Qual è il miglior metodo di backup del pc?

Eseguire i backup spesso ci salva da scomode situazioni, ma richiede costanza e tempo, vediamo quali sono i metodi più pratici per farli in automatico
Eseguire i backup spesso ci salva da scomode situazioni, ma richiede costanza e tempo, vediamo quali sono i metodi più pratici per farli in automatico

A chi non è mai capitato di perdere dei documenti importanti, fotografie a cui eravamo particolarmente affezionati, solo perché non li abbiamo salvati in altro luogo. Il disco rigido del tuo computer potrebbe improvvisamente non funzionare più, un ransomware potrebbe tenere in “ostaggio” i tuoi file o un bug del software potrebbe bloccare e rendere inutilizzabile il sistema. Senza un regolare backup del pc potresti perdere i tuoi preziosi file per sempre.

Per essere eseguiti regolarmente i backup non devono essere difficili da fare e possibilmente avviarsi in automatico. Sicuramente hai letto o sentito parlare di molti metodi di backup, ma qual è quello giusto per te? E quali file hai veramente bisogno di salvare nel backup?

Backup dei dati personali

Cominciamo con l’ovvio: cosa devi salvare nel backup? Prima di tutto, è necessario eseguire il backup dei file personali. Se il tuo disco rigido è danneggiato puoi sempre reinstallare il tuo sistema operativo e scaricare di nuovo i tuoi programmi, ma i tuoi dati personali senza un recente backup saranno persi per sempre.

Eseguire il backup del sistema operativo, dei programmi e di altre impostazioni non è necessario, ma può semplificarti la vita se l’hard disk risulta irrecuperabile. Se poi sei il tipo di persona a cui piace smanettare con i file di sistema, modificare il registro e aggiornare regolarmente l’hardware, avere un backup completo del sistema può farti risparmiare tempo quando le cose vanno male.

Metodi per eseguire il backup del pc

Esistono molti metodi per eseguire il backup del computer, dall’uso di un’unità esterna all’utilizzo di un server remoto. Vediamo quali sono.

  • Backup su un’unità esterna: se si dispone di un disco rigido USB esterno, è possibile eseguire il backup su tale unità utilizzando le funzionalità di backup integrate nel computer. Su Windows 10 e 8, c’è la funzione Cronologia file, su Windows 7, c’è Windows Backup e su Mac, Time Machine. Se viene mantenuta l’unità esterna collegata queste funzioni eseguiranno il backup del computer automaticamente in modo programmato.

Backup su hard disk

  • Backup su Internet: se si ha l’esigenza di avere la garanzia di una maggiore sicurezza per i propri file, è possibile eseguire il backup su Internet con servizi come Backblaze, un noto servizio di backup online molto affidabile. Con una tariffa mensile di $ 6 al mese, questi programmi vengono eseguiti in background sul PC o sul Mac, eseguendo automaticamente il backup dei file nella memoria Web del servizio. Se occorre puoi ripristinarli direttamente dal web. Rispetto ad un backup in locale questo tipo di salvataggio per il backup iniziale può richiedere molto più tempo rispetto a un disco esterno, specialmente se si dispone di molti file, ma la garanzia che offre è indiscutibile.

backup_internet

  • Backup su cloud storage: i puristi del backup diranno che questo non è tecnicamente un metodo di backup, ma per la maggior parte delle persone, le utilità che offre sono più che  soddisfacenti. Invece di archiviare i tuoi file sul disco rigido del tuo computer, puoi archiviarli su un servizio come Dropbox,  Google Drive,  Microsoft OneDrive o un servizio di archiviazione cloud simile. Le cartelle del pc abilitate si sincronizzeranno automaticamente con il tuo account online e con gli altri PC. Se il tuo disco rigido si guasta o il sistema presenta anomalie, avrai comunque le copie dei file archiviate online e sugli altri computer che hai sincronizzato. Questo metodo è facile, veloce e in molti casi gratuito e, poiché è online, ti protegge da tutti i tipi di perdita di dati. Di contro la maggior parte dei servizi cloud offre solo pochi gigabyte di spazio gratuito, quindi funziona solo se si dispone di un numero limitato di file di cui si desidera eseguire il backup, per avere più spazio di archiviazione naturalmente basta pagare dei canoni mensili.

Un solo backup non ti convince? Utilizza più metodi

Quindi quale tipo di backup dovresti usare? Per avere una sicurezza prossima al 100% ne dovresti usare almeno due. Un backup off-site e uno on-site.

Se esegui il backup su un disco rigido esterno e lo memorizzi in locale con il tuo PC si tratta di un backup on-site. I backup off-site vengono archiviati in una posizione diversa. Quindi, se esegui il backup su un server online, come Backblaze o Dropbox, sono backup “fuori sede”.

I backup on-side sono più veloci e facili da fare e rappresentano la tua prima linea di difesa contro la perdita di dati. Se perdi i file, puoi ripristinarli rapidamente da un’unità esterna. Ma non dovresti fare affidamento solo sui backup in loco, ricorda che per la legge di Murphy “Se qualcosa può andar male, lo farà”.

Sintetizzando, puoi archiviare i tuoi file in Dropbox, Google Drive o OneDrive ed eseguire backup regolari su un’unità esterna. In alternativa, è possibile utilizzare Backblaze per eseguire il backup online e la cronologia dei file di Windows per creare un backup locale. Esistono molti modi per utilizzare questi servizi in tandem devi solo scegliere. Assicurati solo di avere una solida strategia di backup, con backup on-site  e off-site, in modo da avere una percentuale maggiore di sicurezza.

Come automatizza i backup pc

Automatizzare i backup pc può sembrare complicato, ma è il metodo più sicuro per avere una sincronizzazione attendibile e affidabile nel tempo dei propri file.

Incaricare uno strumento automatico di eseguire il salvataggio dei file su un’unità esterna permette di dimenticarsi di farlo periodicamente. Software come Allway Sync o FreeFileSync eseguono la sincronizzazione automatica su unità esterne e assicurano che due o più posizioni contengano gli stessi dati aggiornati. Se si aggiunge, modifica o elimina un file da una posizione, il processo di sincronizzazione aggiungerà, modificherà o eliminerà lo stesso file in un’altra posizione.

Servizi online come Backblaze eseguono il backup automaticamente una o più volte al giorno, Dropbox o Google drive lo fanno ad ogni salvataggio di file sul pc.

In sintesi per avere la certezza di non perdere i tuoi dati, devi solo pensare a dove metterli e assicurarti di averne sempre più copie in più di una posizione fisica.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti