Microsoft, le patch e i buchi di Windows 10

Nuovo appuntamento con il fu Patch Tuesday, a base di bollettini critici per vulnerabilità potenzialmente molto pericolose. Anche su Windows 10, soprattutto per Edge

Roma – L’appuntamento di marzo 2016 con i bollettini di sicurezza per i prodotti software di Microsoft include 13 diversi aggiornamenti , 5 dei quali classificati con livello di pericolosità “critico” e il resto “importanti”, pensati per neutralizzare 44 vulnerabilità di sicurezza su Internet Explorer, Windows, Office e . NET Framework. Windows 10? Presente, con Edge protagonista come non mai.

I nuovi bollettini di sicurezza non coinvolgono ambienti aziendali complessi come Exchange e Share Point, osservano gli esperti , ma non per questo vanno presi alla leggera: MS16-023, il bollettino dedicato a IE, corregge 13 bachi critici sfruttabili per compromettere il sistema da un sito Web, mentre l’equivalente per Windows 10 (Edge) è MS16-024 con 11 falle, 10 delle quali critiche.

Il browser Edge ha quasi raggiunto IE in termini di vulnerabilità, con buona pace di Microsoft che aveva parlato di sicurezza assoluta e massimi sistemi al tempo dell’uscita di Windows 10.

Le altre patch distribuite da Redmond correggono falle nella libreria PDF di sistema (Windows), in Windows Media Parsing, Office 2007 per OS X, Windows OLE, i driver USB e quelli in modalità kernel.

Anche Adobe, come da consuetudine oramai acquisita, ha sincronizzato i suoi bollettini di sicurezza con quelli di Microsoft distribuendo un paio di update per Digital Editions su Windows, OS X e Linux e Acrobat Reader per Windows e OS X. Flash Player? La nuova versione arriverà nei prossimi giorni, ha anticipato Adobe.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti