Microsoft, contenere i consumi domestici

Un monitor da collegare al software Hohm, per tenersi sempre aggiornati sul dispendio d'energia in ambito casalingo. Non ci sarà più bisogno di un contatore intelligente messo a disposizione dal fornitore di energia
Un monitor da collegare al software Hohm, per tenersi sempre aggiornati sul dispendio d'energia in ambito casalingo. Non ci sarà più bisogno di un contatore intelligente messo a disposizione dal fornitore di energia

All’alba della scorsa estate, Microsoft aveva sfornato la sua personale risposta al Powermeter di Google. Un’applicazione web chiamata Hohm , che avrebbe aiutato i suoi utenti a trovare le migliori soluzioni per il risparmio energetico in ambito domestico . Hohm doveva tuttavia essere collegato ad uno dei cosiddetti contatori intelligenti.

Erano però in pochi i fornitori di energia elettrica in grado di supportare il servizio. Un problema su cui BigM pare aver ragionato per quasi un anno, prima di annunciare una tecnologia chiamata Hohm PowerCost Monitor and WiFi Gateway . In sostanza, un power meter reader , realizzato dall’azienda di Redmond in collaborazione con Blue Line Innovations .

Come sottolineato da un recente comunicato stampa di Microsoft , si tratterebbe di una tecnologia che permetterà agli utenti di ottenere dati in tempo reale, attraverso semplici grafici aggiornati ogni 30 secondi . In questi ultimi, un monitoraggio costante dei consumi di una singola abitazione, che garantirebbe la possibilità di intervenire subito per risparmiare energia e dunque denaro.

I dati inviati da Hohm PowerCost Monitor and WiFi Gateway al computer di casa andranno infatti a rivelare l’esatta quantità d’energia consumata e il relativo costo in dollari. Microsoft ha messo in vendita il reader in due modalità: insieme al software Hohm al prezzo di 259 dollari e da solo a 159 dollari .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 07 2010
Link copiato negli appunti