Microsoft, martedì di patch natalizie

Altro aggiornamento record: Windows, Office ed Internet Explorer passeranno un dicembre al sicuro con 40 patch, raggruppate in 17 bollettini da scaricare

Roma – Per il prossimo 14 dicembre i tecnici Microsoft stanno preparando un Patch Tuesday natalizio pieno di regali. Dopo un mese incredibilmente tranquillo , il gigante di Redmond rilascerà infatti l’ennesima quantità record di fix. Correzioni che andranno a tappare ben 40 falle di sicurezza.

I 17 bollettini scaricabili dal prossimo martedì risolveranno spinosi problemi indirizzati principalmente ai sistemi operativi, tra Windows XP, Windows Server 2003, Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Ma nella nuova lista troviamo anche programmi come SharePoint, Exchange ed Office, nelle incarnazioni 2003, 2007 e 2010.

Solo due tra queste vulnerabilità sono considerate come “Critiche” da Microsoft, ma 14 aggiornamenti restano comunque classificati come “Importanti”. Si parla, ancora una volta, di prevenire le infezioni e di bloccare la possibilità di “Remote Code Execution”. Per questo motivo, almeno otto di queste patch richiederanno il riavvio del PC dopo l’installazione.

Tra i cerotti attesi dagli stessi utenti spicca quello dedicato ai capricciosi tag CSS di Internet Explorer . La vulnerabilità del browser, emersa il mese scorso, era stata affrontata con un semplice fix , ma sembra che dal prossimo martedì sarà possibile scaricare il “vero” aggiornamento correttivo.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andreabont scrive:
    Futuro del java.
    O Oracle cambia radicalmente metodo di lavoro andando verso una standrdizzazione trasparente oppure il futuro del Java è segnato o da vari fork o dalla morte del linguaggio a favore di altri (non migliori)Non è una situazione molto simpatica...
  • WinForLife scrive:
    A NATALE JAVISTI.....
    .....regalatevi un libro sulla programmazione in C# e sul Framework .NET così per il prossimo anno forse non finirete disoccupati..... e inoltre imparate un linguaggio nettametne migliore di Java.Uhauhauhauhauhauhauhauha!! :D
    • zuzzurro scrive:
      Re: A NATALE JAVISTI.....
      Eccone un altro.poveretto.
    • floriano scrive:
      Re: A NATALE JAVISTI.....
      - Scritto da: WinForLife
      .....regalatevi un libro sulla programmazione in
      C# e sul Framework .NET così per il prossimo anno
      forse non finirete disoccupati..... e inoltre
      imparate un linguaggio nettametne migliore di
      Java.

      Uhauhauhauhauhauhauhauha!! :Dnon vedo questo vantaggio, fanno entrambi schifo, l'unica differenza è visual studio .net
  • blablabla scrive:
    Quando SUN odorava di vendita...
    Sembrava che IBM fosse in prima linea per l'acquisto, poi e' spuntata Oracle che ha prevalso.Personalmente avrei preferito IBM tra i due, magari non sarebbe cambiato nulla, pero'...Inoltre credo che sia stato un grave errore di IBM mollare la presa, considerato che negli ultimi anni anche IBM ha puntato moltissimo su Java, OpenOffice e altre tecnologie SUN.La sensazione che avverto e' che Oracle stia facendo un giochetto del tipo: "Il giocattolo e' mio e ci faccio quel che mi pare"
    • guast scrive:
      Re: Quando SUN odorava di vendita...
      IBM ha mollato la presa su Sun, non su Java.Java è parte integrante di tutti i suoi sistemi, dal mainframe ai server di fascia bassa.
      • Sanne Grinovero scrive:
        Re: Quando SUN odorava di vendita...
        Giusto, infatti IBM e Red Hat fanno ancora parte del JCP, e guarda caso molti membri Apache sono loro dipendenti, o da loro sponsorizzati.Ci sono lotte di filosofia da una parte e necessità di business dall'altra.
        • lordream scrive:
          Re: Quando SUN odorava di vendita...
          - Scritto da: Sanne Grinovero
          Giusto, infatti IBM e Red Hat fanno ancora parte
          del JCP, e guarda caso molti membri Apache sono
          loro dipendenti, o da loro
          sponsorizzati.
          Ci sono lotte di filosofia da una parte e
          necessità di business
          dall'altra.già.. ma adesso apache si è schierata.. oracle vedendo che stava perdendo azioni in borsa ha fatto dire al vecchio ceo che lui è stato un coniglione e che loro stanno lavorando bene.. ma questa è stata una svolta molto potente e oracle adesso non ha amici nella comunità open source e sia ibm che rh si muoveranno di conseguenza imho abbandonando oracle
    • Suricato scrive:
      Re: Quando SUN odorava di vendita...
      - Scritto da: blablabla
      Sembrava che IBM fosse in prima linea per
      l'acquisto, poi e' spuntata Oracle che ha
      prevalso.io sapevo che IBM non ha potuto comprare Sun per problemi di antitrust
  • collione scrive:
    Re: Se fosse vero ...
    - Scritto da: Disinformat ico
    (TOMCAT incluso) mi sembra veramente da
    ......stiamo parlando di Ellison dopo tutto :Daffideresti il tuo futuro a quest'uomo? :D[img]http://blogs.ft.com/techblog/files/2009/09/larry_ellison_oracle_ceo.jpg[/img]
    • lordream scrive:
      Re: Se fosse vero ...
      - Scritto da: collione
      - Scritto da: Disinformat ico


