e vedere quanta roba
          trova mooooolto
          pericolosoROTFL 5 (rotfl)E da quando il Centro di Sicurezza dell'SP2 di windows integra un antivirus?Il Centro Sicurezza si limita solo a rilevare la presenza di un qualsiasi antivirus installato (avvisandoti se manca)e ti ricorda di aggiornarlo se non lo fai.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            , devi installare un antivirus


            c'è già il Centro Sicurezza di Windows


            XP SP2 che te lo dice se non ce l'hai

            ROTFL 2 (rotfl)

            Per questo non so nemmeno quale citare

            delle migliaia di siti che buttano pupù

            (per essere fini) sull'antivirus del

            Centro Sicurezza dell'SP2. Mi basta

            lanciare NOD32, AVG o x (dove x è un

            qualsiasi antivirus) su una macchina

            con solo l'SP2 e vedere quanta roba

            trova mooooolto pericoloso
            ROTFL 5 (rotfl)
            E da quando il Centro di Sicurezza dell'SP2 di
            windows integra un
            antivirus?
            Il Centro Sicurezza si limita solo a
            rilevare la presenza di un qualsiasi
            antivirus installato (avvisandoti se
            manca)e ti ricorda di aggiornarlo se
            non lo fai.E lo fa pure male, sono molti gli antivirus di cui non si accorge e da' il segnale che non c'e' antivirus quando invece c'e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            , devi installare un antivirus




            c'è già il Centro Sicurezza di Windows



            XP SP2 che te lo dice se non ce l'hai


            ROTFL 2 (rotfl)



            Per questo non so nemmeno quale citare


            delle migliaia di siti che buttano pupù


            (per essere fini) sull'antivirus del


            Centro Sicurezza dell'SP2. Mi basta


            lanciare NOD32, AVG o x (dove x è un


            qualsiasi antivirus) su una macchina


            con solo l'SP2 e vedere quanta roba


            trova mooooolto pericoloso


            ROTFL 5 (rotfl)


            E da quando il Centro di Sicurezza dell'SP2 di

            windows integra un

            antivirus?


            Il Centro Sicurezza si limita solo a

            rilevare la presenza di un qualsiasi

            antivirus installato (avvisandoti se

            manca)e ti ricorda di aggiornarlo se

            non lo fai.

            E lo fa pure male, sono molti gli antivirus di
            cui non si accorge e da' il segnale che non c'e'
            antivirus quando invece
            c'e'.Hai ragione, alcune volte non rileva correttamente la presenza dell'antivirus, però è comunque utile per quelli che hanno l'abitudine di non usare antivirus, almeno a livello informativo. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:





            , devi installare un antivirus






            c'è già il Centro Sicurezza di Windows




            XP SP2 che te lo dice se non ce l'hai



            ROTFL 2 (rotfl)





            Per questo non so nemmeno quale citare



            delle migliaia di siti che buttano pupù



            (per essere fini) sull'antivirus del



            Centro Sicurezza dell'SP2. Mi basta



            lanciare NOD32, AVG o x (dove x è un



            qualsiasi antivirus) su una macchina



            con solo l'SP2 e vedere quanta roba



            trova mooooolto pericoloso




            ROTFL 5 (rotfl)




            E da quando il Centro di Sicurezza dell'SP2 di


            windows integra un


            antivirus?




            Il Centro Sicurezza si limita solo a


            rilevare la presenza di un qualsiasi


            antivirus installato (avvisandoti se


            manca)e ti ricorda di aggiornarlo se


            non lo fai.



            E lo fa pure male, sono molti gli antivirus di

            cui non si accorge e da' il segnale che non c'e'

            antivirus quando invece

            c'e'.

            Hai ragione, alcune volte non rileva
            correttamente la presenza dell'antivirus, però è
            comunque utile per quelli che hanno l'abitudine
            di non usare antivirus, almeno a livello
            informativo.
            :)E con questi abbiamo fatto anche ROTFL 7 ed 8 (rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            E da quando il Centro di Sicurezza dell'SP2 di
            windows integra un
            antivirus?

            Il Centro Sicurezza si limita solo a rilevare la
            presenza di un qualsiasi antivirus installato
            (avvisandoti se manca)e ti ricorda di aggiornarlo
            se non lo
            fai.il centro sicurezza ti avverte anche se NON hai un antivirus attivo, ed era questo che si stava parlando in questo thread
        • Anonimo scrive:
          Il firewall basta e avanza
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          a nessuno viene in mente di dire all'utente:

          devi


          settare un firewall



          è già abilitato di default su Windows XP SP2

          ROTFL 1 (rotfl)

          [...]The built-in XP firewall capabilities are
          weak, but it's better than nothing. It is
          important to note that it has no outbound
          filtering or any additional
          features .[...]

          http://www.securityfocus.com/infocus/1750
          Ohh peccato che fa l'unica cosa importante ovvero blocca le connessioni in ingresso a tutte le porte eccetto quelle per cui crei le regole. Di defaul XP SP2 non ha porte aperte su internet, se non ci credi ti basta una virtual machine e un nmap.Dire che ti serve la protezione per le CONNESSIONI IN USCITA è alquanto ridicolo solo un ultraparanoico l'userebbe.
          • MeDevil scrive:
            Re: Il firewall basta e avanza
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            a nessuno viene in mente di dire all'utente:


            devi



            settare un firewall





            è già abilitato di default su Windows XP SP2



            ROTFL 1 (rotfl)



            [...]The built-in XP firewall capabilities are

            weak, but it's better than nothing. It is

            important to note that it has no outbound

            filtering or any additional

            features .[...]



            http://www.securityfocus.com/infocus/1750



            Ohh peccato che fa l'unica cosa importante ovvero
            blocca le connessioni in ingresso a tutte le
            porte eccetto quelle per cui crei le regole. Di
            defaul XP SP2 non ha porte aperte su internet, se
            non ci credi ti basta una virtual machine e un
            nmap.

            Dire che ti serve la protezione per le
            CONNESSIONI IN USCITA è alquanto ridicolo solo un
            ultraparanoico
            l'userebbe.Ebbravo... così se hai già uno spyware, worm o chessia potrà tranquillamente inviare informazione dove vuole... (tanto in output nn ci sono regole...).Che poi la domanda sorge spontanea... a che serve filtrare una porta che in realtà nn è utilizzata da nessun servizio? (L'unica cosa buona del filtrare le conn. in ingressso sono quelle in cui non vuoi che un servizio sia accessibile all'esterno...)Saluti, MeDevil
          • Anonimo scrive:
            Re: Il firewall basta e avanza
            - Scritto da: MeDevil

