Nimda, la rete reagisce e lo frena

Si era preannunciato come un flagello peggiore di Code Red ma ora l'impetuosa corsa di Nimda si è trasformata in un vivace trotto


Roma – A poche ore dalla scoperta di Nimda, il famigerato virus worm a cui abbiamo dedicato uno speciale lo scorso giovedì, gli esperti lo hanno unanimemente definito “Il virus a più veloce diffusione mai apparso su Internet”: secondo il Co-operative Association for Internet Data Analysis (CAIDA), in soli due giorni sarebbe infatti riuscito ad infettare circa 450 mila host.

Ma, per fortuna, questa sua virulenza sembra essersi affievolita con la stessa rapidità con cui si era manifestata. Ad una settimana dalla sua scoperta, Nimda appare in netta decelerazione e questo, secondo gli esperti, grazie soprattutto all’esperienza acquisita con Code Red da aziende e ISP.

Lo scorso fine settimana, stando ai rilevamenti del CAIDA, oltre la metà degli indirizzi IP da cui nei giorni precedenti partivano attacchi originati da Nimda, risultavano non raggiungibili: segno che molte aziende, accortesi dell’infezione, hanno preferito chiudere i loro network per provvedere quanto prima alla rimozione dell’irruente vermicello.

Anche le maggiori firme di antivirus hanno fatto la loro parte gareggiando, la scorsa settimana, nel rilasciare tool gratuiti per la diagnosi e la rimozione del worm.

Per altri, la ragione forse più importante che decreterà la rapida estinzione di questo worm è la sua natura “chiassosa”: sebbene la sua complessità inizialmente avesse portato a temere il peggio, Nimda ha rapidamente mostrato una grande debolezza: quella di farsi notare, e questo soprattutto per via della sua grande ingordigia di banda passante. Code Red, al contrario, sapeva ben celarsi agli occhi di amministratori di sistema non particolarmente zelanti, tanto che ancora oggi, ad oltre tre mesi dalla sua scoperta, in giro per la rete ci sono server su cui questo bacillo sopravvive e tenta, ormai senza troppo successo, di trovare altre vittime.

Tuttavia, Nimda ha fatto, e ancora sta facendo, non pochi guai. Sono numerosi i network ed i siti che negli scorsi giorni hanno dovuto chiudere per diverse ore e gli utenti di PC che hanno passato momenti di panico nel tentativo di ripulire il loro sistema da qualcosa che sembrava aver lasciato segni “di scasso” un po’ ovunque.

La BBC lo scorso giovedì riportava che Canada, Danimarca, Italia, Norvegia, Gran Bretagna e USA erano i paesi con la più alta concentrazione di computer infetti da Nimda.

Secondo gli esperti, Nimda rappresenta poi una nuova generazione di worm in quanto a complessità, numero di canali di diffusione e numero di tecniche d’infezione. E a questo punto si teme l’arrivo delle prime varianti.

