Mi chiamo Windows, Windows 2002

Questo il nome che Microsoft ha affibbiato alla famiglia server di Whistler, la prossima generazione di Windows sotto il cui ombrello si ritroveranno edizioni consumer e business. Ma sul cammino verso il mercato ci sono ancora ritardi
Questo il nome che Microsoft ha affibbiato alla famiglia server di Whistler, la prossima generazione di Windows sotto il cui ombrello si ritroveranno edizioni consumer e business. Ma sul cammino verso il mercato ci sono ancora ritardi


Redmond (USA) – I nomi in codice affibbiati ai prodotti in via di sviluppo sono destinati, prima o poi, a cadere nell’oblio. Per Whistler l’ora dell’ultimo commiato è arrivata ieri, quando Microsoft ha annunciato il nome definitivo della versione server del suo imminente sistema operativo: Windows 2002.

Windows XP e Windows 2002 saranno dunque i nomi commerciali delle due famiglie di sistemi operativi prima conosciuti con il nome in codice di Whistler, un progetto che per la prima volta riunirà sotto un’unica base di codice le famiglie consumer e business di Windows.

Se Windows XP rimpiazzerà con le sue edizioni Home e Professional le precedenti famiglie Windows 9x/ME e Windows 2000 Professional, Windows 2002 manderà invece in pensione le versioni Server, Advanced Server e Datacenter di Windows 2000 con le relative edizioni Standard, Advanced e Datacenter.

Come Windows XP, anche Windows 2002 supporterà l’architettura a 64 bit di Itanium, aprendo così l’ennesimo contenzioso con Linux.

Proprio recentemente, il big di Redmond ha rilasciato la seconda beta di Windows 2002 a circa 300.000 clienti, partner, produttori di hardware, sviluppatori ed altri tester, e ha già pianificato un altro ciclo di test prima che il prodotto arrivi sul mercato.

Microsoft ha anche ammesso che Windows 2002, inizialmente atteso per la seconda metà dell’anno, uscirà con tutta probabilità durante i primi mesi del 2002.

Secondo le numerose indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, stessa sorte potrebbe toccare a Windows XP, il cui rilascio nella versione finale RTM è già slittata di un paio di mesi: dal 31 maggio alla fine di luglio o inizio agosto. Alcuni produttori sostengono infatti che questo ritardo potrebbe far cozzare la data di uscita di Windows XP con quella di Xbox, un evento che gli analisti giudicano negativo sul piano del marketing: ragion per cui, secondo alcuni, Microsoft potrebbe posticipare il rilascio di XP a dopo le festività natalizie.

Ieri Microsoft ha però smentito queste voci sostenendo che Windows XP uscirà, come previsto, durante la seconda metà dell’anno. Si aprono le scommesse del totoWindows.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 05 2001
Link copiato negli appunti