Silverlight germoglia su Linux

Il progetto Mono ha rilasciato una versione preliminare dell'implementazione Linux di Silverlight, la tecnologia di Microsoft che rivaleggia con Flash di Adobe. Gli sviluppatori possono già compilare il codice e provarlo
Il progetto Mono ha rilasciato una versione preliminare dell'implementazione Linux di Silverlight, la tecnologia di Microsoft che rivaleggia con Flash di Adobe. Gli sviluppatori possono già compilare il codice e provarlo

Dopo tre settimane di “intensa programmazione”, il progetto Mono ha dato alla luce un prototipo funzionante del preannunciato Moonlight, implementazione open source del framework Silverlight di Microsoft .

In questo post Miguel de Icaza, capo sviluppatore del team Mono, ha spiegato che l’attuale versione di Moonlight è ancora lontana dal potersi definire completa, tuttavia è già funzionante: gli sviluppatori possono scaricarla da qui e compilarne i sorgenti.

Nel suo blog, de Icaza afferma che lo sviluppo di questa prima release di Moonlight è avvenuta a tappe forzate , con sessioni di lavoro quotidiane (inclusi i weekend) di 12-16 ore. L’obiettivo del team era quello di riuscire a presentare un prototipo funzionante di Moonlight in tempo per la conferenza REMIX MIX07 , tenutasi a Parigi la scorsa settimana. Ma tanta premura – sostiene de Icaza – è giustificata anche dal grande interesse dimostrato dalla comunità di sviluppatori verso l’implementazione open source di Silverlight.

“Se è vero che la tecnologia Silverlight è intesa per essere utilizzata in un browser web, noi crediamo possa tornare molto utile anche ai programmatori di applicazioni Linux desktop per creare widget riusabili”, ha affermato de Icaza.

Il celebre sviluppatore open source ha poi rivelato l’intenzione, in futuro, di aggiungere il supporto a Moonlight all’ambiente di sviluppo integrato MonoDevelop : questo fornirà ai programmatori open source la possibilità di creare applicazioni MS.NET e Sliverlight utilizzando un unico IDE.

Diverse informazioni tecniche su Moonlight vengono fornite anche sul blog di uno degli sviluppatori del software, Chris Toshok, dove fra le altre cose si apprende che per usare Moonlight “non servirà né Mono né una macchina virtuale fornita in bundled e neppure del managed code” .

De Icaza non ha fornito alcuna data ufficiale di rilascio per Moonlight, ma l’obiettivo rimane quello di arrivare ad una versione stabile entro la fine dell’anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 06 2007
Link copiato negli appunti