Microsoft Italia annuncia la eHealth Experience

Microsoft Italia annuncia la eHealth Experience

Microsoft Italia ha aperto la nuova eHealth Experience nel Technology Center di Milano per offrire percorsi formatici ai professionisti della sanità.
Microsoft Italia ha aperto la nuova eHealth Experience nel Technology Center di Milano per offrire percorsi formatici ai professionisti della sanità.

Presso il Microsoft Technology Center di Milano è stata aperta la nuova eHealth Experience, un percorso di formazione che consentirà al personale sanitario di acquisire competenze nel campo della sanità digitale. L'iniziativa è parte del piano quinquennale Ambizione Italia #DigitalRestart che prevede investimenti fino al 2024 con l'obiettivo di favorire la trasformazione digitale.

eHealth Experience al Microsoft Technology Center

Microsoft Italia sottolinea che al comparto sanità è stata destinata nel PNRR una cifra di 15,63 miliardi di euro. Oltre che investimenti nelle infrastrutture, la digitalizzazione della sanità pubblica richiede nuove competenze. Secondo l'Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano, solo il 4% dei professionisti sanitari possiede competenze di eHealth.

Grazie al progetto di Microsoft Italia, medici, specialisti, operatori sanitari e dirigenti potranno seguire un percorso esperienziale con vari scenari che riguardano la medicina personalizzata, ovvero a misura di paziente. Ci sono, ad esempio, l’analisi genomica e l’intelligenza artificiale per lo studio dell’andamento di una patologia; tool di comunicazione per promuovere gli screening; gestione del triage attraverso Healthcare Bot; strumenti di diagnostica basati sulla lettura intelligente di dati; app per l’assistenza da remoto; pianificazione smart degli appuntamenti; monitoraggio dei parametri attraverso IoT; applicazioni per feedback a pazienti e caregiver.

Tra i partner di Microsoft ci sono: Agfa Healthcare, Avanade, HopeCare, Imaginary, Munogu, Internet of People, Orobix, Porini, Progesoftware, Cluster Reply e Sophia Genetics. Orobix e Porini, insieme a Microsoft e NVIDIA, hanno sviluppato per l'IRCCS Ospedale San Raffaele il progetto AI-SCoRE, una piattaforma di apprendimento autonomo in grado di calcolare il rischio da COVID-19.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 11 2021
Link copiato negli appunti