No, Wikipedia non è la legge

Ci sono giudici che hanno trovato in Wikipedia un appiglio per decidere di un caso, ma una corte d'appello ha respinto la sentenza. L'enciclopedia libera non è un testo legislativo

Roma – Hanno deciso del destino di un’immigrata consultando una pagina di Wikipedia, hanno formulato una sentenza confidando nella cangiante fucina di conoscenza organizzata nell’enciclopedia libera. Ma una corte d’appello ha respinto il giudizio: per conoscere le leggi non basta una pagina di Wikipedia.

Wikipedia è stata impugnata per valutare il caso di Lamilem Badasa, una donna etiope giunta negli Stati Uniti con un passaporto non valido. Badasa aveva poi chiesto asilo e per comprovare la sua identità si era avvalsa di un documento rilasciato dall’Etiopia, un laissez-passer . Gli incaricati del DHS, indecisi sul da farsi, si sono documentati: la pagina di Wikipedia dedicata al lasciapassare li ha guidati nel dirimere la questione.

Si tratta di una pagina nella quale campeggia un avvertimento più che esplicito: “Questo articolo non contiene alcuna citazione né alcuna fonte”. Non è bastato agli uomini del DHS sapere che la voce conteneva del materiale non verificabile , soggetto a eventuali discussioni o rimozioni. Lo scarno paragrafo privo di link a fonti giuridiche è stato sufficiente per decretare che la donna in cerca di asilo negli States non avesse diritto ad essere accolta, in quanto incapace di provare la propria identità. Le informazioni fornite dal DHS sono state trasmesse ad un giudice, la cui sentenza è stata vagliata dalla Board of Immigration Appeals (BIA), istituzione che ha confermato il rimpatrio forzato di Badasa.

Se la BIA ha accolto la decisione del giudice indirizzato dal DHS ritenendo che i documenti citati oltre a Wikipedia fossero sufficienti a dirimere la questione, non ha rinunciato a esprimere un giudizio relativo alle fonti impugnate : “Non si accetta né si incoraggia l’utilizzo di risorse quali Wikipedia.com (sic) nel prendere decisioni fondamentali su procedimenti relativi a casi di immigrazione”. “La decisione del giudice – puntualizza la Board – avrebbe potuto essere più fondata se non fosse stata citata Wikipedia.com (sic)”.

Ma il parere della Board, passato al vaglio di una Corte d’Appello, è stato messo sotto esame : l’istituzione che ha confermato il rimpatrio della donna etiope dovrà spiegare per quale motivo ha ritenuto di poter confermare una decisione basata su un aggregatore di conoscenza che non può garantire l’affidabilità. Come è possibile stabilire se il giudice che ha emesso la sentenza abbia fatto riferimento a fonti diverse dall’enciclopedia libera? Come è possibile stabilire che non si sia lasciato influenzare dalle parole di Wikipedia citate dal DHS? La Board dovrà rispondere alla bacchettata della Corte D’Appello.

Sulla base di quali appigli la Board potrà inerpicarsi per sostenere la propria decisione? È vero che l’enciclopedia libera è stata citata in centinaia di sentenze, è vero che molti legali considerano Wikipedia un punto di riferimento agile e affidabile, continuamente affinato dalla puntualità di utenti informati e impegnati a coltivare questa risorsa comune . È altresì vero che, sottolineano da tempo insegnanti , autorità e concorrenti , il sapere in fieri che fluisce nell’enciclopedia libera passa fra le mani di sedicenti luminari e attivisti , aziende e istituzioni che potrebbero attentare all’affidabilità e alla neutralità che si addicono ad un’ordinaria enciclopedia. Cosa potrebbe succedere se un imputato procedesse all’editing per piegare a proprio favore l’opinione del magistrato?

