Microsoft risiede anche nelle Comunità montane

Un'intesa tra comunità montane italiane, Microsoft e Fondazione San Paolo punta a promuovere l'alfabetizzazione informatica in comuni in cui risiedono più di 10 milioni di italiani

Roma – La conformazione del territorio li ha spesso tenuti lontani dal cuore più vivace della rivoluzione digitale e questo pesa sulla diffusione del computing e di Internet in centinaia di comuni italiani e comunità montane, una situazione alla quale intende dare una prima risposta l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani (UNCEM), che ha stretto una intesa con la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo di Torino e Microsoft Italia. Lo scopo ufficiale è abbattere il digital divide .

L’idea è di partire dalle scuole di montagna , colpite già da un alterno andamento demografico e dalla carenza di infrastrutture. Le scuole “potranno mettere a disposizione degli studenti e dei cittadini tutto il materiale formativo realizzato e concesso in uso gratuito da Microsoft” – spiega una nota. Si tratta in particolare di Corsi di formazione digitale di base (Digital Literacy Curriculum), strumenti multimediali che UNCEM e Fondazione potranno usare gratuitamente presso tutte le scuole interessate e che sono pensate per offrire un primo approccio al PC, all’uso di Internet, alla sicurezza e via dicendo.

Il progetto, che sarà proposto a 355 comunità montane italiane e 4.201 comuni classificati montani o parzialmente montani (oltre 10 milioni di abitanti), prevede infatti che le scuole siano aperte a tutti i cittadini interessati . In 40 di queste scuole saranno aperti centri Microsoft IT Academy “che diventeranno – racconta la nota – centri di competenza per la formazione e la certificazione sul territorio”.

Ad essere coinvolte inizialmente nel progetto saranno Toscana, Marche, Lazio, Campania e Piemonte. “Con la collaborazione delle singole delegazioni e comunità regionali – spiegano i promotori – verranno quindi formati i docenti che saranno attivamente coinvolti nel progetto e promotori di iniziative, oltre che organizzati i corsi per sviluppare le competenze informatiche”.

Secondo Enrico Borghi, presidente UNCEM, “risolvere il digital divide territoriale significa garantire condizioni di effettiva democraticità e pari dignità di applicazione dei livelli essenziali delle prestazioni su tutto il territorio nazionale e in particolare del servizio scolastico, che rappresenta un elemento fondamentale per la coesione dei territori fragili e periferici come quelli montani”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • healty scrive:
    B. Franklin
    "Chi é disposto a barattare la libertá per un briciolo di effimera sicurezza, non merita né la libertá né la sicurezza" - B. FranklinE detto questo, non penso ci sia altro da dire
  • emmecci4862 scrive:
    RE: Una dura lezione
    La fonte francamente non la ricordo, la notizia mi aveva particolarmente colpita ed AI TEMPI ero andato a fondo nella questione.Un database del genere in Italia non esisteva e non esiste tutt'ora, per cui i carabinieri non hanno fatto altro che prelevare il campione, analizzarlo, ed inoltrarlo alla CRIMINALPOL.Era Scotland Yard ad avere il database con i nomi e sempre Scotland Yard ha fornito le generalità del sospetto ai carabinieri, anche senza "fonti" credo sia sufficiente un pò di logica per capire che le cose siano andate così.Comunque sia questo caso testimonia che in ogni attività umana sono possibili errori e ciò vale anche anche per una prova apparentemente infallibile come quella dell'analisi del DNA.Per questo motivo è fondamentale avere una giustizia che sia realmente GARANTISTA e che non metta in galera nessuno se non si è certi della colpevolezza AL DI LA' DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO.Questo purtroppo mi pare che in Italia non avvenga, o almeno non sempre vista la scandalosa contiguità fra giudici ed accusa a tutto danno della difesa e delle sue motivazioni.Ho seguito ad esempio il caso Marta Russo è sono rimasto sconvolto da come sia stato possibile mettere in galera quelle persone senza lo straccio di una prova e dopo che erano emerse nel corso del processo gravi irregolarità nella condotta delle indagini.Sono questi i fatti che dovrebbero mettere in allarme la pubblica opinione, non l'utilizzo di una tecnica di indagine ampiamente collaudata ed estremamente efficace.( e che molto spesso è servita proprio a scagionare innocenti ingiustamente accusati).Faccio anche presente che se evidenti abusi vengono praticati in processi famosi seguitissimi dal pubblico e dalla stampa figuriamoci cosa può succedere ad un povero cristo qualsiasi che finisce nelle grinfie della giustizia.
  • Franco R. scrive:
    Che idiozia!
    Una cosa del genere non migliorerebbe le indagini, bensì permetterebbe di incastrare chichessia solo perchè è stato ritrovato un tuo capello sul luogo del delitto.Sapete quanti capelli, quanta pelle e altri materiali organici perde ogni giorno ognuno di noi nei luoghi in cui passa?Inoltre con questo sistema diventerebbe semplicissimo incastrare uno che sta scomodo: basta far ritrovare un suo capello (facile da recuperare) sul luogo del delitto!
  • mik.fp scrive:
    Folli, sono dei folli
    "La libertà, del resto, transita attraverso la sicurezza."L'obiettivo finale non è quello della sicurezza ma di tutela delle libertà individuali... quella frase è l'opposto di quello che dovrebbe essere (è la sicurezza che transita attraverso la libertà); si può essere sicuri soltanto quando tutti gli uomini possono essere completamente liberi con la ferma consapevolezza di non fare nulla di pericoloso per il prossimo. E' la cultura che garantisce la sicurezza.Questo è proprio lo Stato di Polizia... lo avevamo superato... eravamo allo Stato Etico... basta cercare "stato di polizia" su Google per rendersene conto.
