Nel 2021 Google ha pagato 8,7 milioni di dollari per i bug

Nel 2021 Google ha pagato 8,7 milioni di dollari per i bug

Google ha snocciolato le cifre del Vulnerability Reward Programs 2021: versati 8,7 milioni di dollari, con un massimo di 157 mila per un bug di Android.
Google ha snocciolato le cifre del Vulnerability Reward Programs 2021: versati 8,7 milioni di dollari, con un massimo di 157 mila per un bug di Android.

Nel 2021 Google ha pagato ben 8,7 milioni di dollari nel contesto del proprio Vulnerability Reward Programs, progetto attorno al quale ormai da anni viene costruito il rapporto di partnership tra il gruppo di Mountain View ed il mondo dei ricercatori della sicurezza informatica. Non tutte le aziende hanno avviato programmi simili poiché dietro questa forma di remunerazione si cela uno scontro tra chi vede queste segnalazioni come un atto dovuto e chi le intende monetizzare come forma di gratitudine.

Vulnerability Reward Programs

Nel caso di Google il nodo è stato sciolto da tempo e da allora le cifre sono state crescenti:

Reward

Quando un ricercatore scopre un bug può segnalarlo responsabilmente seguendo l’apposita procedura prevista. Qualora venga confermato dal team Google, viene accreditato un benefit che può essere in denaro, in buoni di formazione o nella possibilità di effettuare donazioni di beneficienza.

Nel 2021 il massimo riconoscimento è stato di 157 mila dollari per un solo bug nel mondo Android e complessivamente hanno ricevuto denaro in cambio di segnalazioni varie ben 696 ricercatori da 62 Paesi in tutto il mondo.

2,9 milioni di dollari hanno riguardato 119 ricercatori attivi sul fronte Android; 3,3 milioni di dollari e riconoscimento massimo di 45 mila dollari sono andati a 115 ricercatori attivi nell’analisi del codice di Google Chrome; 550 mila dollari sono arrivati invece a 60 ricercatori in ambito Google Play.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 feb 2022
Link copiato negli appunti