Microsoft, l'addio di Bob Muglia

Il CEO Steve Ballmer annuncia che lascia la posizione di vicepresidente della divisione enteprise. Mancano i dettagli sui motivi di questa decisione, manca il nome del successore

Roma – Microsoft si prepara a salutare , dopo ben 23 anni di servizio, il leader della divisione Server and Tools Business (STB): Bob Muglia , colui che nell’ultimo anno fiscale ha fatturato circa 15 miliardi di dollari per l’azienda.

L’annuncio è stato dato a tutti i dipendenti della società attraverso una lettera del CEO Microsoft, Steve Ballmer. “Ho deciso – si legge – che ora è il momento di mettere in atto una nuova leadership”. “Questo – ha continuato – è semplicemente l’attestazione che tutte le imprese vanno incontro a diversi cicli e hanno bisogno di nuovi e diversi talenti per gestire questi cicli.”

Non è il primo misterioso addio che si consuma in Microsoft nell’ ultimo periodo . Accanto a Robbie Bach che ha lasciato la sua posizione di vicepresidente della divisione Entertainment and Device dopo 19 anni di lavoro, e Stephen Elop ex vicepresidente della divisione Business e attuale CEO di Nokia, il nome di Bob Muglia si aggiungerà, dopo l’estate, alla lista dei vicepresidenti che Microsoft ha perso negli ultimi 18 mesi.

Muglia era stato promosso a presidente dell’area STB nel gennaio del 2009, a seguito di uno dei tanti rimpasti della società. Nella email ai dipendenti, Ballmer ha descritto come STB fosse cresciuta negli anni fino a portare all’azienda circa 15 miliardi di dollari di fatturato, di come essa avesse pian piano incluso Windows Server, Exchange, SQL Server e strumenti di sviluppo (Visual Studio) e ricordando l’incorporamento, avvenuto lo scorso anno, della piattaforma Windows Azure. Nella email, dunque, Ballmer, non ha dimenticato di elogiare il lavoro portato avanti con successo da Muglia durante i suoi lunghi anni di lavoro per la società ma, nonostante ciò, nella missiva si inutuisce un tono incandescente, diverso dagli annunci che avevano accompagnato le uscite di Bach e di Elop, il che suggerisce che tra i due ci fossero dei disaccordi.

“Il miglior tempo di pensare a cambiare – si legge ancora nella lettera – è quando si è in una posizione di forza, e questo è dove siamo oggi con STB leader del business server”. “Bob Muglia e io – continua – abbiamo parlato del business globale e di ciò che è necessario per accelerare la nostra crescita. In questo contesto, ho deciso che ora è il momento di mettere in atto una nuova leadership per STB”.

Dunque, si potrebbe pensare che tali disaccordi riguardavano la strategia da attuare per avviare STB verso il rapido e crescente mercato del cloud computing . Di qui la conseguente decisione di Ballmer di non ritenere Bob Muglia la persona giusta per guidare e stimolare la crescita di questo comparto.

Come risultato, Muglia lascerà l’azienda nel periodo estivo . Non è ancora stato annunciato il nome della persona che prenderà il suo posto. Nella email, Ballmer scrive che egli “condurrà una ricerca interna ed esterna per il nuovo leader”, con Muglia che continuerà a ricoprire la sua posizione fino a quando non sarà conclusa.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frida scrive:
    cosa c'è dietro?
    E se dietro la cacciata del CEO ci fosse qualcosa di più? Meyer era sicuramente uno bravo, ha preso AMD in un momento molto difficile e l'ha portata a competere meglio con Intel con la piattaforma fusion (che ad Intel devono aver preso molto sul serio, dato che hanno subito fatto armistizio con nVidia...); forse il consiglio d'amministrazione ha in mente di entrare in nuovo mercati, in cui egli non credeva, ma il punto è: entrarci autonomamente oppure sotto la 'tutela' di qualcun altro? Se così fosse il CEO potrebbe essere stato messo alla porta, perché non era favorevole alla 'tutela' (leggi 'vendita') di AMD a qualche fondo d'investimento o a qualche altra 'entità' misteriosa, capaci di fornire i finanziamenti di cui AMD ha bisogno. Certamente ne capiremo di più nelle prossime settimane. Sono molto curiosa...
  • lui scrive:
    articoli ermetici
    "Il CEO del chipmaker di Sunnyvale"...ormai è una gara a chi scrive peggio pensando di darsi un tono con i tecnicismi!
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: articoli ermetici
      sunyvale è un postose mi trovi una parola che traduca in italiano chipmaker, una sola e non una locuzione... :)perché produttore di chip è brutto no? ;)
      • krane scrive:
        Re: articoli ermetici
        - Scritto da: Luca Annunziata
        sunyvale è un posto
        se mi trovi una parola che traduca in italiano
        chipmaker, una sola e non una locuzione...
        :)
        perché produttore di chip è brutto no? ;)No.
      • mura scrive:
        Re: articoli ermetici
        - Scritto da: Luca Annunziata
        sunyvale è un posto