  • mizzica!!! scrive:
    in accordo totale
    ti diro di piu...siccome non vogliamo far lavorare i compatrioti per scavare delle buche atte a ospitare i suddetti subumani, e siccome vogliamo risparmiare direi che dopo averli messi in acqua si possono lasciar fermentare in campi appositi e poi venir usati come concime il tutto nel rispetto dell'unica grande legge del mercato(e della natura)"il piu grande mangia il piu piccolo"sia fatta la sua volonta'cosi in cielo come in terra
    • fresh and clean scrive:
      Re: in accordo totale
      Ma chi ha parlato di uccidere e di pulizia etnica?Catalogare la feccia e garantire la sicurezza di cittadini onesti e' un dovere di ogni stato moderno e civile.
  • Andrea Mazzoleni scrive:
    E' giusto schedare i comunisti
    e anche gli anticlericali.schediamo tutti quanti, solo cosi potremo vivere nell'amore del cristo.
  • kabum scrive:
    sono perfettamente d'accordo
    Impronte digitali, retina e dna per tutti , iniziando da extracom zingari. Tutti in un bel datawarehouse.E aereo con biglietto di sola andata per chi ne fa mezza.
    • Andrea Mazzoleni scrive:
      Re: sono perfettamente d'accordo
      ma perchè l'aereo quando li puoi stipare tutti in un container nel porto di genova, agganciare il container ad una gru, immergerlo in acqua per 10 minuti e poi risollevare il container pieno di cadaveri??
  • matteo scrive:
    database genetico
    I gonzi crederanno che è per la sicurezza sociale e per la libertà e fotteranno l'intera umanitàmatteo
    • Lory scrive:
      Re: database genetico
      - Scritto da: matteo
      I gonzi crederanno che è per la sicurezza sociale
      e per la libertà e fotteranno l'intera
      umanità
      matteoma chi propone qst cose oscene non è gonzo, chi propone ha un piano di ricerca e sfruttamento degli essere umani. La paura oltre l'indignazione....
  • Nerina Negrello scrive:
    DNA database
    Promettono al cittadino la sicurezza per ottenere i suoi campioni biologici e in quello stesso momento lo hanno reso schiavo, anzi: cavia.www.antipredazione.org
  • SardinianBoy scrive:
    ROBOT UMANI
    Il pretesto del genoma umano e per costruire "robot umani" in grado di resistere alle malattie...ecc...un pò come quando si tentava di creare la razza ariana.Ma questo è un passo successivo,diciamo..più tecnologico.Il dna , il genoma umano sono cose importanti per la nostra vita e,importante è l'uso che se ne fa.Se può esservi utile,leggetevi il libri di David Icke, un ex giornalista BBC e,in particolare il libro "figli di matrix" e " io sono me stesso io sono libero".In questo ultimo libro si parla di "Dna-genoma umano-robot " umani...ecc..; vedete voi, graziewww.bloggers.it/thepoweroflinux
  • unaDuraLezione scrive:
    ECCO COSA SUCCEDEREBBE
    contenuto non disponibile
    • nifft scrive:
      Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
      scusate se mi auto-quoto (leggi sopra):"Il problema vero e' che il test del DNA non e' completamente attendibile. L'analisi tra due campioni di DNA e' estremamente sofisticata e richiede l'uso tecniche matematico-statistiche molto complesse, che credo nessun avvocato (ne' politico) potra' mai sperare di capire. Il risultato dell'analisi e' solo una PROBABILITA'."
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
        contenuto non disponibile
        • borg_troll scrive:
          Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
          Ovvio, errori ce ne saranno, innocenti verranno incarcerati.Ma diciamocelo chiaro e tondo, ci sarà più sicurezza per un maggior numero di persone. Soprattutto per la società, con gli importanti benefici economici che questo porterà.C'è che ripete, ingenuamente, che "è meglio 100 colpevoli liberi che un solo innocente in prigione". Questo non è vero. Certo, è una tragedia per l'innocente e la sua famiglia ma una sola persona, una sola famiglia, è una quantità insignificante. Molta gente muore in incidenti ogni giorno, e lo Stato continua a vivere. L'individuo non è importante, a meno che non sia un' importante figura economica (nel qual caso avrebbe comunque a sua disposizione gli strumenti legali per difendersi).La realtà dimostra che sono molti gli innocenti accusati ingiustamente. La società non crolla per questo. L'Economia non ne risente. Lo status quo vive. Poche persone possono essere tranquillamente sacrificate per il bene comune, specie quando il bene comune corrisponde al bene di entità politico-economiche forti.Quindi il problema non si pone. Altri innocenti saranno sacrificati, ma essendo le loro esistenze insignificanti e ininfluenti, mere statistiche, il sistema non ne risentirà. L'Economia ne trarrà vantaggio, grazie ad un accresciuta percezione di sicurezza che favorirà i consumi e la crescita economica.Noi tutti non siamo protagonisti: siamo ingranaggi.Cercate di ricordarvelo sempre.
          • Armisael Garrick scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            Quindi a te piace essere un ingranaggio?Visto che ti piace tanto e dici che è meglio che pochi innocenti vadano in galera per avere benefici per tutti (sopratutto questa Economia, di cui scrivi il nome con la E maiuscola manco fosse un Dio) mi sono copiato tutto il tuo predicozzo. Verrò a leggertelo una volta durante i pasti quanto ti incastreranno per qualcosa che non hai commesso.
          • borg_troll scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            Non dico che "è meglio" o che "mi piace". Dico che è così, e basta. Inutile piangerci sopra, la realtà NON si cambia.E' come mettersi a piangere perchè un giorno dovremo morire, o lamentarsi per la gravità o perchè siamo costretti a respirare. Lamentarsi non serve, guardiamo in faccia la realtà e impariamo a viverci.
          • nifft scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE

            Quindi il problema non si pone. Altri innocenti
            saranno sacrificati, ma essendo le loro esistenze
            insignificanti e ininfluenti, mere statistiche,
            il sistema non ne risentirà. L'Economia ne trarrà
            vantaggio, grazie ad un accresciuta percezione di
            sicurezza che favorirà i consumi e la crescita
            economica.Cacchio! alla faccia della sincerita'. A te George Orwell non ha nulla da insegnare... Per fare come dici tu non c'e' neanche bisogno di un test del DNA! basta un regime totalitario e la psico-polizia.
          • Cocco Drillo scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            - Scritto da: borg_troll
            Noi tutti non siamo protagonisti: siamo
            ingranaggi.
            Cercate di ricordarvelo sempre.Un copia-incolla di Philip K Dick.Banale.Del resto, perche' aspettarsi originalità da un troll?
        • emmecci4862 scrive:
          Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
          Trovo veramente molto deboli le vostre argomentazioni. Per quanto ne so io se un poliziotto o un magistrato vuole fabbricare prove false contro una persona può farlo senza bisogno del DNA!Pensate a cosa può succedere se qualcuno vi infila della droga nella vostra auto oppure delle foto pedofile nel vostro PC!Non è togliendo gli strumenti alla polizia per indagare che possiamo tutelarci da simili eventi, ma solamente avendo una legislazione che sia autenticamente garantista (che NON vuol dire buonista).Per esempio accusa e difesa dovrebbero essere alla pari di fronte al giudice; da noi invece giudici e PM (ossia l'accusa) sono praticamente intercambiabili, c'è da preoccuparsi di questo altro che DNA!!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            contenuto non disponibile
          • emmecci4862 scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            Basta che l'ultimo dei magistrati di provincia scriva due righe di ordinanza e tu finisci schiaffato dentro senza tanti complimenti!Quel tasto rosso già lo hanno e quando sbagliano ad usarlo non pagano mai.Svegliati!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            contenuto non disponibile
          • emmecci4862 scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            Meno sono le certezze in un processo più è facile che si commetta un errore e si condanni un innocente.Se ad esempio una persona è accusata da testimoni può accadere che questi vengano influenzati dagli inquirenti ansiosi di chiudere il caso. La prova del dna fornisce elementi certi e quindi è in genere un grosso vantaggio per gli innocenti ed un grosso svantaggio per i colpevoli.La prova del dna NON può essere influenzata o "aggiustata" da funzionari dello stato un pò troppo zelanti ma può solamente essere FALSIFICATA DELIBERATAMENTE da parte di criminali con la divisa.La differenza non mi pare affatto di poco conto non credi?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            contenuto non disponibile
          • emmecci4867 scrive:
            Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
            La presenza di un database permette agli inquirenti di indirizzarsi già nelle indagini preliminari verso il colpevole evitando di rompere le scatole ad altri sospettati.In un paese dove il carcere preventivo in attesa di giudizio può durare anni non mi pare un vantaggio da poco.Poi è chiaro che, come nel caso dello sfigatissimo barista inglese, possa anche succedere il contrario ma statisticamente mi pare molto meno probabile.Comunque ,ragionandoci meglio e liberandomi della inutile vis polemica, mi rendo conto che le tue preoccupazioni non sono infondate. Avrei una proposta di compromesso che mi pare sensata: utilizzare il database SOLO per le indagini di polizia con il divieto di utilizzare la prova in tribunale se non a scopo di difesa, un pò come avviene negli USA con la macchina della verità (credo funzioni grosso modo così). Che ne pensi?
    • emmecci4862 scrive:
      Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
      Caro amico sei male informato! La figura di Merda clamorosa la fecero le autorità inglesi che fornirono alle autorità italiane il nome della persona sbagliata! Il DNA era effettivamente quello dell'assassino ma quei C....oni avevano sbagliato nella gestione del database.Il bello della prova del DNA è che può essere sempre ripetuto anche a distanza di decenni fornendo risultati certi al 100% (contrariamente a quanto dicono alcuni nel forum che buttano lì generiche nozioni scientifiche ma che evidentemente non hanno idea di come funzioni).Hai una vaga idea di quante persone hanno salvato la pelle grazie alla prova del DNA? Hai una vaga idea di quanti clamorosi errori giudiziari siano stati evitati?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
        contenuto non disponibile
        • emmecci4862 scrive:
          Re: ECCO COSA SUCCEDEREBBE
          Peter Neil Hamkin è stato accusato ingiustamente ma è stato scagionato molto rapidamente grazie ad un sistema giudiziario che è efficiente e garantista ed utilizzando in suo difesa proprio quella prova del DNA che lo aveva messo nei guai. La sua fortuna è che non si trovava in Italia altrimenti sarebbe ancora lì a lottare con i tribunali per i prossimi venti anni come minimo!
  • NORDEST scrive:
    immondizia napoli
    iniziate a ripulire napoli dalle immondizie e punire in modo esemplare (come fantozzi nei film, a forza di frustate in pubblico o appesi sotto il sole di mezzogiorno) chi lascia che tutto vada in pattumiera lipoi tornate a fare proposte di questo tipo come quella di spiare tutti i cittadini (o meglio forse solo quelli del nord) che hanno paura e fargli pagare ancora piu tasse senno gli prelevano il dna sbattono in galera per evasione e gli vendono l'aziendina (e magari cercano il dna sulle banconote per dire che uno evade le tasse)andate al sud a fare giustizia e poi ne riparliamo
  • MIX scrive:
    Millenovecentoottantaquattro
    Naturalmente, non era possibile saper se e quando si era sotto osservazione. Con quale frequenza, o con quali sistemi, la Psicopolizia si inserisse sui cavi dei singoli apparecchi era oggetto di congettura. Si poteva persino presumere che osservasse tutti continuamente. Comunque fosse, si poteva collegare al vostro apparecchio quando voleva. Dovevate vivere (e di fatto vivevate, in virtu' di quell'abitudine che diventa istinto) presupponendo che qualsiasi rumore da voi prodotto venisse ascoltato e qualsiasi movimento - che non fosse al buio - attentamente scrutato.1984 - George Orwell(troll) 1009 (troll1)
    • A O scrive:
      Re: Millenovecentoottantaquattro
      eh già...purtroppo la si finirà anche peggio di così...e la gente (le PECORE) tace...
    • Davide Gaudesi scrive:
      Re: Millenovecentoottantaquattro
      Forse siamo troppo intenti a batterci per la nostra privacy. Forse non pensiamo a quanto una soluzione di questo tipo possa seriamente aiutare le forze dell'ordine. Forse viviamo in un era dove pur di apparire siamo disposti a gettare nel fango i migliori intenti.Orwell? Si, può essere e sta di fatto che la GdF se vuole controlla tutta la tua posta, il tuo traffico internet e molto di più.Però quanto vorreste un DB genetico da usare, se un balordo avesse fatto del male ad uno sconosciuto? Non vi interessa. Certo, ma pensiamo al fatto che quel balordo potrebbe "disturbare" la quiete vostra o di un vostro caro. Mettiamo che faccia molto di più che "disturbare". Allora lo vorreste questo benedetto DB genetico?Io penso proprio di sì.
      • A O scrive:
        Re: Millenovecentoottantaquattro
        il tuo è un ragionamento del tipo di quelli che sostengono la pena di morte... - Scritto da: Davide Gaudesi
        Forse siamo troppo intenti a batterci per la
        nostra privacy. Forse non pensiamo a quanto una
        soluzione di questo tipo possa seriamente aiutare
        le forze dell'ordine. Forse viviamo in un era
        dove pur di apparire siamo disposti a gettare nel
        fango i migliori
        intenti.
        Orwell? Si, può essere e sta di fatto che la GdF
        se vuole controlla tutta la tua posta, il tuo
        traffico internet e molto di
        più.
        Però quanto vorreste un DB genetico da usare, se
        un balordo avesse fatto del male ad uno
        sconosciuto? Non vi interessa. Certo, ma pensiamo
        al fatto che quel balordo potrebbe "disturbare"
        la quiete vostra o di un vostro caro. Mettiamo
        che faccia molto di più che "disturbare". Allora
        lo vorreste questo benedetto DB
        genetico?
        Io penso proprio di sì.
      • nononloso scrive:
        Re: Millenovecentoottantaquattro
        - Scritto da: Davide Gaudesi
        Forse siamo troppo intenti a batterci per la
        nostra privacy. Forse non pensiamo a quanto una
        soluzione di questo tipo possa seriamente aiutare
        le forze dell'ordine. Forse viviamo in un era
        dove pur di apparire siamo disposti a gettare nel
        fango i migliori intenti.A me sembra che quello che vuole apparire con quattro opinioni senza andare al succo del discorso sua proprio tu.Cominciamo a dare delle risposte a quanto esposto al punto "Our Major Concerns" di questa lista (tra l'altro nemmeno esaustiva):http://www.eff.org/Privacy/Surveillance/biometrics/Poi assicuriamoci prima che ci siano delle ferree leggi per evitare abusi di ogni tipo.Poi forse, ma proprio forse, potremmo iniziare a parlarne.
        Orwell? Si, può essere e sta di fatto che la GdF
        se vuole controlla tutta la tua posta, il tuo
        traffico internet e molto di più.
        Però quanto vorreste un DB genetico da usare, se
        un balordo avesse fatto del male ad uno
        sconosciuto? Non vi interessa. Certo, ma pensiamo
        al fatto che quel balordo potrebbe "disturbare"
        la quiete vostra o di un vostro caro. Mettiamo
        che faccia molto di più che "disturbare". Allora
        lo vorreste questo benedetto DB
        genetico?
        Io penso proprio di sì.Io penso proprio di no.
  • mind.your.h ead scrive:
    si può contare sul fatto...
    Che i parlamentari sarebbero i primi ad essere schedati. quindi c'è il caso che ci pensino un attimo prima di approvare la legge.
  • Hutam scrive:
    Discriminazione Genetica
    Evvai, era solo questione di tempo ormai.Sei bravo nel tuo lavoro ? Lo hai dimostrato lavorando sodo anche nei weekend e traslciando altri interessi ? Sai di essere superiore al tuo capo e al capo del tuo capo ? Se ne avessi le posibilità saresti in grado di realizzare l'invenzione del secolo ? Hai tre lauree ?Bene, non serve a un c***o.Il posto del tuo capo non lo prenderai mai, anzi è già tanto che lavori lì.Sì, perchè se nel tuo DNA c'è scritto che sei propenso a problemi di cuore o ad altri disturbi fisici oppure se c'è scritto che hai un "intelletto inferiore" ... sei finito. Non andrai mai oltre un certo livello. Frega c***o poi che ti sei fatto il mazzo o se non avrai mai quei distrubi. Quello c'è scritto e tu sei fregato.O si, magari lo stato buono e gentile arriverà pure a fare delle "leggi genetiche" contro la discriminazione geneticaed ovviamente nessuna azienda le seguiraBuon futuro e lascerei perdere i vari propositi di avere figli
    • nononloso scrive:
      Re: Discriminazione Genetica
      - Scritto da: Hutam
      Evvai, era solo questione di tempo ormai.