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frnz scrive:
    qui il download
    magari è stato già indicato, ma mi sarà sfuggito. Ad ogni modo se a qualcuno serve, questa è la pagina per scaricare Picasa 3http://picasa.google.com/intl/en/
  • Smanettiere scrive:
    Re: eccomi col complottismo, pronti?
    Tutto può essere. Ma come si accede a questa nuova feature?
  • khelidan vz scrive:
    Linux
    ma una versione nativa per Linux no???
    • sylvaticus scrive:
      Re: Linux
      bè, per l'utente "normale" quella che c'è già (che usa le librerie di wine) funziona egregiamente..inserisci i repositori di google e poi l'installi come qualsiasi altro programma.. non capisco il problema...[OT] ma perchè PI chiede il captcha anche agli utenti registrati???[/OT]
      • A Light In The Sky scrive:
        Re: Linux
        Stavo per scriverlo io, però Wine non è la soluzione migliore... Google potrebbe sforzarsi di più.D'altronde, non mi importa un granché visto che personalmente uso digiKam :D(linux)
  • Mauro scrive:
    creare gruppi di foto
    Io uso Thumbsplus per archiviare le foto perché ho l'esigenza di mantenere le foto in archivi fisicamente separati. Magari per dividere le foto personali dalle immagini che uso per lavoro (icone, sfondi e altro) e ancora tenere separate foto spazzatura.Il programma è velocissimo visto che a differenza dei programmi di questi ultimi anni posso decidere a priori la grandezza delle mignature, che una volta caricate non hanno più bisogno di essere rilette facendo sedere la macchina o costringendomi ad aspettare diversi secondi se lavoro con archivi di 10000 foto o più, ma restando sempre e comunque istantaneo.Gli unici difetti che trovo sono la mancanza dei tag personali e quelli per indicare il luogo di scatto di una foto.Avete un idea di qualche programma che offra i vantaggi di thumbsplus e la semplicità dei tag che offrono questi altri programmi come Picassa?Grazie
    • A Light In The Sky scrive:
      Re: creare gruppi di foto
      - Scritto da: Mauro
      Io uso Thumbsplus per archiviare le foto[...]
      Gli unici difetti che trovo sono la mancanza dei
      tag personali e quelli per indicare il luogo di
      scatto di una
      foto.
      Avete un idea di qualche programma che offra i
      vantaggi di thumbsplus e la semplicità dei tag
      che offrono questi altri programmi come
      Picassa?Non conoscevo questo programma. Comunque potresti provare digiKam: ha la gestione dei tag, dei dati Exif e molte altre cose per il lavoro professionale :)Dato che è un programma Linux, se usi Windows puoi provarlo con Kubuntu (una distribuzione Linux), anche in modalità Live (senza installare niente sull'hard disk), per vedere se fa al caso tuo ;)
      GraziePrego.(linux)
      • Mauro scrive:
        Re: creare gruppi di foto

