Nomine/ D'Ambrosio nuovo dir. marketing in COLT

Si occuperà del Sud Europa, area chiave per il fornitore paneuropeo


Roma – Sarà Vincenzo D’Ambrosio ad occuparsi del marketing COLT nel Sud Europa, ovvero in Italia, Spagna, Portagallo e Francia. Già direttore marketing di COLT Italia, D’Ambrosio è entrato nel fornitore di servizi TLC paneuropeo nel 1998.

Laureato in Fisica, D’Ambrosio si occuperà di una area chiave per lo sviluppo di COLT, che già può offrire 20mila chilometri di fibra ottica capace di collegare 32 grandi città europee.

Il sito di COLT è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PUO' SUCCEDERE
    Basta che non "sbatte fuori" le divisioni che lavorano su LINUX.Il resto, fa parte del gioco del mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: PUO' SUCCEDERE
      - Scritto da: Alien
      Basta che non "sbatte fuori" le divisioni
      che lavorano su LINUX.
      Il resto, fa parte del gioco del mercato.Ma quanto e' stupido quello che hai scritto?bah.
      • Anonimo scrive:
        Re: PUO' SUCCEDERE
        - Scritto da: puvio

        - Scritto da: Alien

        Basta che non "sbatte fuori" le divisioni

        che lavorano su LINUX.

        Il resto, fa parte del gioco del mercato.

        Ma quanto e' stupido quello che hai scritto?

        bah.Non è stupido, è pratico.Ovvio che mi dispiaccia che ci saranno dei licenziamenti, ma la cosa come ho già detto fa parte della vita economica delle Aziende e dei relativi andamenti di mercato.Troverei stupido ridurre le divisioni sulle quali invece si deve invece investire oculatamente.Le analisi di dettaglio dei settori colpiti, se saranno colpiti, si vedranno a breve.
        • Anonimo scrive:
          Re: PUO' SUCCEDERE
          E' inquitante che 9500 persone debbano andare a casa solo perché le vendite "rallentano".Mi sembra una politica troppo estrema, se cala di una lira il profitto, via ai licenziamenti. Praticamente un approccio del tipo "spremi il limone a morte e gettalo", non credo che Linux sia soggetto ad un trattamento diverso.
Chiudi i commenti