Newsstand, riviste in anteprima

Numerose riviste pubblicate da Hearst saranno a disposizione degli utenti iOS in anteprima esclusiva sullo store di Apple. E nell'edicola digitale della Mela finisce anche Rolling Stone

Roma – Da Esquire a Popular Mechanics , alcune tra le principali riviste pubblicate da Hearst sono ora a disposizione degli utenti iOS in anteprima digitale sulla piattaforma Newsstand . La sezione read them here first è il frutto di un nuovo accordo tra Apple e il conglomerato mediatico statunitense, per la distribuzione esclusiva di magazine sui tablet iPad.

In sostanza , gli utenti della Mela potranno sfogliare in anteprima le versioni digitali delle riviste di Hearst, prima che finiscano in edicola o su piattaforme concorrenti come il marketplace Kindle di Amazon . Da Car and Driver a Harper’s Bazaar , tutte le pubblicazioni dell’azienda di New York saranno a disposizione con “alcuni giorni d’anticipo”.

L’accordo con Hearst garantirà a Cupertino un significativo vantaggio competitivo nei confronti delle edicole digitali rivali, comprese quelle app – Zinio e Next Issue – sfruttate dal conglomerato a stelle e strisce per vendere le sue riviste , anche agli stessi possessori di iPad.

Dopo le perplessità espresse dal founder Jann Wenner, la celebre rivista musicale Rolling Stone ha deciso di abbracciare lo store Newsstand con un’app ottimizzata per iOS . I lettori potranno versare quasi 5 dollari (3,70 euro) per l’acquisto di una copia in formato elettronico. All’interno dei vari articoli sarà presente un link per l’acquisto dei brani su iTunes.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tucumcari scrive:
    nomen omen
    Povero Otellini... gli è venuta una crisi di gelosia da quando la storica "fidanzata" ha adottato RT su ARM.... fra un pò arriva Jago col fazzoletto... ;)
    • Pizarro scrive:
      Re: nomen omen
      - Scritto da: tucumcari
      Povero Otellini... gli è venuta una crisi di
      gelosia da quando la storica "fidanzata" ha
      adottato RT su ARM.... fra un pò arriva Jago col
      fazzoletto...
      ;)Il giorno che un ARM sarà in grado di fare un decimo di quanto fa un x86, l'uomo avrà imparato a spostarsi da una parte all'altra dell'universo, usando la sola forza del pensiero.Apri il tuo cassone e guarda cos'hai dentro. Un ARM? No? Allora taci, coglionazzo.
      • tucumcari scrive:
        Re: nomen omen
        - Scritto da: Pizarro
        - Scritto da: tucumcari

        Povero Otellini... gli è venuta una crisi di

        gelosia da quando la storica "fidanzata" ha

        adottato RT su ARM.... fra un pò arriva Jago col

        fazzoletto...

        ;)

        Il giorno che un ARM sarà in grado di fare un
        decimo di quanto fa un x86, l'uomo avrà imparato
        a spostarsi da una parte all'altra dell'universo,
        usando la sola forza del
        pensiero.
        Apri il tuo cassone e guarda cos'hai dentro. Un
        ARM? No? Allora taci,
        coglionazzo.Più o meno come il giorno che un intel riuscirà a girare su un tablet o su un telefono sai fare un elenchino?(rotfl)(rotfl)
      • Commodore64 scrive:
        Re: nomen omen
        - Scritto da: Pizarro
        Il giorno che un ARM sarà in grado di fare un
        decimo di quanto fa un x86, l'uomo avrà imparato
        a spostarsi da una parte all'altra dell'universo,
        usando la sola forza del
        pensiero.
        Apri il tuo cassone e guarda cos'hai dentro. Un
        ARM? No? Allora taci,
        coglionazzo.Si, bravo. Applausone !!!! (troll3)Prova a confrontare un ARM single core e un x86-x64 single core che vanno ALLA STESSA FREQUENZA, e poi ne parliamo...Anzi (ancora più tragica per Intel):Prova a confrontare un ARM single core e un x86-x64 single core che consumano LA STESSA POTENZA in Watt , e poi ne parliamo(2)...
        • nome e cognome scrive:
          Re: nomen omen

          Prova a confrontare un ARM single core e un
          x86-x64 single core che consumano LA STESSA
          POTENZA in Watt , e poi ne
          parliamo(2)...ROTFL, prova prova, portati un estintore per spegnere l'arm quando prenderà fuoco. BTW, leggere che è istruttivo... http://www.tomshardware.com/reviews/atom-z2760-power-consumption-arm,3387.html
          • Jacopo scrive:
            Re: nomen omen
            - Scritto da: nome e cognome

            Prova a confrontare un ARM single core e un

            x86-x64 single core che consumano LA STESSA

            POTENZA in Watt , e poi ne

            parliamo(2)...

            ROTFL, prova prova, portati un estintore per
            spegnere l'arm quando prenderà fuoco.


            BTW, leggere che è istruttivo...

            http://www.tomshardware.com/reviews/atom-z2760-powBhè basta far andare l'x86-64 ai watt dell'ARM e non il contrario!!!Pensi che si accenda l'x86? :D
Chiudi i commenti