      Sei bravo nel tuo lavoro ? Lo hai dimostrato
      lavorando sodo anche nei weekend e traslciando
      altri interessi ? Sai di essere superiore al tuo
      capo e al capo del tuo capo ? Se ne avessi le
      posibilità saresti in grado di realizzare
      l'invenzione del secolo ? Hai tre lauree
      ?

      Bene, non serve a un c***o.
      Il posto del tuo capo non lo prenderai mai, anzi
      è già tanto che lavori
      lì.
      Sì, perchè se nel tuo DNA c'è scritto che sei
      propenso a problemi di cuore o ad altri disturbi
      fisici oppure se c'è scritto che hai un
      "intelletto inferiore" ... sei finito. Non andrai
      mai oltre un certo livello.

      Frega c***o poi che ti sei fatto il mazzo o se
      non avrai mai quei distrubi. Quello c'è scritto e
      tu sei
      fregato.

      O si, magari lo stato buono e gentile arriverà
      pure a fare delle "leggi genetiche" contro la
      discriminazione
      genetica
      ed ovviamente nessuna azienda le seguira

      Buon futuro e lascerei perdere i vari propositi
      di avere figliHai ragione da vendere, purtroppo.Ma il popolo bove ti risponderà con i soliti mantra: "i dati sono accessibili solo alle forze dell'ordine", "sei un paranoico" ecc. ecc. Qualcuno forse ti farà rilevare la fallacia del piano inclinato dimenticandosi bellamente che sul piano inclinato dell'erosione dei diritti ci siamo già ed è pure ben documentato.Beata ignoranza che si pasce giornalmente di veline, baffoni, paparazzi e ochette bionde e brune.D'altronde per il pianeta forse è meglio che si vada verso una decadenza sociale che ci porti finalmente all'estinzione.
    • Davide Gaudesi scrive:
      Re: Discriminazione Genetica
      Capisco i timori, ma forse tutti quanti abbiamo visto troppe volte Gattaca.Guardate che la nostra specie ne ha ancora di cose da scoprire, prima di poter leggere il DNA come un manuale di istruzioni!Meditate gente, meditate
      • medioman scrive:
        Re: Discriminazione Genetica
        - Scritto da: Davide Gaudesi
        Capisco i timori, ma forse tutti quanti abbiamo
        visto troppe volte
        Gattaca.
        Guardate che la nostra specie ne ha ancora di
        cose da scoprire, prima di poter leggere il DNA
        come un manuale di
        istruzioni!Magari, invece ti sbagli. Esistono numerose e note correlazioni tra pattern allelico e propensione ad una patologia. Un azienda per semplice giudizio insindacabile potrebbe considerarle all'atto dell'assunzione, indipendentemente da quanto la scienza abbia approfondito la questione...
        Meditate gente, meditateti rimando l'adagio...ciao
    • emmecci4862 scrive:
      Re: Discriminazione Genetica
      Hai visto troppi film di fantascienza!
  • Wakko Warner scrive:
    Bello il mondo
    che state preparando ai vostri figli. Davvero magnifico, complimenti.http://www.piforum.it/b.aspx?i=1854103
  • Sì Global scrive:
    Database utilissimo
    Secondo me un database di questo tipo sarebbe utile non solo da un punto di vista investigativo, ma anche da un punto di vista scientifico/medico.Mentre nel primo caso è inevitabile che hai dati sul dna sia associata l'identità della persona, nel secondo caso i dati potrebbero essere forniti agli istituti di ricerca in forma anonima.Speriamo che al più presto si legiferi in tal senso.Sìglobal
    • nononloso scrive:
      Re: Database utilissimo
      - Scritto da: Sì Global
      Secondo me un database di questo tipo sarebbe
      utile non solo da un punto di vista
      investigativo, ma anche da un punto di vista
      scientifico/medico.
      Mentre nel primo caso è inevitabile che hai dati
      sul dna sia associata l'identità della persona,
      nel secondo caso i dati potrebbero essere forniti
      agli istituti di ricerca in forma anonima.Bravo proprio un'ottima idea... :SPer non parlare del fatto che devi avere qualche grosso problema di comprensione di cosa sia l'identità.Considerando che gli stai fornendo la cosa che in assoluto è più rappresentativa della tua identità, ti rendi almeno conto della castroneria che dici parlando di "forma anonima"?
      Speriamo che al più presto si legiferi in tal
      senso.Speriamo invece che qualche malattia neuronale cancelli presto dalla faccia della terra un bel pò di personaggi :
      • Sì Global scrive:
        Re: Database utilissimo
        - Scritto da: nononloso
        - Scritto da: Sì Global

        Secondo me un database di questo tipo sarebbe

        utile non solo da un punto di vista

        investigativo, ma anche da un punto di vista

        scientifico/medico.

        Mentre nel primo caso è inevitabile che hai dati

        sul dna sia associata l'identità della persona,

        nel secondo caso i dati potrebbero essere
        forniti

        agli istituti di ricerca in forma anonima.

        Bravo proprio un'ottima idea... :Sgrazie
        Per non parlare del fatto che devi avere qualche
        grosso problema di comprensione di cosa sia
        l'identità.Sicuramente tu sai molte più cose di me.
        Considerando che gli stai fornendo la cosa che in
        assoluto è più rappresentativa della tua
        identità, ti rendi almeno conto della castroneria
        che dici parlando di "forma
        anonima"?Mi sapresti dire come potrebbero risalire a te avendo il tuo DNA, ma non il codice fiscale associato al DNA?sig.
        • nononloso scrive:
          Re: Database utilissimo

