Mouse verticale, come funziona e quale scegliere

Mouse verticale, come funziona e quale scegliere

Il mouse verticale è salvifico per chi sta tante ore di fronte al PC. Il mouse in fondo rappresenta una delle periferiche essenziali per l’utilizzo del computer nella sua configurazione più classica. Un uso prolungato però può favorire l’insorgere di alcuni disturbi come tendiniti, dolori al polso e, nei casi più gravi, provocare la sindrome del tunnel carpale.

Adottando un mouse verticale per la propria postazione di lavoro è possibile prevenire alcune delle problematiche elencate, o evitarne il peggioramento, poiché progettato con un’impugnatura che richiede meno sforzi al nervo mediano e ai tendini di mano e polso.

In questa guida esamineremo le principali caratteristiche del mouse verticale, in base alle quali orientarsi nella scelta tra i diversi modelli presenti sul mercato.

Che differenza c'è tra mouse “classico” e mouse verticale

mouse

La sostanziale differenza tra un mouse classico e uno verticale sta tutta nel design. Il modello più comune, presente ancora su milioni di scrivanie, è nato a fine anni ‘60 e mostra una struttura rimasta pressoché invariata nel tempo e caratterizzata da due pulsanti: tasto sinistro per selezionare o aprire i documenti e tasto destro per i menù contestuali.

Negli anni sono sopraggiunti la rotellina centrale con funzione di scroll e, in alcuni modelli, uno o più tasti laterali all’altezza del pollice con funzioni dedicate e personalizzabili. Con la diffusione capillare del PC, soprattutto in ambito lavorativo, ci si è resi conto che utilizzando per diverse ore al giorno il mouse è possibile sviluppare nel lungo periodo tendiniti e infiammazioni, fino ad arrivare alla sindrome del tunnel carpale. Questo perché polso e mano assumono una posizione orizzontale, rispetto al piano d’appoggio, del tutto innaturale per il corpo umano, oltre a subire una pressione data dai movimenti e dall’avambraccio stesso.

Il mouse verticale riprende le stesse funzioni del modello classico ma è progettato in modo differente, in verticale appunto, al fine di consentire un’impugnatura che non affatichi il nervo mediano. La posizione del polso è difatti più naturale, definita anche come “stretta di mano”, senza costringere alla torsione i tendini e scongiurando l’insorgere di disturbi neurologici.

Come scegliere il mouse verticale giusto

I mouse verticali non sono tutti uguali. I modelli in commercio si differenziano per ergonomia e funzionalità in base alla tipologia di utilizzo e alle esigenze specifiche di ciascun utente. È quindi necessario considerare una serie di aspetti prima di procedere all’acquisto.

Dimensioni ed ergonomia

Forma e dimensioni rappresentano i primi elementi da tenere in considerazione per individuare il dispositivo giusto. È indispensabile innanzitutto decidere se il mouse sarà impugnato con la mano destra o sinistra, questo perché al contrario dei mouse classici quelli verticali non possono adattarsi ad entrambi i lati a causa della loro forma. Va poi effettuata una valutazione sulle dimensioni, scegliendo tra le diverse forme ergonomiche proposte dai produttori in cui va considerato anche lo spazio disponibile sulla scrivania.

Filo o wireless?

È questo un altro piccolo dilemma a cui dare una risposta prima della scelta finale. I mouse cablati tendono a dare una risposta più precisa, sono più leggeri rispetto a quelli wireless e non hanno problemi di autonomia poiché alimentati direttamente dal PC. I mouse senza fili hanno dalla loro l’assenza dell’ingombro del filo sulla scrivania e una conseguente maggiore libertà nei movimenti, grazie ad un raggio d’azione che arriva a 15 metri.

Tecnologia e risoluzione

Anche tecnologia a bordo e risoluzione (espressa in DPI) possono costituire dei fattori che influenzano la scelta del dispositivo. Con la graduale sostituzione del movimento meccanico, esistono oggi due diverse tipologie di mouse: ottici e laser.

Nonostante i produttori siano riusciti quasi ad annullare le differenze tra i due metodi di puntamento, possiamo affermare che la tecnologia ottica offre un controllo preciso e reattivo soprattutto su superfici opache e parte da un prezzo più accessibile. La controparte laser è invece in grado di operare anche su superfici lucide, ha minori consumi ed è preferita da gamer e da chi lavora con programmi di grafica.

