Microsoft certifica per la sicurezza

Microsoft, che afferma di aver compiuto importanti passi avanti nella realizzazione del Trustworthy Computing, ha annunciato novità sul fronte della sicurezza, dall'alleanza con VeriSign al varo di nuove certificazioni


Dallas (USA) – In occasione della conferenza TechEd, Scott Charney, chief trustworthy computing strategist di Microsoft, ha svelato alcune nuove iniziative che seguono la strada tracciata all’inizio dello scorso anno con il varo della strategia Trustworthy Computing , delineando inoltre gli sforzi che il colosso di Redmond sta compiendo per migliorare la sicurezza, la privacy e l’affidabilità dei propri prodotti e servizi.

“Microsoft sta cominciando a fare dei veri progressi nel Trustworthy Computing a favore dei nostri clienti e partner, in particolare nel modo di pensare, progettare e sviluppare prodotti e servizi che siano fin dall’inizio più sicuri, affidabili e rispettosi della privacy”, ha detto Charney durante il proprio discorso. “Sebbene rimanga da fare ancora molto lavoro, stiamo fornendo strumenti e risorse che mettono in grado i nostri clienti e partner di gestire con successo le proprie reti per ottenere una sicurezza ottimale in fase di deployment”.

Lo sviluppo di buona parte dei tool software a cui fa riferimento Charney sarà demandata alla nuova unità Security Engineering Strategy di cui PI ha parlato proprio ieri.

Con l’obiettivo di rafforzare i propri piani relativi alla sicurezza nel settore enterprise, Microsoft ha annunciato di aver stretto una partnership con VeriSign , tra i player di maggiore rilievo nello sviluppo di soluzioni per la sicurezza dei servizi e delle transazioni on-line. Fra le iniziative che le due società porteranno avanti congiuntamente c’è la creazione di una public key infrastructure (PKI) di nuova generazione, l’interoperabilità fra autorità di certificazione e lo sviluppo di nuove soluzioni di sicurezza per il settore mobile.

Secondo quanto spiegato dalle due partner, la nuova PKI sarà basata su Windows Server 2003 e sulla piattaforma Managed PKI Services di VeriSign e consentirà alle aziende di mettere in piedi e gestire con più facilità comunicazioni sicure e meccanismi di autenticazione in grado di interoperare con una vasta gamma di sistemi e reti aziendali.

“Ci aspettiamo – ha affermato Charney – che i miglioramenti nella sicurezza e nell’affidabilità introdotti da Windows Server 2003, insieme alla nostra collaborazione con VeriSign, offrano alle aziende nuove possibilità di utilizzare e gestire con facilità, in modi che prima non erano disponibili, le capacità di sicurezza delle tecnologie nuove ed esistenti “.

Insieme a Lutz Ziob, general manager del Training and Certification di Microsoft, Charney ha poi annunciato la disponibilità di un nuovo programma di certificazioni per la sicurezza dedicato agli amministratori e agli ingegneri di sistema. L’obiettivo di queste specializzazioni, secondo quanto spiegato dal big di Redmond, è quello di fornire ai professionisti dell’IT gli skill necessari per “adempiere a cruciali mansioni di sicurezza”.

Le nuove certificazioni MCSA: Security e MCSE: Security , che si vanno ad aggiungere alla famiglia di credenziali Microsoft Certified Systems Administrator (MCSA) e Microsoft Certified Systems Engineer (MCSE), sono specifiche per Windows 2000: analoghe certificazioni verranno rese disponibili per Windows Server 2003 verso la fine dell’anno, in concomitanza con il varo dei primi esami specifici per questa nuova piattaforma.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LoneWolf scrive:
    Re: flash imbattibile
    Scusate, forse vado off topic, ma qualcuno mi sa dire che differenza c'è fra una MMC e una SD?Quale è migliore?Il mio lettore di MP3 le legge entrambe, e vorrei chiarire il dubbio prima di procedere all'acquisto di una scheda...Grazie
  • LoneWolf scrive:
    Re: meccanica punto debole
    - Scritto da: LoneWolf
    riesco --
    rischioScusate l'errore di battitura
  • LoneWolf scrive:
    Re: meccanica punto debole
    - Scritto da: Anonimo
    anche se e' ridotta rimane un problema
    grosso per l'affidabilita'Effettivamente, se i lettori di mp3 sono un potenziale obiettivo per il targeting di questi nuovi hdd, sarà un bel problema; sapendo l'uso che si fa (e che ne faccio io personalmente) dei player mp3 portatili, c'è il riesco che si rompano in continuazione, e non è ammissibile una cosa del genere in base al costo che si deve sostenere per acquistarli...
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile
    - Scritto da: Anonimo
    4gigabyte o gigabit? E dove sono?ritrovato anche il link...http://www.dpreview.com/news/0303/03031303sandisk4gbcfcard.asp
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile

    Comunque se ben ci pensiamo gli hard
    disk sono dei pezzi di archeologia
    informatica che ancora circola.anche secondo me: avere a che fare conmemorie che crashano e conseguenteperdita di dati è anacronistico :P
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile

    4gigabyte o gigabit? E dove sono?GigaByte ovviamente...SanDisk li ha annunciati poco tempo fa (un paio di mesi?) ... Può essere che non siano ancora nei negozi, comunque sono sicuramente già fatti, finiti e pronti per la vendita.
    Comunque se ben ci pensiamo gli hard
    disk sono dei pezzi di archeologia
    informatica
    che ancora circola.Questo è assolutamente vero!
    problema delle Flash e' la velocita'. Gli
    hard disk
    raggiungono i 50 MByte/sec, che diventano
    sugli 80-100 Mbyte/sec in RAID. Le Flash
    piu' veloci non superano i 5MByte/s.Sicuro che gli HD microscopici viaggino di più ?In ogni caso 5MB/secondo quando devi registrare delle fotografie che mediamente (parlo di fotocamere compatte o comunque di immagini compresse jpg) raramente vanno oltre i 2/3Megabyte vanno benone!Tuttavia sono curioso di vedere come reagisce un microdrive a un TIFF da 26Megabyte tipo quelli che escono dalle digitali con CCD da 24x36 mm (14 megapixel circa)...
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile
    - Scritto da: Anonimo


    se invece si tratta di fotografia digitale

    per esempio... perchè no? oppure anche di
    un

    lettore mp3 destinato ad usi meno

    estremi.

    Perchè il microdrive oltre ad essere
    estremamente fragile (anche se non fai
    jogging può sempre cadere) si beve le
    batterie della macchina che è una
    meraviglia... per non parlare della velocità
    di registrazione.

    Professionisti che alla fine del servizio
    fotografico devono mandare a far recuperare
    qualche giga di dati pagando un tot al
    mega... follia.

    E comunque ormai le flash sono già in
    vendita fino a 4 giga!
    4gigabyte o gigabit? E dove sono?Comunque se ben ci pensiamo gli harddisk sono dei pezzi di archeologia informaticache ancora circola. Purtroppo ilproblema delle Flash e' la velocita'. Gli hard diskraggiungono i 50 MByte/sec, che diventanosugli 80-100 Mbyte/sec in RAID. Le Flashpiu' veloci non superano i 5MByte/s.
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile

    se invece si tratta di fotografia digitale
    per esempio... perchè no? oppure anche di un
    lettore mp3 destinato ad usi meno
    estremi.Perchè il microdrive oltre ad essere estremamente fragile (anche se non fai jogging può sempre cadere) si beve le batterie della macchina che è una meraviglia... per non parlare della velocità di registrazione.Professionisti che alla fine del servizio fotografico devono mandare a far recuperare qualche giga di dati pagando un tot al mega... follia.E comunque ormai le flash sono già in vendita fino a 4 giga!
  • Anonimo scrive:
    Re: proprio un bell'oggettino!
    IMHO:Riguardo la robustezza: dipende molto dalla qualità con cui viene realizzato. Ad es. i primi microdrive erano fragili, gli ultimi molto più robusti.Riguardo alle "scosse": la meccanica di questi HD è talmente piccola e leggera che, durante uno scossone, genera poca inerzia e difficilmente fa danni. E comunque dipende da comeviene realizzata. Non c'è una "linea di principio" secondo la quale sicuramente funziona bene o no...Secondo me, un unità di archiviazione capiente (insieme a batterie di grande durata) è quello che manca ai prodotti digitali (mp3,fotocam,cellulari....) per decollare davvero. Sempre IMHO, se li proponessero a prezzi decenti andrebbero letteralmente a ruba!MG
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile

    Questo e' verissimo ma non escluderei che ci
    si arrivi presto anche su altre memorie daiFichè dipenderanno anche dalla meccanica poco ci si può fare.
  • avvelenato scrive:
    Re: flash imbattibile
    quando l'hdd si scassa.... se costa poco... te ne prendi un'altro... a capienza maggiore.se la memoria flash o quant'altro ti dura 6 anni... non ha molta importanza, visto che fra sei anni i costi saranno così bassi che potresti prendere 10volte il quantitativo di flash.comunque se uno deve far jogging, la scelta è obbligata, e scarta a priori lettori mp3 con hdd portatile.se invece si tratta di fotografia digitale per esempio... perchè no? oppure anche di un lettore mp3 destinato ad usi meno estremi . avvelenato tutt'altro che estremo
  • Anonimo scrive:
    meccanica punto debole
    anche se e' ridotta rimane un problema grosso per l'affidabilita'
  • Anonimo scrive:
    Re: flash imbattibile
    - Scritto da: Anonimo
    un hard disk si scassa a scuoterlo ... la
    memoria flash no!
    era quella la cosa più strafiga delle
    memorie :)

    puoi saltare , scuotere e strattonare ...
    funziona comunque e non ci sono parti
    meccaniche che si romperanno fra 6 anni.Questo e' verissimo ma non escluderei che ci si arrivi presto anche su altre memorie dai
  • Anonimo scrive:
    flash imbattibile
    un hard disk si scassa a scuoterlo ... la memoria flash no!era quella la cosa più strafiga delle memorie :)puoi saltare , scuotere e strattonare ... funziona comunque e non ci sono parti meccaniche che si romperanno fra 6 anni.
  • avvelenato scrive:
    proprio un bell'oggettino!
    ma proprio quando m'ero deciso a prendere il MuVo da 128!!!ma cazzo! ma si frenasse un poco il progresso?!?oppure che acceleri pure... ma anche nel giungere a prezzi accessibili per tutti.. così... chi può.. aggiorna in fretta.. chi non può... aggiorna se e quando vuole.ripensandoci preferisco la seconda ipotesi. sono affascinato dal progresso. avvelenato che comunque -calcolando un hdd consumare sicuramente + pile di una memoria flash o simile- probabilmente si prenderà lo stesso il MuVo .
Chiudi i commenti