Microsoft denuncia Motorola. Per Android

Sempre brevetti nella guerra degli smartphone: Redmond prepara il campo alla discesa di Windows Phone 7. E vorrebbe i produttori dalla sua, con le buone o con le cattive

Roma – Microsoft ha depositato presso l’ International Trade Commission e la Corte distrettuale di Washington, una causa per infrazione di proprietà intellettuale contro Motorola .

Il produttore di dispositivi mobile avrebbe violato nove brevetti riconosciuti a Microsoft (i numeri 5,579,517 , 5,758,352 , 6,621,746 , 6,826,762 , 6,909,910 , 7,644,376 , 5,664,133 , 6,578,054 e 6,370,566 ) nella produzione dei dispositivi Android.

Sincronizzazione dei contatti, del calendario, dell’email (quelle, insomma, di Microsoft Exchange ActiveSync) e le applicazioni di notifica (sulla carica della batteria e la potenza del segnale ricevuto): tutte funzionalità che per generalità (nel caso in cui fossero considerati determinanti i titoli rivendicati da Microsoft) rischierebbero di coinvolgere la gran parte dei dispositivi mobile.
Redmond si difende: “Cerchiamo solo di veder rispettata la nostra proprietà intellettuale violata dai dispositivi Android”.

Microsoft collega inoltre la vicenda direttamente alle battaglie Google – Oracle e Apple – HTC , sempre con al centro il sistema operativo mobile di Google.

Nello stesso settore (e sempre con un occhio ad Android) Redmond aveva già trovato un accordo di licenza per tali tecnologie nella produzione di smartphone con Samsung, Sony Ericsson, Dell e, da ultimo , con HTC.

La questione, tuttavia, è resa ancora più complicata dal fatto che Google ha ottenuto licenza per utilizzare le tecnologie Microsoft ActiveSync in Android , mentre sembrerebbe che Redmond voglia che anche il produttore che le integra corrisponda qualcosa alla causa della sua proprietà intellettuale.

Motorola, d’altronde, sembrerebbe l’unico partner di Android a non farlo. D’altra parte, la concomitanza con il prossimo avvento del sistema operativo Windows Phone 7, a parere degli osservatori fa rimanere sul piatto l’ipotesi che la mossa serva semplicemente a spingere l’adozione del suo sistema operativo nei dispositivi della produttrice di telefonia statunitense, contrastando la diffusione Android destinata, secondo alcune stime, a diventare la seconda piattaforma mobile entro il 2012. Tra i benefici derivanti dall’utilizzo del sistema operativo di Microsoft, sottolinea l’azienda stessa, un largo e sicuro portafoglio brevettuale che può difendere i produttori dalle minacce legali. Che possono rendere molto costoso, come ha dichiarato Ballmer a proposito di Android, anche un software free e open source.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • abbakus scrive:
    E' lecito
    Ma che cosa XXXXXXXXX quella di volerlo vietare... E' una simulazione di guerra, DEVE simulare tutte le parte.
  • Peppe scrive:
    Lavaggio del cervello
    Che schifo!Uno statunitense puo' solo sparare a quello che di volta in volta e' "il nemico" la nemesi dell'impero, fondamentale per evitare il suo collasso.Il rischio che gli americani si fossero messi a pensare era troppo alto (nonostante fosse scarso, visto che di videogame si tratta).I buoni ed i cattivi sono rigidamente separati, non puo' esistere un marine cattivo che si diverte a stuprare e uccidere, e non puo' esistere un arabo che si illude che l'integralismo religioso sia la strada per la liberta' del suo popolo (a modo degli integralisti).Il che e' grottesco, visto che l'essenza di questi due uomini e' la medesima, ed entrambi sono stati ispirati dal braccio armato dei loro governi per privilegiare la solita elite di arrivisti.No, meglio non pensarci, buoni vs. cattivi, bianco vs. nero, non pensate e non rompete il c...o!
  • silvan scrive:
    Scelte
    Constato purtroppo che diverse persone parteggiano per il nemico dichiarato della nostra società. Evidentemente non hanno capito quale balzo all'indietro nel tempo ci porterebbe l'instaurarsi della "civiltà" islamica nel mondo intero, una civiltà che vuole imporsi con la violenza e il terrorismo, vedi 11 settembre, vero inizio e dichiarazione reale della guerra.
    • krane scrive:
      Re: Scelte
      - Scritto da: silvan
      Constato purtroppo che diverse persone
      parteggiano per il nemico dichiarato della nostra
      società.Cioe' ? Chi e' il nemico secondo te ?
      Evidentemente non hanno capito quale
      balzo all'indietro nel tempo ci porterebbe
      l'instaurarsi della "civiltà" islamica nel mondo
      intero,Bhe, da queste parti abbiamo gia' dato con il cattolicesimo ed il conseguente oscurantismo, auspicherei anche io di evitare anche l'oscurantismo islamico visto che non ci siamo ancora liberati del nostro.
      una civiltà che vuole imporsi con la
      violenza e il terrorismo, vedi 11 settembre, vero
      inizio e dichiarazione reale della guerra.Infatti, sono d'accordo che gli usa dovrebbero essere fermati, purtroppo al momento nessuno ne ha la forza.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Scelte
        - Scritto da: krane

        una civiltà che vuole imporsi con la

        violenza e il terrorismo, vedi 11 settembre,
        vero

        inizio e dichiarazione reale della guerra.