            Ebbravo... così se hai già uno spyware, worm o
            chessia potrà tranquillamente inviare
            informazione dove vuole... (tanto in output nn ci
            sono
            regole...).Se hai uno spyware, worm recente la prima cosa che fanno è disabilitarti il firewall di windows o di terze parti. Quindi il firewall a meno che non sia hardware ti serve a poco e niente.Più che al firewall in quel caso dovresti pensare all'antivirus.
            Che poi la domanda sorge spontanea... a che serve
            filtrare una porta che in realtà nn è utilizzata
            da nessun servizio? (L'unica cosa buona del
            filtrare le conn. in ingressso sono quelle in cui
            non vuoi che un servizio sia accessibile
            all'esterno...)Non vedo che problema ci sarebbe a lasciare tutte le porte chiuse non è che muore nessuno eh. Comunque se vuoi puoi aprirle a mano non deve esserci obbligatoriamente un programma ad usarle per aggiungerle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il firewall basta e avanza
            - Scritto da: MeDevil
            Ebbravo... così se hai già uno spyware, worm o
            chessia potrà tranquillamente inviare
            informazione dove vuole... (tanto in output nn ci
            sono
            regole...).Se hai uno spyware la macchina è già compromessa.Ad ogni modo stai parlando di cose che non c'entrano nulla.Qui si sta dicendo che le vulnerabilità remote che sono state corrette, non potevano essere sfruttate per attaccare una postazione semplicemente connessa ad internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il firewall basta e avanza
            - Scritto da: MeDevil
            Ebbravo... così se hai già uno spyware, worm o
            chessia potrà tranquillamente inviare
            informazione dove vuole...tanto l'utonto risponderebbe sempre di si, quindi è inutile filtrare in uscita. Poi che criterio usi per stabilire la bontà di un programma che deve comunicare in uscita? Ti basta prendere un programma apparentemente innoquo e quello ti può ciucciare tutto l'hd senza che lo sa.
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da:


        e un anti spyware

        c'è già in Windows Vista
        E quando costruiranno l'Enterprise ci sarà già un teletrasporto, pensa tu!
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        a nessuno viene in mente di dire all'utente:
        devi

        settare un firewall

        è già abilitato di default su Windows XP SP2
        Un firewall non è qualcosa che magicamente ti protegge la macchina.E' una serie di regole, per filtrare i pacchetti.Pensi che un utonto abbia la minima idea di cosa voglia dire ?
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          a nessuno viene in mente di dire all'utente:

          devi


          settare un firewall



          è già abilitato di default su Windows XP SP2



          Un firewall non è qualcosa che magicamente ti
          protegge la
          macchina.
          E' una serie di regole, per filtrare i pacchetti.
          Pensi che un utonto abbia la minima idea di cosa
          voglia dire
          ?
          [OT]HIPS, NIPS, o fa solo pizzette?[/OT]esatto, l'utonto si fida di windows o chiede all'amico cosa installare, per poi disinstallarlo perché non riesce a navigare...
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          a nessuno viene in mente di dire all'utente:

          devi


          settare un firewall



          è già abilitato di default su Windows XP SP2



          Un firewall non è qualcosa che magicamente ti
          protegge la
          macchina.
          E' una serie di regole, per filtrare i pacchetti.
          Pensi che un utonto abbia la minima idea di cosa
          voglia dire
          ?
          Ah no, il firewall di XP2 chiude tutte le porte su internet eccetto quelle per cui l'utonto non aggiunga le regole (quando viene mostrato il dialog a schermo ogni volta che un programma richieda l'apertura di una porta su internet).Non vedo che fatica sia per l'utonto usarlo.
          • Utonto2.0 scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Ah no, il firewall di XP2 chiude tutte le porte
            su internet eccetto quelle per cui l'utonto non
            aggiunga le regole (quando viene mostrato il
            dialog a schermo ogni volta che un programma
            richieda l'apertura di una porta su
            internet).

            Non vedo che fatica sia per l'utonto usarlo.Confermo. Ci riesco pure io.
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

        è già abilitato di default su Windows XP SP2non è un granché, però meglio di niente


        , devi installare un antivirus

        c'è già il Centro Sicurezza di Windows XP SP2 che
        te lo dice se non ce
        l'haisi, ma sarebbe meglio informare i propri clienti seriamente e non con pacchi del genere


        e un anti spyware

        c'è già in Windows Vistaquindi informare il cliente che deve spendere 1500 euro tra vista e amenità varie, nonché un computer nuovo per farlo girare ? prova a dire a qualche centinaio di milioni di clienti: finora vi abbiamo fregato e quindi avete dei sistemi colabrodo, ma con poche migliaia di euro vi risolveremo (sic) il problemaahahahahhahaha!!!!!!!!!!attenzione ! non lo dire neppure a tre persone, se ci tieni alla pelle, figuriamoci a milioni


        , devi visitare periodicamente

        un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un

        exploit

        ci sono già gli aggiornamenti automatici attivi
        di default, che ti inviano automaticamente le
        patch senza che tu debba perderti in
        bollettinipurtroppo arrivano sempre in ritardo nel caso di exploit zero-day, spesso IN RITARDO DI SVARIATE SETTIMANE SE NON DI MESI, quindi in questo caso l'utonto ha tutte le ragioni di questo mondo
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:
          quindi informare il cliente che deve spendere
          1500 euro tra vista e amenità varie, nonché un
          computer nuovo per farlo girare ? * 99 dollari per l'upgrade a vista * La RC2 di Vista gira più veloce di XP, su un computer di 5 anni fa con 512MB di RAM.Fai un po' te...
    • danieleMM scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewall, devi installare un antivirus
      e un anti spyware, devi visitare periodicamente
      un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un
      exploit zero-day non patchato e comportarti di
      conseguenza, per es disabilitando la tal opzione
      di IE, etc etc, ma è tutto lasciato a cuggini esono in linea di principio d'accordo con quel che dici...tranne su una cosa.. un po' di avvertimenti che va installato un'antivirus Windows li dà...sul firewall invece non dice nulla a meno che venga disattivato quello interno..a parte questo...supponiamo che "l'utonto" si installi un firewall...alla prima domanda che gli spunta fuori cosa credi che faccia?caso 1) preme nega.. vede che non funziona più quello che voleva... disinstalla e reinstalla.. va al caso 2)caso 2) preme accetta a qualunque cosa gli venga richiesta perchè altrimenti poi non funziona più nulla...con questo voglio dire solo dire che non basta informare gli utenti.. servirebbe istruirli o qualche altro meccanismo per rendere REALMENTE sicuro quello che utilizzano senza che debbano prendere alcuna decisione..per quanto riguarda andarsi a leggere tutti gli ultimi zero day... (ammesso che ne comprenda il contenuto)a che serve se poi gli arriva un'email con un file "aprimi.exe" e "l'utonto" lo apre? fantascienza?non mi piace il termine "utonto".. e non mi piace che quando qualcuno non sa venga denigrato e preso per il culo invece che aiutato.. (non ce l'ho con l'autore del post a cui rispondo, è un discorso + generale)Microsoft ha fatto molto x questo mondo.. ha il pregio di aver portato un'enorme massa di utenti..quindi è colpa di microsoft o degli utenti ignoranti in materia?La colpa è di chi di questa materia ne sà.
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
        - Scritto da: danieleMM
        sono in linea di principio d'accordo con quel che
        dici...

        tranne su una cosa.. un po' di avvertimenti che
        va installato un'antivirus Windows li
        dà...Il Centro Sicurezza del SP2 di Windows XP ti avverte se NON hai installato un antivirus!!! Quindi la prossima volta evita di aprire la bocca su ciò che non conosci. Grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:
          - Scritto da: danieleMM

          sono in linea di principio d'accordo con quel

          che dici...

          tranne su una cosa.. un po' di avvertimenti

          che va installato un'antivirus Windows li

          dà...
          Il Centro Sicurezza del SP2 di Windows XP ti
          avverte se NON hai installato un antivirus!!!
          Quindi la prossima volta evita di aprire la
          bocca su ciò che non conosci.
          GrazieIo ho Claim, ma il centro sicurezza si ostina ad essere convinto che non c'e' un antivirus installato....Forse e' un errore di stampa, mi dovrebbe scrivere "non hai nessun antivirus A PAGAMENTO installato".
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Io ho Claim, ma il centro sicurezza si ostina ad
            essere convinto che non c'e' un antivirus
            installato....

            Forse e' un errore di stampa, mi dovrebbe
            scrivere "non hai nessun antivirus A PAGAMENTO
            installato".Clam non è un antivirus perchè non ha una protezione attiva. E' solo uno scanner per altro lento e inefficiente.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Clam non è un antivirus perchè non ha una
            protezione attiva. E' solo uno scanner per altro
            lento e
            inefficiente.Sciocchezze, Clamav è uno scanner efficentissimo. Se vuoi avere anche la protezione hai due soluzioni:passi a linux e usi klamav (ma allora non ti serve a niente se non per ripulire l'hd dei tuo amichetti winzozzari)oppure su windows ti installi anche winpooch e te la pianti di denigrare software che non conosci.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

            Sciocchezze, Clamav è uno scanner efficentissimo.Talmente efficiente che quando apro un tgz posso farmi una pizza prima che finisca la scansione :@
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            oppure su windows ti installi anche winpooch winpooch non è un motore di scansione in tempo reale, non è un driver, ma è una sciocchezza. Il primo virus glielo mette in quel posto in meno di 1 secondo
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Clam non è un antivirus perchè non ha una

            protezione attiva. E' solo uno scanner per altro

            lento e

            inefficiente.

            Sciocchezze, Clamav è uno scanner efficentissimo.No, che non lo è. Non è neanche paragonabile a un KAV o NOD32. E anche Antivir è decisamente superiore, e "gratuito".
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            Io comunque uso l'antivirus PANDA, e mi ci trovo molto bene, Ed è anche molto veloce.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Forse e' un errore di stampa, mi dovrebbe
            scrivere "non hai nessun antivirus A PAGAMENTO
            installato".Antivir, Avast e AVG sono FREE e correttamente riconosciuti dal centro di sicurezza.Clam non è un antivirus perchè non ha la protezione attiva quindi non serve ad una cippa lippa!
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Antivir, Avast e AVG sono FREE e correttamente
            riconosciuti dal centro di
            sicurezza.
            Clam non è un antivirus perchè non ha la
            protezione attiva quindi non serve ad una cippa
            lippa!Sì se lo usi insiame a winpooch. Inoltre esiste una estensione per firefox che in automatico controlla i file scaricati con clamav.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Sì se lo usi insiame a winpooch.winpooch non è un motore di scansione in tempo reale, non è minimamente paragonabile nennemo al peggior antivirus disponibile. E' un semplice programmino che ti controlla quando un exe viene lanciato, ma è troppo approssimativo, non è nemmeno realizzato come driver, e quindi anche il più stupido virus glielo mette in quel posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

            Sì se lo usi insiame a winpooch.winpooch? Che roba è? Sembra una parola aliena.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Io ho Claim, ma il centro sicurezza si ostina ad
            essere convinto che non c'e' un antivirus
            installato....1. Claim non è un antivirus perchè non ha un motore in real-time2. se avesse un motore in real-time, è Claim stesso che si deve registrare presso il centro di sicurezza per essere riconosciuto, quindi se non lo fa è una merda di antivirus!
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Io ho Claim, ma il centro sicurezza si

            ostina ad essere convinto che non c'e'

            un antivirus installato....
            1. Claim non è un antivirus perchè non ha un
            motore in real-time
            2. se avesse un motore in real-time, è Claim
            stesso che si deve registrare presso il centro
            di sicurezza per essere riconosciuto, quindi
            se non lo fa è una merda di antivirus!Ma... Ma... Come ??? Non e' l'iconina dello scudo che li riconosce per magia ????:'( Maledetto help di windows... Non mi spiega mai niente !
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Io ho Claim, ma il centro sicurezza si ostina ad

            essere convinto che non c'e' un antivirus

            installato....

            1. Claim non è un antivirus perchè non ha un
            motore in
            real-time
            2. se avesse un motore in real-time, è Claim
            stesso che si deve registrare presso il centro di
            sicurezza per essere riconosciuto, quindi se non
            lo fa è una merda di
            antivirus!Ma brava, allora di' a tutti i provider internet (che hanno server ovviamente linux) di non usare più Clamav... scommettiamo che il volume di virus che ti arriveranno nella casella di posta quadruplicherà improvvisamente?
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:

            1. Claim non è un antivirus perchè non ha un

            motore in

            real-timeMi risulta anche a me così.
            Ma brava, allora di' a tutti i provider internet
            (che hanno server ovviamente linux) di non usare
            più Clamav... scommettiamo che il volume di virus
            che ti arriveranno nella casella di posta
            quadruplicherà
            improvvisamente?Non è che la versione che usano i Provider è una "Professional" o simile che integra uno scan real-time? Altrimenti scusa, come fa a scansionare la posta in transito?
          • TheLoneGunman scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            1. Claim non è un antivirus perchè non ha un


            motore in

            real-time
            Mi risulta anche a me così.

            Ma brava, allora di' a tutti i provider internet

            (che hanno server ovviamente linux) di non usare

            più Clamav... scommettiamo che il volume di
            virus

            che ti arriveranno nella casella di posta

            quadruplicherà
            improvvisamente?
            Non è che la versione che usano i Provider è una
            "Professional" o simile che integra uno scan
            real-time? Altrimenti scusa, come fa a
            scansionare la posta in
            transito?Forse perchè viene invocato a ogni ricezione di email dal server della posta.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
            - Scritto da:
            Non è che la versione che usano i Provider è una
            "Professional" o simile che integra uno scan
            real-time? Altrimenti scusa, come fa a
            scansionare la posta in
            transito?ROTFL... secondo te per scansionare la posta in transito deve avere il real-time!?!? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dio mio ma Punto Informatico è veramente una discarica...
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

            ROTFL... secondo te per scansionare la posta in
            transito deve avere il real-time!?!?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Dio mio ma Punto Informatico è veramente una
            discarica...P.S. non sapeva neppure come si scriveva (claim != clam) :$
        • danieleMM scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"


          tranne su una cosa.. un po' di avvertimenti che

          va installato un'antivirus Windows li

          dà...