        Non conoscevo questo programma. Scusami ma non so a quale programma ti riferisci, se a Picasa o a thumbsplus
        Comunque potresti
        provare digiKam: ha la gestione dei tag, dei dati
        Exif e molte altre cose per il lavoro
        professionale
        :)
        Dato che è un programma Linux, se usi Windows
        puoi provarlo con Kubuntu (una distribuzione
        Linux), anche in modalità Live (senza installare
        niente sull'hard disk), per vedere se fa al caso
        tuo
        ;)Io uso sia windows che linux e digikam l'ho provato, è molto bello soprattutto nella versione per kde4, dove ho notato che ha anche i tag per il posizionamento geografico delle foto.Non ricordo però (adesso sono su un sistema windows) se anche digikam è soggetto alla grande rottura di scatole del ridimensionamento delle mignature. Lo so per tutti è una comodità, ma vedere il mio pc che parte a rielaborare migliaia di foto appena uno tocca lo zoom è una cosa che non sopporto.Senza contare che purtroppo digikam non permette di avere più archivi fisicamente separati.Pensa a una presentazione di alcune immagini fatte ai colleghi, chiedi al programma di mostrare il tag, "foto belle" e insieme alle immagini di lavoro il prgogramma tira fuori dal suo archivio anche una foto della propria ragazza in bichini, se va bene... ti pare una cosa bella?
        • A Light In The Sky scrive:
          Re: creare gruppi di foto
          - Scritto da: Mauro
          Scusami ma non so a quale programma ti riferisci,
          se a Picasa o a
          thumbsplusThumbsplus :)
          Non ricordo però (adesso sono su un sistema
          windows) se anche digikam è soggetto alla grande
          rottura di scatole del ridimensionamento delle
          mignature. Lo so per tutti è una comodità, ma
          vedere il mio pc che parte a rielaborare migliaia
          di foto appena uno tocca lo zoom è una cosa che
          non
          sopporto.Se gli fai memorizzare per una volta le miniature alla massima dimensione, potrai ridimensionarle quanto ti pare senza farle creare ogni volta ;)
          Senza contare che purtroppo digikam non permette
          di avere più archivi fisicamente
          separati.
          Pensa a una presentazione di alcune immagini
          fatte ai colleghi, chiedi al programma di
          mostrare il tag, "foto belle" e insieme alle
          immagini di lavoro il prgogramma tira fuori dal
          suo archivio anche una foto della propria ragazza
          in bichini, se va bene... ti pare una cosa
          bella?Capisco, comunque basta usare tag meno generici di "foto belle"; nel caso della ragazza, ad esempio, puoi usare (o aggiungere a quel tag) il suo nome, "fidanzata", "ragazza", "hot", "sexy", "bikini" ecc.digiKam permette anche la ricerca semplice ed avanzata con la scelta di parecchi criteri e chiavi (oltre che di salvarle per un momento successivo), quindi selezionare solo certe foto dovrebbe essere molto semplice per chiunque ;) Eccoti uno screenshot della finestra di ricerca avanzata:[img]http://img507.imageshack.us/img507/7862/digikamricercaavanzatazq4.png[/img](linux)
  • Gay inside scrive:
    Re: eccomi col complottismo, pronti?
    Ma comprati una bara idraulica, scava una fossa e sotterrati
  • za73 scrive:
    Picasa VS XNview (o ACDSee)
    Non so, io sono ancora molto scettico. Picasa mi piace, se non fosse che "corre" a sbirciare ovunque nel mio disco alla ricerca d'immagini. E poi mi sono abituato a quelle 3-4 funzionalità di XNview che mi danno qualcosa in più a livello di fotoritocco (quando non voglio tirare su Photo$hop)... Comunque me lo riguardo e chissà che non faccia il "salto"...Ma picasa supporta il formato "jpeg 2000" ?
    • Max3D scrive:
      Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
      mha, resto dell'idea che se sei ordinato con tuo OS un programma come picasa non serve a una ceppa, per le modifiche veloci e in batch uso irafanView, o se no photoshop. per il resto le mie foto sono gia' bene oranizzate così e se le voglio online uso flickr.com
      • Ricky scrive:
        Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
        - Scritto da: Max3D
        mha, resto dell'idea che se sei ordinato con tuo
        OS un programma come picasa non serve a una
        ceppa, Non sono d'accordo: Picasa resta l'unico programma gratuito che apre e gestisce tutti i formati RAW ad una velocità impressionante rispetto agli altri, ed ha una resa della conversione davvero buona. Io non riesco a farne a meno per questo (prova ad aprire un raw con Irfan o xnView, dopo 3 foto e mezz'ora di tempo spegni tutto ;)
        • khelidan vz scrive:
          Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
          c'è pure digikam se vogliamo stare sul gratuti e a breve sarà disponibile pure per win,con un editor raw potentissimo
          • Funz scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
            - Scritto da: khelidan vz
            c'è pure digikam se vogliamo stare sul gratuti e
            a breve sarà disponibile pure per win,con un
            editor raw
            potentissimoHa solo il vizio di voler infilare tutte le foto nel suo database, io preferisco un programma che mi permetta di visualizzare / ritoccare / rinominare / navigare tra le mie cartelle. Se Digikam fa questo ditemelo, quando l'avevo provato non ero riuscito a farlo funzionare così :)
          • A Light In The Sky scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
            [SPOT]Da quando ho KDE e digiKam , non riesco più ad usare altro![/SPOT] :DPer le cose che hai chiesto va benissimo; creare il database iniziale è fondamentale per una buona gestione delle immagini (velocità, dati aggiuntivi, ricerche rapide con tag ecc.). È ottimo anche per il ritocco delle foto, ma ovviamente per svolgere rapidamente tali operazioni è richiesto un pc potente.PS Considera che è un software giovane ed in continua evoluzione: insomma, aspettati sempre nuove caratteristiche :)(linux)
          • Mauro scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)