      (TOMCAT incluso) mi sembra veramente da

      ......

      stiamo parlando di Ellison dopo tutto :D

      affideresti il tuo futuro a quest'uomo? :D

      [img]http://blogs.ft.com/techblog/files/2009/09/lachuck norris lo cerca per eliminare i sosia dal pianeta
      • collione scrive:
        Re: Se fosse vero ...
        sarà una lotta all'ultimo sangue :P
      • Il Profeta scrive:
        Re: Se fosse vero ...
        - Scritto da: lordream
        chuck norris lo cerca per eliminare i sosia dal
        pianetaHahaha davvero, ho notato pure io una notevole somiglianza... Se Ellison si facesse crescere un pò i capelli sarebbero uguali!!
    • Funz scrive:
      Re: Se fosse vero ...
      - Scritto da: collione
      - Scritto da: Disinformat ico


      (TOMCAT incluso) mi sembra veramente da

      ......

      stiamo parlando di Ellison dopo tutto :D

      affideresti il tuo futuro a quest'uomo? :DE' un Re Mida al contrario... tutto quello che tocca si trasforma in mer*a :p
  • mux scrive:
    Appello a MS: carpe diem!
    Appello a MS: carpe diem!!!Scherzi a parte,da premettere, che io non ne capisco tanto di licenze open ma mi pare di capire che java stà diventando più chiuso di .net anche se quest'ultimo non è mai stato chiuso.Quali considerazioni si possono fare in merito?Piccola provocazione; secondo voi potrebbe succedere che mono inizia a percorrere un cammino in ascesa verso una eventuale sostituzione di java?Che ne pensate?un saluto
    • collione scrive:
      Re: Appello a MS: carpe diem!
      nel breve/medio periodo è impossibile perchè java ha troppa roba e il porting a .net/c# è fuori discussionepoi .net ha problemi vari di brevetti e quelli sono un grosso guaio, mica è come il codice che basta che lo riscrivi di tuo pugno e sei a cavallol'unica possibilità reale per lo sviluppo di .net è che mono decida di passare dalla sua vm a llvm, per cui si porterebbe il runtime e i linguaggi ( quelli si che sono open nel senso ecma del termine ) su llvm e ms sarebbe fregata
      • .net scrive:
        Re: Appello a MS: carpe diem!
        Perchè parli di .net quando si parla di c#?
        • lordream scrive:
          Re: Appello a MS: carpe diem!
          - Scritto da: .net
          Perchè parli di .net quando si parla di c#?dove?.. pensavo fosse un articolo su java orache e apache
        • collione scrive:
          Re: Appello a MS: carpe diem!
          perchè c# gira solo su .net e monojava gira ovunque, dalla jvm di sun a quella più assurda e anticonformista creata dal barbone di turno
        • Il Profeta scrive:
          Re: Appello a MS: carpe diem!
          Perchè nell'era dell'interoperabilità e del multipiattaforma, M$ è riuscita a creare un linguaggio che gira su un solo OS (Winzozz) e male su altri (quelli supportati da Mono).
    • r1348 scrive:
      Re: Appello a MS: carpe diem!
      In realtà, al di là del merito tecnico dei due linguaggi, il problema è che Java sta diventando come C#: dirigenza autoritaria e bagaglio brevetti usato in maniera aggressiva.Di conseguenza, al momento C# non rappresenta un'alternativa migliore a Java.
    • guast scrive:
      Re: Appello a MS: carpe diem!
      .net è talmente chiuso che difficilmente potrà diventare meglio di Java.Inoltre Java non è solo il linguaggio, ma un ecosistema fatto da librerie e applicazioni come quelle della fondazioni Jboss più tanti altri prodotti open source e proprietari inclusi quelli della fondazione Apache (non per niente è sul piede di guerra).Il mondo dell'informatica si evolve, prima o poi Java diventerà obsoleto, ma ci vorrà tanto per sostituirlo che anche .net con c# saranno diventati obsoleti. Visto come sta andando M$ negli ultimi tempi questo mi sa tanto di cavallo perdente
    • zuzzurro scrive:
      Re: Appello a MS: carpe diem!
      Penso che C# sia un ottimo linguaggio.L'unica cosa che però si dovrebbe fare (che Mono sta già facendo, ma Microsoft -ovviamente- non aiuta) è riuscire ad avere una portabilità sempre migliore. Ovviamente ciò non è semplice e nemmeno sempre possibile (data l'integrazione di .NET con Windows) ma IMHO proprio qui sta il punto: una certa tecnologia è una chiavica sugli altri SO?Benissimo: passiamo ad altro.In poche parole, fino a quando MONO correrà dietro a .NET la vedo dura.Eppoi eppoi... nessuno ha mai visto Vala (linguaggio di programmazione)?
