NGK sviluppa un microattuatore piezoelettrico per hard disk

Il risultato della ricerca NGK consentirà un riposizionamento più preciso della testina sul disco


Tokyo (Giappone) – NGK Insulators Ltd ha sviluppato un microattuatore piezoelettrico che consentirà un posizionamento più preciso delle testine. Le distribuzioni di questo componente, montato tra lo slider e le sospensioni della testina, sono già cominciate tra i produttori di testine come TDK ed altri.

Questo nuovo microattuatore verrà utilizzato da Maxtor nella serie di hard disk da 3,5 pollici, per la realizzazione del modello da 500 GB, previsto entro la fine del 2005.

Con la nuova tecnologia sviluppata da NGK, che consente di muovere gli slider con una precisione dell’ordine di pochi micron, sarà possibile ridurre gli errori di riposizionamento di 10 volte, per realizzare hard disk più capienti e veloci.

G.F.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    che pizza !!!
    c'è uno standard de facto ...si chiama WiFi ....non ci spappolate con questi pseudo standard
    • Anonimo scrive:
      Re: che pizza !!!
      - Scritto da: Anonimo
      c'è uno standard de facto ...
      si chiama WiFi ....

      non ci spappolate con questi pseudo standardSe avessi studiato BENE entrambe le tecnologie, sparesti che il wifi è INADATTO a dispositivi mobili per via delle sue elevate potenze di trasmissione e protocollo derivato dalle reti ethernet, che richiede una conversione dei pacchetti. Con Bluetooth hai potenze di tx molto basse e soprattutto è pensato per dispositivi mobili e non solo, con quindi un protocollo specifico che richiede meno capacità di calcolo per la sua gestione (=meno consumi)Ciao
Chiudi i commenti