          Il Centro Sicurezza del SP2 di Windows XP ti
          avverte se NON hai installato un antivirus!!!
          Quindi la prossima volta evita di aprire la bocca
          su ciò che non conosci.
          Grazieil che equivale ad avvertirti che dovresti mettere un'antivirus...io so quel che dico.. e non sono un cafone, buona giornata
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

        Certo appunto, come ho gia' ribatito microsoft ha
        rallentato l'avanzata dell'informatica, cosa
        comune ai
        monopoli.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Nessuno ti obbligava a scegliere tra dos 1.0 e cp/m
        Questo e' valido per ogni situazioni in cui esce
        un monopolio, in particolare l'appiattimento del
        mondo dell'informatica e' stato ben evidente per
        chi ha vissuto il periodo pre microsoft.Che tu stai raccontando solo per sentito dire :D
        E' evidente che quei tempi tu non li hai vissuti:
        ti faccio notare che se fosse per microsoft non
        avremmo neanche
        internet.Già, per quello dobbiamo ringraziare i marines :D
        Chi dovrebbe stimolarli se non l'OS che usano ?
        Mines è il programma più usato di tutti i tempi ;)
        Tutti quelli che "vogliono capire" che io conosco
        stanno abbandonando windows, sara' un caso
        ?!?No, hanno smesso di bere :|
    • Anonimo scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      quando si dice che la compromissione da remoto
      avviene solo con la collaborazione dell'utonto,
      etc, e che quindi non riguarderebbe windows ma la
      presunta cattiva volontà del cliente etc, a parte
      che spesso non è vero, è comunque sbagliato in
      linea di
      principio

      infatti windows, viene comunque venduto a forza
      di pubblicità che gioca sulla facilità d'uso e
      sulla possibilità di usarlo sapendo il minimo:
      nessuno ha convenienza a informare correttamente
      il cliente sui rischi che corre se non si prepara
      seriamente a usare il computer in modo sicuro,
      perché questo inciderebbe sulle vendite di
      windows

      pertanto il messaggio è: accendi ed entra nel
      magico mondo di internet !!! (dopo avere comprato
      il mio magico e facilissimo
      tostapane)
      L'UTONTO E' UN CLIENTE SPESSO DISINFORMATO E
      QUINDI RAGGIRATO DA MARKETING FARFALLOSO, come
      tutti sappiamo bene perché la pubblicità la
      vediamo
      tutti

      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewall, devi installare un antivirus
      e un anti spyware, devi visitare periodicamente
      un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un
      exploit zero-day non patchato e comportarti di
      conseguenza, per es disabilitando la tal opzione
      di IE, etc etc, ma è tutto lasciato a cuggini e
      sverminatori, nerbo dell'informatica
      italiota

      ECCO PERCHE' E' INUTILE DARE SEMPRE LA COLPA
      ALL'UTENTE COME SE, IN QUESTO SETTORE, VALESSE IL
      PRINCIPIO INVERSO: IL CLIENTE HA SEMPRE
      TORTO

      Tra parentesi: gli enormi danni economici causati
      dalla disinformazione causata dal venditore del
      prodotto piu diffuso, che ammontano a oltre 100
      miliardi di dollari l'anno, li paghiamo tutti,
      non solo gli UTONTI che mettono a disposizione
      gli zombie per le botnet dei criminali
      informatici

      ciaoquoto e dico che adesso ad aggiungersi che adesso ti viene anche venduto a forza pc con tecnologie DRM allinterno
    • Anonimo scrive:
      Basta cambiare browser.
      - Scritto da:
      quando si dice che la compromissione da remoto
      avviene solo con la collaborazione dell'utonto,
      etc, e che quindi non riguarderebbe windows ma la
      presunta cattiva volontà del cliente etc, a parte
      che spesso non è vero, è comunque sbagliato in
      linea di
      principio

      infatti windows, viene comunque venduto a forza
      di pubblicità che gioca sulla facilità d'uso e
      sulla possibilità di usarlo sapendo il minimo:
      nessuno ha convenienza a informare correttamente
      il cliente sui rischi che corre se non si prepara
      seriamente a usare il computer in modo sicuro,
      perché questo inciderebbe sulle vendite di
      windows

      pertanto il messaggio è: accendi ed entra nel
      magico mondo di internet !!! (dopo avere comprato
      il mio magico e facilissimo
      tostapane)
      L'UTONTO E' UN CLIENTE SPESSO DISINFORMATO E
      QUINDI RAGGIRATO DA MARKETING FARFALLOSO, come
      tutti sappiamo bene perché la pubblicità la
      vediamo
      tutti

      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewall, devi installare un antivirus
      e un anti spyware, devi visitare periodicamente
      un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un
      exploit zero-day non patchato e comportarti di
      conseguenza, per es disabilitando la tal opzione
      di IE, etc etc, ma è tutto lasciato a cuggini e
      sverminatori, nerbo dell'informatica
      italiota

      ECCO PERCHE' E' INUTILE DARE SEMPRE LA COLPA
      ALL'UTENTE COME SE, IN QUESTO SETTORE, VALESSE IL
      PRINCIPIO INVERSO: IL CLIENTE HA SEMPRE
      TORTO

      Tra parentesi: gli enormi danni economici causati
      dalla disinformazione causata dal venditore del
      prodotto piu diffuso, che ammontano a oltre 100
      miliardi di dollari l'anno, li paghiamo tutti,
      non solo gli UTONTI che mettono a disposizione
      gli zombie per le botnet dei criminali
      informatici

      ciaoAl caro utonto basta tenere il firewall di XP abilitato (attivo di default), che chiude tutte le porte su internet eccetto quelle aperte esplicitamente dall'utonto, aggiornamenti automatici che è attivo di default e usare un altro browser per evitare gli 0days.Il firewall e aggiornamenti automatici bastano e avanzano per proteggerlo l'unica roba che non deve usare è IE perchè la MS a causa del testing ci mette troppo a rilasciare le patch.Per il resto se naviga con firefox o meglio con Opera di certo non si infetta a meno che ovviamente non si scarichi mille mila schifezze e le esegua tutte.
      • Utonto2.0 scrive:
        Re: Basta cambiare browser.
        - Scritto da:
        Al caro utonto basta tenere il firewall di XP
        abilitato (attivo di default), che chiude tutte
        [...]
        Per il resto se naviga con firefox o meglio con
        Opera di certo non si infetta a meno che
        ovviamente non si scarichi mille mila schifezze e
        le esegua
        tutte.Confemro.Io faccio così e va tutto benissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta cambiare browser.
        - Scritto da:
        Il firewall e aggiornamenti automatici bastano e
        avanzano per proteggerlo l'unica roba che non
        deve usare è IE perchè la MS a causa del testing
        ci mette troppo a rilasciare le
        patch.Ogni nuova versione di Firefox viene rilasciata non meno di 1 mese. Mediamente ogni 1 o 2 mesi e di falle ce ne sono anche in Firefox. Quindi passare a Firefox non è la soluzione
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta cambiare browser.
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Il firewall e aggiornamenti automatici bastano

          e avanzano per proteggerlo l'unica roba che

          non deve usare è IE perchè la MS a causa del

          testing ci mette troppo a rilasciare le

          patch.
          Ogni nuova versione di Firefox viene rilasciata
          non meno di 1 mese. Mediamente ogni 1 o 2 mesi e
          di falle ce ne sono anche in Firefox. Quindi
          passare a Firefox non è la
          soluzionePero' aiuta molto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta cambiare browser.
            - Scritto da:
            Pero' aiuta molto...Poteva aiutare prima, ma ora da IE6 SP2 in su, Internet Explorer non da più problemi di installazioni di programmi non voluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta cambiare browser.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Pero' aiuta molto...

