Nokia pensa alla salute

L'azienda finlandese investe nella IoT con l'acquisizione di Withings, produttore di smartwatch e dispositivi per il monitoraggio dell'attività sportiva

Roma – Nokia, pur non rinunciando alle intenzioni di tornare ad affacciarsi sul mercato mobile che le ha garantito il successo nel più recente frangente della sua lunga storia, sta dimostrando di volersi ritagliare uno spazio sul promettente scenario della Internet delle Cose. Lo ha fatto annunciando l’avvio delle operazioni di acquisizione di Withings , azienda francese specializzata in dispositivi connessi dedicati alla salute.

Ecosistema Withings

A seguito della cessione della divisione Devices & Services a Microsoft nell’aprile del 2014, Nokia aveva puntato sul potenziamento del proprio business delle infrastrutture di rete con l’ investimento in Alcatel-Lucent, assottigliando al contempo le proprie attività con la vendita della divisione HERE dedicata alle mappe.

Il mercato della IoT è però da tempo nei programmi di Nokia. Espoo, a supporto dei propri piani, riferisce che secondo gli analisti il mercato dei device connessi per la e-health sarà il settore con la più rapida crescita nel quinquennio 2015-2020 nell’ambito dei servizi dedicati alla salute. Vale dunque 170 milioni di euro l’acquisizione di Withings, che l’azienda si attende di portare a termine entro il terzo trimestre dell’anno in corso.

L’azienda francese, oltre a misuratori della pressione arteriosa, termometri, bilance, già produce smartwatch e dispositivi per il monitoraggio dei parametri fisiologici nel corso dello sport , supportati da una piattaforma per la gestione dei dati e per la programmazione dell’attività di allenamento, con un ecosistema di app già nutrito. Withings opera anche nell’ambito del monitoraggio domestico. Questo ventaglio di prodotti e servizi, sottolinea Nokia, si basa su un patrimonio di proprietà intellettuale che confluirà nel portafoglio brevetti dell’azienda finlandese: mentre i prodotti marchiati Withings continueranno ad essere offerti all’utenza come in passato, spiega il CEO di Withings, le due aziende si adopereranno insieme per mettere a punto una strategia per farli fruttare e per dare vita a prodotti semplici da usare, capaci di integrarsi nella vita quotidiana.

Gaia Bottà

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • esky scrive:
    Sky senza digitale terrestre
    TV analogica senza digitale terrestre, decoder sky senza digitale terrestre (vecchio modello), dovrò pagare canone RAI? Forse si visto che ricevo il satellitare....
  • breaking news scrive:
    e intanto
    apple-palle crolla! -22.5% di profitti.L' iphogna non tira più come un tempo:http://www.wsj.com/articles/apple-reports-first-quarterly-sales-drop-since-2003-1461702629E il macaco si dispera!
    • breaking balls scrive:
      Re: e intanto
      Il ferro cola giù a picco:[img]http://cdn.arstechnica.net/wp-content/uploads/2016/04/Apple-earnings-chart-Q2-2016.003-1-980x720.png[/img]
    • Ethype scrive:
      Re: e intanto
      - Scritto da: breaking news
      apple-palle crolla! -22.5% di profitti.

      L' iphogna non tira più come un tempo:

