Nokia pensa alla salute

L'azienda finlandese investe nella IoT con l'acquisizione di Withings, produttore di smartwatch e dispositivi per il monitoraggio dell'attività sportiva
L'azienda finlandese investe nella IoT con l'acquisizione di Withings, produttore di smartwatch e dispositivi per il monitoraggio dell'attività sportiva

Nokia, pur non rinunciando alle intenzioni di tornare ad affacciarsi sul mercato mobile che le ha garantito il successo nel più recente frangente della sua lunga storia, sta dimostrando di volersi ritagliare uno spazio sul promettente scenario della Internet delle Cose. Lo ha fatto annunciando l’avvio delle operazioni di acquisizione di Withings , azienda francese specializzata in dispositivi connessi dedicati alla salute.

Ecosistema Withings

A seguito della cessione della divisione Devices & Services a Microsoft nell’aprile del 2014, Nokia aveva puntato sul potenziamento del proprio business delle infrastrutture di rete con l’ investimento in Alcatel-Lucent, assottigliando al contempo le proprie attività con la vendita della divisione HERE dedicata alle mappe.

Il mercato della IoT è però da tempo nei programmi di Nokia. Espoo, a supporto dei propri piani, riferisce che secondo gli analisti il mercato dei device connessi per la e-health sarà il settore con la più rapida crescita nel quinquennio 2015-2020 nell’ambito dei servizi dedicati alla salute. Vale dunque 170 milioni di euro l’acquisizione di Withings, che l’azienda si attende di portare a termine entro il terzo trimestre dell’anno in corso.

L’azienda francese, oltre a misuratori della pressione arteriosa, termometri, bilance, già produce smartwatch e dispositivi per il monitoraggio dei parametri fisiologici nel corso dello sport , supportati da una piattaforma per la gestione dei dati e per la programmazione dell’attività di allenamento, con un ecosistema di app già nutrito. Withings opera anche nell’ambito del monitoraggio domestico. Questo ventaglio di prodotti e servizi, sottolinea Nokia, si basa su un patrimonio di proprietà intellettuale che confluirà nel portafoglio brevetti dell’azienda finlandese: mentre i prodotti marchiati Withings continueranno ad essere offerti all’utenza come in passato, spiega il CEO di Withings, le due aziende si adopereranno insieme per mettere a punto una strategia per farli fruttare e per dare vita a prodotti semplici da usare, capaci di integrarsi nella vita quotidiana.

Gaia Bottà

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 04 2016
Link copiato negli appunti