Più incisiva è invece la risoluzione o DPI che determina la precisione con cui il mouse risponde agli spostamenti fisici riportandoli sullo schermo. Maggiore è l’indice DPI migliore sarà la risposta ai nostri movimenti. Gli attuali modelli consentono di regolare il DPI in base alla modalità d’uso: un DPI minore è indicato per gli applicativi d’ufficio mentre la sensibilità massima è più indicata per il gaming. I modelli più prestanti in commercio possono spingersi fino a 16.000 DPI.

Funzionalità extra

Sul mouse non ci sono solo i tasti destro e sinistro. Col tempo questi dispositivi si sono evoluti con la comparsa di tasti e funzionalità extra, particolarmente graditi dagli utenti. I tasti aggiuntivi possono essere programmati per aprire velocemente un programma, controllare la riproduzione dei contenuti multimediali, effettuare il doppio clic e molto altro.

I mouse sono diventati anche oggetti piacevoli da mostrare sulla propria scrivania, attraverso colori accattivanti e che si abbinano al resto della postazione, luci RGB e mini display in cui appaiono alcune informazioni utili sul dispositivo.

Trust Verto Mouse Verticale Cablato

Mouse verticale Trust Verto

Ergonomico, pratico e tra i più economici in circolazione. Trust Verto Mouse consente al polso di lavorare in una posizione naturale e senza sforzi grazie ad un’inclinazione di 60°. Il supporto per il pollice è rivestito in gomma per migliorare la presa e rendere più confortevole l’impugnatura.

Il sensore ottico assicura la massima precisione grazie ad una risoluzione di 1000 o 1600 DPI commutabile attraverso il tasto dedicato. Il cavo USB è lungo 1,5m e permette al PC di riconoscere all’istante il mouse per iniziare subito a lavorare. Trust Verto Mouse è dotato di elegante illuminazione a LED blu su lato sinistro e 6 tasti di cui tre personalizzabili.

Ideale per chi con pochi euro vuole portarsi a casa un mouse verticale preciso e funzionale, che non sfigura sulla propria scrivania.

Anker Mouse Verticale Wireless

Anker Mouse Verticale Wireless

Pensato per garantire la massima libertà grazie all’assenza di fili, il Mouse verticale Anker offre un’impugnatura a “stretta di mano” che consente a braccio e polso di mantenere il loro allineamento naturale. Il ricevitore da 2,4GHz, che è possibile riporre all’interno del dispositivo, supporta una distanza massima di 10 metri così da avere tutto lo spazio necessario per operare.

La risoluzione ottica può essere impostata su 800/1200/1600 DPI attraverso il tasto fisico dedicato. L’alimentazione è assicurata da due batterie AAA che garantiscono fino a 8 mesi di utilizzo, in più la funzione di risparmio energetico mette il mouse in stand-by dopo otto minuti di inutilizzo. Sei i tasti a bordo che è possibile personalizzare in base alle esigenze personali.

Il mouse di Anker è il dispositivo perfetto per chi si avvicina all’utilizzo del mouse verticale e preferisce non avere l’ingombro di troppi cavi sulla propria postazione di lavoro.

  • Acquistalo su Amazon al prezzo di 16,99 euro
  • Acquistalo su eBay al prezzo di 24,74 euro
  • Acquistalo su Trovaprezzi al prezzo di

Hama, Mouse ergonomico per mancini EMC-500L

Hama EMC-500L

Hama EMC-500L è un mouse verticale ergonomico studiato appositamente per mancini. Il sensore ottico raggiunge una risoluzione massima di 1800 DPI ed è regolabile su tre diversi livelli tramite tasto laterale.

Il cavo è da 1,8m con connettore USB che garantisce un rapido riconoscimento della periferica da parte del computer. La superficie è rivestita in gomma così da migliorare la presa durante l’utilizzo e assicurare maggiore comfort durante l’utilizzo. Sei i tasti a bordo, con possibilità di personalizzarne le funzioni.

Indicato per mancini, il mouse proposto da Hama offre il massimo del comfort grazie al design ergonomico e un sistema di rilevazione del movimento di tipo ottico regolabile su tre livelli.