        Infatti, sono d'accordo che gli usa dovrebbero
        essere fermati, purtroppo al momento nessuno ne
        ha la
        forza.Quoto Krane e invece l'anonimo non mi trova d'accordo.
    • V67 scrive:
      Re: Scelte
      Complimenti, vedo che hai capito tutto della vita, talebani terroristi?Hahahaha, allora anche io sono un terrorista, penche penso che gli americani siano dei guerrafondai, che si inventano di tutto per attaccare tutti, persino la guerra preventiva hanno creato, forse l'ignoranza mi affligge, ma una guerra preventiva consiste nel fatto che io ti attacco solo sul fatto che forse tu mi voglia attaccare, quindi ti dichiaro guerra in modo che tu non lo possa fare a me?, sono convinto che questo sia un pensiero pacifista per te, spero che un giorno facciano qualcosa di preventivo anche nei tuoi confronti, poi ti chiederò cosa ne pensi.Io provo profondo rispetto per gli islamici come loro lo provano per noi, però sai con l'ignoranza che dilaga una "guerra santa al terrorismo" non mi stupirebbe, così i bush introiterebbero qualche miliardo di dollari tra armi e ricostruzioni!!!
  • ephestione scrive:
    Discriminazione politica
    Dico solo una cosa: Call of Duty 6, Modern Warfare 2, "No Russian"Non è stata imposta alcuna censura, eppure lì si trattava di civili totalmente innocenti.
    • Mario scrive:
      Re: Discriminazione politica
      In Russia è stato ritirato dal mercato. Solo dopo che è stata tolta quella missione hanno autorizzato la distribuzione.
      • Mario scrive:
        Re: Discriminazione politica
        E lo stesso per Fallout 3 a causa della missione della bomba atomica in un centro abitato. Stavolta il paese è il Giappone.
      • ephestione scrive:
        Re: Discriminazione politica
        non proprio tolta... resa facoltativa :) In giappone è stata rilasciata una versione che terminava in game over se sparavi a qualcuno... ma almeno non hanno chiamato "rossi" i russi, e "blu" gli americani, solo per essere politically correct
        • Enok scrive:
          Re: Discriminazione politica
          Nel resto del mondo, Italia compresa, è stata inserita la patch che permetteva di saltare la missione, ma in Russia è stata proprio eliminata dal gioco.
  • silvan scrive:
    Deprecazione
    Personalmente sono contrario a tutti i giochi crudeli, sia con protagonisti soldati americani sia talebani; invece come scelta reale di campo mi sento vicino ai soldati che operano per normalizzare il paese, e non ai fanatici talebani e ai terroristi.
    • SCF IS EVIL scrive:
      Re: Deprecazione
      Forse sarebbe stato meglio tappezzare il gioco di avvisi e magari un messaggio strappalacrime, oppure, caso estremo censurare il gioco direttamente, ma così non c'è parità anzi strumentalizza il gioco.
    • ces scrive:
      Re: Deprecazione
      - Scritto da: silvan
      Personalmente sono contrario a tutti i giochi
      crudeli, sia con protagonisti soldati americani
      sia talebani; invece come scelta reale di campo
      mi sento vicino ai soldati che operano per
      normalizzare il paese, e non ai fanatici
      talebani e ai
      terroristi.Spera soltanto che un giorno non decidano di "normalizzare" anche a noi :
    • krane scrive:
      Re: Deprecazione
      - Scritto da: silvan
      Personalmente sono contrario a tutti i giochi
      crudeli, sia con protagonisti soldati americani
      sia talebani; invece come scelta reale di campo
      mi sento vicino ai soldati che operano per
      normalizzare il paese, e non ai fanatici
      talebani e ai terroristi.E sanno bene come fare, visto che prima li avevano creati loro.
    • Mr. X scrive:
      Re: Deprecazione
      - Scritto da: silvan
      Personalmente sono contrario a tutti i giochi
      crudeli, sia con protagonisti soldati americani
      sia talebani; invece come scelta reale di campo
      mi sento vicino ai soldati che operano per
      normalizzare il paese, e non ai fanatici
      talebani e ai
      terroristi.Eh già gli stessi soldati che prima di "normalizzare" il paese hanno messo i fucili in mano ai "fanatici" di cui parli
  • Sandro kensan scrive:
    Censura
    Il termine corretto per questa operazione condotta dalle forze statunitensi si chiama censura. In realtà sappiamo tutti benissimo che una vita afgana vale meno di un centesimo della vita di un militare americano e questo vale anche nella realtà virtuale.
    • Io Medesimo scrive:
      Re: Censura
      - Scritto da: Sandro kensan
      Il termine corretto per questa operazione
      condotta dalle forze statunitensi si chiama
      censura. In realtà sappiamo tutti benissimo che
      una vita afgana vale meno di un centesimo della
      vita di un militare americano e questo vale anche
      nella realtà
      virtuale.Giusta scelta, dal momento che il governo USA non ha nessuna responsabilità per i propri soldati morti. Loro li avevano mandati in pace, mentre i talebani hanno dato inizio alla guerra. O mi sbaglio?Vabbè, spero che uscirà almeno l'espansione in cui i soldati statunitensi possono amputare le dita degli afgani e collezionarle.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Censura
        - Scritto da: Io Medesimo
        Vabbè, spero che uscirà almeno l'espansione in
        cui i soldati statunitensi possono amputare le
        dita degli afgani e
        collezionarle.Dita e teste da fotografare e da spedire agli amici per fare vedere quanto americani democratici si è.
        • Daniele Kirylo scrive:
          Re: Censura
          Di solito se quando una forza armata straniera entra in un paese senza permesso, questa cosa si definisce invasione e visti i fatti gli americani hanno invaso l'Afghanistan per dare la caccia ai talebani, non agli afghani. Dunque tecnicamente sono stati gli americani a dichiarare guerra.
          • soijsdo scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: Daniele Kirylo
            Di solito se quando una forza armata straniera
            entra in un paese senza permesso, questa cosa si
            definisce invasione e visti i fatti gli americani
            hanno invaso l'Afghanistan per dare la caccia ai
            talebani, non agli afghani. Dunque tecnicamente
            sono stati gli americani a dichiarare
            guerra.rinunciaci.. spiegare certe cose a chi non vuole sentire ragioni è una perdita di tempo...meglio lasciarli marcire nella loro ignoranza
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: Daniele Kirylo
            Di solito se quando una forza armata straniera
            entra in un paese senza permesso, questa cosa si
            definisce invasione e visti i fatti gli americani
            hanno invaso l'Afghanistan per dare la caccia ai
            talebani, non agli afghani. Dunque tecnicamente
            sono stati gli americani a dichiarare
            guerra.I media non sono di quest'avviso, da quel che ho sentito e letto definiscono l'azione americana una azione di pace oppure di democrazia o di aiuto o di pacekeeping. Parlano di esportazione della democrazia, di autodifesa, di liberazione di un popolo.
          • krane scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: Sandro kensan
            - Scritto da: Daniele Kirylo

