NSA, il cracking dei misteri

Crescono le speculazioni in merito alle capacità dell'intelligence americana di bypassare le protezioni crittografiche usate online: quanto cracka la NSA? E soprattutto, come lo fa? Coinvolti anche i principali OS mobile

Roma – Le ultime rivelazioni di Edward Snowden sulle capacità anti-crittografiche dell’intelligence statunitense sono state uno spartiacque, un momento di verità che ha dato ragione ai più sospettosi e ha dato origine a un’ampia discussione sull’effettiva portata di tali capacità delle autorità.

Dando per scontato che i protocolli e le tecnologie di sicurezza più usate su Internet (VPN, SSL, TLS) hanno fatto “crack”, ora ci si domanda in che modo la NSA ha raggiunto il suo obiettivo: le ipotesi più quotate comprendono l’inclusione di backdoor all’interno degli standard di sicurezza e persino nei chip pensati per rendere “più sicuri” i dispositivi elettronici – qualcuno si ricorda di Palladium ? – il “furto” di chiavi crittografiche con l’accesso diretto (ed evidentemente non autorizzato) ai server delle grandi corporation tecnologiche, attacchi “man-in-the-middle” con l’abuso di certificati digitali pensati per assicurare la validità delle succitate comunicazioni SSL/TLS su HTTPS.

L’ipotesi backdoor è tra l’altro citata in maniera diretta dai quotidiani e i siti di informazione ( New York Times , Guardian , Pro Publica ) che hanno svelato l’azione anti-crittografica della NSA, e nuovi dettagli in tal senso vengono riferiti da John Gilmore sulla mailing list Cryptography : il co-fondatore di Electronic Frontier Foundation e coder impegnato sul progetto GNU/Linux rievoca le sessioni IPSEC presso la Internet Engineering Task Force , dove la NSA era presente con i suoi uomini o collaboratori e non lesinava consigli o proposte pensate per peggiorare o rendere più deboli le implementazioni degli standard crittografici.

I dettagli sulle effettive capacità di cracking della NSA non sono pubblici e probabilmente non lo saranno ancora per lungo tempo, quello che appare al momento improbabile è la disponibilità, agli agenti dell’agenzia, di avanzamenti tecnologici così importanti da invalidare gli algoritmi matematici alla base degli standard e i protocolli di crittografia più sicuri noti al momento.

L’esperto Bruce Schneier e lo stesso Edward Snowden si sono già spesi nel sottolineare la sicurezza e l’affidabilità della crittografia quando questa è bene implementata, ed è proprio l’implementazione di protocolli non molto sicuri come le chiavi RSA/DH a 1024-bit che invaliderebbero il 90 per cento delle chiavi usate da versioni non aggiornate di Tor. La soluzione, in questo caso, è aggiungere bit e aggiornare alla versione 2.4 del network a cipolla.

Le ultime rivelazioni del Datagate tendono a ogni modo a confermare le capacità di cripto-analisi o cracking a disposizione degli spioni statunitensi, visto che secondo Der Spiegel la NSA ha da tempo superato anche le protezione a difesa dei dati utente – inclusi contatti, SMS e cronologia geolocalizzata – su smartphone con sistemi iOS, Android e BlackBerry.

Il dibattito continua, così come i tentativi di correre ai ripari del business e dei politici meno allineati al volere del tecnocontrollo vidimato dalle autorizzazioni della Casa Bianca: Google dice di voler velocizzare l’adozione della cifratura del traffico end-to-end – sempre che ci si possa fidare di Google e delle sue promesse di sicurezza avanzata – e il deputato democratico del New Jersey Rush D. Holt continua a promuovere il suo Surveillance State Repeal Act contro la sorveglianza globale e le backdoor della NSA.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cyrus91 scrive:
    Difesa di massa, ricordiamoci di Windows
    Articolo chiarissimo e totalmente condivisibile.Era da tempo che aspettavo che qualcuno dicesse queste cose:"Possiamo fare piccoli gesti molto importanti ... Questi piccoli mattoni sono accomunati dall'essere piccole schegge di resistenza, minuscoli atti di contrapposizione ideologica e etica ... Dobbiamo condividere informazioni ...Educare alla riservatezza ...PRATICHE DI MASSA CONTRO L'OSSERVAZIONE DI MASSA. Perturbazioni software, forma di resistenza elettronica a patto CHE SIANO DISPONIBILI PER TUTTI. Ma educare alla riservatezza non è soltanto l'abilità nell'utilizzo di uno strumento, è anche e soprattutto un proXXXXX culturale: TOR è il risultato, ma il pensiero che lo sorregge è perfino più importante. OGNUNO DI NOI HA IL DIRITTO DI NON ESSERE SPIATO."Pratiche DI MASSA contro lo spionaggio DI MASSA.Questo vuole anche dire (e qui mi attirerò le ire di qualcuno) CERCARE DI RENDERE PIU' SICURO (O MENO INSICURO) PURE L'USO DI WINDOWS.Perchè è assolutamente INUTILE sperare che una gran massa di utenti passi da Windows a Linux o addirittura a qualche pur valida ma oscura distribuzione Linux "hardenizzata".Troppi sono i motivi per cui Linux ha tuttora un misero uno e mezzo per cento del totale dei desktop.Se non si interviene su quell'oltre 90% di utenti Windows (e su quel 7% di utenti OS X) la battaglia è persa in partenza.Qualcuno dirà (ed effettivamente qualcuno dice) "che me ne importa a me? io uso Linux! lo facciano anche loro o si arrangino!".GRAVE ERRORE.Se certe campagne spionistiche di massa hanno sucXXXXX, se certe operazioni terroristiche in grande stile contro utenti internet hanno sucXXXXX, se intercettazioni e sequestri sono facilissimi non è perchè la gente usa l'"insicuro" Windows invece del "sicuro" Linux: è perchè la gente non si difende, nè con Tor nè con la crittografia sicura, INDIPENDENTEMENTE dal sistema operativo usato!E fino a quando certe campagne avranno sucXXXXX, queste campagne CONTINUERANNO, risorse (pagate con i nostri soldi!) continueranno ad essere assegnate agLi spioni, mettendo a rischio la privacy di TUTTI gli utenti, non solo DEgli "utonti" di Windows ma pure degli "smart users" di Linux.Rendete invece queste operazioni spionistiche INFRUTTUOSE e queste campagne di massa salteranno per aria.Quanto potrebbero continuare a mettere soldi e tempo in operazioni che non cavano un ragno dal buco e che non sono specifiche e rivolte a criminali ma rivolte a cercare di "pescare" indiscriminatamente nella massa? Ben poco, io credo, a maggiore ragione in tempi di crisi.E, allora, una volta svuotata la facile ragione delle campagne di massa le risorse verranno finalmente assegnate per agire, in modo mirato, contro i VERI criminali.Ma per arrivare a questo bisogna "educare" anche gli utenti Windows, senza spocchie, senza credere che sia uno sforzo inutile e senza credere che se Windows è meno sicuro di Linux ciò nonostante non possa essere usato in modo MOLTO più sicuro di come fa il 99% dei suoi utenti (che sono il 90% degli utenti totali).Chi pensa "io uso Linux, quelli che usano Windows ... cavoli loro!", sbaglia.Sono "cavoli" DI TUTTI.Anche suoi, pur se si illude che non sia così, con il suo UltraSecureLinux 0.9834 build 18c, hardenizzato e magari customizzato in casa ...
  • Antony scrive:
    Sciocchi
    L'articolo dice che sono "sciocchi" quelli che dicono che "non hanno niente te da nascondere e se ne fregano della privacy". E perché questo? Stiamo parlando di "intromissione nella privacy" da parte di persone che di quello che scriviamo normalmente su FB, che mandiamo via email all'amico di gaming online o che scriviamo in un forum non gliene frega nulla. Non stiamo parlando di qualcuno della ditta A che viola la privacy di qualcuno della ditta concorrente B, Carpenedolo segreti aziendali. In quest'ultimo caso la privacy ha senso di esistere, ma nel resto dei casi? Io non voglio che il mio amico XXXXXXXXXXXXX sappia dove vado, così non risciò di trovarmelo ogni 3x2 sotto casa, ma non mi frega nulla se l'NSA o la polizia italiana sanno che ora mi trovo in banca, al mercato, al mare, ecc...Idem per le email scambiate tra me e la mia fidanzata: non voglio che i nostri conoscenti leggano le porcheria che ci scriviamo (hehehe), ma di perfetti sconosciuti che non interagiranno mai con me/lei che mi frega?Che qualcuno pagato per la Sicurezza abbia acXXXXX alle mie email verso la fidanzata o alla visione del mio estratto conto bancario, cosa mi cambia?Mi darebbe fastidio solo se USASSE quelle informazioni per un tornaconto personal, per sminuirmi, ma non si sta parlando di questo.