            Poteva aiutare prima, ma ora da IE6 SP2 in su,
            Internet Explorer non da più problemi di
            installazioni di programmi non
            volutiMa per favore... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • uguccione500 scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      quando si dice che la compromissione da remoto
      avviene solo con la collaborazione dell'utonto,
      etc, e che quindi non riguarderebbe windows ma la
      presunta cattiva volontà del cliente etc, a parte
      che spesso non è vero, è comunque sbagliato in
      linea di
      principio

      infatti windows, viene comunque venduto a forza
      di pubblicità che gioca sulla facilità d'uso e
      sulla possibilità di usarlo sapendo il minimo:
      nessuno ha convenienza a informare correttamente
      il cliente sui rischi che corre se non si prepara
      seriamente a usare il computer in modo sicuro,
      perché questo inciderebbe sulle vendite di
      windows

      pertanto il messaggio è: accendi ed entra nel
      magico mondo di internet !!! (dopo avere comprato
      il mio magico e facilissimo
      tostapane)
      L'UTONTO E' UN CLIENTE SPESSO DISINFORMATO E
      QUINDI RAGGIRATO DA MARKETING FARFALLOSO, come
      tutti sappiamo bene perché la pubblicità la
      vediamo
      tutti

      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewall, devi installare un antivirus
      e un anti spyware, devi visitare periodicamente
      un sito serio di sicurezza per vedere se c'è un
      exploit zero-day non patchato e comportarti di
      conseguenza, per es disabilitando la tal opzione
      di IE, etc etc, ma è tutto lasciato a cuggini e
      sverminatori, nerbo dell'informatica
      italiota

      ECCO PERCHE' E' INUTILE DARE SEMPRE LA COLPA
      ALL'UTENTE COME SE, IN QUESTO SETTORE, VALESSE IL
      PRINCIPIO INVERSO: IL CLIENTE HA SEMPRE
      TORTO

      Tra parentesi: gli enormi danni economici causati
      dalla disinformazione causata dal venditore del
      prodotto piu diffuso, che ammontano a oltre 100
      miliardi di dollari l'anno, li paghiamo tutti,
      non solo gli UTONTI che mettono a disposizione
      gli zombie per le botnet dei criminali
      informatici

      ciaoTutto vero, ma chi è che spaccia winzozz per il sistema adhoc per l'UTONTO????
      • Anonimo scrive:
        Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

        Tutto vero, ma chi è che spaccia winzozz per il
        sistema adhoc per
        l'UTONTO????Tu credi a tutto quello che ti racconta chi spaccia? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
          - Scritto da:

          Tutto vero, ma chi è che spaccia winzozz per il

          sistema adhoc per

          l'UTONTO????
          Tu credi a tutto quello che ti racconta chi
          spaccia? :D
          Bhe, il mio pusher mi ha sempre dato robba bbuona :D
          • Anonimo scrive:
            Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"

            Bhe, il mio pusher mi ha sempre dato robba bbuona posta il cell please
    • Anonimo scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      - Scritto da:
      a nessuno viene in mente di dire all'utente: devi
      settare un firewall, devi installare un antivirusIl Centro Sicurezza del SP2 di Windows XP ti avverte se NON hai installato un antivirus e se non hai installato un firewall!!! Quindi la prossima volta evita di aprire la bocca su ciò che non conosci. Grazie
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: chiariamo le colpe dell' "UTONTO"
      Continua ad usare il closed.
  • Anonimo scrive:
    Compromissione da remoto? Non credo
    A vedere di che si tratta non mi sembra che nessuno di quelli permetta veramente compromissioni da remoto ma richiede che l'utente apra un sito o dei files "infetti".
    • Anonimo scrive:
      Re: Compromissione da remoto? Non credo
      il 90% delle vulnerabilità che microsoft patcha sono per l'utonto...non per windows
      • Anonimo scrive:
        Boh
        - Scritto da:
        il 90% delle vulnerabilità che microsoft patcha
        sono per l'utonto...non per
        windowsSi ma appunto di quelle 26 falle non mi sembra ce ne sia veramente qualcuna da remoto (alla msblast/sasser per intenderci). Richiedono sempre interazione da parte dell'utente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Boh
          Ripeto il 90% delle patch di windows hanno proprio scritto "bla bla bla che potrebbe permettere a un malintenzionato di prendere il controllo della macchina" (ovviamente da remoto)...e aggiungerei CON L'INCONSAPEVOLE AIUTO DELL'UTONTO PIRLA
      • Anonimo scrive:
        Re: Compromissione da remoto? Non credo

        il 90% delle vulnerabilità che microsoft patcha sono per l'utonto...non per windowsQuale è la differenza?
    • Anonimo scrive:
      Re: Compromissione da remoto? Non credo
      - Scritto da:
      A vedere di che si tratta non mi sembra che
      nessuno di quelli permetta veramente
      compromissioni da remoto ma richiede che l'utente
      apra un sito o dei files
      "infetti".Se l'utente apre un file infetto arrivatogli da chissà dove, peggio per lui, colpa sua.Ma se capita su un sito infetto?Potrebbe anche essere un sito che visita normalmente, intatto fino alla volta prima, ma che è stato violato e infettato.In questo caso non direi proprio che è colpa dell'utente.
      • Anonimo scrive:
        L'esorcista di internet explorer!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        A vedere di che si tratta non mi sembra che

        nessuno di quelli permetta veramente

        compromissioni da remoto ma richiede che
        l'utente

        apra un sito o dei files

        "infetti".
        Se l'utente apre un file infetto arrivatogli da
        chissà dove, peggio per lui, colpa
        sua.
        Ma se capita su un sito infetto?
        Potrebbe anche essere un sito che visita
        normalmente, intatto fino alla volta prima, ma
        che è stato violato e
        infettato.
        In questo caso non direi proprio che è colpa
        dell'utente.Sì ma quello che dico io è che in realtà richiede che l'utente faccia qualcosa per poter essere infettato. Non è che il browser viene impossessato dal diavolo e apre da solo una pagina infetta. O se succede allora c'è bisogno dell'esorcista.
        • Anonimo scrive:
          Continui a sbagliare
          La falla del servizio Server di windows (MS06-063) non riguarda internet explorer, e per essere sfruttata non necessita dell'apertura di siti web nè tantomeno di files da parte dell'utente.I sistemi vulnerabili vengono compromessi semplicemente tramite ricezione di pacchetti tcp/udp "malformati" creati ad hoc dagli exploit che presto saranno pubblici.State pronti... ne vedremo delle belle :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            La falla del servizio Server di windows
            (MS06-063) non riguarda internet explorer, e per
            essere sfruttata non necessita dell'apertura di
            siti web nè tantomeno di files da parte
            dell'utente.

            I sistemi vulnerabili vengono compromessi
            semplicemente tramite ricezione di pacchetti
            tcp/udp "malformati" creati ad hoc dagli exploit
            che presto saranno
            pubblici.

            State pronti... ne vedremo delle belle :)Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il firewall abilitato di default. C'era stato un altro buco remoto post-sp2 ma anche quello con il firewall abilitato di default non mi sembra abbia fatto molti danni.Affinchè l'utente si infetti deve per forza andare a smanettare per disabilitare il firewall e soprattutto per disabilitare gli aggiornamenti automatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            La falla del servizio Server di windows

            (MS06-063) non riguarda internet explorer, e per

            essere sfruttata non necessita dell'apertura di

            siti web nè tantomeno di files da parte

            dell'utente.



            I sistemi vulnerabili vengono compromessi

            semplicemente tramite ricezione di pacchetti

            tcp/udp "malformati" creati ad hoc dagli exploit

            che presto saranno

            pubblici.



            State pronti... ne vedremo delle belle :)

            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il
            firewall abilitato di default. C'era stato un
            altro buco remoto post-sp2 ma anche quello con il
            firewall abilitato di default non mi sembra abbia
            fatto molti
            danni.

