NordVPN: il meglio di una VPN ad alta velocità

Utilizzare una VPN significa poter accedere realmente a tutte le opportunità del Web in piena sicurezza: queste le peculiarità di NordVPN.
Utilizzare una VPN significa poter accedere realmente a tutte le opportunità del Web in piena sicurezza: queste le peculiarità di NordVPN.

VPN significa libertà, ma chi non conosce questo tipo di strumenti non può capire fino a che punto uno strumento software sia in grado di commutarsi in reale vantaggio per la persona. Bisogna infatti sapere cosa sia una VPN e cosa possa offrire in termini pratici per capire come possedere una soluzione di questo tipo equivalga ad avere appeso al collo una sorta di lasciapassare che consente di andare ovunque a godere dei servizi di cui il Web dispone.

Tra le migliori VPN disponibili, una si distingue in queste settimane in termini di performance grazie all’implementazione di una nuova soluzione in grado di velocizzare il traffico ivi veicolato pur senza compromesso alcuno in termini di sicurezza: è il caso di NordVPN, che da breve ha presentato la nuova soluzione NordLynx per massimizzare le performance di connessione e per arricchire ulteriormente un ventaglio di opzioni già estremamente differenziato.

Perché una VPN

Avere ed utilizzare una VPN (Virtual Private Network) significa poter navigare al di fuori dei limiti che confini e tecnologie impongono. Significa rendersi invisibili, mascherare i propri dati e tutto ciò non certo per nascondersi, ma per avere la libertà di movimento in quella che è una rete che di confini non ne pone. Una VPN può dunque garantire la piena sicurezza durante una sessione di smart working, ma al tempo stesso permette altresì di accedere ad un film di Netflix disponibile soltanto in altri paesi (dentro una VPN ci si può geolocalizzare ove meglio si crede).

Non è questione di lavoro o di tempo libero, ma questione di libertà. Non sarà l’ISP, né i limiti imposti al servizio fruito, a mettere paletti alle proprie possibilità. Ciò significa pertanto poter attingere a contenuti all’estero, acquistare servizi all’estero, beneficiare di offerte per l’estero: il confine non è più una limitazione, ma una grande opportunità da andare ad esplorare. Il proprio mercato di riferimento non è più circoscritto da limiti altrui, ma diventa internazionale a tutti gli effetti.

Se a questo si aggiunge la questione privacy, la VPN diventa un elemento base per chi intende sperimentare un tipo di esperienza online di altro livello: proprio la crittografia dei dati e l’IP mascherato diventano condizione base per operare in una Internet aperta e sicura, dove “tutti hanno il diritto di parlare liberamente e di essere al sicuro online“.

Perché NordVPN

NordVPN si caratterizza per le molte opzioni offerte, quindi per la ricchezza del servizio messo a disposizione dell’utente. Il gruppo dispone inoltre di ben 2160 server in Europa e 2226 nel continente americano (sono oltre 5000 i server nei 59 paesi serviti in tutto il mondo): è questo un ulteriore elemento di garanzia per una VPN che intende distinguersi in termini di performance. La novità NordLynx va esattamente in questa direzione, ottimizzando i processi di connessione per far fluire i dati ad alta velocità anche qualora ci si trovi ad alta distanza rispetto al server di connessione.

NordLynx significa quindi velocità. Lo dice senza mezzi termini il gruppo nel proprio aggiornamento di fine aprile, quando i test sul nuovo protocollo hanno restituito i definitivi risultati comparativi:

NordLynx: velocità a confronto

NordLynx: velocità a confronto

NordVPN dispone inoltre di server offuscati (utili in paesi con forti restrizioni) e di server ottimizzati per il P2P, oltre alla possibilità di IP dedicato o di percorsi su doppio server per ottenere doppia cifratura e doppia sicurezza.

Perché una VPN sullo smartphone

Installare una VPN sul proprio smartphone significa blindare la propria navigazione soprattutto in quelle condizioni in cui la sicurezza non può in alcun modo essere verificata. Capiterà a tutto, per lavoro o per far passare il tempo in una sala d’attesa o al ristorante, di collegarsi ad una rete Wifi pubblica. In queste condizioni potrebbe essere molto semplice per un malintenzionato intercettare il traffico ed i contenuti veicolati, violando così la privacy del singolo e depredando eventualmente informazioni sensibili. L’uso di una VPN sul proprio smartphone rappresenta un lucchetto in grado di tener fuori qualsiasi occhio indiscreto

NordVPN su iPhone

NordVPN su iPhone

NordVPN mette a disposizione app dedicate tanto per iOS quanto per Android, ma è altresì applicabile su AndroidTV, Chrome e Firefox, nonché sui sistemi operativi Windows, macOS e Linux (fino a 6 device contemporaneamente). Così facendo i vantaggi di una VPN di questa caratura sono moltiplicati per i campi di applicazione scelti: sul proprio iPhone durante le ore di lavoro, sulla propria AndroidTV quando si arriva a casa la sera, sul PC Windows di famiglia durante la giornata e via dicendo.

Una VPN mobile offre lo stesso livello di sicurezza e privacy di un tradizionale servizio VPN, ma è personalizzata per le sfide del mondo senza fili. È progettata per regolarsi automaticamente quando ti sposti tra diverse reti Wi-Fi o esci dall’area di copertura.

E all’estero? All’estero si potrà godere dei propri film preferiti su Netflix come se si fosse a casa propria, anche se un qualche limite territoriale dovesse imporre limitazioni specifiche. Non sarà un piccolo viaggio di lavoro o di piacere a interrompere la visione della propria serie tv preferita, perché una VPN è esattamente questo: libertà.

Sponsored by NordVPN
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 07 2020
Link copiato negli appunti