Microsoft: la Mela non è tabù

Con una nota ufficiale BigM smentisce il bando di iPhone all'interno dei suoi eventi. Calma e gesso, è Natale e siamo tutti più buoni

Roma – Da “non ci preoccupa” a “toglietemelo dalla vista” a “fate come vi pare”: il rapporto di Microsoft con iPhone, alfiere di Cupertino, si evoluto negli anni passando dall’indifferenza professata da Steve Ballmer, passando per alcune scenate dello stesso, alla calma invocata dai PR di BigM rispetto alla reprimenda subita da un giornalista intento ad osannare le doti del proprio melafonino ad un evento Microsoft in Germania.

Un portavoce ufficiale dell’azienda di Redmond ha dichiarato ad Ars Technica che “da sempre reporter e analisti sono liberi di utilizzare qualsiasi dispositivo tecnologico per assistere ad eventi Microsoft”.

In via ufficiale Microsoft ha sempre mostra una certa tolleranza verso iPhone , arrivando anche a creare applicazioni gratuite proprio per lo smartphone della rivale Apple.

Non è ancora chiaro, comunque, se il dirigente protagonista dell’episodio che ha destato alcune perplessità sia o no stipendiato da Microsoft.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nome cogniome scrive:
    I cavoli a merenda
    Complimenti ad ars technica che fa il paragone fra un disco enterprise e uno mainstream. Hanno capito tutto.
Chiudi i commenti