DeLux Mouse verticale senza fili

DeLux 2021-01FU-4-31859

Difficile passare inosservati quando si posiziona sulla scrivania il mouse verticale DeLux. Il dispositivo ha un design compatto ed ergonomico, studiato per ospitare comodamente pollice e mignolo senza affaticare il polso, ed è illuminato da luce RGB. La batteria integrata da 1.000mAh può essere ricaricata attraverso il classico cavo USB, incluso in confezione, e assicura fino ad un mese di autonomia ad ogni ricarica.

Il mouse DeLux si collega al PC tramite Bluetooth 4.0 o con connettore wireless proprietario, contenuto nella parte inferiore del dispositivo, e possiede un raggio d’azione pari a 10 metri. La tecnologia di rilevazione del movimento è di tipo ottico ed è regolabile su quattro diversi livelli di precisione in base all’utilizzo: 800, 1200, 1600 o 2400 DPI.

Il mouse verticale progettato da DeLux è particolarmente semplice da utilizzare e si adatta ad ogni tipo di applicazione grazie ai livelli di DPI commutabili. Perfetto per chi vuole aggiungere un tocco di stile alla propria area di lavoro.

  • Acquistalo su Amazon al prezzo di 33,99 euro
  • Acquistalo su eBay al prezzo di 71,38 euro
  • Acquistalo su Trovaprezzi al prezzo di

Zelotes Mouse Verticale

Mouse Verticale Zelotes

Studiato per accontentare gli utenti più esigenti, il mouse verticale Zelotes mette a disposizione una tecnologia di tracciamento ottico estremamente precisa che si spinge fino a 10.000 DPI. Oltre ai classici pulsanti, il dispositivo integra un pratico joystick omnidirezionale ideale per il gaming e che può essere azionato tramite pollice.

Il collegamento al PC avviene tramite cavo USB, che arriva fino a 1,8 metri e garantisce un’immediata configurazione. La luce RGB a bordo cambia colore in base alla configurazione DPI scelta così da riconoscere all’istante la modalità di lavoro. Sei i tasti a bordo ai quali è possibile assegnare funzioni diverse direttamente da sistema Windows.

Raggiungendo una risoluzione di 10.000 DPI il mouse di Zelotes si rivela il dispositivo perfetto per gamer e per chi utilizza abitualmente programmi di foto e video editing.

  • Acquistalo su Amazon al prezzo di 32,99 euro
  • Acquistalo su eBay al prezzo di 28,53 euro
  • Acquistalo su Trovaprezzi al prezzo di

Trust Mouse Verticale Wireless Voxx

Mouse Trust Voxx

Il mouse verticale Voxx proposto da Trust è un vero e proprio concentrato di tecnologia. Il dispositivo può essere collegato al PC via Bluetooth, wifi con dongle proprietario o cavo USB. Un pratico display OLED indica lo stato della batteria, il tipo di collegamento utilizzato e l’impostazione DPI prescelta.

La risoluzione del sistema ottico può essere impostata su quattro livelli: 1200, 1600, 2000 o 2400 DPI. Sono ben 9 i pulsanti a bordo, programmabili in base al sistema operativo in uso.

Pensato per regalare un’esperienza senza compromessi, il mouse verticale Voxx di Trust è l’ideale per chi passa dal lavoro al PC alle applicazioni sul tablet e non intende rinunciare alla comodità di un dispositivo ergonomico.

Logitech MX Mouse Verticale Wireless

Logitech MX Mouse

Il mouse verticale MX di Logitech è studiato per favorire una posizione ergonomica e ridurre del 10% lo sforzo muscolare. Il dispositivo possiede un angolo verticale di 57° e un tracciamento ottico avanzato da 4000 DPI in grado di ridurre di quattro volte il movimento della mano.

Si collega al PC tramite Bluetooth, ricevitore proprietario Logitech Unifying da 2,4GHz o cavo USB ed è compatibile anche con tablet Android e iPad. La ricarica avviene tramite USB di tipo C e garantisce fino a quattro mesi di autonomia tramite batteria integrata. Attraverso il software Logitech Options disponibile online è inoltre possibile personalizzare i pulsanti, impostare l’apertura di applicazioni specifiche o regolare la velocità del cursore.

Il mouse ideale per chi utilizza programmi di foto e video editing e intende utilizzare lo stesso dispositivo con PC e tablet.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 12 2021
Link copiato negli appunti