Sembrano ormai davvero remoti i tempi in cui i virus venivano scritti in assembler, erano grossi poche centinaia di byte e si diffondevano principalmente attraverso floppy disk.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    letto su it.comp.musica..mp3 (moderated)
    mp3pro = sfrutta una replica dello spettro per risparmiare spazio,decente per bassi bitrate, non puo' ambire a sostituire mp3mpc = il migliore fra i codec lossy, si distingue dagli altri per nonessere un frequency encoder, ma un subbandwma = schifezza partorita dalla microsoft, anch'essa risparmia spazio epuo' incorporare protezioni sulla copiaogg, aac = formati in via di sviluppo, buoni qualitativamente ma ancoracon problematiche assortite
    • Anonimo scrive:
      Re: letto su it.comp.musica..mp3 (moderated)
      - Scritto da: lurker
      mp3pro = sfrutta una replica dello spettroe perchè l'hai messo su 3 forum diversi?
  • Anonimo scrive:
    Sito sull'Mp3pro
    Sto mettendo su un sito incentrato sul nuovo formato mp3Pro per me è un ottima idea xche l'mp3pro diventera famoso più del suo vecchio cugino e di conseguenza anche i siti che ne parlano avranno grosse possibilità di successo.Chi mi aiuta in questa impresa? cerco collaboratori per la gestione del sito
  • Anonimo scrive:
    Non mi sembra così eccezzionale
    Ho testato l'MP3Pro tramite la versione di Nero 5.5.4.0 e non credo che si raggiunga il livello del vecchio mp3 a 128 kbit con solo 64 kbit. Alle volte la canzone é inascoltabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non mi sembra così eccezzionale
      Sono d'accordo, la qualità a 64kbit è decisamente peggiore, non capisco come facciano a vantarsi del fatto che sia uguale o migliore....mah, forse una strategia commerciale....
  • Anonimo scrive:
    Attenzione però!
    Seguo attentamente lo sviluppo dell'Mp3pro specie in relazione al file sharing ... come molti di voi, credo...A chi non lo sapesse già quindi vorrei dare delle buone notizie, ma mettere tutti in guardia per un aspetto particolare.Buone notizie:1) NERO Burning Rom 5.5.4.0 supporta Mp3Proin lettura - in scrittura per 30 volte, dopodichédevi _comprare_ il plugin (credo sulle 30milalire).2) Esiste già il plugin _Free_ per WinampOsservazione sul P2P Filesharing (ex Napster, oggi WinMx, Audiogalaxy, Audiognome, MusicCity-Morpheus, Gnucleus, Limewire & Co.):Non c'è modo di capire AL VOLO se si tratta di Mp3pro o Mp3-standard!Per cui se si iniziano a trovare solo Mp3 a 64, non si sa se si tratta di compressione scarsa con un mp3standard oppure di un eccellente Mp3pro buonissimo da masterizzare.Oltre a questo, Winamp ha sì il plugin ... ma ha smesso di mostrare le caratteristiche dell'Mp3 ... al massimo vedi ancora il bitrate, ma nulla ti dice se si tratta di Mp3pro o Standard.Questa confusione può far perdere tempo e quindi far perdere terreno al buon funzionamento del sano file sharing!Quindi all'occhio!Fate il favore: indicate nei commenti o addirittura nel nome del file che si tratta di mp3pro !! Saremo tutti più felici!Pensateci, fate delle prove!Se avete idee migliori, sarò felicissimo di adottarle anche io!Buona condivisione a tutti!
  • Anonimo scrive:
    MP3pro sulla via del trionfo
    Alla faccia di liquidaudio e delle altre amenità create dalle major.A quando l'encoder?? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: MP3pro sulla via del trionfo
      Io siceramente preferisco migliorare la qualita' dei formati che cercare a tutti i costi di ottenere la qualita' dei mp3 a 128kb...probabilmente mp3pro sara' comodo per chi usa i lettori portatili con memorie limitate ma come formato di compressione non mi sembra un gran che..per quanto riguarda l'encoder esiste gia' ma per ora puo' codificare solo con bitrate a 64kb e non oltre...purtroppo la qualita' non è neanche paragonabile al MpegPlus o mpc che suona davvero come un cd! provare per credere. CIAO a tutti belli e brutti :)
      • Anonimo scrive:
        Re: MP3pro sulla via del trionfo
        - Scritto da: SuperPhong
        Purtroppo la qualita' non è neanche
        paragonabile al MpegPlus o mpc che suona
        davvero come un cd! provare per credere.Vorrei crederci, ma prima devo provare. Dove trovo gli encoder?
        • Anonimo scrive:
          Re: MP3pro sulla via del trionfo
          mm, male, quindi non posso ancora avere brani campionati a 320k con MP3Pro. Spero che riescano ad ottenere una compressione paragonabile a quella a 64K ma ne dubito, evidentemente rilasciare solo questo formato è uno specchietto per le allodole per farsi pubblicità. Gli altri formati avranno dei miglioramenti meno consistenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: MP3pro sulla via del trionfo
          Per quanto riguardo il favoloso formato Mpc trovi tutto nelle Faq del newgroup it.comp.musica.mp3,se vuoi subito info e encoder/decoder vai su http://www.bluesights.com/mpplus/indexfl.htm ottimo sito in italiano.CIAO!
    • Anonimo scrive:
      Re: MP3pro sulla via del trionfo
      - Scritto da: archo
      Alla faccia di liquidaudio e delle altre
      amenità create dalle major.
      A quando l'encoder?? ;)l'encoder è già disponibile , e si tratta del RCA-encoder che converte i file .wav in file MP3PRO con un fattore di velocità di 2.5x. (lo trovi facendo una semplice ricerca su google).il primo player/encoder di file MP3PRO lo puoi scaricare da www.codingtechnologies.com tutor®
    • Anonimo scrive:
      Re: MP3pro sulla via del trionfo
      leggi tutti i commenti...gli encoder ci sono ormai!
Chiudi i commenti