Nokia si prende tutta Nokia Siemens Networks

Espoo decide di chiudere la partnership con Siemens. Investendo circa 1,7 miliardi di euro. Con la speranza di ottenere una leadership tecnologica per le reti 4G e oltre
Espoo decide di chiudere la partnership con Siemens. Investendo circa 1,7 miliardi di euro. Con la speranza di ottenere una leadership tecnologica per le reti 4G e oltre

L’operazione era nell’aria da ieri grazie alle indiscrezioni di Bloomberg , e nella mattinata di oggi Nokia ha confermato tutto con una press release ufficiale : l’aziende finlandese acquisisce l’intera quota azionaria (50 per cento) di Nokia Siemens Networks (NSN) in mano a Siemens, riassorbendo di fatto l’azienda nata dalla joint venture con la società tedesca.

Nokia comunica che l’operazione verrà completata entro il terzo trimestre del 2013 e avrà un valore complessivo di 1,7 miliardi di euro così suddiviso: 1,2 miliardi verranno pagati “cash” a Siemens con un finanziamento bancario, il restante mezzo miliardo prenderà la forma di prestito garantito ricevuto da Siemens e da restituire a un anno dalla chiusura dell’accordo.

Il riassorbimento da parte di Nokia pone fine a una partnership nata nel 2007 con un valore (nel 2011) pari a 13,1 miliardi di euro, che a Nokia ha fruttato (sempre nel 2011) 210 milioni di euro di utili ma che negli ultimi tempi ha dovuto fare fronte a una difficile situazione di mercato con tanto di dismissioni (business WiMax) e licenziamenti .

Specializzata nella commercializzazione di apparati di rete fissi e mobile, NSN viene ora descritta dal CEO di Nokia Stephen Elop come un’azienda con performance operative e finanziarie in via di miglioramento e capace di fare affidamento su una “forte leadership” nel campo delle reti di comunicazioni mobile di nuova generazione (4G/LTE).

L’azienda finlandese sottolinea infine come il riassorbimento di NSN rappresenti un’opportunità di crescita, un’operazione che è perfettamente in linea con gli sforzi di rafforzamento del focus di Nokia sullo sviluppo degli apparati di telecomunicazione del prossimo futuro.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2013
Link copiato negli appunti