MS stringe la mano a PHP

BigM firma un accordo con Zend, società che sviluppa il noto linguaggio open source, per migliorarne l'implementazione in Windows Server e renderla maggiormente competitiva con la versione per Linux
BigM firma un accordo con Zend, società che sviluppa il noto linguaggio open source, per migliorarne l'implementazione in Windows Server e renderla maggiormente competitiva con la versione per Linux

Redmond (USA) – Microsoft ha avviato un rapporto di collaborazione con la nota società open source Zend per migliorare l’installazione e l’esecuzione di PHP sotto la piattaforma Windows, e in particolare Windows Server 2003 e il futuro Longhorn.

Il linguaggio di scripting PHP è uno dei mattoni di quella piattaforma open source composta tipicamente dal sistema operativo Linux, dal web server Apache e dal database MySQL.

Sebbene PHP rivaleggi con la sua tecnologia ASP (Active Server Pages), Microsoft sembra non ignorare il fatto che il celebre linguaggio open source sia oggi utilizzato da un grandissimo numero di siti web: oltre 20 milioni, secondo Zend.

Cooperando con Zend, Microsoft spera di fare di PHP una tecnologia più indipendente da Linux e maggiormente affiatata con Windows Server. I punti chiave del suo piano sono ottimizzare PHP per la piattaforma Windows, sviluppare un’estensione gratuita per Internet Information Services (IIS) che faccia da interfaccia fra PHP e il proprio server web, migliorare il motore runtime di PHP per IIS 5 e 6, e partecipare attivamente alla comunità di PHP.

L’add-on gratuito per IIS promesso da Microsoft si chiamerà FastCGI , girerà sotto tutte le più recenti versioni di Windows con kernel NT (da XP a Longhorn), e potrà essere scaricato, quando pronto, dal sito www.iis.net .

In base agli accordi, Zend istituirà un laboratorio dedicato all’ottimizzazione e al testing della versione Windows di PHP.

“L’interoperabilità continua ad essere l’esigenza più importante per i nostri clienti, specie per le applicazioni open source che girano su Windows”, ha affermato Bill Hilf, general manager della Technical Platform Strategy di Microsoft. Andi Gutmans, co-founder e chief technology officer di Zend, ha poi affermato che il lavoro già svolto insieme a Microsoft ha permesso di incrementare le performance di PHP sotto Windows Server 2003 di oltre il 100%.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 11 2006
Link copiato negli appunti