      http://www.wsj.com/articles/apple-reports-first-qu

      E il macaco si dispera!Notizia vecchia, già anticipata da Apple mesi fa... e già anche presente in qualche vecchio articolo di PI.
  • Luca scrive:
    canone RAI
    io non ho paura di dire che non pago il canone e guardo lo stesso la RAI su la mia televisione.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: canone RAI
      E io non ho paura di dire che l'ho sempre pagato anche per coloro che non lo pagano come te e come altre persone che conosco. Il mondo è fatto per i furbi eh?! :s
      • Arrotino scrive:
        Re: canone RAI
        - Scritto da: Nome e cognome
        E io non ho paura di dire che l'ho sempre pagato
        anche per coloro che non lo pagano come te e come
        altre persone che conosco. Il mondo è fatto per i
        furbi eh?!
        :sSi te può consolà te posso dì che pure io so' così coijone che l'ho sempre pagato. :$
    • Pepsi scrive:
      Re: canone RAI
      - Scritto da: Luca
      io non ho paura di dire che non pago il canone e
      guardo lo stesso la RAI su la mia
      televisione.Se stai in terron...al sud, è la prassi, non fai niente di speciale.
    • Fic4112 scrive:
      Re: canone RAI
      Nemmeno io ho paura di dire che mi piacciono la pizza capricciosa
    • Luca scrive:
      Re: canone RAI
      Grazie a te e a tanti altri incivili il canone costa 100 e non di meno.Vergognati e paga.
  • No Genera Lisation scrive:
    Non confondiamo
    Non sono un consumatore.Sono una persona che compera.Cercando di usufruire di ciò che compera e di non consumarlo.I miei genitori erano persone, non consumatori.
    • Defender of the clown scrive:
      Re: Non confondiamo
      Segnalato.
    • claudio scrive:
      Re: Non confondiamo
      - Scritto da: No Genera Lisation
      Non sono un consumatore.
      Sono una persona che compera.
      Cercando di usufruire di ciò che compera e di non
      consumarlo.
      I miei genitori erano persone, non consumatori.E' la differenza fra cliente e conumatore.Il cliente aveva un rapporto fiduciario bidirezionale con il negozio/fornitore che mai gli avrebbe fornito la "roba" che oggi va per la maggiore (vedi ampli koreani shapung da 5W con scritto 1650W).Venendo a cessare questo rapporto la qualita' del prodotto e caduta in disgrazia mente le scritte "mega" (pixel, byte, watt) senza neppure unita' di misura hanno trionfato.Dopotutto le foto (per es) sono state sostituite dai selfie distorti, sgranati, mossi e se i colori non erano da bamba abbastanza esiste sempre pirlogram.
  • La RAI scrive:
    Fuori i soldi
    Cagate fuori i soldi, e anche alla svelta! :@La RAI
  • Tamerlano scrive:
    Dove stà la chiarezza???
    Prima il MISE dice:"Per apparecchio televisivo - spiega una nota del MISE - si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente (in quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari) o tramite decoder o sintonizzatore esterno". poi dice:"Non costituiscono quindi apparecchi televisivi computer, smartphone, tablet, ed ogni altro dispositivo se privi del sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare"Un televisore analogico è quindi un apparecchio televisivo perchè basta aggiungere un decoder esterno DTT (definizione 1) e allo stesso tempo NON è un un apparecchio televisivo perchè privo del sintonizzatore interno (definizione 2.Che se ne andassero tutti a quel paese...Tamerlano
    • bitbit scrive:
      Re: Dove stà la chiarezza???
      Nelle FAQ relative al pagamento del canone, difatti il possesso di un televisore analogico non ne implica il pagamento.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Dove stà la chiarezza???
        ...mentre se hai il decoder esterno DTT ovviamente devi pagare.Finalmente è tutto chiaro.
        • Massi729 scrive:
          Re: Dove stà la chiarezza???
          o al momento che lo compri sarai obbligato a pagarlo
        • mario zio scrive:
          Re: Dove stà la chiarezza???
          alcuni anni fa sono passati dall'analogico al digitale,per cui chi oggi avesse una tv analogica,non potrebbe vedere piu' un XXXXX..che ci fate di una tv analogica ?
          • Pepsi scrive:
            Re: Dove stà la chiarezza???
            - Scritto da: mario zio
            alcuni anni fa sono passati dall'analogico al
            digitale,per cui chi oggi avesse una tv
            analogica,non potrebbe vedere piu' un XXXXX..che
            ci fate di una tv analogica
            ?Ci puoi collegare un pc con Kodi e guardarti la tv in streaming senza pagare il canone.
          • bitbit scrive:
            Re: Dove stà la chiarezza???
            Ci guardo le videocassette....
          • esky scrive:
            Re: Dove stà la chiarezza???
            - Scritto da: mario zio
            alcuni anni fa sono passati dall'analogico al
            digitale,per cui chi oggi avesse una tv
            analogica,non potrebbe vedere piu' un XXXXX..che
            ci fate di una tv analogica
            ?wii, xbox, piplay (http://piplay.org/), netflix (con chromecast)Nel mio caso specifico ho anche sky senza decoder digitale terrestre ma potrei pure farne a meno quasi, se compro una nuova televisione sarò costretto a pagare il canone. Pensa vìche ho addirittura l'antenna che non funziona, rotta anni fa e non riparata, anche ad avere un ricevitore del digitale terrestre non predo niente.
    • Luca scrive:
      Re: Dove stà la chiarezza???
      Un televisore analogico ha un sintonizzatore interno. Che poi tale sintonizzatore non sia più funzionante è un altro discorso.
      • Tamerlano scrive:
        Re: Dove stà la chiarezza???
        - Scritto da: Luca
        Un televisore analogico ha un sintonizzatore
        interno. Che poi tale sintonizzatore non sia più
        funzionante è un altro
        discorso.Si tratta di un sintonizzatore non DTT, quindi non dovrebbe avere alcuna valenza ai fini del canone.Nello stesso documento dunque il MISE dice una cosa e subito dopo dice l'esatto contrario.Quante migliaia di ore uomo di soldi pubblici abbiamo già pagato per generare questa barzelletta di tassa....Tamerlano
    • Wolf01 scrive:
      Re: Dove stà la chiarezza???
      Io ho comprato 2 TV LCD come doppio monitor per il mio PC e le consolle (mi serviva una certa dimensione e abbastanza connettori HDMI e quello ho trovato, le TV sono le uniche ad averne più di 1), chiaramente la destinazione d'uso è monitor e non TV... decoder integrato o no, perché non contemplano anche "l'adattamento inverso" già che ci sono?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Dove stà la chiarezza???
        - Scritto da: Wolf01
        Io ho comprato 2 TV LCD come doppio monitor per
        il mio PC e le consolle (mi serviva una certa
        dimensione e abbastanza connettori HDMI e quello
        ho trovato, le TV sono le uniche ad averne più di
        1), chiaramente la destinazione d'uso è monitor e
        non TV... decoder integrato o no, perché non
        contemplano anche "l'adattamento inverso" già che
        ci
        sono?trovo una barzelletta, dover acquistare delle tv per avere delle dimensioni ragguardevoli e più porte di connessione. Ovviamente dipende anche se la qualità visiva ne valga la pena.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Dove stà la chiarezza???
        - Scritto da: Wolf01
        Io ho comprato 2 TV LCD come doppio monitor per
        il mio PC e le consolle (mi serviva una certa
        dimensione e abbastanza connettori HDMI e quello
        ho trovato, le TV sono le uniche ad averne più di
        1), chiaramente la destinazione d'uso è monitor e
        non TV... decoder integrato o no, perché non
        contemplano anche "l'adattamento inverso" già che
        ci
        sono?Mi space per te ma devi pagare in quanto detentore dell'apparecchio.Del resto non si può certo pretendere che accettino una autocertificazione del tipo "sì, ho una tv ma non la uso".
    • seven scrive:
      Re: Dove stà la chiarezza???
      - Scritto da: Tamerlano
      Prima il MISE dice:

      "Per apparecchio televisivo - spiega una nota del
      MISE - si intende un apparecchio in grado di
      ricevere, decodificare e visualizzare il segnale
      digitale terrestre o satellitare, direttamente
      (in quanto costruito con tutti i componenti
      tecnici necessari) o tramite decoder o
      sintonizzatore esterno".


      poi dice:

      "Non costituiscono quindi apparecchi televisivi
      computer, smartphone, tablet, ed ogni altro
      dispositivo se privi del sintonizzatore per il
      segnale digitale terrestre o
      satellitare"


      Un televisore analogico è quindi un apparecchio
      televisivo perchè basta aggiungere un decoder
      esterno DTT (definizione 1) e allo stesso tempo
      NON è un un apparecchio televisivo perchè privo
      del sintonizzatore interno (definizione
      2.

      Che se ne andassero tutti a quel paese...
      TamerlanoA me infatti sembra più chiara la precisazione fatta nel 2012:"In sintesi, debbono ritenersi assoggettabili a canone tutte le apparecchiature munite di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dallantenna radiotelevisiva."http://www.abbonamenti.rai.it/Speciali/IlCanoneSpeciali.aspx
      • Tamerlano scrive:
        Re: Dove stà la chiarezza???

        A me infatti sembra più chiara la precisazione
        fatta nel
        2012:

        "In sintesi, debbono ritenersi assoggettabili a
        canone tutte le apparecchiature munite di
        sintonizzatore per la ricezione del segnale
        (terrestre o satellitare) di radiodiffusione
        dallantenna
        radiotelevisiva."


        http://www.abbonamenti.rai.it/Speciali/IlCanoneSpeE' già meglio, il problema grosso è che siamo governati da incompetenti.Fatto salvo l'odio viscerale che nutro per questa tassa anacronistica, basterebbe tassare il possesso di un sintonizzatore DTT o satellitare, a prescindere dal fatto che sia di tipo interno o esterno.Tamerlano
Chiudi i commenti