Motorola, ritorno all'utile

Dopo quattro anni la divisione mobile della società statunitense torna a generare profitti. Merito dei 9 milioni di dispositivi venduti, tra cui 4 milioni di smartphone. In crescita l'intero business di un'azienda che si sdoppierà
Dopo quattro anni la divisione mobile della società statunitense torna a generare profitti. Merito dei 9 milioni di dispositivi venduti, tra cui 4 milioni di smartphone. In crescita l'intero business di un'azienda che si sdoppierà

Poco più di 9 milioni di dispositivi venduti in tutto il mondo, tra cui una porzione più che consistente di quasi 4 milioni di smartphone . Sono i primi risultati illustrati da un comunicato di Motorola, ad annunciare un inatteso ritorno all’utile da parte della sua divisione relativa ai dispositivi mobile .

Una positività prevista solo per l’anno 2011, giunta invece prematuramente nel corso della terza trimestrale dell’azienda di Schaumburg. Dopo ben quattro anni è stato quindi registrato un utile pari a 3 milioni di dollari , per quella stessa divisione mobile che l’anno scorso aveva collezionato circa 180 milioni di dollari di rosso.

In crescita anche l’intero business di Motorola: secondo gli ultimi dati trimestrali, la società ha osservato una crescita anno su anno del 6 per cento , per un fatturato pari a quasi 6 miliardi di dollari . Decisivo l’aumento dei ricavi netti, saliti a 109 milioni di dollari (o di 5 centesimi ad azione) rispetto ai soli 12 dello scorso anno.

C’è ovviamente chi ha sottolineato come siano stati i vari device basati su Android – su tutti DROID X – ad aver risollevato l’azienda statunitense da una fase di ristagno che durava da ormai quattro anni. Nel corso del 2011, l’azienda si dividerà in due: in Motorola Mobility confluiranno i business legati alla telefonia e ai cable box .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 10 2010
Link copiato negli appunti