    • krane scrive:
      Re: Sciocchi
      - Scritto da: Antony
      In fondo a me
      non cambia la vita se l'NSA sa che ieri ero al
      mare o che ho scritto "zozzona" via email alla
      mia fidanzata...continuo a vivere esattamente
      come prima. Al massimo sono loro che si fanno una
      risata leggendo quelle mie emails
      :)Invece te la cambia, ci fregano soldi facendo spionaggio industriale anne nostre industrie, quindi sei piu' povero a causa dell'NSA che agisce non per sicurezza nazionale ma per l'interesse economico della propria nazione.Come gia' dimostrato dallo studio europeo su Echelon del 2004.
    • collione scrive:
      Re: Sciocchi
      - Scritto da: Antony
      Stiamo parlando di "intromissione nella privacy"
      da parte di persone che di quello che scriviamo
      normalmente su FB, che mandiamo via email
      all'amico di gaming online o che scriviamo in un
      forum non gliene frega nulla.
      e chi ti dice che sarà sempre così? nei documenti pubblicati si parla di dipendenti delle NSA che spiavano amici, nemici e fidanzatenon ti rendi conto che il potenziale per gli abusi è il vero problemae in secondo luogo, devi considerare che le leggi possono cambiare ( domani potrebbero prendere di mira tutti gli omosessuali, ad esempio, e a quel punto le cose che hai postato su facebook potrebbero costarti la vita )
      Non stiamo parlando di qualcuno della ditta A che
      viola la privacy di qualcuno della ditta
      concorrente B, Carpenedolo segreti aziendali. In
      quest'ultimo caso la privacy ha senso di
      esistere, ma nel resto dei casi?ma la NSA è stata già pizzicata a fare anche questo ( Echelon ti dice nulla? )
      ma di perfetti sconosciuti che non interagiranno
      mai con me/lei che mi
      frega?e se un tizio importante della NSA vuole la tua fidanzata? potrebbe usare quelle email per ricattarvi, potrebbe farti uccidere, potrebbe far rapire la tua fidanzata
      Che qualcuno pagato per la Sicurezza abbia
      acXXXXX alle mie email verso la fidanzata o alla
      visione del mio estratto conto bancario, cosa mi
      cambia?che possono abusarne alla grande
      Mi darebbe fastidio solo se USASSE quelle
      informazioni per un tornaconto personal, per
      sminuirmi, ma non si sta parlando di
      questo.no no, stiamo parlando proprio di questo, visto che è stato fatto
    • Funz scrive:
      Re: Sciocchi
      - Scritto da: Antony
      L'articolo dice che sono "sciocchi" quelli che
      Idem per le email scambiate tra me e la mia
      fidanzata: non voglio che i nostri conoscenti
      leggano le porcheria che ci scriviamo (hehehe),
      ma di perfetti sconosciuti che non interagiranno
      mai con me/lei che mi
      frega?
      Che qualcuno pagato per la Sicurezza abbia
      acXXXXX alle mie email verso la fidanzata o alla
      visione del mio estratto conto bancario, cosa mi
      cambia?
      Mi darebbe fastidio solo se USASSE quelle
      informazioni per un tornaconto personal, per
      sminuirmi, ma non si sta parlando di
      questo.metti che domani ti candidi a una carica politica, a una posizione pubblica, sapendo che qualcuno ha acXXXXX alle tue email zozze, alla tua cronologia del browser dove si vedono frequentazioni di siti imbarazzanti, o anche solo politicamente orientati, magari roba di anni fa e nel frattempo hai cambiato idea. Metti che una volta hai scaricato un mp3!Ancora prima di candidarti sei già ricattabile con la minaccia di spu**anamento pubblico.
  • paoloholzl scrive:
    Privacy e i deboli con i forti.
    Il boss di NSA dice 'La privacy è morta da trentanni, perché non ce la possiamo permettere' e non mi sembra di aver visto prese di posizione scandalizzate di altri governi in proposito.La dura realtà è che come al solito in Italia (ma non solo), siamo deboli con i forti e forti con i deboli.Siamo figli di una infrastruttura (Internet) che NON è sovranazionale, usiamo DNS statunitensi (10 su 13 root server), su desktop sistemi closed Microsoft (statunitensi), usiamo tutti motori di ricerca tipo Google (statunitense), scriviamo i cavoli nostri su Facebook (statunitense). La vera battaglia è questa!Chissà perché arrivare ad una rete davvero neutra è un'impresa praticamente impossibile, e non capiamo perché agli Stati Uniti va bene così (immaginate l'importanza strategica).E allora non discutiamo di questo, facciamo firmare il modulino sulla privacy dall'azienducola che ha un PC così tacitiamo la coscienza.
    • punto azzurra scrive:
      Re: Privacy e i deboli con i forti.
      - Scritto da: paoloholzl
      Il boss di NSA dice 'La privacy è morta da
      trentanni, perché non ce la possiamo permettere'
      e non mi sembra di aver visto prese di posizione
      scandalizzate di altri governi in
      proposito.Pensiamo al motivo per cui l'ha detto. A me ne viene in mente uno: terrorismo internazionale di matrice islamica . Ti basta?
      La dura realtà è che come al solito in Italia (ma
      non solo), siamo deboli con i forti e forti con i
      deboli.Demagogia.

