MonoDevelop 1.0 al traguardo

L'ambiente di sviluppo open source per Mono ha raggiunto la maturità, portando su Linux e Mac OS X tutto il necessario per scrivere rapidamente applicazioni desktop e web-based compatibili col MS.NET Framework
L'ambiente di sviluppo open source per Mono ha raggiunto la maturità, portando su Linux e Mac OS X tutto il necessario per scrivere rapidamente applicazioni desktop e web-based compatibili col MS.NET Framework

A quasi quattro anni di distanza dal rilascio di Mono 1.0 , celebre implementazione open source del MS.NET Framework, il progetto coordinato da Novell ha partorito la versione 1.0 di MonoDevelop , un ambiente di sviluppo integrato (IDE) realizzato principalmente per scrivere applicazioni in C# e altri linguaggi MS.NET.

Originariamente sviluppato come “porting” di SharpDevelop , un IDE per Windows basato sulle librerie GTK#, MonoDevelop si è successivamente evoluto in un software autonomo facente parte del progetto Mono . L’ambiente di sviluppo include caratteristiche avanzate come tool per il project management, un designer di interfacce grafiche utente ( Stetic ), un sistema per il testing delle applicazioni e un’architettura estensibile che permette di aggiungere nuove funzionalità all’IDE per mezzo di add-in.

Come si è detto, MonoDevelop supporta diversi linguaggi di programmazione, tra i quali C#, VB.NET e C/C++, per i quali fornisce funzionalità quali autocompletamento del codice, notifica passiva degli errori, indentazione automatica e varie funzionalità di navigazione tra il codice. Il supporto a Boo e Java può essere aggiunto mediante specifici plug-in.

MonoDevelop MonoDevelop può essere utilizzato per scrivere applicazioni desktop e web-based (ASP.NET) su Linux e Mac OS X, semplificando altresì il porting verso queste due piattaforme delle applicazioni MS.NET create con Visual Studio. L’IDE permette di creare differenti tipi di eseguibili e librerie, e contiene template sia per la realizzazione di programmi eseguibili da console che per applicazioni grafiche basate su GTK#. L’ambiente permette di utilizzare varie versioni del runtime di Mono, quali la 1.1, la 2.0 e il neonato Moonlight .

Gli sviluppatori intendono rilasciare una nuova release di MonoDevelop ogni circa sei mesi, implementando mano a mano un crescente numero di funzionalità: tra quelle già in programma vi sono il supporto a WinForms e alla tecnologia Silverlight. Per maggiori dettagli si vedano le note di rilascio e questo post apparso sul blog di Miguel de Icaza, capo sviluppatore di Mono.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 03 2008
Link copiato negli appunti