Negli Stati Uniti gli stipendi possono arrivare in criptovalute

Negli Stati Uniti gli stipendi possono arrivare in criptovalute

Negli Stati Uniti, più precisamente in Tennessee, il sindaco ha deciso di consentire ai dipendenti di richiedere lo stipendio in criptovalute
Negli Stati Uniti, più precisamente in Tennessee, il sindaco ha deciso di consentire ai dipendenti di richiedere lo stipendio in criptovalute

Qualcuno potrebbe rimanere sorpreso da questa notizia, ma con ogni probabilità, la scelta fatta dal sindaco della città di Jackson, in Tennessee, verrà presto imitata da molti altri. Per la prima volta negli Stati Uniti infatti, tutti i dipendenti che accetteranno, potranno ricevere lo stipendio in criptovalute anziché in dollari. Sicuramente una mossa interessante, soprattutto con l'evoluzione del Metaverso e delle piattaforme di investimento come eToro, le quali si stanno interessando sempre di più al mondo delle Crypto.

Stipendi in criptovalute nella città di Jackson

Il sindaco della di città di Jackson, Scott Conger, è stato il primo ad optare questa decisione, che in realtà prenderà piede soltanto a partire dal prossimo aprile, ma sicuramente non l'unico a pensare ad una scelta del genere. Anche il sindaco Francis Suarez di Miami sta spingendo molto su questa direzione, ma non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali a riguardo.

Per quanto riguarda il sindaco Conger invece, ha dichiarato che, a causa di alcune restrizioni legali, non può pagare direttamente i dipendenti tramite criptovalute e per questo motivo è alla ricerca di aziende che si prendano carico di effettuare la conversione dollaro-crypto in modo da poter mantenere la promessa fatta.

criptovalute-guerrra-contro-presidente-gensler-definito-incapace-su-normative-crypto

Con ogni probabilità saranno molte le compagnie che si faranno avanti, in quanto si tratti di una mossa molto coraggiosa ma ampiamente proiettata verso il futuro. Il sindaco di Jackson si è sempre dichiarato favorevole all'utilizzo della moneta digitale ed è riuscito sicuramente a dimostrarlo in maniera piuttosto chiara.

Ovviamente però, la scelta sugli stipendi toccherà ai dipendenti, in quanto il pagamento in criptovalute non sarà obbligatorio. Chiunque potrà infatti decidere personalmente. Non sembra esserci ancora nessuna dichiarazione ufficiale sulla moneta digitale che verrà utilizzata, se sarà soltanto una e in che modo gli stipendi verranno inviati. Potrebbero infatti essere introdotti i pagamenti diretti sui portafogli digitali o sulle piattaforme di investimento come eToro.

Le strade da poter seguire sonno indubbiamente tante e fino ad aprile 2022 ci sarà tutto il tempo per pensare alla migliore strategia possibile. Nel frattempo, siamo sicuri che altre città decideranno di adottare la stessa decisione del coraggioso sindaco Scott Conger.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 12 2021
Link copiato negli appunti