      Siamo figli di una infrastruttura (Internet) che
      NON è sovranazionale, usiamo DNS statunitensi (10
      su 13 root server), su desktop sistemi closed
      Microsoft (statunitensi), usiamo tutti motori di
      ricerca tipo Google (statunitense), scriviamo i
      cavoli nostri su Facebook (statunitense).


      La vera battaglia è questa!
      Chissà perché arrivare ad una rete davvero neutra
      è un'impresa praticamente impossibile, e non
      capiamo perché agli Stati Uniti va bene così
      (immaginate l'importanza
      strategica).Ma allora gli Stati Uniti sono proprio "il grande satana" come dicono i talebani... ;)
  • Anonimo scrive:
    The brain is the new edge...
    Tutto inutile. Quanto rivelato da Snowden e' acqua passata. La nuova frontiera della NSA e di Obama e' il cervello. E non sono nel campo della ricerca che Obama intende pubblicamente finanziare: il "brain control" e' gia' implementato.
    • Cyrus91 scrive:
      Re: The brain is the new edge...
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto inutile. Quanto rivelato da Snowden e'
      acqua passata. La nuova frontiera della NSA e di
      Obama e' il cervello. E non sono nel campo della
      ricerca che Obama intende pubblicamente
      finanziare: il "brain control" e' gia'
      implementato.E' quello che ho pensato anch'io nel leggere perle come "che qualcuno pagato per la Sicurezza abbia acXXXXX alle mie email verso la fidanzata o alla visione del mio estratto conto bancario, cosa mi cambia?".Del resto, la gente mette tranquillamente la propria vita su FB, il Grande Fratello è diventato uno show televisivo di sucXXXXX e, come ha detto qualcuno, per molti ormai "essere spiati è bello".:(
  • bubba scrive:
    l'iperparanoia genera mostri
    Mhh sono gg che ci sto pensando... al tema in Oggetto...Questo MEGAeffluvio di paranoia spionistica, tenuto in massima tensione dai giornali inglesi, e che poi si e' riverberato ovunque (m/l tecniche comprese) lo trovo DANNOSO.Specie con le ultime sparate "l'nsa mette backdoor, inquina gli standard, decripta le vpn e ssl" molto generalizzate e praticamente mai con un dato concreto verificabile[1] alimenta sospetto e cospirazionismo a tutti i livelli (stile maccartismo), crea un clima di "panico" e di generale paranoia SU TUTTO... dalla quale NON ti puoi salvare.Capite che intendo, si? chain of trust sono semplicemente necessarie, se no non puoi fare nulla di nulla. Ovviamente ci sono gradi e gradi di fiducia, ma pensi che tutto e' inquinato... di cosa ti fidi?Un post completo e articolato mi piacerebbe farlo ma sarebbe parecchio piu lungo dell'articolo... butto li' alcune cose..ES: A
    Firefox? si e' opensource. Ma tu usi il binario, inquinato dall'nsa.B
    e' ma c'e' gente che i src li guarda e salterebbe fuori, e poi la reputazione di ff e' rovinataA
    magari esce fuori, ma il risultato e' gia ottenuto. reputazione? ma mica e' stato il Dr. firefox, ma un coder infiltrato dell'nsa (come per openbsd [2])B
    no impossibile in ff sono troppo attentiA
    ok, pero' il core e' sempre in Usa e sono sottoposti alle leggi Usa (possono andar forse contro una National security letter ?) ... A
    e poi i certificati SSL? e' pieno di CA americane... e pure qualcuna del DoDA
    un mitm + certificato di bugzilla e inseriscono a insaputa del coder fidato un bugA
    blablaTutt'altra strada...A
    a morte gli usa spioni... uso Privatenow addon di firefox, che mi proxa tuttoB
    intendi quell addon prelevato dai server USA di firefox..?A
    hum si ma lo scarico dalla homepage degli autori russiB
    russi? Quelli "buoni" dell' ex-urss, dell'SVR (il figlio del KGB), dei bulletproof hosting stile RBN ( Russian Business Network)?A
    hum.. no ma questi sono bravi... c'e' scritto sul sito(!). lottano contro le ingerenze dei governoB
    anche Mr.B dice di essere un perseguitato politico. Magari e' gestito dai cugini di RBN, dagli spammer ucraini, o dall'NSA (as usual). All'NSA e' forse impedito di comprare un hosting in russia? E cosi via all'infinito.... ogni proxy, tunnel, tor exit-node, browser addon, rete p2p, CA, src repository, e dichiarazione, algoritmo o framework (specie se molto complicato e/o molto poco usato), m/l, persona, puo essere sospettato di "inquinare" il sistema e di cospirare con l'NSA (o agenzia-che-vuoi) .Ogni bug/disfunzione/idiozia nel codice, ogni password per diagnostica/controllo remoto, ogni vicinanza con progetti cofinanziati dal Darpa, DoD, nsa, us navy, dipartimento dell'energia & cugini vari, viene sospettato di essere prodotto/cospirare col "nemico NSA".NON e' MOLTO PIACEVOLE un pianeta cosi'. Tra l'altro non capisco perche' si tormentino solo le agenzie a tre lettere americane (o quella a 4 in UK)... e quell'altro centinaio nel mondo? Gli israeliani, iraqueni, russi, cinesi, indiani, tedeschi, sudafricani.. ecc dormono tutti il silenzio dei giusti?Questo NON vuol dire non ci siano questioni, ingerenze, avvelentamento dei pozzi (inquinare di proposito gli standard e' vergognoso) ecc... ma solo che dal maccartismo NON ci si salva. Il "maccartismo bushiano" post 9/11 ha creato danni in una direzione... ora ne vedo altri, non migliori. [1] l'unico "sugli standard",con delle evidenze mi pare quello di quel vecchio Dual_EC_DRBG validato dal NIST, fanculato da subito e violato da 2 ricercatori M$(!), l'anno dopo. e questo molto prima di snowden[2] http://marc.info/?l=openbsd-tech&m=129236621626462&w=2 anche se cose strane vi furono (mi pare individuati 2 bug e forse il fork usato in prodotti commerciali fu inquinato) NON mi sembra fu mai evidenziata una backdoor intenzionale, Wright smenti', e Deraatd archivio' cosi (naturalmente cospirazionalmente parlando la gente potrebbe mentire del tutto o in parte)...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: l'iperparanoia genera mostri
      contenuto non disponibile
      • collione scrive:
        Re: l'iperparanoia genera mostri
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Perchè sono quelle che hanno le migliori
        infrastrutture fisico/politiche per poter fare
        quello che
        fanno.e sono quelle a cui arrivano tutte le informazioni, anche quelle provenienti dai nostri serviziho letto svariati scritti sulla strategia della tensione, Gladio, servizi deviati, ecc... e l'elemento costante era il fatto che i nostri servizi agivano ( e probabilmente agiscono ) come tirapiedi degli americanicioè, alla fine, abbiamo un unico grande servizio segreto americano, le cui strategie e finalità vengono decise a Washington e non certo a Roma
      • bubba scrive:
        Re: l'iperparanoia genera mostri
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: bubba