            Affinchè l'utente si infetti deve per forza
            andare a smanettare per disabilitare il firewall
            e soprattutto per disabilitare gli aggiornamenti
            automatici.Ovviamente si manda il pacchetto a una porta lasciata aperta dal firewall, magari quella per gli aggiornamenti automatici spoofando l'indirizzo di MS Update come provenienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            La falla del servizio Server di windows


            (MS06-063) non riguarda internet explorer, e
            per


            essere sfruttata non necessita dell'apertura
            di


            siti web nè tantomeno di files da parte


            dell'utente.





            I sistemi vulnerabili vengono compromessi


            semplicemente tramite ricezione di pacchetti


            tcp/udp "malformati" creati ad hoc dagli
            exploit


            che presto saranno


            pubblici.





            State pronti... ne vedremo delle belle :)



            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il

            firewall abilitato di default. C'era stato un

            altro buco remoto post-sp2 ma anche quello con
            il

            firewall abilitato di default non mi sembra
            abbia

            fatto molti

            danni.



            Affinchè l'utente si infetti deve per forza

            andare a smanettare per disabilitare il firewall

            e soprattutto per disabilitare gli aggiornamenti

            automatici.

            Ovviamente si manda il pacchetto a una porta
            lasciata aperta dal firewall, magari quella per
            gli aggiornamenti automatici spoofando
            l'indirizzo di MS Update come
            provenienza.Che io sappia XP SP2 con firewall di default non ha porte aperte su internet, se avessi una virtual machine con un XP pulito installato controllerei ma sfortunatamente sull'unica XP che avevo ci ho installato vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            La falla del servizio Server di windows



            (MS06-063) non riguarda internet explorer, e

            per



            essere sfruttata non necessita dell'apertura

            di



            siti web nè tantomeno di files da parte



            dell'utente.







            I sistemi vulnerabili vengono compromessi



            semplicemente tramite ricezione di pacchetti



            tcp/udp "malformati" creati ad hoc dagli

            exploit



            che presto saranno



            pubblici.







            State pronti... ne vedremo delle belle :)





            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il


            firewall abilitato di default. C'era stato un


            altro buco remoto post-sp2 ma anche quello con

            il


            firewall abilitato di default non mi sembra

            abbia


            fatto molti


            danni.





            Affinchè l'utente si infetti deve per forza


            andare a smanettare per disabilitare il
            firewall


            e soprattutto per disabilitare gli
            aggiornamenti


            automatici.



            Ovviamente si manda il pacchetto a una porta

            lasciata aperta dal firewall, magari quella per

            gli aggiornamenti automatici spoofando

            l'indirizzo di MS Update come

            provenienza.

            Che io sappia XP SP2 con firewall di default non
            ha porte aperte su internet, se avessi una
            virtual machine con un XP pulito installato
            controllerei ma sfortunatamente sull'unica XP che
            avevo ci ho installato
            vista.Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti automatici non hai porte aperte?E quelle per web, e-mail, instant messaging, etc?E l'Universal PnP?E tutti i vari servizi abilitati di default?Se vado a guardare su Strumenti di Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati molti di più di quelli che so di aver avviato io.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti
            automatici non hai porte aperte?
            E quelle per web, e-mail, instant messaging,
            etc? E l'Universal PnP?
            E tutti i vari servizi abilitati di default?
            Se vado a guardare su Strumenti di
            Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati molti
            di più di quelli che so di aver avviato io.Basta fare un nmap sull'ip di un windows appena installato per capire quanta acqua esce dai buchi che hanno lasciato.(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti

            automatici non hai porte aperte?

            E quelle per web, e-mail, instant messaging,

            etc? E l'Universal PnP?

            E tutti i vari servizi abilitati di default?

            Se vado a guardare su Strumenti di

            Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati molti

            di più di quelli che so di aver avviato io.

            Basta fare un nmap sull'ip di un windows appena
            installato per capire quanta acqua esce dai buchi
            che hanno
            lasciato.
            (rotfl)Se hai voglia di provare ci fai un piacere perchè a me sembra che di porte aperte un xp sp2 con il firewall attivo di default non ne abbia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti


            automatici non hai porte aperte?


            E quelle per web, e-mail, instant messaging,


            etc? E l'Universal PnP?


            E tutti i vari servizi abilitati di default?


            Se vado a guardare su Strumenti di


            Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati
            molti


            di più di quelli che so di aver avviato io.



            Basta fare un nmap sull'ip di un windows appena

            installato per capire quanta acqua esce dai
            buchi

            che hanno

            lasciato.

            (rotfl)

            Se hai voglia di provare ci fai un piacere
            perchè a me sembra che di porte aperte un
            xp sp2 con il firewall attivo di default
            non ne abbia.Spiace qui in ufficio non posso, se puo' farlo qualcun altro... Senno io posto il risultato stasera...
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:




            Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti



            automatici non hai porte aperte?



            E quelle per web, e-mail, instant
            messaging,




            etc? E l'Universal PnP?



            E tutti i vari servizi abilitati di default?



            Se vado a guardare su Strumenti di



            Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati

            molti



            di più di quelli che so di aver avviato io.





            Basta fare un nmap sull'ip di un windows
            appena


            installato per capire quanta acqua esce dai

            buchi


            che hanno


            lasciato.


            (rotfl)



            Se hai voglia di provare ci fai un piacere

            perchè a me sembra che di porte aperte un

            xp sp2 con il firewall attivo di default

            non ne abbia.

            Spiace qui in ufficio non posso, se puo' farlo
            qualcun altro... Senno io posto il risultato
            stasera...Ho guardato su un'installazione pulita e sembra esserci solo assistenza remota aperto su internet ma comunque è un sw che va avviato a mano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:
            Scusa, ma se abiliti gli aggiornamenti automatici
            non hai porte
            aperte?
            E quelle per web, e-mail, instant messaging, etc?
            E l'Universal PnP?
            E tutti i vari servizi abilitati di default?
            Se vado a guardare su Strumenti di
            Amministrazione-
            Servizi ne trovo attivati molti
            di più di quelli che so di aver avviato
            io.Aggiornamenti automatici scarica da http non vedo perchè dovrebbe avere porte aperte. Anche web, email non lasciano porte aperte. UPnP non ha accesso su internet ma solo sulle lan locali. Forse l'instant messenger ma è comunque qualcosa che devi installare a parte.La roba che sta su servizi non è detto che sia tutta connessa direttamente a internet perchè il firewall le porte su internet le chiude tutte (anche se usate da servizi) a meno che non vengano aggiunge regole per riaprirle. Quando uno configura una lan etc windows apre le porte solo sull'interfaccia della lan.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare

            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il
            firewall abilitato di default. Ancora ...Quali regole ha questo firewall ?Non vuol dire nulla "ha il firewall abilitato di default".Cosa fa questo firewall ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:


            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il

            firewall abilitato di default.

            Ancora ...
            Quali regole ha questo firewall ?
            Non vuol dire nulla "ha il firewall abilitato di
            default".
            Cosa fa questo firewall ?Ho guardato ora su un'installazione XP pulita eccetto assistenza remota che comunque è un software da avviare a mano XP SP2 non sembra avere altre porte aperte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continui a sbagliare
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Si ma come ti ho già risposto XP SP2 ha il


            firewall abilitato di default.



            Ancora ...

            Quali regole ha questo firewall ?

            Non vuol dire nulla "ha il firewall abilitato di

            default".

            Cosa fa questo firewall ?

            Ho guardato ora su un'installazione XP pulita
            eccetto assistenza remota che comunque è un
            software da avviare a mano XP SP2 non sembra
            avere altre porte
            aperte.Quindi se apri explorer e lanci un sito non vedi nulla perchè il firewall ti blocca la porta 80 in ricezione? Ma che stai dicendo?!Se una falla di sicurezza permette a un estraneo di prendere il controllo di un web server e di inserire un file maligno su un sito che tu vedi sempre e per il quale non temi nulla, ti pigli il file infetto e comprometti la macchina... il tuo firewall non ti dice nulla... nemmeno uno hardware da 20.000 euro, dato che lascia passare un dato che per te e per le regole del firewall è trusted e fine del discorso.Una falla non è necessario che debba attivarsi da sola per essere un problema... basta che possa attivarsi traendo in inganno l'utente (e non l'utonto) ed è già un difetto del programma grave e da correggere...Il resto dei discorsi sulle porte aperte o chiuse sono fuffa che mi fa domandare chi diavolo scrive su sto forum; appassionati di IT o pescivendoli? (chiedo scusa ai pescivendoli)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'esorcista di internet explorer!
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          A vedere di che si tratta non mi sembra che


          nessuno di quelli permetta veramente


          compromissioni da remoto ma richiede che

          l'utente


          apra un sito o dei files


          "infetti".

          Se l'utente apre un file infetto arrivatogli da

          chissà dove, peggio per lui, colpa

          sua.

          Ma se capita su un sito infetto?

          Potrebbe anche essere un sito che visita

          normalmente, intatto fino alla volta prima, ma

          che è stato violato e

          infettato.

          In questo caso non direi proprio che è colpa

          dell'utente.

          Sì ma quello che dico io è che in realtà richiede
          che l'utente faccia qualcosa per poter essere
          infettato. Non è che il browser viene
          impossessato dal diavolo e apre da solo una
          pagina infetta. O se succede allora c'è bisogno
          dell'esorcista.Allora per non essere infettato l'utente deve rinunciare a navigare in internet.Se naviga, anche ben configurato il firewall non lo proteggerà, dato che lo lascerà navigare.
    • Anonimo scrive:
      Sbagli
      Purtroppo ti sbagli.La falla nel servizio Server (MS06-063) sarà sfruttabile semplicemente inviando all'indirizzo ip della "vittima" dei pacchetti di dati "malformati" opportunamente creati.La sola cosa che salva la situazione, è che non c'è ancora un exploit pubblico.Appena sarà pubblicato, vedrete come spunteranno i nuovi worm, che infetteranno tutti i sistemi non aggiornati, propagandosi a macchia d'olio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagli
        - Scritto da:
        Purtroppo ti sbagli.
        La falla nel servizio Server (MS06-063) sarà
        sfruttabile semplicemente inviando all'indirizzo
        ip della "vittima" dei pacchetti di dati
        "malformati" opportunamente
        creati.


        La sola cosa che salva la situazione, è che non
        c'è ancora un exploit
        pubblico.
        Appena sarà pubblicato, vedrete come spunteranno
        i nuovi worm, che infetteranno tutti i sistemi
        non aggiornati, propagandosi a macchia
        d'olio.Ma XP SP2 ha il firewall di default anche lì l'utonto dovrebbe andare a smanettare per disabilitare il firewall prima.E come può smanettare per disabilitare il firewall magari smanetta pure per per abilitare la condivisione di C facendo uscire fumo dal disco rigido a furia del malware che gli si installa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sbagli
          E tu sei sicuro che il firewall integrato di windows basti a proteggerti?E' un firewall incompleto: essenzialmente controlla quali programmi possono accedere o meno ad internet.Quindi se il servizio Server di Windows accede ad internet (cosa alquanto probabile) il firewall è totalmente inutile.Inoltre ti garantisco che molti utOnti disattivano volutamente il firewall di windows, dato che con alcuni programmi (soprattutto videogames) da spesso delle noie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            E tu sei sicuro che il firewall integrato di
            windows basti a
            proteggerti?
            E' un firewall incompleto: essenzialmente
            controlla quali programmi possono accedere o meno
            ad
            internet.
            Quindi se il servizio Server di Windows accede ad
            internet (cosa alquanto probabile) il firewall è
            totalmente
            inutile.No sono quasi certo che il servizio Server da internet non è accessibile.
            Inoltre ti garantisco che molti utOnti
            disattivano volutamente il firewall di windows,
            dato che con alcuni programmi (soprattutto
            videogames) da spesso delle
            noie.Eh allora se la vanno a cercare a meno che non abbiano aggiornamenti automatici attivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            E tu sei sicuro che il firewall integrato di
            windows basti a
            proteggerti?nel caso del bug dell'articolo ovviamente è così.
            E' un firewall incompleto: essenzialmente
            controlla quali programmi possono accedere o meno
            ad
            internet.Al contrario.Essenzialmente rifiuta le connessioni dall'esterno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            E tu sei sicuro che il firewall integrato di

            windows basti a

            proteggerti?

            nel caso del bug dell'articolo ovviamente è così.


            E' un firewall incompleto: essenzialmente

            controlla quali programmi possono accedere o
            meno

            ad

            internet.

            Al contrario.
            Essenzialmente rifiuta le connessioni
            dall'esterno.
            Hai provato a farti un port scanning?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            E tu sei sicuro che il firewall integrato di


            windows basti a


            proteggerti?



            nel caso del bug dell'articolo ovviamente è
            così.




            E' un firewall incompleto: essenzialmente


            controlla quali programmi possono accedere o

            meno


            ad


            internet.



            Al contrario.

            Essenzialmente rifiuta le connessioni

            dall'esterno.


            Hai provato a farti un port scanning?Io avevo provato e mostrava 0 porte aperte. XP SP2 non dovrebbe avere porte su internet aperte a meno che non le apri esplicitamente te per qualche software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            Io avevo provato e mostrava 0 porte aperte. XP
            SP2 non dovrebbe avere porte su internet aperte a
            meno che non le apri esplicitamente te per
            qualche
            software.Ovvio.E' la funzione primaria del firewall di Xp, anche della versione senza Sp2.Diverso il discorso per i programmi che vogliono uscire: nella versione senza SP2 il firewall non bloccava nulla in uscita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Io avevo provato e mostrava 0 porte aperte. XP

            SP2 non dovrebbe avere porte su internet aperte
            a

            meno che non le apri esplicitamente te per

            qualche

            software.

            Ovvio.
            E' la funzione primaria del firewall di Xp, anche
            della versione senza
            Sp2.
            Diverso il discorso per i programmi che vogliono
            uscire: nella versione senza SP2 il firewall non
            bloccava nulla in
            uscita.
            Ma SP2 non blocca in uscita. Il firewall di vista bloccherà opzionalmente le connessioni in uscita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagli
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            E tu sei sicuro che il firewall integrato di

            windows basti a

            proteggerti?

            nel caso del bug dell'articolo ovviamente è così.


            E' un firewall incompleto: essenzialmente

            controlla quali programmi possono accedere o
            meno

            ad

            internet.

            Al contrario.
            Essenzialmente rifiuta le connessioni
            dall'esterno.