          Mi sapresti dire come potrebbero risalire a te
          avendo il tuo DNA, ma non il codice fiscale
          associato al DNA?Ti rendi conto che mentre il codice fiscale può essere fasullo, il DNA comprova con (quasi) assoluta certezza la tua identità?Devo proprio farti degli esempi?Quanta gente sarebbe finita in un forno poco più di mezzo secolo fa se non fosse riuscita a celare l'identità?Chi ti garantisce che le mani su quei dati ce le mettono solo le forze dell'ordine? Chi ti garantisce che vengano fatti abusi? Nessuno come ha ampiamente dimostrato la vicenda Telecom dove anche le forze dell'ordine sono implicate.Magari qualcuno ti clona a tua insaputa. Magari qualcuno forgia opportunamente delle prove contro di te e considerando l'idea di infallibilità che gira intorno alla biometria sei fregato senza possibilità alcuna di essere scagionato.Chi ti garantisce che i soggetti che possono accedere rimangano solo quelli previsti da questa legge?Pensa che bello se pian piano passano leggine che danno facoltà ad altri soggetti di poterli usare. Magari un domani quando vai a chiedere un mutuo non te lo danno perché chi effettua l'analisi del rischio per il credito ha accesso ai dati e determina che la tua aspettativa di vita non è compatibile.Eccetera, eccetera, eccetera.Per cosa poi? Solo per l'illusione di poter avere più legalità?Ma per piacere... prendi per esempio Napoli: ci sono crimini ovunque, siamo nel paese con più pubblici ufficiali per numero di abitanti, eppure non si riesce a fare un bel niente. Credi che prendendo il DNA ai criminali cambi veramente qualche cosa?In ogni caso per il falso problema dell'identificazione degli stranieri basterebbero elementi biometrici molto meno completi che tutto il fo**uto corredo genetico :(Di qui a 50 anni i figli dei nostri figli malediranno la nostra generazione per aver lasciato prendere ai governi tutto questo controllo sulla società.
          • Daniele Russo scrive:
            Re: Database utilissimo
            Mi dispiace deludere tutti coloro che vorrebbero ricerche scientifiche sul dna prelevato o chi pensa a un futuro in cui ci sarà selezione genetica...Il dna prelevato per effettuare indagini non è tutto il dna ma solo una piccolissima porzione che però è sufficientemente grande da non essere uguale in due persone diverse(se non nei gemelli omozigoti)..Quindi meno pippe mentali e andiamo avanti con questa legge,che avrà anche uno scopo "preventivo" visto che i pregiudicati schedati col dna ci penseranno 3 volte prima di compiere un reato come un omicidio...
          • nononloso scrive:
            Re: Database utilissimo
            - Scritto da: Daniele Russo
            Mi dispiace deludere tutti coloro che vorrebbero
            ricerche scientifiche sul dna prelevato o chi
            pensa a un futuro in cui ci sarà selezione
            genetica...Il dna prelevato per effettuare
            indagini non è tutto il dna ma solo una
            piccolissima porzione che però è sufficientemente
            grande da non essere uguale in due persone
            diverse(se non nei gemelli omozigoti)..Quindi
            meno pippe mentali eMeno pippe mentali un bel niente. Non c'é solo il problema della clonazione e della profilazione (o forse sono in piccolissima parte quest'ultima in ragione di cosa c'é esattamente in quelle porzioni).Rimangono tutti gli altri problemi legati all'identificazione certa ed agli abusi.
            andiamo avanti con questa leggeSe fosse possibile farei qualunque cosa per impedire un mostro simile altro che avanti.
            che avrà anche uno scopo "preventivo" visto
            che i pregiudicati schedati col dna ci penseranno
            3 volte prima di compiere un reato come un omicidio...Si e come no, sono sicuro che nel giro di pochi anni grazie a questa miracolosa prevenzione a Napoli i crimini come l'omicidio scenderanno a zero... ma per piacere... povera italietta :(
          • scorpioprise scrive:
            Re: Database utilissimo
            - Scritto da: nononloso
            Ti rendi conto che mentre il codice fiscale può
            essere fasullo, il DNA comprova con (quasi)
            assoluta certezza la tua
            identità?MA non indica te, se non c'è il tuo nome vicino... Tra essere rappresentativo della tua identità ed il tuo "essere" in quanto cittadino ce ne corre... Hai per caso scritto il tuo indirizzo o il tuo nome nel codice genetico?Tuttavia sarebbe semplice evitare il controllo di cui tu (e tutti noi in fondo) abbiamo paura: due database disgiunti. Il primo che mette in comune il profilo genetico prelevato ed un codice alfanumerico ad esso riconducibile (una sorta di Hash, per intenderci). Poi si può fare quello che si vuole, in quanto l'informazione del database è anonimizzata. Il secondo nelle mani (quello si) solo delle forze dell'ordine, che contenga il rapporto 1:1 "hash" - identità.Non pare una soluzione migliore? ;)
          • cico scrive:
            Re: Database utilissimo

