Musica d'ambiente, Mondadori e Feltrinelli pagano i diritti

SCF annuncia che le due celebri catene di distribuzione, oltre a FNAC, hanno firmato gli accordi per pagare i diritti sulla musica diffusa nei propri locali aperti al pubblico


Roma – Continua senza sosta il lavorìo della Società Consortile Fonografici (SCF) per raccogliere i diritti sulla musica che viene diffusa nei locali aperti al pubblico. Nelle scorse ore ha annunciato la firma di accordi con tre importanti catene della distribuzione nazionale: Mondadori, Feltrinelli e FNAC.

SCF si rifà alla legge sul diritto d’autore per reclamare i diritti discografici spettanti ai produttori fonografici e agli artisti, diritti che non sono quelli raccolti dalla SIAE e che sono già stati riconosciuti dai negozi di moda e dalle parrocchie . Un contenzioso è invece aperto con i dentisti italiani .

Le tre catene di distribuzione hanno negoziato con SCF l’ equo compenso derivante dall’utilizzo di musica di sottofondo . In particolare Librerie Feltrinelli e Finlibri hanno sottoscritto contratti di licenza per 87 punti vendita a marchio “La Feltrinelli”, “Ricordimediastore” e “La Feltrinelli Village”. L’accordo con FNAC ha interessato invece i cinque store con marchio FNAC mentre i punti vendita “Mondadori” coinvolti nell’accordo sono 17.

Secondo Gianluigi Chiodaroli, presidente di SCF, la società ha per obiettivo “quello di educare alla legalità” e di “sensibilizzare e responsabilizzare gli operatori che utilizzano musica all’interno dei propri esercizi, invitandoli a disciplinare spontaneamente la propria posizione in materia di diritti discografici, riconoscendo in questo modo l’indiscutibile valore aggiunto che la musica apporta in termini di qualificazione ambientale”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati

    http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/artimi sono chiesto, ci sara' differenza anche su questa notizia guardando diversi punti di vista politici? e tramite questi ci si puo' avvicinare alla verita'?http://www.margheritaonline.it/stampa/scheda.php?id_stampa=17778http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=DOSSIER&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=41353&DOSSIER_ID=145
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    - Scritto da: AnyFile
    Tanto gli irlandesi non possono essere estradati,
    per cui nessuno potra' mai processarli.

    In italia invece non solo gli italiani possono
    essere estradati, ma anche quando un militari
    americano uccide parecchie persone anziche'
    essere processato e condannato da un tribunale
    italiano viene soldato degradato da un tribunale
    farsa in america. (esempi storici non mancano) Se è per questo è stato pure promosso e decorato (se ti riferisci alla strage del Cermis), ecco il link: http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo241479.shtml Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    - Scritto da: Anonimo
    Propaganda gratuita anti-americana??gratuita, l'abbiamo pagata a caro prezzo.e poi co sta propaganda ... e' una critica, come posso criticare anche te d'intransigenza gratatuita e scortese, come anche di faziosita' politica malriposta.Ci sono stati che ci hanno aiutato moltissimo, colonizzandoci.
  • AnyFile scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    Domando scusa ... sono gli islandesi quelli che per costituzione nonpossono essere estradati.Non e' propaganda anti-americanae' una costatazione anti-italiana
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    - Scritto da: Anonimo
    Propaganda gratuita anti-americana??beh si sa da sempre che l'irlanda e' una roccaforte in europa del potere americano.Basta ricordare le minaccie di microsoft al governo irlandese di chiudere la linea di produzione (= mandare gente a casa) se non avessero appoggiato la direttiva sui brevetti durante il loro semestre di presidenza in europa!
  • Anonimo scrive:
    Bastardi!!!
    Non comprerò mai più un cd...Che falliscano e la vadano a prendere nel di dietro!
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    Propaganda gratuita anti-americana??
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto non possono essere estradati
    - Scritto da: AnyFile
    Tanto gli irlandesi non possono essere estradati,
    per cui nessuno potra' mai processarli.

    In italia invece non solo gli italiani possono
    essere estradati, ma anche quando un militari
    americano uccide parecchie persone anziche'
    essere processato e condannato da un tribunale
    italiano viene soldato degradato da un tribunale
    farsa in america. (esempi storici non mancano)E poi certa gente si incavola se gli dici che siamo sudditi degli Usa ! :@
  • AnyFile scrive:
    Tanto non possono essere estradati
    Tanto gli irlandesi non possono essere estradati, per cui nessuno potra' mai processarli.In italia invece non solo gli italiani possono essere estradati, ma anche quando un militari americano uccide parecchie persone anziche' essere processato e condannato da un tribunale italiano viene soldato degradato da un tribunale farsa in america. (esempi storici non mancano)
  • Anonimo scrive:
    Complimenti irlandesi.....
    Gente svegliatevi e non comprate nulla, queste Majors devono fallire o abbassano i prezzi e tolgono i Drm o falliscono !
Chiudi i commenti