Musica tramite Bluetooth, anche sulle vecchie auto

Musica tramite Bluetooth, anche sulle vecchie auto

Ascoltare la musica da smartphone sulle auto senza connettori e senza Bluetooth è possibile: bastano un apposito ricevitore e qualche piccola accortezza.
Ascoltare la musica da smartphone sulle auto senza connettori e senza Bluetooth è possibile: bastano un apposito ricevitore e qualche piccola accortezza.

Il parco auto italiano è particolarmente vecchio, ma l’attuale stato del mercato automotive blocca la volontà di quanti sarebbero pronti a fare un salto dalla propria vecchia vettura per farsi cullare dalle tecnologie di una nuova. Ci si trova così a fare i conti con l’impossibilità di avere tutti quei comfort che oggi sono standard, che fanno parte della comodità del viaggiare e che cambiano in meglio l’esperienza in ogni spostamento. Il semplice ascolto musicale può essere un problema, ad esempio, se l’auto non ha un connettore ad hoc con cui collegare lo smartphone o se non c’è una connessione Bluetooth da poter sfruttare.

Auto vecchia, Bluetooth nuovo

Il problema è ben più comune di quanto non si creda e la soluzione è comunque ben più semplice di quanto non si immagini. Tra i dispositivi più utili per colmare questo gap v’è ad esempio il trasmettitore FM Guanda: bastano 38 euro, infatti, per dimenticare gli anni della propria auto e sentire la propria musica preferita nell’impianto audio di bordo senza dover effettuare alcun acrobatico lavoro di collegamento.

Trasmettitore FM per auto

Il trasmettitore, infatti, può accogliere la musica dallo smartphone tramite Bluetooth per poi trasmetterla su una frequenza FM a scelta. A quel punto sarà sufficiente collegare la radio di bordo alla frequenza di destinazione e automaticamente si sarà collegati in presa diretta con il proprio smartphone, ascoltando così il navigatore che offre informazioni o Spotify che snocciola musica e podcast. Rispetto ad altri dispositivi simili, il modello Guanda ha un braccetto orientabile di grande utilità poiché sposta il controller verso l’utente ed evita che ci si debba sforzare eccessivamente con la vista durante la guida: le impostazioni saranno più semplici, a prescindere dal luogo in cui l’accendisigari consente di collegarsi all’alimentazione di bordo.

Un consiglio che offre l’esperienza: se si sceglie di ascoltare musica in questo modo, la qualità dell’audio sarà strettamente dipendente da quanto la frequenza scelta è libera da altri segnali captati durante il viaggio. Per ottenere il risultato migliore, quindi, si consiglia di cercare una frequenza sommariamente libera e di favorire questa scelta svitando l’antenna dell’auto: così facendo si avrà il miglior ascolto possibile lungo tutto il tragitto, senza dover cambiare frequenze in base alla zona attraversata.

39,99 euro per risolvere il problema, 37,99 euro se si sfrutta il coupon disponibile. E buon viaggio!

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 gen 2023
Link copiato negli appunti