            Di solito se quando una forza armata straniera

            entra in un paese senza permesso, questa cosa si

            definisce invasione e visti i fatti gli

            americani hanno invaso l'Afghanistan per dare

            la caccia ai talebani, non agli afghani.

            Dunque tecnicamente sono stati gli americani

            a dichiarare guerra.
            I media non sono di quest'avviso, da quel che ho
            sentito e letto definiscono l'azione americana
            una azione di pace oppure di democrazia o di
            aiuto o di pacekeeping. Parlano di esportazione
            della democrazia, di autodifesa, di liberazione
            di un popolo.E tu ti bevi il tutto senza chiederti :Difesa da chi ?Autodifesa da chi ?I locali erano interessati ad essere salvati ?C'erano altri interessi in atto ?
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: krane
            E tu ti bevi il tutto senza chiederti :
            Difesa da chi ?
            Autodifesa da chi ?
            I locali erano interessati ad essere salvati ?
            C'erano altri interessi in atto ?Io uso molto la Rete per informarmi però devo dire che la tv e i giornali parlano una unica lingua ed è difficile credere che non influenzino la gete che la guarda o i lettori che li leggono. Poi credo pure che siano tante le persone che si informano solo dal mainstream per cui le persone con cui ho l'occasione di parlare di questi argomenti sono una unica voce e questo impressiona.
          • Bravo Sandro scrive:
            Re: Censura
            Usa, usa molto la rete... io intanto sono stato lì e ho visto in che condizioni versa il popolo afgano! Mica son tutti anti-americani (o anti-italiani, aggiungerei...). Mica stavano tutti bene prima del nostro arrivo. Vai a viverci 6 mesi, in Afghanistan, SE torni, vediamo come la pensi!
          • krane scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: Bravo Sandro
            Usa, usa molto la rete... io intanto sono stato
            lì e ho visto in che condizioni versa il popolo
            afgano! Mica son tutti anti-americani (o
            anti-italiani, aggiungerei...). Mica stavano
            tutti bene prima del nostro arrivo. Vai a viverci
            6 mesi, in Afghanistan, SE torni, vediamo come la
            pensi!E come vanno i nostri oleodotti e i gasdotti ? 8)
          • Bravo Sandro scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: krane

            E come vanno i nostri oleodotti e i gasdotti ?
            8)Ma che abile provocatore... attento a non spostare troppo il sedere dalla sedia!
          • krane scrive:
            Re: Censura
            - Scritto da: Bravo Sandro
            - Scritto da: krane


            E come vanno i nostri oleodotti e i gasdotti ?

            8)
            Ma che abile provocatore... attento a non
            spostare troppo il sedere dalla sedia!Lo spostasse meno certa gente ci sarebbero meno guerre.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 17.41-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti