Nest, riscaldamento brevettuale

Il successo del termostato del padre di iPod ha accalorato la concorrenza: che ha preparato denunce per violazione di proprietà intellettuale

Roma – Il termostato Nest inventato da uno dei padri di iPod, Tony Fadell, ha avuto talmente successo da guadagnarsi i galloni delle cause brevettuali: a denunciarla è il produttore concorrente Honeywell.

Al centro della causa vi sono 7 brevetti relativi alla programmazione e al funzionamento dei termostati: dall’interfaccia basata su una singola manopola alla capacità di mostrare quanto tempo è necessario per raggiungere la temperatura desiderata.

Alla base del successo di Nest vi è la capacità di diventare autonomo dopo qualche giorno di impiego, tanto da permettergli di climatizzare le stanze apprendendo le abitudini degli occupanti. Proprio la settimana scorsa anche Honeywell ha fatto esordire un dispositivo con capacità comparabili. (C.T.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • chiudere internet totalmente scrive:
    dalek
    1) - ecco come una femmina qualunque che sia feconda, il solo fatto che va su internet rimane in cintaprima colpa di intertnet2) ecco mamma internet che partorisce 4 pupi, il primo si chiama mafia, il secondo si chiama attuale politica zozza, il terzo si chiama seguaci di bin laden, il quarto si chiama lobbyecco la seconda colpa di internetancora non l'avete capito che ogni essere vivente su questo pianeta è sotto il totale controllo degli illuminati?bastano 5 persone per controllare tutto il pianeta terra...
    • krane scrive:
      Re: dalek
      - Scritto da: chiudere internet totalmente
      1) - ecco come una femmina qualunque che sia
      feconda, il solo fatto che va su internet rimane
      in
      cinta

      prima colpa di intertnet

      2) ecco mamma internet che partorisce 4 pupi, il
      primo si chiama mafia, il secondo si chiama
      attuale politica zozza, il terzo si chiama
      seguaci di bin laden, il quarto si chiama
      lobby

      ecco la seconda colpa di internet

      ancora non l'avete capito che ogni essere vivente
      su questo pianeta è sotto il totale controllo
      degli
      illuminati?

      bastano 5 persone per controllare tutto il
      pianeta
      terra...E dicci i nomi no ? cosi' andiamo a dirgli due paroline...
  • Gennarino B scrive:
    non centra niente pero'..
    Ogni volta che sento parlare di " popolo della rete " vien voglia di soffocare i giornalai accattoni italioti...solita tattica di ghettizzare delle persone che non sono nient'altro che comuni cittadini
    • paoloholzl scrive:
      Re: non centra niente pero'..

      Ogni volta che sento parlare di " popolo della
      rete " vien voglia di soffocare i giornalai
      accattoni italioti...solita tattica di
      ghettizzare delle persone che non sono
      nient'altro che comuni
      cittadiniIn parte concordo, leggiti il mio vecchio post riguardo al popolo della rete su 'Free Software in Free World'.http://blog.holzl.it/?p=47
  • bongo scrive:
    pedonline
    La polizia postale dvrebbe spiegare lo strano fenomeno delle email contenenti link a pagine web con contenuti pedoXXXXX create per monitorare ed indagare l'attività degli utenti che a queste pagine si collegano dopo aver ricevuto la mail.Questa attività è lecita solo quando esiste una autorzzazione del magistrato che cnsente la creazione di queste pagine.Spsso invece Queste pagine vengono create al di fuori di ogni controllo.Spesso queste pagine vengno create in sottodirectory di normali siti web e alla insaputa dei gestori del sito stesso ed il cui indirizzo web è conosciuto solo da colui che le ha create e spedito tramite mail in maniera specifica a colui il quale si vuole indagare.Se vi arriva questo genere di mail contattate il web master del sito che potrà cosi verificare l'origine di quella pagina !
  • rudy scrive:
    ma ci vanno liberamente da anni..
    da anni qualsiasi "figlio/a" se vuole si guarda *qualsiasi* XXXXX, posta legge e scrive praticamente quello che vuole a chi vuole, mettendoci pure un sacco di informazioni personali. E' avvenuto quindi un grande esperimento di liberta', ed e' oggettivamente riuscito!Infatti, guardando questi ragazzi ora cresciuti, non mi pare proprio che sia venuta su una generazione di devastati e pervertiti sessuali. tutt'altro, ed e' un dato di fatto.casomai il problema e' la privacy futura, e certamente i genitori di oggi.
    • Guybrush scrive:
      Re: ma ci vanno liberamente da anni..
      - Scritto da: rudy
      da anni qualsiasi "figlio/a" se vuole si guarda
      *qualsiasi* XXXXX, posta legge e scrive
      praticamente quello che vuole a chi vuole,
      mettendoci pure un sacco di informazioni
      personali.E questo, se vogliamo, è un pericolo.
      E' avvenuto quindi un grande esperimento di
      liberta', ed e' oggettivamente
      riuscito!Questo pure è un pericolo... per chi ci governa ^__^
      Infatti, guardando questi ragazzi ora cresciuti,
      non mi pare proprio che sia venuta su una
      generazione di devastati e pervertiti sessuali.
      tutt'altro, ed e' un dato di
      fatto.Già: ci stanno più attenti loro di certi "adulti".Qualche anno fa giocavo ad Ogame, browser game estremamente pericoloso quanto a dipendenza e a "danni".Sul server dove giocavo avevo messo su la cosiddetta "terza via". Gli stili di gioco, fino ad allora, erano: il raccoglitore (giocatore la cui forza è nella raccolta delle risorse) e il predatore (giocatore la cui forza si basa sul numero di attacchi portati con sucXXXXX).Si poteva pagare per avere qualche vantaggio, ma pur con il pagamento del dazio, i vantaggi erano limitati.Puntualmente, ogni giorno, i vari giocatori pubblicavano sul forum i risultati dei loro attacchi e non solo.Un attacco, ma pure una difesa, in Ogame si porta a termine con sucXXXXX solo se sai quando l'avversario è online o no.E se sei sul forum a scrivere menate, allora sei anche online.La mia terza via era semplice: dietro pagamento di qualcosa (risorse per il gioco, di solito) usavo i miei sistemi per spiare uno o più giocatori.Mi prendevo una settimana di tempo e di lì a poco, con i dati del forum, scoprivo quasi sempre NOME E COGNOME della persona. Parlo di dati reali di persone vere eh? Questi dati non venivano raccolti, onde evitare di incorrere nei rigori della legge, l'unica cosa che mi premeva era l'ora in cui facevano la loro comparsa e se provenivano da rete mobile o fissa.A questo punto stilavo il profilo del giocatore, indicando in quali ore della giornata non pubblicava mai messaggi, segno che, finalmente, era andato a dormire.A quel punto capire l'orario più opportuno per un attacco era solo questione di abilità.Nel mio caso mi facevo lo scrupolo di non diffondere informazioni personali (per altro facilmente disponibili via google), dato che alcune di queste persone nella vita offline lavorano, hanno famiglia, vanno a scuola o hanno problemi di salute.In un caso avevo un giocatore che lavorava in un pub, aveva orari assurdi e per questo sembrava impossibile trovarlo "offline" una volta capito "l'arcano"......inutile dire che la mia fiorente attività è stata stroncata dagli admin del gioco cui però ho fatto un'altro regalo (ma è un'altra storia).Minando di un poco la fiduca degli utenti nella "sicurezza" dei server stessi. Il punto è che come io ho potuto approfittare dei gonzi usando strumenti complessi quanto un foglio di calcolo e un motore di ricerca, qualcuno un pelino più XXXXXXXX dentro può approfittarne meglio e di più.SalutiGT
      • Sgabbio scrive:
        Re: ma ci vanno liberamente da anni..
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: rudy

        da anni qualsiasi "figlio/a" se vuole si guarda

        *qualsiasi* XXXXX, posta legge e scrive

        praticamente quello che vuole a chi vuole,

        mettendoci pure un sacco di informazioni

        personali.
        E questo, se vogliamo, è un pericolo.



        E' avvenuto quindi un grande esperimento di

        liberta', ed e' oggettivamente

        riuscito!
        Questo pure è un pericolo... per chi ci governa
        ^__^



        Infatti, guardando questi ragazzi ora
        cresciuti,

        non mi pare proprio che sia venuta su una

        generazione di devastati e pervertiti sessuali.

        tutt'altro, ed e' un dato di

        fatto.
        Già: ci stanno più attenti loro di certi "adulti".
        Qualche anno fa giocavo ad Ogame, browser game
        estremamente pericoloso quanto a dipendenza e a
        "danni".
        Sul server dove giocavo avevo messo su la
        cosiddetta "terza via". Gli stili di gioco, fino
        ad allora, erano: il raccoglitore (giocatore la
        cui forza è nella raccolta delle risorse) e il
        predatore (giocatore la cui forza si basa sul
        numero di attacchi portati con
        sucXXXXX).
        Si poteva pagare per avere qualche vantaggio, ma
        pur con il pagamento del dazio, i vantaggi erano
        limitati.
        Puntualmente, ogni giorno, i vari giocatori
        pubblicavano sul forum i risultati dei loro
        attacchi e non
        solo.
        Un attacco, ma pure una difesa, in Ogame si porta
        a termine con sucXXXXX solo se sai quando
        l'avversario è online o
        no.
        E se sei sul forum a scrivere menate, allora sei
        anche
        online.
        La mia terza via era semplice: dietro pagamento
        di qualcosa (risorse per il gioco, di solito)
        usavo i miei sistemi per spiare uno o più
        giocatori.
        Mi prendevo una settimana di tempo e di lì a
        poco, con i dati del forum, scoprivo quasi sempre
        NOME E COGNOME della persona. Parlo di dati reali
        di persone vere eh? Questi dati non venivano
        raccolti, onde evitare di incorrere nei rigori
        della legge, l'unica cosa che mi premeva era
        l'ora in cui facevano la loro comparsa e se
        provenivano da rete mobile o
        fissa.

        A questo punto stilavo il profilo del giocatore,
        indicando in quali ore della giornata non
        pubblicava mai messaggi, segno che, finalmente,
        era andato a
        dormire.
        A quel punto capire l'orario più opportuno per un
        attacco era solo questione di
        abilità.
        Nel mio caso mi facevo lo scrupolo di non
        diffondere informazioni personali (per altro
        facilmente disponibili via google), dato che
        alcune di queste persone nella vita offline
        lavorano, hanno famiglia, vanno a scuola o hanno
        problemi di
        salute.
        In un caso avevo un giocatore che lavorava in un
        pub, aveva orari assurdi e per questo sembrava
        impossibile trovarlo "offline" una volta capito
        "l'arcano"...

        ...inutile dire che la mia fiorente attività è
        stata stroncata dagli admin del gioco cui però ho
        fatto un'altro regalo (ma è un'altra
        storia).
        Minando di un poco la fiduca degli utenti nella
        "sicurezza" dei server stessi.

        Il punto è che come io ho potuto approfittare dei
        gonzi usando strumenti complessi quanto un foglio
        di calcolo e un motore di ricerca, qualcuno un
        pelino più XXXXXXXX dentro può approfittarne
        meglio e di
        più.

        Saluti
        GTi produttori di ogame non sono tipi a posto.Molti produttori si son sempre difesi dalle accuse da dipendenza dei videogiochi, loro invece facevano di tutto per favorirne.Per non parlare dello spam esagerato che un'altro loro gioco causava (Bitfight).
      • Cpt. Trunk scrive:
        Re: ma ci vanno liberamente da anni..
        Cero che ne avevi di tempo libero ;)
      • Funz scrive:
        Re: ma ci vanno liberamente da anni..
        - Scritto da: Guybrush
        A questo punto stilavo il profilo del giocatore,
        indicando in quali ore della giornata non
        pubblicava mai messaggi, segno che, finalmente,
        era andato a
        dormire.
        A quel punto capire l'orario più opportuno per un
        attacco era solo questione di
        abilità.Io ero un raccoglitore, tu eri uno stalker :D
  • Inenascio scrive:
    Onore al merito!
    La Rete è una jungla con notevoli pericoli per le popolazioni agli inizi dell'era informatica.I giovani sono maggiormente esposti, a motivo che al PC sono loro molto più esperti dei genitori. :)Sono più che lodevoli le varie iniziative del gigante tecnologico Google nel nostro Paese, in collaborazione con la Polizia postale e altri enti di salvaguardia minorile.Grazie Google, non mi stanco mai di magnificarti! (love)
  • Nome e cognome scrive:
    Facebook
    Se non ci fossero gli stolti non camperebbero i dritti.
  • Gianni scrive:
    I BAMBINI!!! Qualcuno pensi ai BAMBINI !
    http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQA4vDVVmB0_BVZRGHVcn2fFPJltmbuAQfSVJODKrzDW095gVnwTx8BSllE
    • Seti scrive:
      Re: I BAMBINI!!! Qualcuno pensi ai BAMBINI !
      - Scritto da: Gianni
      http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQA4vDVVmBCi devono pensare i genitori!
  • cospiratore 92 scrive:
    microsoft...
    Quando vengo su questo blog apprezzo sempre gli articoli comici ed ironici, ma ammettiamolo, la Microsoft è la migliore cabarettista del mondo!Dopo anni che ci propinano il top della sicurezza con software del calibro di Internet Explorer i malware sono completamente scomparsi.E che dire proprio del sistema operativo! Una cosa stupenda!!!Bhe non ci resta che attendere da Microsoft notizie fresche su come hanno risolto i migliaia di bug di sicurezza che si trovano nei loro sistemi e il gravoso problema della fame nel mondo.Grazie Microsoft per le tue stime!P.S. Ragazzi sapete che le turbine delle centrali nucleari sono Windows? Fatti delle domande e te le do io le risposte!!
  • panda rossa scrive:
    Il 54% controlla la cronologia
    I 54% dei genitori controlla la cronologia, e quindi, non trovando niente di strano, magari pensa che i figli in certi posti non ci vanno!Molto astuto. Veramente molto astuto.
    • tucumcari scrive:
      Re: Il 54% controlla la cronologia
      - Scritto da: panda rossa
      I 54% dei genitori controlla la cronologia, e
      quindi, non trovando niente di strano, magari
      pensa che i figli in certi posti non ci
      vanno!

      Molto astuto. Veramente molto astuto.Direi geniale! :D
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Il 54% controlla la cronologia
      prima voce della cronologiahttp://domanderisposte.tuttogratis.it/internet-browser-gratis/10571/come-cancellare-la-cronologia-senza-lasciare-tracce/393101/;)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Il 54% controlla la cronologia
      - Scritto da: panda rossa
      I 54% dei genitori controlla la cronologia, e
      quindi, non trovando niente di strano, magari
      pensa che i figli in certi posti non ci
      vanno!

      Molto astuto. Veramente molto astuto.Browser portabile per i siti sconci.
    • CHKDSK scrive:
      Re: Il 54% controlla la cronologia
      I genitori medi sono decisamente poco pratici di "roba" tecnologica. Solo in caso di molto giovani o cmq pratici la musica cambierebbe. Non mi stupisco :)
  • attonito scrive:
    lasciate che le pecore vengano a me
    se sei un fesso, ci sara' quacuno che ne approfittera': facebook, google, etc. chi cerca rogne, le trova: oh, se le trova.
    • tucumcari scrive:
      Re: lasciate che le pecore vengano a me
      - Scritto da: attonito
      se sei un fesso, ci sara' quacuno che ne
      approfittera': facebook, google, etc. chi cerca
      rogne, le trova: oh, se le
      trova.Davvero?Io cerco rogne! :D
Chiudi i commenti