Microsoft stucca 23 vulnerabilità

Sganciato il più pesante carico di patch degli ultimi sei mesi. Corrette oltre una ventina di falle in Windows, IE, Office e ISA

Roma – Dopo l’abbuffata di cioccolato pasquale, agli amministratori Windows attende adesso una meno piacevole abbuffata di patch. I bollettini di sicurezza pubblicati questo secondo martedì del mese da Microsoft sono infatti 8, e nel complesso correggono ben 23 falle.

Dei succitati bollettini, 5 hanno un livello di rischio critico , 2 importante e uno moderato . Cinque bollettini riguardano Windows, uno Internet Explorer 6 e 7, uno Excel 2000-2007 per Windows e 2004-2008 per Mac, e uno Internet Security & Acceleration Server (ISA) e Forefront Threat Management Gateway.

Tutte le vulnerabilità classificate da Microsoft di livello critico possono essere potenzialmente sfruttate per eseguire del codice a distanza. In particolare, per 6 di queste debolezze esiste già un exploit pubblico, e per le altre 7 Microsoft afferma che la probabilità che qualcuno crei un exploit è elevata.

Tra le falle considerate più pericolose dagli esperti vi sono quelle di Excel, WordPad, e Internet Explorer. Una tabella che sintetizza le vulnerabilità o fornisce un quadro del fattore di rischio è fornita qui da Internet Storm Center.

L’elenco di tutti i bollettini di sicurezza di questo mese si trova qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Ravich scrive:
    Sarei anche disposto...
    ...a pagare canone doppio se una cosa del genere la facesse la RAI: un canale senza pubblicità e tutto rilasciato sotto CC.Aspetta e spera....e pensare che nell'altra legislatura ci si era pure provato: http://www.creativecommons.it/node/418Poi puff, sanito nel nulla.Mah, son sempre più convinto che la soluzione è emigrare.
Chiudi i commenti