Messico, Yahoo! pagherà per le pagine gialle?

Il colosso in viola è stato condannato al pagamento di un maxi-risarcimento di 2,7 miliardi di dollari. Al centro della disputa, pratiche di violazione contrattuale per un servizio di elenchi

Roma – Dal distretto federale di Città del Messico, una prima condanna per il gigante Yahoo!, che dovrà versare 2,7 miliardi di dollari per un misterioso servizio di pagine gialle . Davvero scarsi i dettagli sulla vicenda legale, avviata in Messico dalle società Worldwide Directories e Ideas Interactivas contro l’azienda di Sunnyvale e la sua divisione locale.

Stando alle poche righe del comunicato ufficiale pubblicato da Yahoo!, il giudice messicano avrebbe riscontrato pratiche di violazione contrattuale da parte della stessa società in viola, accusata anche di aver formulato false promesse economiche oltre che di aver procurato pesanti perdite alle due società partner .

“Le accuse sono senza fondamento”, ha replicato un portavoce di Yahoo!. L’azienda statunitense ricorrerà in appello contro la decisione della corte civile e dunque per evitare una multa stratosferica.

Attualmente, non ci sono ulteriori dettagli sulla battaglia legale per i servizi digitali di pagine gialle . (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • romano100686 scrive:
    +393209452031
    Oggi potrebbe essere un giorno come tanti, ma c'è un piccolo particolare: è il compleanno della persona più speciale del mondo, alla quale voglio tanto bene.Tantissimi auguri!
  • romano100686 scrive:
    +393209780142
    Oggi potrebbe essere un giorno come tanti, ma c'è un piccolo particolare: è il compleanno della persona più speciale del mondo, alla quale voglio tanto bene.Tantissimi auguri!roman
  • ciccipuppa scrive:
    100 d qst gg
    cm d ogg
  • iRoby scrive:
    Minacciato dai social messagging
    Giustamente minacciato dai sistemi di social messaging, l'SMS speriamo muoia o si ridimensioni.Dopo per 20 anni ci hanno truffato con prezzi gonfiati di oltre 15 volte. Dato che il costo di trasmissione di questi è inferiore ad 1 eurocent, e vengono fatti pagare tra 12-15 centesimi.Tutti d'accordo e senza nessun antitrust a farglielo notare...
    • Antony scrive:
      Re: Minacciato dai social messagging
      Nessuno ti obbligava ad utilizzarli.Anche oggi: un iPhone costa 700+ euro anche se il materiale non è più di 1/4 del prezzo.Anche la Ferrari non costa quei dozibilioni di euro come materiale, eppure per portarla a casa tocca ipotecarsi la casa o avere più di qualche centinaio di migliaia di euro.
      • tucumcari scrive:
        Re: Minacciato dai social messagging
        - Scritto da: Antony
        Nessuno ti obbligava ad utilizzarli.
        Anche oggi: un iPhone costa 700+ euro anche se il
        materiale non è più di 1/4 del
        prezzo.Eccolo quello che non ci ha capito un tubo.... e spara frasi a pera e off-topic!Te pareva!E l'iphone che c'entra?Crederai mica che ci voglia un iPhone per mandare messaggi senza spendere in SMS vero?Il mondo è un pochino più grande di come credi! ;)
      • Francesco scrive:
        Re: Minacciato dai social messagging
        Iphone e Ferrari sono dispositivi costosi perchè la loro tecnologia è costosa... invece l'SMS è una tecnologia praticamente gratis nella telefonia.Infatti inizialmente erano Gratis, poi le compagnie, vedendo la loro diffusione (e quindi il business) hanno iniziato al farli pagare CARI!
        • doc allegato velenoso scrive:
          Re: Minacciato dai social messagging

          Infatti inizialmente erano Gratis, poi le
          compagnie, vedendo la loro diffusione (e quindi
          il business) hanno iniziato al farli pagare
          CARI!Pensavo che nessuno se ne ricordasse piu`. ;)Quando chiedo in giro se qualcuno sa (o ricorda) che inialmente erano GRATIS, le persone rimangono interdette e poi, molti, alla fine nemmeno ci credono.In ogni caso, secondo me, bisogna essere dei dementi per inviare SMS a pagamento quando si possono inviare mail a costo zero e senza la limitazione dei 160 caratteri.Che le varie telecoms siano eqiparabili agli strozzini non ho dubbi ma altrettanto vedo che gli strumenti per non farsi strozzare ci sono e non vengono usati.Per quel che ne so, in giappone, nemmeno esistono gli sms.Continuate a farvi del male :p
          • Polemik scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            Non tutti hanno lo smartphone ma solo un normale cellulare, quindi non puoi sempre mandare e-mail. Per non parlare poi di quelli, abbastanza numerosi, che invece ce l'hanno ma senza connessione a Internet (gli frega solo degli MP3 e dei giochini).
          • panda rossa scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            - Scritto da: Polemik
            Non tutti hanno lo smartphone ma solo un normale
            cellulare, quindi non puoi sempre mandare e-mail.In tal caso faremo a meno di inviare messaggi.
            Per non parlare poi di quelli, abbastanza
            numerosi, che invece ce l'hanno ma senza
            connessione a Internet (gli frega solo degli MP3
            e dei
            giochini).Ai quali non c'e' nessuna necessita' di mandare messaggi.
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Minacciato dai social messagging
        - Scritto da: Antony
        Anche la Ferrari non costa quei dozibilioni di
        euro come materiale, eppure per portarla a casa
        tocca ipotecarsi la casa o avere più di qualche
        centinaio di migliaia di
        euro.mica è il solo costo del materiale a fare il prezzo di una Ferrari.
        • anon scrive:
          Re: Minacciato dai social messagging
          - Scritto da: Fulmy(nato)
          mica è il solo costo del materiale a fare il
          prezzo di una Ferrari.Già, ed è proprio lì il problema.In teoria il prezzo finale dovrebbe corrispondere ai vari costi di produzione/distribuzione + eventuali ulteriori tasse o spese + un ovvio lieve (e sottolineo lieve) margine di guadagno per il produttore. Nient'altro.
          • Dodge scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging

            Già, ed è proprio lì il problema.
            In teoria il prezzo finale dovrebbe corrispondere
            ai vari costi di produzione/distribuzione +
            eventuali ulteriori tasse o spese + un ovvio
            lieve (e sottolineo lieve) margine di guadagno
            per il produttore.
            Nient'altro.Ma tu hai studiato economia in cantina????Il prezzo non nasce come indichi tu.Mancano i costi di progettazione e sviluppo, il costo del software, il costo di tutta l'infrastruttura hardware/server/software necessaria per tenere in piedi il suo ecosistema.Mancano i costi di ricerca per prodotti futuri, per l'implementazione delle varie lingue.I costi non sono quei 3-4 che indichi tu.Ma, al di là dell'elenco, il prezzo non è una somma dei costi più un lieve (e sottolinei lieve) margine.Il prezzo deriva dall'incontro fra domanda e offerta.Se Samsung è costretta a regalare i suoi tablet e telefoni, è perché ne ha prodotti troppi e nessuno li compra al loro prezzo, per cui alcuni li vendono a prezzo pieno, altri devono regalarli (acquistando in portatile, un televisore o altro) per farli fuori.Tant'è che quando guardi agli utili, la gran parte di questi va ad Apple, lasciando a Samsung delle briciole.
          • anon scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            - Scritto da: Dodge
            Mancano i costi di progettazione e sviluppo, il
            costo del software, il costo di tutta
            l'infrastruttura hardware/server/software
            necessaria per tenere in piedi il suo
            ecosistema.Guarda che nell'esempio si stava parlando di un'automobile: la Ferrari.
            I costi non sono quei 3-4 che indichi tu.Quelli sono solo i primi che mi sono venuti in mente, sentiti pure libero di aggiungere all'elenco tutti quegli altri costi che ritieni necessari.
            Ma, al di là dell'elenco, il prezzo non è una
            somma dei costi più un lieve (e sottolinei lieve)
            margine.Il prezzo originale di listino, di solito lo è. Anzi, spesso in questa fase si può notare l'abitudine a gonfiare i prezzi il più possibile, sperando che la gente compri.
            Il prezzo deriva dall'incontro fra domanda e
            offerta.Sì, ma il rapporto domanda/offerta di solito influisce prevalentemente a posteriori. Come nell'esempio da te qui sotto riportato.
            Se Samsung è costretta a regalare i suoi tablet e
            telefoni, è perché ne ha prodotti troppi e
            nessuno li compra al loro prezzo, per cui alcuni
            li vendono a prezzo pieno, altri devono regalarli
            (acquistando in portatile, un televisore o altro)
            per farli fuori.
          • Fesion scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            Se volete fare esempi di prodotti di mercato e domanda/offerta, la Ferrari è il peggior esempio che potete tirar fuori. Anche perchè l'auto in questione è uno di quei rari prodotti per cui anche avendo il denaro per acquistarla non è detto che te la vendano.Potevate fare l'esempio con una moca della lavazza o della bilaetti per dire, ma non con la Ferrari!
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            - Scritto da: Fesion
            Se volete fare esempi di prodotti di mercato e
            domanda/offerta, la Ferrari è il peggior esempio
            che potete tirar fuori. Anche perchè l'auto in
            questione è uno di quei rari prodotti per cui
            anche avendo il denaro per acquistarla non è
            detto che te la
            vendano.
            Potevate fare l'esempio con una moca della
            lavazza o della bilaetti per dire, ma non con la
            Ferrari!la Ferrari è spesso tirata in ballo come termine di paragone, e praticamente ogni volta lo è a sproposito, specialmente nei paragoni "Ferrari vs Panda". Il motivo è che non appartiene alla categoria delle "automobili" intese come mezzo per trasportare cose e persone, ma come tutte le supercar è una categoria a se stante che risponde a logiche completamente diverse.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            - Scritto da: anon
            - Scritto da: Fulmy(nato)


