Microsoft porta Edge WebView2 su Windows 10

Microsoft porta Edge WebView2 su Windows 10

La tecnologia WebView2 di Edge può essere sfruttata dagli sviluppatori anche su Windows 10, grazie al Runtime distribuito da Microsoft.
La tecnologia WebView2 di Edge può essere sfruttata dagli sviluppatori anche su Windows 10, grazie al Runtime distribuito da Microsoft.

Microsoft ha annunciato la disponibilità di WebView2 Runtime per Windows 10. La tecnologia sfrutta il motore di rendering di Edge per visualizzare contenuti web (HTML, CSS e JavaScript) all’interno delle applicazioni native. Gli sviluppatori possono quindi offrire agli utenti un’esperienza simile a quella del browser, ma senza la necessità di installare Edge sui dispositivi.

Edge WebView2 anche per Windows 10

WebView2 viene utilizzata in migliaia di applicazioni, incluse quelle di Office. Il Runtime è stato integrato in Windows 11 fin dall’inizio. Oltre 400 milioni di dispositivi sfruttano la tecnologia per eseguire le app. Il numero è destinato ad aumentare con la distribuzione di WebView2 Runtime per Windows 10. Sono supportati i dispositivi con almeno le versioni Home e Pro di Windows 10 1803 (April 2018 Update). Sono invece esclusi di dispositivi gestiti (enterprise).

Microsoft sottolinea che gli utenti non interagiranno direttamente con il Runtime, ma solo con le applicazioni che utilizzano la tecnologia. Lo spazio occupato su disco sarà minimo. Nella documentazione ufficiale viene spiegata la differenza tra le due modalità di distribuzione.

La modalità Evergreen prevede il download separato dall’app WebView2 e l’aggiornamento automatico del Runtime. La modalità Fixed Version prevede invece il download di una specifica versione insieme all’app WebView2. La prima modalità è quella migliore, in quanto lo stesso Runtime può essere utilizzato da tutte le app e occupa meno spazio. Il WebView2 Runtime può essere scaricato dal sito ufficiale. Non è necessario avere Microsoft Edge sul computer perché il Runtime è indipendente dal browser.

Purtroppo la tecnologia potrebbe essere sfruttata per rubare i cookie di autenticazione e accedere all’account online. Occorre prestare molta attenzione alle email ricevute. Per rilevare e bloccare i tentativi di phishing è consigliata l’installazione di un buon antivirus.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 giu 2022
Link copiato negli appunti