            MA non indica te, se non c'è il tuo nome
            vicino... Tra essere rappresentativo della tua
            identità ed il tuo "essere" in quanto cittadino
            ce ne corre... Hai per caso scritto il tuo
            indirizzo o il tuo nome nel codice genetico?No, no ce l'hai scritto di fianco, ma da qualche parte c'è l'associazione ed il tutto si presta ad abusi. Che regolarmente ci saranno.Prova a pensare a quanti abusi si possono fare trafugando quelle informazioni.Poi inizia a pensare a quanti altri ne possono fare direttamente le forze dell'ordine (hai presente quei simpaticoni che hanno preso le molotov sequestrate al G8 di Genova di pomeriggio e le hanno fatte risultare come sequestrate nella scuola Diaz? si, proprio quelle molotov che, prove in un processo, che adesso sono misteriosamente scomparse...).Infine pensa a quanti abusi si possono fare dietro ai famigerati segreti di stato.Per non parlare del fatto che così passa comunque il messaggio che profilare la popolazione in fin dei conti è giusto per garantire la sicurezza.Il prossimo passo? Quali altre garanzie si daranno in futuro ad enti vari ed eventuali facendo profilazione? (banche? assicurazioni? associazioni di vario genere?)Con la storiella della praticità e della sicurezza, quanto ci vorrà prima che le informazioni biometriche (ma in questo caso parlo anche solo delle impronte digitali) dovrai esibirle ovunque con garanzie sul trattamento ridicole o nulle?C'é un motivo perché nei paesi anglosassoni storicamente non era obbligatorio mostrare un documento d'identità.C'é anche un motivo perché in tali paesi stanno facendo, o hanno già fatto, leggi che ora lo rendono obbligatorio.Motivi che trascendono dalla tiritera del garantire la sicurezza dei cittadini.Ma possibile che nessuno si renda conto dei pericoli del controllo capillare e totale da parte di uno stato?Possibile che nessuno si renda conto, poi, che l'idea di stato democratico non nasce per consegnare nelle mani di un elite tale controllo?
            Tuttavia sarebbe semplice evitare il controllo di
            cui tu (e tutti noi in fondo) abbiamo paura: due
            database disgiunti. Il primo che mette in comune
            il profilo genetico prelevato ed un codice
            alfanumerico ad esso riconducibile (una sorta di
            Hash, per intenderci). Poi si può fare quello che
            si vuole, in quanto l'informazione del database è
            anonimizzata. Il secondo nelle mani (quello si)
            solo delle forze dell'ordine, che contenga il
            rapporto 1:1 "hash" -
            identità.
            Non pare una soluzione migliore? ;)Belle digressioni di stampo informatico, ma la risposta è politica ed è no. Per il semplice motivo che come Telecom e altre vicende dimostrano, disgiunti o non disgiunti, prima o poi si arriva all'abuso (che deriva dal ricongiungimento delle informazioni). Perché in mezzo non ci sono fredde e sterili procedure informatiche ma esseri umani particolarmente interessate al potere, al controllo ed al ritorno personale.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Database utilissimo
            Ottima risposta. Peccato che a certa gente gli argomenti scivolano sopra come acqua sul piumaggio delle oche.
          • borg_troll scrive:
            Re: Database utilissimo
            Inutile lamentarsi. L'Europa impone questo sviluppo, quindi sarà fatto con o senza la vostra approvazione. Ogni sforzo, efficace o meno, per combattere la criminalità porta un senso di sicurezza che, reale o no, ha influsso positivo sulla crescita economica.E siccome è l'Economia che conta, e non la cittadinanza, rassegnatevi.
    • Sì Global scrive:
      Re: Database utilissimo
      Ovviamente non volevo scrivere "..che hai dati sul dna..", ma "che ai dati sul dna".E' stato un errore di sbaglio.sig.
    • A O scrive:
      Re: Database utilissimo
      ti sei venduto anche il cervello nel tuo bel mercato globalizzato???
    • nifft scrive:
      Re: Database utilissimo
      Il problema vero e' che il test del DNA non e' completamente attendibile. L'analisi tra due campioni di DNA e' estremamente sofisticata e richiede l'uso tecniche matematico-statistiche molto complesse, che credo nessun avvocato (ne' politico) potra' mai sperare di capire. Il risultato dell'analisi e' solo una PROBABILITA'.Credo che nell'immaginario del gente comune ci sia l'idea di una sequenza completa del DNA di una persona scritto in maniera simbolica in un file. Basta quindi prendere un pezzo di tessuto (sangue, sperma ecc..), del presunto colpevole infilarlo in una macchinetta magica ed ecco automaticamente la seconda sequenza del DNA da memorizzare in un secondo file. Basterebbe a questo punto controllare se i due file sono identici e fine dei giochi. Non e' cosi' semplice.Innanzitutto l'informazione che e' possibile ottenere non e' su tutto il filamento del DNA, ma su una PICCOLISSIMA porzione (credo molto di meno dell'1 per mille ma qui chiedo conferma) e' non e' possibile controllare se non con approssimazione quale porzione si sta effettivamente sequenziando. Quindi c'e' una probilita' enorme di confrontare pezzi di DNA che non centrano niente l'uno con l'altro. Per complicare le cose si dovrebbe sapere che la differenza che c'e' tra il DNA di due persone scelte a caso e' praticamente trascurabile, si tratta di differenze veramente minime. Considerate solo che la differenza tra il genoma umano e' quello dello scimpanze' e' circa l'1 per cento...
      • emmecci4862 scrive:
        Re: Database utilissimo
        Si sa esattamente quale porzione del DNA si analizza, è una cosa semplicissima visto che l'intero genoma umano è stato sequenziato!Si tratta di zone ipervariabili del DNA differenti da uomo ad uomo (per intenderci come le impronte digitali) per cui è IMPOSSIBILE che due persone possano averle uguali, a meno che, ovviamente, non si tratti di gemelli omozigoti.Certo se si analizzassero tutte le 3,3 miliardi di paia di basi di un genoma di un uomo con quelle di un altro uomo è OVVIO che le differenze sarebbero minime ma non è certo questo il modo con cui si fa un test del DNA (anche perchè così costerebbe miliardi e richiederebbe anni di lavoro!).In realtà al di là delle baggianate da fantascienza si tratta di un test piuttosto banale e di routine per chiunque abbia un pò di dimestichezza con la materia.Estrarre con precisione un determinato "pezzo" di DNA da un intero genoma è una operazione che può svolgere in un paio di ore anche uno studentello alle prime armi....
        • nifft scrive:
          Re: Database utilissimo
          Ah si? non sapevo che si riuscisse a selezionare con precisione un segmento ben determinato del DNA. Pensavo che rimanesse una notevole incertezza che si dovesse affrontare in senso statistico e che non fosse un semplice test da far fare ad uno studente in un paio d'ore.
          • nifft scrive:
            Re: Database utilissimo
            Rimane il fatto che utilizzare il risultato di questa analisi in tribunale richiede conoscenze (per l'interpretazione dei risultati del test) che per il momento non sono comuni (in particolare a giudici ed avvocati, oltre a me ovviamente, e la tua correzione lo dimostra).La presenza o meno di un'impronta digitale sull'arma del delitto e' facilmente interpretabile e se ne riescono a valutare implicazioni ed eccezioni. Lo stesso vale per l'interpretazione del test del DNA? E' veramente una situzaione del tipo vero/falso oppure vi sono diverse variabili (come nel caso delle impronte digitali) da ponderare?
          • emmecci4862 scrive:
            Re: Database utilissimo
            E' una operazione piuttosto comune, per compiere un test del Dna non c'è bisogno di grandi scienziati, basta un bravo tecnico di laboratorio.
          • nifft scrive:
            Re: Database utilissimo
