Microsoft porta To-Do su macOS: è su Mac App Store

Il software To-Do di Microsoft fa il suo debutto ufficiale sui computer della linea Mac: già disponibile in download gratuito per macOS.

La soluzione di Microsoft per la pianificazione delle giornate (lavorative e non) arriva sui computer della linea Mac. Da oggi tutti coloro in possesso di un computer desktop o laptop della mela morsicata possono scaricare e installare To-Do direttamente dalla piattaforma Mac App Store. Il download è ovviamente gratuito, così come già avviene per le versioni Windows, Android, iOS e per quella Web accessibile via browser.

Microsoft To-Do su macOS

To-Do è il frutto del lavoro condotto da Microsoft in seguito all’acquisizione di Wunderlist, datata 2015. Su macOS il software è ottimizzato in modo da sfruttare le scorciatoie da tastiera. Presto offrirà anche l’integrazione con Planner, utility dedicata all’organizzazione del lavoro in team. Lo sviluppo è stato curato dal gruppo di Redmond basandosi al 100% su AppKit, come sottolinea il post di presentazione pubblicato sulle pagine del blog ufficiale.

 

Microsoft To-Do su Mac App Store

Queste le principali funzionalità e caratteristiche offerte dal software, così come riportato nella scheda di Mac App Store.

  • My Day per la pianificazione giornaliera, con tanto di attività suggerite;
  • accesso sincronizzato da tutti i dispositivi;
  • condivisione di elenchi e attività;
  • impostazione scadenze singole o ricorrenti e promemoria;
  • suddivisione delle attività in fasi gestibili con aggiunta note opzionale;
  • possibilità di allegare file con peso fino a 25 MB per ogni attività;
  • sincronizzazione con Outlook;
  • tracking delle attività condivise.

La versione di Microsoft To-Do per macOS

La scelta di ricorrere ad AppKit per lo sviluppo è importante poiché si traduce nella possibilità di rendere l’applicativo disponibile anche per le versioni di macOS già in circolazione. Sfruttando la conversione del codice già scritto per iOS, prevista dal Project Catalyst annunciato da Apple nelle scorse settimane alla WWDC 2019, la compatibilità sarebbe invece limitata solo alla nuova release del sistema operativo, 10.15 Catalina. È quanto farà ad esempio Twitter, riportando su Mac il proprio client ufficiale, con quello che può essere definito un porting dell’app già disponibile su iPhone e iPad.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Mac App Store
Chiudi i commenti