      • Il Profeta scrive:
        Re: Appello a MS: carpe diem!
        - Scritto da: zuzzurro
        Eppoi eppoi... nessuno ha mai visto Vala
        (linguaggio di programmazione)?Si, ci ho dato un'occhiata e visto alcuni esempi... Sinceramente non mi ispira molto, forse anche perchè è "giovane" e quindi ha ancora poche librerie a corredo (che sono un fattore determinante per il sucXXXXX di un linguaggio). Al momento trovo che il meglio siano Java, C++ e PHP (anche se quest'ultimo lo conosco superficialmente).
        • zuzzurro scrive:
          Re: Appello a MS: carpe diem!
          Hai ragione, però se Vala riuscisse ad emergere sarebbe molto bello e io, francamente, ci spero tanto.Staremo a vedere nel futuro cosa accadrà...
      • Il Profeta scrive:
        Re: Appello a MS: carpe diem!
        - Scritto da: zuzzurro
        Eppoi eppoi... nessuno ha mai visto Vala
        (linguaggio di programmazione)?Si ci ho dato un'occhiata e visto alcuni esempi... Sinceramente non mi ispira molto, forse anche perchè è "giovane" e quindi ha ancora poche librerie a corredo (che sono un fattore determinante per il sucXXXXX di un linguaggio). Al momento trovo che il meglio siano Java, C++ e PHP (anche se quest'ultimo lo conosco superficialmente).
    • Il Profeta scrive:
      Re: Appello a MS: carpe diem!
      - Scritto da: mux
      secondo voi potrebbe
      succedere che mono inizia a percorrere un cammino
      in ascesa verso una eventuale sostituzione di
      java?Sarà più facile vedere un asino volare! :DScherzi a parte M$ non ha nessun interesse a sviluppare un .NT Framwork compatibile Linux/OSX...E se anche ce l'avesse probabilmente il costo supererebbe i possibili profitti, quindi non si fa!
  • Enjoy with Us scrive:
    Oracle si sta scavando la fossa!
    come da oggetto
    • Massimo Sernesi scrive:
      Re: Oracle si sta scavando la fossa!
      Da programmatore Oracle (PL/Sql) e Java queste diatribe mi fanno parecchio arrabbiare (mi viene da sputare sul piatto su cui mangio da 9 anni...)Spero che Oracle capisca la logica dell'open source e inizi a integrarsi meglio con la comunità Java/MySQL.
  • Sanne Grinovero scrive:
    Esagerato
    Anche se la situazione non e' piacevole, dire che "[...] non si conosce quale potrà essere il destino dei suddetti progetti in seguito alla decisione di [...]" e' un'esagerazione, perche' non si sta discutendo se abbandonare l'uso di Java ma solo la partecipazione al proXXXXX di standardizzazione; come potete verificare nella fonte citata, ASF non ha specificato nulla a proposito di piani per Harmony (un progetto solo, sebbene molto importante): cioe' non hanno detto niente, e gli altri delle "centinaia di progetti" vanno alla grande come al solito.Per inciso, molti dei progetti piu' interessanti portati avanti dalla Apache Software Foundation non sono implementazioni di tali standard; inoltre si sapeva da tempo che questo sarebbe sucXXXXX.Infatti anche oggi tutti gli sviluppi sono andati avanti normalmente, a parte qualche rallentamento per tutti i blog da leggere..
    • Red scrive:
      Re: Esagerato
      Bravo Sanne, ti quoto in pieno.Non posso dire lo stesso degli altri post...Immaginavo di trovare una marea di rosiconi incapaci a programmare in Java che godono nel vedere che hanno fatto bene a non applicarsi. Bravi, andate avanti così, non vi applicate... restate esattamente dove siete: a non fare nulla!!Nessuno di costoro capisce che è una guerra fra poveri e che la perdita di un altro pezzo grosso come Apache nella gestione degli standard Java è solo un piccolo passo verso la chiusura di questo linguaggio che, tra pregi e difetti, dà da mangiare a tante persone.
      • collione scrive:
        Re: Esagerato
        perchè chiusura? allo stato attuale il linguaggio è aperto, è la jvm e parte ( molto molto piccola ) del jre ad essere di proprietà esclusiva di oracleal massimo si dovrà portare openjdk su llvm e poi procedere autonomamente con l'evoluzione di java ( una versione incompatibile con quella oracle ovviamente )
        • Disinformat ico scrive:
          Re: Esagerato
          - Scritto da: collione
          perchè chiusura? allo stato attuale il linguaggio
          è aperto, è la jvm e parte ( molto molto piccola
          ) del jre ad essere di proprietà esclusiva di
          oracle

