Motorola e l'androide RAZR

La società statunitense annuncia ufficialmente il suo nuovo smartphone. Caratteristiche tecniche d'eccellenza e basato su sistema operativo Android. E c'è spazio anche per uno "smart watch" da corsa

Roma – Dopo una serie di immagini e anticipazioni ufficiose, Motorola ha ufficializzato forma, brand e caratteristiche tecniche di quello che sarà il suo nuovo smartphone per il periodo autunnale e le prossime vacanze natalizie: il marchio RAZR torna a giocare un ruolo da protagonista nel mercato dei gadget mobile, con caratteristiche tecniche all’avanguardia e l’onnipresente OS di Google Android.

Dopo aver venduto la bellezza di 130 milioni di cellulari a conchiglia RAZR nei primi anni 2000, dunque, Motorola ha deciso di far reincarnare il suo storico brand come Droid RAZR : il nuovo smartphone è compatibile LTE/4G ed è dotato di uno schermo Gorilla Glass Super AMOLED da ben 4,3 pollici e risoluzione da 960×540 pixel.

Il Droid RAZR è poi equipaggiato con un processore dual-core Texas Instruments “OMAP4430” con clock a 1,2 GHz, fotocamera da 8 megapixel capace di catturare video a 1080p, 1 Gigabyte di memoria RAM, 16 GB di storage interno e altri 16 tramite slot microSD; batteria da 1.800mAh.

Android a parte, le caratteristiche software “esclusive” del nuovo RAZR comprendono SmartActions – un software per risparmiare sulla batteria riducendo l’impiego delle componenti non in uso e il clock del processore centrale durante le chiamate cellulari, MotoCast per lo streaming di contenuti da PC, e strumenti pensati per le aziende e il mercato enterprise.

Motorola comunica che Droid RAZR sarà disponibile negli USA a partire dal prossimo 27 ottobre con contratto Verizon al costo di 150 dollari, mentre la distribuzione “globale” è stata pianificata per novembre al costo di 299 dollari USA.

Assieme al nuovo RAZR, Motorola ha presentato anche lo “smart watch” MotoACTV : una sorta di iPod Nano inseribile in una cintura da polso che si sincronizza col PC, suona musica e tiene sotto controllo calorie, battito cardiaco, prestazioni negli esercizi atletici indoor e outdoor.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    HTTPS Everywhere
    Finora mi sono arrangiato con questa estensione, che comunque resta valida per molti altri siti importanti che supportano HTTPS anche se non di default.Sarebbe bello se tra questi siti ci fosse anche PI :)Basterebbe aggiungere una esse, no?https://punto-informatico.it
  • interessant e scrive:
    Interessante.
    Wow! Google che parla di rispetto della privacy.. poi ti va a chiedere il numero di cellulare tuo o di un tuo amico se provi a registrarti a youtube o gmail altrimenti nisba! Non oso pensare cosa ti possano chiedere per registrarti a google+, forse la moglie/fidanzata o lo jus primae noctis. Nessuno ovviamente si lamenta o fa nulla perchè tanto ormai la privacy è diventata:"Di cosa ti preoccupi se non ha nulla da nascondere??".Intanto il mondo va avanti, la tecnologia, al servizio ovviamente del bene dell'umanità, sta facendo passi da gigante per quanto riguarda i chip RFID.
    • bubba scrive:
      Re: Interessante.
      - Scritto da: interessant e
      Wow! Google che parla di rispetto della privacy..
      poi ti va a chiedere il numero di cellulare tuo o
      di un tuo amico se provi a registrarti a youtube
      o gmail altrimenti nisba! Non oso pensare cosa ti
      possano chiedere per registrarti a google+, forse
      la moglie/fidanzata o lo <b
      jus primae noctis. </b
      quest'ultima la trovo una proposta interessante... magari potrebbe addottarla il CAPO ,quando devi registrarti ai portali mediaset.. :)
  • Sandro kensan scrive:
    Google
    Ok, li abbiamo eliminati tutti, ne rimarrà solo uno: non si può eliminare anche le sbirciate di Google?Visto che il Governo USA non si fa problemi a chiedere i dati di google (email e forse altro) su un utenti come Appelbaum e molti altri:«Negli ultimi sei mesi la sola Google ha ricevuto 4.600 richieste di dati dal governo americano.»...non sarebbe il caso di eliminare anche Google?
    • esatto scrive:
      Re: Google
      mi hai tolto le parole di bocca... google non vuole che i nostri dati vadano ad altri, li vuole tutti lui in esclusiva!
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Google
        - Scritto da: esatto
        mi hai tolto le parole di bocca... google non
        vuole che i nostri dati vadano ad altri, li vuole
        tutti lui in
        esclusiva!Se google fosse l'imperatore del mondo ti darei ragione ma qui sono gli USA che imperano. Secondo me Google non fa abbastanza e cioè non emigra in altri Stati più democratici o non così oppressivi come gli USA.Poi sembra che il modello USA o Cina stia dilagando e non so quanti altre nazioni garantiscono i diritti elementari di un internauta.
      • formichiere scrive:
        Re: Google
        - Scritto da: esatto
        mi hai tolto le parole di bocca... google non
        vuole che i nostri dati vadano ad altri, li vuole
        tutti lui in
        esclusiva!dato che lui ce li ha gia', piuttosto che darli anche ad altri imho e' meglio che se li tenga solo lui..
    • Daniele scrive:
      Re: Google
      - Scritto da: Sandro kensan
      Ok, li abbiamo eliminati tutti, ne rimarrà solo
      uno: non si può eliminare anche le sbirciate di
      Google?

      Visto che il Governo USA non si fa problemi a
      chiedere i dati di google (email e forse altro)
      su un utenti come Appelbaum e molti
      altri:

      «Negli ultimi sei mesi la sola Google ha
      ricevuto 4.600 richieste di dati dal governo
      americano.»

      ...non sarebbe il caso di eliminare anche Google?Sì, ma oggi cosa c'è di meglio?
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Google
        - Scritto da: Daniele
        Sì, ma oggi cosa c'è di meglio?Un motore di ricerca situato in uno stato che non fa indagini segrete?Detto questo io uso google ma non mi sento tranquillo ogni volta che faccio una ricerca.
    • hermanhesse scrive:
      Re: Google
      Io mi sono occupato (e a volte ancora) di queste tematiche.Ho Google, Google+, Android sincronizzato con Google.Sto bene, mi va bene così. E le cose importanti? Stanno su un PC con SO linux.Fine del gioco!
Chiudi i commenti