            Per le cose che hai chiesto va benissimo; creare
            il database iniziale è fondamentale per una buona
            gestione delle immagini (velocità, dati
            aggiuntivi, ricerche rapide con tag ecc.). Il problema non è che utilizzi un db, ma che non sia possibile crearne di diversi. Ho provato diversi programmi, ma solo i più vecchi hanno la possibilità di creare quanti db si desiderano, eccezion fatta per thumbsplus, che ha mantenuto questa caratteristica.
            PS Considera che è un software giovane ed in
            continua evoluzione: insomma, aspettati sempre
            nuove caratteristiche La fregatura è che come detto sopra, la possibilità di avere più db è una caratteristica che sta si tende a perdere e non a guadagnare.Probabilmente perché il concetto stesso di db a un numero enorme di persone sfugge e quindi si preferisce tagliare la testa al toro a non porre nemmeno la questione, ma chi sa cos'è un db?Se indicizzo e riempio di tag 10000 foto delle miei ultimi anni e poi devo formattare il pc? e non voglio salvare tutte le immagini che ho sul pc?insomma, la mia è una petizione.. dateci la possibilità di scegliere.
          • Homo Graphicus scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
            Se hai 250 da spendere puoi prendere Lightroom 2.Il DB è SQLite, quindi lo puoi recuperare con qualunque client.E' tra i migliori RAW converters (esclusi quelli proprietari), e tutte le modifiche alle foto sono non distruttive.;)
          • Mauro scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
            - Scritto da: Homo Graphicus
            Se hai 250 da spendere puoi prendere Lightroom 2.
            Il DB è SQLite, quindi lo puoi recuperare con
            qualunque
            client.
            E' tra i migliori RAW converters (esclusi quelli
            proprietari), e tutte le modifiche alle foto sono
            non
            distruttive.Ho provato per sfizio le versione 1.x, a a quanto ho visto è uno strumento molto bello, esteticamente e tecnicamente parlando per la modifica delle foto, non per la loro archiviazione e visualizzazione.senza contare che la gestione di grandi raccolte di dati è pesantissimo.Forse la verione 2 hanno migliorato questo aspetto, booo.. vedrò.Comunque un dubbio, Lightroom 2 non era solo per windows vista?
          • Ricky scrive:
            Re: Picasa VS XNview (o ACDSee)
            Ecco, questa è un'OTTIMA news =)grazie, Ricky
  • Geretrudeo scrive:
    E' un ottimo programma
    Non ho ancora provato la nuova versione ma la vecchia la uso da parecchio ed è una bomba.
    • il signor rossi scrive:
      Re: E' un ottimo programma
      confermo... ottima interfaccia e rapide funzioni di ritocco per migliorare velocemente l'aspetto delle proprie foto, oltre alla genialata che qualsiasi modifica non cambia il file originale ma viene riapplicata ogni volta in tempo reale o (per il ritaglio) su una copia.
    • m o n c i o scrive:
      Re: E' un ottimo programma
      - Scritto da: Geretrudeo
      Non ho ancora provato la nuova versione ma la
      vecchia la uso da parecchio ed è una
      bomba.Quoto tutto.. nell'ultimo anno ho scattato oltre quindicimila foto.. e tutte sono state selezionate, ritoccate, ruotate, caricate sul web con Picasa..Oltre 300 album online, un migliaio di utenti che le visualizzano e ZERO PROBLEMI.Grande Picasa!!!PS: basta che qualcuno non risponde: "Photoshop è meglio"...
      • infame scrive:
        Re: E' un ottimo programma
        e se anche fosse davvero meglio?rimane il fatto che PICASA è gratis (e per un utente domestico va benissimo) mentre PHOTOSHOP costa un pacco di soldi...
      • barra78 scrive:
        Re: E' un ottimo programma
        Perchè non lo è? :Pvuoi mettere il gusto di ruotare le foto con un software da 1000 rigorosamente piratato???
        • gi no scrive:
          Re: E' un ottimo programma
          beh, comunque non mi pare che con photoshop hai uno spazio online da cui condividere le tue foto... o mi sbaglio?
          • barra78 scrive:
            Re: E' un ottimo programma
            scherzi a parte paragonare i 2 programmi è come confrontare una ferrari con una mini! entrambe ti portano a spasso ed entrambe danno le loro belle soddisfazioni ma sono 2 cose decisamente diverse.CMQ se hai una licenza photoshop.com ti mette a disposizione qualche decina di GB x le tue foto on line e strumenti forse anche + evoluti di picasaweb.Restano cmq i 1000 di licenza :DTanto + che alla fine io uso picasa + gimp....
      • ignor scrive:
        Re: E' un ottimo programma

        PS: basta che qualcuno non risponde: "Photoshop è
        meglio"...Spiegami cosa c'entra Photoshop con Picasa, dai fammi ridere :)
    • karunga scrive:
      Re: E' un ottimo programma
      Concordo... Unico difetto secondo me è che non c'è ancora per Mac... I "puristi" dicono che è meglio iphoto ma io preferisco 1000 volte Picasa...
      • Geretrudeo scrive:
        Re: E' un ottimo programma
        - Scritto da: karunga
        Concordo...
        Unico difetto secondo me è che non c'è ancora per
        Mac... I "puristi" dicono che è meglio iphoto ma
        io preferisco 1000 volte
        Picasa...Pure io ho anche iPhoto sul MBP, e ti dirò che, senza dire che è meglio, a parer mio non sfigura affatto, anzi. Comunque mi pare che la "filosofia" dei due programmi sia molto molto simile. In pratica, stringi stringi, cambia solo il layout (molto ben fatto in entrambi i casi). Però sto parlando solo del lavoro offline.
Chiudi i commenti