          al massimo si dovrà portare openjdk su llvm e poi
          procedere autonomamente con l'evoluzione di java
          ( una versione incompatibile con quella oracle
          ovviamente
          )Mi sembra si stia parlando di standardizzazione a livello business, non di possibilità di implementare macchine come openjdk. A livello professionale, per quanto perfetta possa essere una macchina virtuale è indispensabile che sia garantita la sua compatibililtà col codice java prodotto da ogni compilatore esistente. Per esempio NetBeans che ora gira perfettamente con OpenJDK non funzionava bene sulla vecchia macchina virtuale IBM. Questo genere di problemi, se hai a che fare con un server di produzione potrebbe portare a serie conseguenze e creare un secondo standard è semplicemente una follia perché incasinerebbe terribilmente le cose.
          • collione scrive:
            Re: Esagerato
            si è vero ma considera che la scissione della comunità porterebbe a due schiarimentida un lato oracle, dall'altro tutti gli altriquindi alla fine della fiera la standardizzazione ci sarebbe e avverrebbe intorno ad apache foundation, ibm e soci, mentre ad oracle resterebbe solo un pugno di codice non compatibile con l'altra piattaformail problema non si pone nell'immediato, perchè openjdk è già in grado di essere in grandissima parte compatibile con la jvm di oraclericordo pure io quando con openjdk non facevi partire nemmeno eclipse ma quei tempi sono andati ormai
          • Sanne Grinovero scrive:
            Re: Esagerato
            Il problema è che OpenJDK è sì open ma non del tutto libero, Oracle la controlla:http://skife.org/java/jcp/2010/12/07/the-tck-trap.html
          • collione scrive:
            Re: Esagerato
            l'articolo dice mezza verità e si concentra solo sulla test suite che verifica la compatibilità con la jvm di oraclei veri problemi che affliggono openjdk sono due:1. la jvm per essere oracle-compatibile deve seguire una specifica implementazione2. openjdk contiene ancora dei blob binari, è pochissima roba ma c'èquello che openjdk dovrebbe fare per liberarsi di oracle è di reimplementare la jvm magari basandola su llvm che è bsd e portare il runtime su questa nuova jvm riscrivendo ovviamente le parti che oggi sono disponibili solo come blob binarifatto questo avresti un sistema basato su compilatore jit e capace di compilare sorgenti java ma che non è una jvmdalvik di google ad esempio fa proprio questo, è un sistema java-compatibile ma solo dal punto di vista dei sorgenti perchè il resto è totalmente incompatibile con la jvm di oracle
  • Humnt scrive:
    AHAHAHAHAHAHAH!
    Tutti quelli che sviluppano in java !!!!!co.....i !!!!!
    • lordream scrive:
      Re: AHAHAHAHAHAHAH!
      - Scritto da: Humnt
      Tutti quelli che sviluppano in java !!!!!
      co.....i !!!!!hai capito tutto eh?.. lol immagino le preoccupazioni che avranno tutti gli sviluppatori java da questa decisione giustissima di apache stralol
      • Pacchiano scrive:
        Re: AHAHAHAHAHAHAH!
        credo le abbiano, perché un gran numero di implementazioni java usate proprio in ambito enterprise sono in mano ad Apache Foundation.Già nelle settimane precedenti c'erano stati diversi attriti riguardo Harmony... ora si vedrà che accade.Certo che IBM ci ha provato a tenersi Java in casa, Google a quanto pare non ha mosso un dito, eppure dicono faccia tante cose in java. Strano, volendo avrebbero stracciato l'offerta di Oracle.
    • zuzzurro scrive:
      Re: AHAHAHAHAHAHAH!
      Non capirò mai cosa ci sia da godere per fatti di questo tipo.Troll!
  • banca scrive:
    php
    c'è php che scalpita per prendere il psoto di java per le webapplication, peccato solo per le prestazioni
    • dan scrive:
      Re: php
      E peccato che PHP non abbia neppure l'1% delle tecnologie enterprise fornite da JavaEE. Perfavore...
      • sentinel scrive:
        Re: php
        - Scritto da: dan
        E peccato che PHP non abbia neppure l'1% delle
        tecnologie enterprise fornite da JavaEE.
        Perfavore...Ovvio che sono due linguaggi diversi, ma la cosaimportante (almeno per me ;-) ) è che appuntopossono anche essere perfettamente complementarinelle scelte di sviluppo software.
        • Prix test scrive:
          Re: php