        se mi trovi una parola che traduca in italiano
        chipmaker, una sola e non una locuzione...
        :)
        Semplicemente non esiste ma ridurre la lingua italiana ad una importazione di termini stranieri solo per questa ragione mi sembra uno schiaffo alla nostra cultura imho.
        perché produttore di chip è brutto no? ;)No, così come non lo è dire direttore generale al posto di CEO.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: articoli ermetici
          non è la stessa cosa: il CEO non è il direttore generale, semmai l'amministratore delegato (ma neanche)
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: articoli ermetici
          - Scritto da: mura
          ..............

          Semplicemente non esiste ma ridurre la lingua
          italiana ad una importazione di termini stranieri
          solo per questa ragione mi sembra uno schiaffo
          alla nostra cultura
          imho.Immagino che, invece, usare "imho" sia una carezza alla nostra cultura, vero?Mi pare la questione della trave e del ramoscello.RIDICULUS! (cit.)
      • lui scrive:
        Re: articoli ermetici
        "il responsabile di AMD" mi pare molto più leggibile ;)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: articoli ermetici
          ma non è il "responsabile" :)possiamo continuare a discutere per ore, la traduzione tecnica mi affascina (ho una fidanzata che fa la traduttrice), ma CEO è CEO... non c'è un equivalente, è un direttore e un amministratore delegato assieme, è un sacco di cose... ;)
        • il signor rossi scrive:
          Re: articoli ermetici
          "il responsabile" non vuol dir nulla... amd è un'azienda americana, e in tali aziende il ceo si chiama ceo, e ha una funzione ben definita. Ma non avete niente di meglio da fare nella vita che polemizzare su queste stupidaggini? :-)
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: articoli ermetici
            - Scritto da: il signor rossi
            "il responsabile" non vuol dir nulla... amd è
            un'azienda americana, e in tali aziende il ceo si
            chiama ceo, e ha una funzione ben definita. Ma
            non avete niente di meglio da fare nella vita che
            polemizzare su queste stupidaggini?
            :-)Quotone. soprattutto la seconda parte
          • krane scrive:
            Re: articoli ermetici
            - Scritto da: ciccio pasticcio
            - Scritto da: il signor rossi

            "il responsabile" non vuol dir nulla... amd

            è un'azienda americana, e in tali aziende il

            ceo si chiama ceo, e ha una funzione ben

            definita. Ma non avete niente di meglio da

            fare nella vita che polemizzare su queste

            stupidaggini?

            :-)
            Quotone. soprattutto la seconda parteMa se l'avessimo staremmo qui nel forum a caZZVoleggiare ?
          • Guest scrive:
            Re: articoli ermetici
            Probabilmente si stanno "francesizzando", fra poco vorranno imporre anche di chiamare il pc con un nome appropriato (oltre a voler italianizzare termini che per loro natura è più logico conservino la lingua originale), come appunto fanno i francesi usando quell'orribile "ordinateur".
          • KaysiX scrive:
            Re: articoli ermetici
            Beh a dirla tutta non ci sono solo i Francesi, eh..."Chateando en la computadora" è un verso di una canzone.E se non erro, circa 15 anni fa mi pare di aver visto usare anche "ordenador".
Chiudi i commenti