            Ciao, scusa una domanda da profano (pura curiosita'). Da quanto ho capito e' quindi possibile identificare facilmente quale porzione del DNA si sta analizzando facendo una "ricerca" sul database del genoma umano. Tu dici anche che le zone che si usano sono zone "ipervariabili" per garantire una probabilita' minima di coincidenza tra due diversi DNA. Ma il fatto stesso di essere ipervariabili non dovrebbe renderne piu' difficile la determinazione della posizione? Di che natura e' questa "ipervariabilita'"?Se la risposta e' troppo tecnica non fa niente, mi fido.
          • emmecci4862 scrive:
            Re: Database utilissimo
            Più del 50 per cento del genoma è composto da sequenze ripetute. Ne esistono di diversi tipi, ad esempio il cosidetto dna-satellite è composto da brevi sequenze di 7-10 nucleotidi ripetute in tandem anche centinaia di volte e situate in posizioni ben specifiche del genoma.Quindi sappiamo dove sono e sappiamo che variano tantissimo da uomo a uomo....et voilà il gioco è fatto.Il fatto che variano non rende difficile individuarle, è sufficiente sapere cosa c'è a monte e cosa c'è a valle e con una tecnica come la PCR (reazione a catena della polimerasi)si "amplifica" tutto ciò che sta in mezzo.Il tizio che ha inventato la tecnica ha vinto per questo il premio Nobel nel '93.Si chiama Kary Mullis ed è UN PAZZO FURIOSO,nel suo libro intitolato "Ballando nudi nel campo della mente" racconta come ha avuto questa idea semplice ma geniale.Racconta anche i suoi incontri con gli alieni, la sua passione per il surf e per un numero svariato di droghe...è uno dei libri più spassosi che abbia mai letto in vita mia lo consiglio a tutti.
          • nifft scrive:
            Re: Database utilissimo
            Grazie per le info. Ciao
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Database utilissimo
      contenuto non disponibile
    • Caleb scrive:
      Re: Database utilissimo
      Giusto, è estremamente utile un database così, anche per le assicurazioni sulla vita, per i datori di lavoro, per chi ha voglia di ricattare, per chi ha una grossa predisposizione ad incastrare ecc...Eggià è molto utile!!Con questo non dico che sia completamente un'idea malvagia, ma quando si fanno cose del genere non si può pensare con leggerezza, vanno circondate da tonnellate di misure di sicurezza, garanzie, precauzioni, cautele, credenziali di accesso, limitazioni temporali, rigorosi controlli giudiziari, sanzioni pesantissime in caso di abuso, nessuna di valenza di piena prova processuale, ecc...
  • djnaro scrive:
    ne stiamo cedendo troppe...
    L'ennesima delega in bianco a soggetti che si sono già dimostrati poco affidabili e che sposterà ulteriormente gli equilibri del controllo e, quindi, del potere...Secondo me dovremmo imparare a chiedere qualcosa in cambio ogni volta che se ne escono con certe cose; per esempio per la mia privacy vorrei il segreto di stato e quello professionale , così nessuno può nascondersi dietro a un dito quando si chiede conto del suo operato
  • Enrico Bosco scrive:
    hemmm...
    Dico solo una cosa...la CIA,l'FBI e il PENTAGONO stessi sono stati CRAKKATI piu' volte per recuperare dati e se non li crakkavano se li perdevano per strada sui loro portatili.Siamo SICURI che dati cosi' PERSONALI siano ASSOLUTAMENTE AL SICURO da qualsivoglia ATTACCO o USO STRUMENTALE degli stessi?E se dal DNA si potessero capire tendenze e gusti,paure o patologie e queste informazioni venissero PILOTATE da qualcuno a scopi non proprio CORRETTI?!Il DNA siamo NOI dal profondo...li c'e' scritto tutto non solo un pezzetto di codice che permette il riconoscimento.La proposta che farei,visto che in parlamento abbiamo 25 condannati in via definitiva, e' di schedare tutti i politici A PRIORI visto che tanto prima o poi...Ci portiamo avanti...!Staremo a vedere anche CHI sara' schedato e chi NO...perche' anche in questo avremo due pesi e due misure come in tutto il resto...
  • Marco Pigozzi scrive:
    Sono d'accordo
    Sono d'accordo al prelievo come su CSI Las Vegas o di disseminare le citta' di telecamere perche' servono per prendere dei criminali... noi che siamo persone civili, oneste non abbiamo nulla di cui temere: Non verranno mai usate per far vedere alla moglie che giriamo con l'amante di 20 anni in pieno giorno....Quindi la privacy passa in secondo piano quando si commettono dei reati o illeciti.Quindi sono completamente d'accordo a questa cosa.
    • Adolfo Itle scrive:
      Re: Sono d'accordo
      Allora uniamoci e fondiamo il partito della sikurezza!
    • nononloso scrive:
      Re: Sono d'accordo
      - Scritto da: Marco Pigozzi
      Sono d'accordo al prelievo come su CSI Las Vegas
      o di disseminare le citta' di telecamere perche'
      servono per prendere dei criminali... noi che
      siamo persone civili, oneste non abbiamo nulla di
      cui temere: Non verranno mai usate per far vedere
      alla moglie che giriamo con l'amante di 20 anni
      in pieno giorno....Perché secondo te l'unico abuso potrebbe essere quello di usarle per fare vedere che sei in giro con l'amante?Povera Italia :( se anche solo il 10% la pensa come te, ebbene allora ci meritiamo proprio di essere messi sotto controllo al 100%
    • guast scrive:
      Re: Sono d'accordo
      Be non penso che arriveremo ai livelli di Gattaca, ma quanti possibili datori di lavoro o assicurazioni mediche sarebbero interessati a sapere la nostra predisposizione ad eventuali malattie.Quindi se dal tuo DNA risulta che sei a rischio di cancro potresti diventare un cittadino di serie B, e magari sei sanissimo
  • m00f scrive:
    Parlamentari
    Ca..o! Avremmo a disposizione il DNA di tutti i parlamentari... va a finire che li cloneranno pure :D
  • Franco Albertarel li scrive:
    Tube genetiche
    U.R.S.S.??? Leggendo il tuo commento penseranno di essere in M.A.N.I.C.O.M.I.O
  • MIX scrive:
    Foto articolo: abortita?
    Ho aperto questo articolo appena uscito ed ho trovato la sua relativa foto cosi':[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/galleria/45caa882b0263c7e2397b4d0c62eb3bb/633186762750156250.png[/img]Mani giunte, occhio divino sullo sfondo e scritta in basso: "...e non privarci della privacy. amen"Ho gorgogliato: "Ingegniuoso, Acumico, Industrioso", ma dopo pochi minuti mi sono dovuto ricredere poiche' il fantasmagorico logo si era scialaqquato in un ectoplasma sostituito con dei subdoli omuncoli che girano(?).Perche' appiccicare un nuovo peggiore disDegno?Mai vidi un quotidiano, come Spu(n)To-Informatico si definisce, passare il giorno dopo lettore dopo lettore a dire: "Ti dispiace se ti ritocco la prima pagina?"Ho un sospetto... non e' mica che in un prossimo vostro articolo apparira' qualcosa del genere:"La foto-articolare messa a punto da Punto-Informatico non piace a tutti e l'onorevole UDC Luca Volonté ha chiesto al Governo di oscurarla al più presto. I lettori: ridicolo"Forse stasera recitero': ...e non privarci della ingegniuosita'. amen.(troll) 1009 (troll1)
    • PI fan scrive:
      Re: Foto articolo: abortita?
      PI ha ragione: fa come gli pare per mettere le immagini. Tu non puoi decidere le immagini che mette: mica il sito ti appartieneAnzi, meglio almeno uno vede un numero maggiore di immagini e si diverte maggiormente.---------------Chi la fa la aspetta.
    • Rillo scrive:
      Re: Foto articolo: abortita?
      Hai ragione infatti anche l'articolo era coerente con l'immagine precedente dato che compaiono le seguenti parole: "Se questo scenario può far venire i capelli dritti ai sostenitori della privacy, di certo non va giù liscio come l'olio al Garante per la privacy."
    • Abbasso PI scrive:
      Re: Foto articolo: abortita?
      PI censurabu bu bu buuuuuu:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Foto articolo: abortita?
      - Scritto da: MIX
      Ho aperto questo articolo appena uscito ed ho
      trovato la sua relativa foto
      cosi':