          possono anche essere perfettamente complementari
          nelle scelte di sviluppo software.certo: domanda se la tua banca ti fa un portale in php ci entri?
          • Pacchiano scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Prix test

            possono anche essere perfettamente complementari

            nelle scelte di sviluppo software.

            certo: domanda se la tua banca ti fa un portale
            in php ci
            entri?E' arrivato l'esperto programmatore... dai porta avanti questo concetto, sono curioso di sentire una lezione di sicurezza informatica.
          • zuzzurro scrive:
            Re: php
            Non vorrei rovinare al vostra litigata, però in effetti php, negli anni, ha dimostrato di contenere una buona quantità di bugs, strutturali o meno.Ovviamente nessuno software è a prova di bug, però in effetti un sito di una banca scritto in php mi farebbe abbastanza paura...
          • sentinel scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Prix test

            possono anche essere perfettamente complementari

            nelle scelte di sviluppo software.

            certo: domanda se la tua banca ti fa un portale
            in php ci
            entri?certo: domanda se la tua banca ti fa un portale in asp cientri?
          • zuzzurro scrive:
            Re: php
            In aspX sì.
          • sentinel scrive:
            Re: php
            - Scritto da: zuzzurro
            In aspX sì.Auguri.Io non ci entrerei manco se mi pagassero 50 europer ogni collegamento (tanto poi con i buchi checi sono gli hacker prosciugherebbero tutto ;-) ).
      • Vindicator scrive:
        Re: php
        - Scritto da: dan
        E peccato che PHP non abbia neppure l'1% delle
        tecnologie enterprise fornite da JavaEE.
        Perfavore...ma che dici.un java application server è la stessa cosa di php dai. ;)le cose che tocca leggere su questi forum...
        • collione scrive:
          Re: php
          effettivamente di XXXXXXX qui se ne leggono parecchie :Dphp è un linguaggino bellino, ma cavolo paragonarlo a java, ma come si fa?i fanboy delle finestre, poi, vorrebbero il loro amato c# al posto di java ma anche in questo caso non c'è storia, c# è arrivato tardi e la mancanza del supporto della comunità si vedeper java c'è di tutto e di più, non è altrettanto vero per c#
          • FDG scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Emanuele B.
            anche io ho programmato in java per 8 anni...Si, ma che ci hai fatto?
          • zuzzurro scrive:
            Re: php

            i fanboy delle finestre, poi, vorrebbero il loro
            amato c# al posto di java ma anche in questo caso
            non c'è storia, c# è arrivato tardi e la mancanza
            del supporto della comunità si
            vede