            Ma voi avete idea di cos'è un firewall? E quando siete voi a richiedere un sito internet il firewall ve lo lascia vedere? basta che il codice che sfrutta l'exploit sia su quel sito e se siete vulnerabili il firewall lo potete usare per altre cose...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagli
        - Scritto da:
        Purtroppo ti sbagli.
        La falla nel servizio Server (MS06-063) sarà
        sfruttabile semplicemente inviando all'indirizzo
        ip della "vittima" dei pacchetti di dati
        "malformati" opportunamente
        creati.Balle, in quanto con il firewall di windows xp sp2 TUTTE le porte di ingresso sono chiuse. Basta farsi un giretto su uno di quei tanti siti che fanno la scansione delle porte per rendersene conto. Quindi nessuno può inviarti pacchetti verso il servizio Server.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagli
        - Scritto da:
        Purtroppo ti sbagli.
        La falla nel servizio Server (MS06-063) sarà
        sfruttabile semplicemente inviando all'indirizzo
        ip della "vittima" dei pacchetti di dati
        "malformati" opportunamente
        creati.


        La sola cosa che salva la situazione, è che non
        c'è ancora un exploit
        pubblico.Chiunque sia nattato (es. chi naviga con un router) non può ricevere direttamente pacchetti.Chiunque abbia un firewall, non riceve pacchetti non richiesti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagli
        - Scritto da:
        Purtroppo ti sbagli.
        La falla nel servizio Server (MS06-063) sarà
        sfruttabile semplicemente inviando all'indirizzo
        ip della "vittima" dei pacchetti di dati
        "malformati" opportunamente
        creati.


        La sola cosa che salva la situazione, è che non
        c'è ancora un exploit
        pubblico.Il fatto che non ci sia un exploit pubblico, non implica che non vi sia uno 0day in mano a qualche crew di lamer.
        Appena sarà pubblicato, vedrete come spunteranno
        i nuovi worm, che infetteranno tutti i sistemi
        non aggiornati, propagandosi a macchia
        d'olio.Vero.
        • TheLoneGunman scrive:
          Re: Sbagli
          - Scritto da:

          Appena sarà pubblicato, vedrete come spunteranno

          i nuovi worm, che infetteranno tutti i sistemi

          non aggiornati, propagandosi a macchia

          d'olio.

          Vero.Tutti direi proprio di no visto che su SP2 c'è il firewall abilitato di default che chiude tutte le porte dei servizi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Compromissione da remoto? Non credo
      - Scritto da:
      A vedere di che si tratta non mi sembra che
      nessuno di quelli permetta veramente
      compromissioni da remoto ma richiede che l'utente
      apra un sito o dei files
      "infetti"."Aprire un sito"... ROTFL... e me lo chiami poco? Perché tu sai già cosa ci sarà su qualsiasi sito tu aprirai? Lascia perdere guarda, specie di questi tempi che imbattersi in un sito che usa exploit è FACILISSIMO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Compromissione da remoto? Non credo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        A vedere di che si tratta non mi sembra che

        nessuno di quelli permetta veramente

        compromissioni da remoto ma richiede che
        l'utente

        apra un sito o dei files

        "infetti".

        "Aprire un sito"... ROTFL... e me lo chiami poco?
        Perché tu sai già cosa ci sarà su qualsiasi sito
        tu aprirai? Lascia perdere guarda, specie di
        questi tempi che imbattersi in un sito che usa
        exploit è
        FACILISSIMO.No però dico che l'utente deve sempre fare qualcosa per infettarsi quindi non mi sembra una vera e propria compromissione da remoto stile sasser/msblast.
        • Anonimo scrive:
          Re: Compromissione da remoto? Non credo
          - Scritto da:
          No però dico che l'utente deve sempre fare
          qualcosa per infettarsi quindi non mi sembra una
          vera e propria compromissione da remoto stile
          sasser/msblast.Hai ragione, l'importante è che il computer venga usate come si deve: cioè come soprammobile. Poi se lo accendi te le cerchi.. e se ti colleghi a internet andrai all'inferno, è la prassi! @^
      • Anonimo scrive:
        Re: Compromissione da remoto? Non credo
        - Scritto da:
        "Aprire un sito"... ROTFL... e me lo chiami poco?
        Perché tu sai già cosa ci sarà su qualsiasi sito
        tu aprirai? Lascia perdere guarda, specie di
        questi tempi che imbattersi in un sito che usa
        exploit è
        FACILISSIMO.è anche molto facile che il tuo antivirus lo blocca, in quanto ad ogni nuovo exploit tutti gli antivirus si aggiornano
        • Anonimo scrive:
          Re: Compromissione da remoto? Non credo
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          "Aprire un sito"... ROTFL... e me lo chiami
          poco?

          Perché tu sai già cosa ci sarà su qualsiasi sito

          tu aprirai? Lascia perdere guarda, specie di

          questi tempi che imbattersi in un sito che usa

          exploit è

          FACILISSIMO.

          è anche molto facile che il tuo antivirus lo
          blocca, in quanto ad ogni nuovo exploit tutti gli
          antivirus si
          aggiornanoMa non dire PUTTANATE!!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:
            Ma non dire PUTTANATE!!!!perchè dovrebbe essere una p.? Se c'è un nuovo trojan che sfrutta quella falla, gli antivirus lo inseriscono nelle loro definizioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma non dire PUTTANATE!!!!

            perchè dovrebbe essere una p.? Se c'è un nuovo
            trojan che sfrutta quella falla, gli antivirus lo
            inseriscono nelle loro
            definizioni.Non farci caso è certamente un troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ma non dire PUTTANATE!!!!



            perchè dovrebbe essere una p.? Se c'è un nuovo

            trojan che sfrutta quella falla, gli antivirus
            lo

            inseriscono nelle loro

            definizioni.

            Non farci caso è certamente un troll.No, ha ragione invece. Voi non sapete neanche distinguere tra trojan e exploit. Fate ridere i polli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ma non dire PUTTANATE!!!!





            perchè dovrebbe essere una p.? Se c'è un nuovo


            trojan che sfrutta quella falla, gli antivirus

            lo


            inseriscono nelle loro


            definizioni.



            Non farci caso è certamente un troll.

            No, ha ragione invece. Voi non sapete neanche
            distinguere tra trojan e exploit. Fate ridere i
            polli.Perchè credi che un AV non sia in grado riconoscere il codice di un'exploit? Tesorino caro se non lo sai gli AV decenti da un bel pezzo scansionano le pagine web prima che il browser le apra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:
            Perchè credi che un AV non sia in grado
            riconoscere il codice di un'exploit?Non sempre.
            Tesorino caro se non lo sai gli AV decenti da
            un bel pezzo scansionano le pagine web prima
            che il browser le apra.Non tutti lo fanno. Anzi, direi che non sono molti quelli che lo fanno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Compromissione da remoto? Non credo
            - Scritto da:
            No, ha ragione invece. Voi non sapete neanche
            distinguere tra trojan e exploit. Fate ridere i
            polli.exploit è usato in senso generale per dire che è un modo per utilizzare quella falla, ma è usato anche dagli antivirus per indicare un virus che utilizza quella falla.Inoltre sappi che se anche un antivirus non blocca l'exploit, certamente bloccherà i tentativi di installare malware, virus, trojan, worm ecc. utilizzando quella falla, ed è questo quello che conta. Inoltre sappi anche che spesso nel gergo degli antivirus exploit e trojan/virus/worm sono sinonimi, nel senso che a un nuovo exploit di una falla nuova se è utilizzata da un trojam virus, worm allora viene classificato dall'antivirus e riconosciuto correttamente e quindi bloccato
Chiudi i commenti