      [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/galleria/

      Mani giunte, occhio divino sullo sfondo e scritta
      in basso: "...e non privarci della privacy.
      amen"eh, ma se eri un lettore piu attento avresti detto "l'ho gia vista in passato!" ;) era una immaginetta di qualche anno fa, visto che ero in ritardissimo la redazione aveva messo quella li...
      Ho gorgogliato: "Ingegniuoso, Acumico,
      Industrioso",grazie! ;) ricredere poiche' il fantasmagorico logo si era
      scialaqquato in un ectoplasma sostituito con dei
      subdoli omuncoli che
      girano(?).
      Perche' appiccicare un nuovo peggiore disDegno?beh e' molto piu a tema, mi spiace che non ti piace!Girano le eliche del DNA e non solo quelle, questo era il doppiosenso comunque :D
      Mai vidi un quotidiano, come Spu(n)To-Informatico
      si definisce, passare il giorno dopo lettore dopo
      lettore a dire: "Ti dispiace se ti ritocco la
      prima
      pagina?"e' gia' successo in passato, anzi.. visto che ho piena liberta' di immaginetta di copertina e' anche successo che a mezzanotte usci' una immagine, poi la mattina ci ho ripensato e ne ho messa una completamente differente.Questo e' il bello di un giornale on line, non ci sono 100mila copie nelle edicole gia' fatte :|
      "La foto-articolare messa a punto da
      Punto-Informatico non piace a tutti e l'onorevole
      UDC Luca Volonté ha chiesto al Governo di
      oscurarla al più presto. I lettori:
      ridicolo"ahaha :D sicuramente qualche immaginetta non e' stata digerita da qualcuno, ma si fa per sorridere, anche perche' co certe notiziacce certi giorni e' meglio sdrammatizzare
      Forse stasera recitero': ...e non privarci della
      ingegniuosita'.
      amen.beh ma sempre io sono a farle eh! poi dipende dal tasso alcolico, la bontà o meno della ingengniosita' dell'immagine di copertinagrazie comunque per l'attenzione, e pensiero! L'idea che a mezzanotte qualche "potere forte" chiami PI, dica "VIA QUELLA IMMAGINE!", e PI mi faccia fare una immaginetta nuova (a mezzanotte e 10 buttandomi giu dal letto) e' comunque affascinante e divertente, e forse mi lusinga ;) LucaSps - agli altri lettori che dicono PI censura PI censura .. che dire ? :D non solo quell'immagine era gia' edita (e quindi era stata pubblicata, e mai censurata! ma era cosi' scandalosa!?!? !:D.. insomma io lo so come mi vengono, ma a voi ve vengono ? :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 giugno 2007 22.22-----------------------------------------------------------
  • ... scrive:
    E' giusto
    Ci vuole proprio una cosa del genere. Qui in italiota ci sono due categorie di criminali, quelli grossi (ma pochi, fortunatamente) e quelli piccoli/medi (un'infinità).Quelli grossi si sa come la fanno franca e questo sistema non aiuterà molto ma sarà efficacissimo contro i piccoli criminali spesso clandestini che dichiarano nuove identità almeno un paio di volte al giorno.Bisogna finirla con questa presa in giro ed un bel cotton fioc sulla lingua è la soluzione migliore.
    • Sgabbio scrive:
      Re: E' giusto
      trolling
      • ... scrive:
        Re: E' giusto
        Maaa difendi i criminali ? Sei un criminale anche te o sei il solito buonista tdc che non ha ancora provato direttamente sulla sua pelle certe salutari esperienze ?
        • Pietro scrive:
          Re: E' giusto
          - Scritto da: ...
          Maaa difendi i criminali ? Sei un criminale
          anche te o sei il solito buonista tdc che non ha
          ancora provato direttamente sulla sua pelle certe
          salutari esperienze
          ?sottoscrivo ...
        • Sgabbio scrive:
          Re: E' giusto
          hooo cos'è mi dai del criminale perchè non sono d'accordo su un DB del genere , dove gli abusi nel suo utilizzio rovinerebbe le vite di tantissime persone ? Poi dopo questa potrebbero pensare ad usare il DB per altri scopi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 giugno 2007 13.38-----------------------------------------------------------
      • ... scrive:
        Re: E' giusto
        Bravo difendi i criminali. Gli onesti in quanto tali devono solo chiudersi in casa come se la galera fosse per loro
  • aaaa scrive:
    clonazione dna
    pensiamo se un giorno sia possibile creare artificialmente del dna magari da lasciare sulla scena di qualche crimineoppure addiritura creare una persona a partire dalla sequenza genetica c'era un episodio in nikita (un vecchio telefilm) dove lei trovava una stanza piena di bambini sostanzialmente clonati di cui una bambina che sembrava essere identica a lei bella scoperta
    • guast scrive:
      Re: clonazione dna
      Non ce n'é assolutamente bisogno. Giá oggi basta raccattare qualche capello o qualche altra traccia biologica per mettere qualcuno nei guai.
  • Den Lord Troll scrive:
    ma che vadino a f@nku..
    ...che pensino a creare uno stato tutt'ora inesistente su tutti i fronti ...fortuna che in Cile non c'é (per ora, e ci si augura ancora x molto) nessun trattato che vincoli l'estradizione bilaterale :D
    • Giuseppe scrive:
      Re: ma che vadino a f@nku..
      Ragazzi scusatemi... destra o sinistra... se si può fare qualcosa di buono che ce ne frega di chi la fà???Andrebbero fatti i prelievi a tutti quelli che sono stati arrestati (e non) anche per reati meno gravi... semplificando di molto le ricerche di chi commette omicidi, abusi o cos'altro... in più si avrebbero ulteriori prove, che in un paese in cui le cause le vince chi ha più soldi per pagare i migliori avvocati, potrebbero essere utili...Ciao
      • Sgabbio scrive:
        Re: ma che vadino a f@nku..
        Certo, nel mondo delle favole... immagino già come useranno questo DB....
        • Tyler Durden scrive:
          Re: ma che vadino a f@nku..
          Sempre in nome della sicurezza..
          • FIRETORNADO scrive:
            Re: ma che vadino a f@nku..
            all apparenza potrebbe essere una buona idea..all' apparenza pero'...io sarei sul discuterne ,informare,mettere la propostasu di un tavolo...fare le cose in fretta e furia non porta buon consiglio...anzi..e' alquanto sospetto...
          • mizzica!!! scrive:
            Re: ma che vadino a f@nku..
            certo come no!!poi rendono reato pure respirare "daltronde in nome della sicurezza e contro i pedofili!" e ci schedano a tutti... pure i neonati per il reato di atti osceni in luogo pubblico ( o pubico) :Dma andassero dove so ioa zappare che e' megliogattaga e' qui
      • nononloso scrive:
        Re: ma che vadino a f@nku..
        - Scritto da: Giuseppe
        Ragazzi scusatemi... destra o sinistra... se si
        può fare qualcosa di buono che ce ne frega di chi
        la
        fà???
        Andrebbero fatti i prelievi a tutti quelli che
        sono stati arrestati (e non) anche per reati meno
        gravi... semplificando di molto le ricerche di
        chi commette omicidi, abusi o cos'altro... in più
        si avrebbero ulteriori prove, che in un paese in
        cui le cause le vince chi ha più soldi per pagare
        i migliori avvocati, potrebbero essere
        utili...
        CiaoSemplificando sopratutto gli abusi che potranno fare quelli che avranno accesso a tutta quella montagna di informazioni.La vicenda Telecom vedo che non ha insegnato niente a nessuno in questo paese (sarà perché la stragrande maggioranza conosce Telecom solo per le grazie della Canalis...)
    • Pie scrive:
      Re: ma che vadino a f@nku..
      - Scritto da: Den Lord Troll
      ...che pensino a creare uno stato tutt'ora
      inesistente su tutti i fronti
      ...Che trollata :-D
      • Den Lord Troll scrive:
        Re: ma che vadino a f@nku..
        - Scritto da: Pie
        Che trollata :-Dmagari lo fosse per farci sopra 2 risate :(tra l'altro il mio nick é dovuto alla mia fissa per la mitologia nordica, non x altro (anche se ultimamente quando sento qualsiasi parola relativa ad "italia" e affini mi girano i o.o)
  • chojin scrive:
    ? In base a quali leggi della sinistra?
    La sinistra che per 5 anni di Berlusconi ha impedito che si potessero prendere le impronte ad immigrati e criminali... che si potessero fare prelievi di qualsiasi tipo per confronti con polizie estere... che ha accusato la Lega di demenza e razzismo per voler schedare criminali e clandestini... ...ora fa un database genetico obbligatorio dei cittadini ?!Veltroni e D'Alema pensano di essere in URSS ?
    • mind.your.h ead scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?
      - Scritto da: chojin
      La sinistra che per 5 anni di Berlusconi ha
      impedito che si potessero prendere le impronte ad
      immigrati e criminali... che si potessero fare
      prelievi di qualsiasi tipo per confronti con
      polizie estere... che ha accusato la Lega di
      demenza e razzismo per voler schedare criminali e
      clandestini...

      ...ora fa un database genetico obbligatorio dei
      cittadini
      ?!
      Veltroni e D'Alema pensano di essere in URSS ?Hai ragione... è sconvolgente. A Veltroni e D'Alema, comunque, di sicuro l'idea piacerà. E Visco punta ad usarla contro l'evasione fiscale: in base al tipo di DNA, si calcola un certo reddito minimo corrispondente al genotipo. Evasori tremate!
    • Pietro scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?

      Piu' criminali extracomunitari = piu' voti a destra... La destra ha sempre favoritoSono estremamente curioso di sapere dove hai preso queste notizie. In quanto se sono vere faresti meglio a comunicarle al buon Prodi visto che i "suoi" stanno facendo salti mortali per dare il diritto di voto agli immigrati e per permettere una maggiore immigrazione (eliminazione della Bossi-Fini).Si stanno dando la zappa (o meglio il martello) sui piedi...
    • The_GEZ scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?
      Ciao chojin !
      La sinistra che per 5 anni di Berlusconi ha
      impedito che si potessero prendere le impronte adBWAHAHAHAHAHAHAHA !!!!!!!!!!!E di grazia come avrebbe potuto ?(non per difendere la sinistra è solo una constatazione) Torna a gicare con il blue ray ...
    • Sveglia! scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?

      Ah gia'.. Berlusconi, quello che non voleva il
      mandato di cattura europeoA dire il vero chi ha bloccato il mandato di cattura europeo è la Germania, non Berlusconi...ormai è storia.
    • Grande scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?
      Condivido in pieno!!!!sei un grande!L'ipocrisia è alla base della sinistra italiana.Che prima critica solo perchè deve criticare e poi fa lo stesso se non peggio!ma che andassero tutti a casa!
    • Bruno scrive:
      Re: ? In base a quali leggi della sinistra?
      Ben detto.1984 in arrivo, ma di sinistra, per carita.
Chiudi i commenti