            per java c'è di tutto e di più, non è altrettanto
            vero per
            c# Perchè parli per sentito dire di cose che non conosci???Dimmi una cosa che non si può fare con c# per favore...
          • skate_safar i scrive:
            Re: php
            Infatti...anche io, passati anni fra C++, MFC, ATL e Javabeans vari, ho finalmente trovato la pace dei sensi in C# e .Net Framework. Chi dice che gli manca qualcosa non ha mai usato .Net. Non c'è senz'altro per .Net la proliferazione (anche dispersiva, secondo me) di progetti open source che c'è per java, ma ormai c'è di open c'è tutto quello che serve per fare un'applicazione enterprise (framework IoC e Unit Testing, tool di code generation - il fantastico MyGeneration per esempio, ORM come Nhibernate o SubSonic, l'enterprise library di M$, le Guidance Extensions per Visual Studio, Spring.Net se uno viene da Java, e chi più ne ha ne metta - senza contare gli strumenti a pagamento di M$, tipo Visual Studio Team System). Se uno è abituato a linguaggi dinamici come Ruby o Python adesso si possono anche usare le loro librerie tramite interoperabilità col DLR. E C# è sintatticamente il linguaggio che tutti vorrebbero, più sofisticato e conciso allo stesso tempo rispetto a java, e potente come il C++. Pur avendolo usato per un bel po', non proverei eccessivo dispiacere se java venisse abbandonato...
          • zuzzurro scrive:
            Re: php
            Ti do ragione pienamente.Ma intanto qui su PI la regola è "troviamo chi ce l'ha più lungo ed adoriamolo".Boh, non capirò mai questa cosa...
        • il precisator e scrive:
          Re: php
          ma dai cosa? ...i pattern, i pattern!!!
          • Ubunto scrive:
            Re: php
            cioé i pattern?Spero tu non intenda dire che in PHP mancano i pattern...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 dicembre 2010 00.49-----------------------------------------------------------
      • Ubunto scrive:
        Re: php
        - Scritto da: dan
        E peccato che PHP non abbia neppure l'1% delle
        tecnologie enterprise fornite da JavaEE.
        Perfavore...Ad esempio?Non che io voglia dire il contrario, ma vorrei capire di cosa stai parlando.Perché a me risulta che applicazioni "enterprise" scritte in PHP ce ne siano diverse, quindi a cosa ti riferisici?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 dicembre 2010 23.57-----------------------------------------------------------
        • Vindicator scrive:
          Re: php
          - Scritto da: Ubunto
          - Scritto da: dan

          E peccato che PHP non abbia neppure l'1% delle

          tecnologie enterprise fornite da JavaEE.

          Perfavore...

          Ad esempio?
          Non che io voglia dire il contrario, ma vorrei
          capire di cosa stai
          parlando.
          Perché a me risulta che applicazioni "enterprise"
          scritte in PHP ce ne siano diverse, quindi a cosa
          ti
          riferisici?Ma Java EE lo conosci o no? Perché uno che fa una domanda del genere mi lascia perplesso.PHP è il linguaggio di scripting, punto.L'altro è un linguaggio di programmazione e le possibilità sono "un filino" più ampie di quelle di php. Vediamo se un'applicazione in php può scalare altrettanto facilmente che invece una in java che gira sotto un application server tipo jboss, weblogic, glassfish o chi per lì.Non voglio denigrare php sia chiaro, ma è tutt'altro tipo di archittetura, sarebbe come paragonare C# con ASP.
          • Shu scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Vindicator
            PHP è il linguaggio di scripting, punto.No. PHP e` un linguaggio di programmazione.Parafrasando la tua domanda: lo conosci PHP o ne hai solo sentito parlare?
            L'altro è un linguaggio di programmazione e le
            possibilità sono "un filino" più ampie di quelle
            di php.Spiega in che modo.
            Vediamo se un'applicazione in php può
            scalare altrettanto facilmente che invece una in
            java che gira sotto un application server tipo
            jboss, weblogic, glassfish o chi per
            lì.Non avendo un application server che la ingabbia, un'applicazione PHP scala su tutto quello che le metti a disposizione. Se hai 100 core, ogni script gira su un core, perche` e` un proXXXXX separato da tutti gli altri.Se ti serve elaborazione pesante puoi forkare processi e thread.E non avendo un Application Server le prestazioni sono spesso superiori, soprattutto con cache di precompilati e altre ottimizzazioni applicabili.
            Non voglio denigrare php sia chiaro, ma è
            tutt'altro tipo di archittetura, sarebbe come
            paragonare C# con
            ASP.ASP e` un framework, C# un linguaggio. Anche tu hai le idee un po' confuse.Ti do` un'ultima chicca: da una ricerca recente, oltre il 70% dei siti web mondiali "girano" su PHP.Se fosse solo un linguaggio di scripting pensi che lo userebbero cosi` in tanti (e cosi` grossi, vedi facebook)?Bye.
          • Vindicator scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: Vindicator


            PHP è il linguaggio di scripting, punto.