            mica è il solo costo del materiale a fare il

            prezzo di una Ferrari.

            Già, ed è proprio lì il problema.
            In teoria il prezzo finale dovrebbe corrispondere
            ai vari costi di produzione/distribuzione +
            eventuali ulteriori tasse o spese + un ovvio
            lieve (e sottolineo lieve) margine di guadagno
            per il produttore.e tu hai idea di quali siano i costi di produzione di una Ferrari?Si parla di una supercar assemblata a mano, e non da robot che ne sfornano a decine all'ora.Per non parlare dei costi di sviluppo di una supercar, che oltre ad essere di gran lunga più alti, vanno distribuiti su un numero ridotto di esemplari che spesso di poco supera il migliaio (a volte manco il centinaio).
          • anon scrive:
            Re: Minacciato dai social messagging
            Tutto quello che vuoi, ma il prezzo finale deve comunque essere superiore a tutti i costi sostenuti fino a quel momento per farti avere il prodotto + un certo margine di guadagno.Si chiama <i
            cost-plus </i
            (o markup) <i
            pricing </i
            . Ed è uno dei tanti metodi usati per fissare il prezzo. Forse il più semplice ed uno dei più gettonati, soprattutto quando si hanno scarse informazioni inerenti alla domanda (curva/elasticità della domanda, ecc.)Il problema si verifica quando tale prezzo viene gonfiato a dismisura al solo scopo di aumentare il proprio margine di profitto.
      • controlli a campione scrive:
        Re: Minacciato dai social messagging
        - Scritto da: Antony
        Nessuno ti obbligava ad utilizzarli.
        Anche oggi: un iPhone costa 700+ euro anche se il
        materiale non è più di 1/4 del
        prezzo.
        Anche la Ferrari non costa quei dozibilioni di
        euro come materiale, eppure per portarla a casa
        tocca ipotecarsi la casa o avere più di qualche
        centinaio di migliaia di
        euroUn discorso semplicemente demenziale. :(
        • iRoby scrive:
          Re: Minacciato dai social messagging
          - Scritto da: controlli a campione
          Un discorso semplicemente demenziale. :(QUOTO.Milioni di italiani ragionano come quel tizio. Un misto tra la logica spiccia di un bambino di 4 anni, e la presunzione del burino che si è trasferito in una metropoli!
      • googlebot scrive:
        Re: Minacciato dai social messagging
        ti dirò, se via a visitare la fabbrica della ferrari, ti rendi conto che forse forse tutto quel prezzo che chiedono non è così campato in aria
Chiudi i commenti