            No. PHP e` un linguaggio di programmazione.
            Parafrasando la tua domanda: lo conosci PHP o ne
            hai solo sentito
            parlare?va bene dai, php è meglio. ;)anzi, talmente mejo che domani userò *solo* quello.ora scusate ma devo creare un db connection pool...ah, pare non si possa...mannaggia. anzi, non c'è uno straccio di servizi di naming, di threading, sincronizzazione, serialize, ma sono cose inutili è vero, facciabuco è in piaccapì quindi dev'essere il meglio al mondo.buon piaccapping a tutti voi.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: php
            E allora se ti servono queste funzionalità, usa python!
          • Ubunto scrive:
            Re: php
            - Scritto da: Vindicator
            - Scritto da: Shu

            - Scritto da: Vindicator




            PHP è il linguaggio di scripting, punto.



            No. PHP e` un linguaggio di programmazione.

            Parafrasando la tua domanda: lo conosci PHP o ne

            hai solo sentito

            parlare?

            va bene dai, php è meglio. ;)
            anzi, talmente mejo che domani userò *solo*
            quello.

            ora scusate ma devo creare un db connection
            pool...ah, pare non si possa...mannaggia. anzi,
            non c'è uno straccio di servizi di naming, di
            threading, sincronizzazione, serialize, ma sono
            cose inutili è vero, facciabuco è in piaccapì
            quindi dev'essere il meglio al
            mondo.

            buon piaccapping a tutti voi.Non puoi ragionare in Java se lavori in PHP.PHP si integra al server su cui gira (o comunica, dipende dalla configurazione), per cui se ti serve una connessione persistente in modo da ridurre l'overhead prodotto dalle singole chiamate al db, ti devi affidare alla funzione apposita di Apache/LightTPD: in PHP avrai cura di utilizzare l'istruzione mysql_pconnect() al posto di mysql_connect() o la corrispondente per il DB scelto.Intendiamoci, è ovvio che non hai la stessa possibilità di personalizzazione di un'implementazione fatta ad hoc in Java, C o C++ (e infatti io chiedevo...).Molte delle cose di cui parli, lo stesso threading, non si risolvono nel livello in cui opera PHP ma un po' più in basso configurando ed ottimizzando il webserver. Certo che non è la stessa cosa... quello che mi domandavo (e mi domando) è in quante occasioni questo sia realmente necessario e in quante no.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 dicembre 2010 23.29-----------------------------------------------------------
    • Ubunto scrive:
      Re: php
      Non credo sia un problema di prestazioni, PHP è relativamente "lento" ma nei limiti dei suoi casi d'utilizzo non ha certo problemi prestazionali.Qua c'è un video interessante su PHP in ambito enterprise:PHP for Enterprise (quando il business non inizia con J.)http://www.bettersoftware.it/conference/talks/php-enterprise-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 dicembre 2010 01.42-----------------------------------------------------------
    • Nome e cognome scrive:
      Re: php
      Beh... il sito più visitato al mondo, facebook, in che linguaggio è scritto (newbie)Non credo sia in Java né .net :|
      • Anonimo scrive:
        Re: php
        - Scritto da: Nome e cognome
        Beh... il sito più visitato al mondo, facebook,
        in che linguaggio è scritto
        (newbie)
        Non credo sia in Java né .net :|Qualsiasi informatico che abbia lavorato su un progetto serio ti dirà che Facebook è veramente ma veramente fatto male. Ma non è questione di php li, è questione che è veramente un portale fatto con i piedi. Ma vista l'utenza non lo faranno mai
        • leocor scrive:
          Re: php
          Beh, che sia fatto con i piedi è tutto da dimostrare, direi che per molti versi non si può essere d'accordo. Che PHP sia un linguaggio di scripting nel caso di FB ad esempio non è tanto vero, tant'è che proprio i dev di FB hanno rilasciato in OS il compilatore Hiphop (compila "php in un server http" per dirla alla facilona).
          • HAL scrive:
            Re: php
            - Scritto da: leocor
            Beh, che sia fatto con i piedi è tutto da
            dimostrare, direi che per molti versi non si può
            essere d'accordo.


            Che PHP sia un linguaggio di scripting nel caso
            di FB ad esempio non è tanto vero, tant'è che
            proprio i dev di FB hanno rilasciato in OS il
            compilatore Hiphop (compila "php in un server
            http" per dirla alla
            facilona).Quello che scrivi non ha senso, non si compila "in un server http". FB ha creato un compilatore da php a C, per ovviare alle scarsissime prestazioni di php, che è interpretato.Ma poi, php non c'entra niente con Java, che ha tutta una serie di strumenti di livello enterprise che php neanche sa cosa siano.
          • FDG scrive:
            Re: php
            - Scritto da: HAL
            Ma poi, php non c'entra niente con Java, che ha
            tutta una serie di strumenti di livello
            enterprise che php neanche sa cosa siano.Che appunto non servono a robe come facebook.
          • Ubunto scrive:
            Re: php
            - Scritto da: HAL
            - Scritto da: leocor

            Beh, che sia fatto con i piedi è tutto da

            dimostrare, direi che per molti versi non si può

            essere d'accordo.





            Che PHP sia un linguaggio di scripting nel caso

            di FB ad esempio non è tanto vero, tant'è che

            proprio i dev di FB hanno rilasciato in OS il

            compilatore Hiphop (compila "php in un server

            http" per dirla alla

            facilona).

            Quello che scrivi non ha senso, non si compila
            "in un server http". FB ha creato un compilatore
            da php a C, per ovviare alle scarsissime
            prestazioni di php, che è
            interpretato.Non mi pare che a causa delle "scarsissime prestazioni" quelli di FB abbiano dovuto compilare il codice dopo i primi 10 utenti registrati.All'annuncio di HipHop come open source, il suo autore ha scritto che il loro "problema" era gestire 400 bilioni di page view al mese, e che farlo col PHP iniziava ad essere un po' troppo complicato (e costoso). Il motivo della compilazione è stato prevalentemente il consumo di cicli del PHP, consumo che normalmente andrebbe gestito riscrivendo le parti stabili del programma PHP in C++ e facendole caricare come modulo all'interprete."Normalmente" perché NON è un trucco da smanettoni, ma quanto previsto nel manuale stesso di PHP: PHP prevede anche l'uso di c/c++.PHP "by design" non è progettato con una mentalità autarchica, chi PHP lo usa seriamente questo lo sa benissimo, ed è un pregio, non un difetto.Il problema che avevano quelli di FB era che spostando certe parti del programma da php a c++, non avrebbero poi potuto modificarle in PHP ma avrebbero dovuto proseguire nel loro sviluppo in c++.Per questo hanno dato vita ad HipHop, per poter tranquillamente continuare il lavoro in PHP, pur disponendo poi di un programma compilato dopo la traduzione in C.Non è esattamente dire "PHP fa schifo", ma il contrario.Lo stesso HipHop non è mica il primo traduttore/compilatore di php della storia, roadsend e phc fanno il suo stesso lavoro, quercus addirittura php in bytecode java, Phalanger in MSIL che il bytecode del .NET.Non vedo come possa dispiacersi un programmatore PHP dell'esistenza di HipHop e strumenti simili, sarebbe da idioti non vedere l'opportunità di poter programmare in PHP ed ottenere degli eseguibili ottimizzati e pronti all'uso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2010 02.52-----------------------------------------------------------
        • Riccardino scrive:
          Re: php
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Nome e cognome

          Beh... il sito più visitato al mondo, facebook,

          in che linguaggio è scritto

          (newbie)

          Non credo sia in Java né .net :|
          Qualsiasi informatico che abbia lavorato su un
          progetto serio ti dirà che Facebook è veramente
          ma veramente fatto male. Ma non è questione di
          php li, è questione che è veramente un portale
          fatto con i piedi. Ma vista l'utenza non lo
          faranno
          maifatto male? e perchè?portale? Se facebook è un portale, io sono una rolls royce.ROFLMAO
    • Bleach scrive:
      Re: php
      Peccato per le prestazioni? Come se fosse quello il problema. Peccato invece per $this-
      la = array("sintassi" =
      "orrenda", "e" =
      "prolissa"); anche se messo a fianco a Java non sfigura più di tanto.
Chiudi i commenti