        Ogni bug/disfunzione/idiozia nel codice, ogni

        password per diagnostica/controllo remoto,
        ogni

        vicinanza con progetti cofinanziati dal
        Darpa,

        DoD, nsa, us navy, dipartimento dell'energia
        &

        cugini vari, viene sospettato di essere

        prodotto/cospirare col "nemico

        NSA".

        NON e' MOLTO PIACEVOLE un pianeta cosi'.


        D'altra parte non possiamo scegliere in quale
        mondo
        nascere.
        Per risponderti sull'argomento, le paranoie
        devono esserci, per qualsiasi cosa, ma devono
        anche essere proporzionali alla loro
        probabilità.saggio consiglio.... difficile da attuare oggi pero'. Ammetterai che lo snowden-affaire ha scatenato un iperparanoia come non se ne vedevano da una vita... ovviamente se "il bushismo" non avesse effettivamente avvelenato i pozzi qua e la', la faccenda sarebbe gia stata derubricata dal mainstream... Se le agenzie-a-tre-lettere tornassero un po piu nei ranghi, io sarei piu preoccupato della "cloudizzazione di massa" invece


        Tra l'altro non capisco perche' si tormentino

        solo le agenzie a tre lettere americane

        Perchè sono quelle che hanno le migliori
        infrastrutture fisico/politiche per poter fare
        quello che
        fanno.Mah... non lo so mica sai...certamente sono molto potenti... sono certamente quelle a piu noi affini e dove e' piu difficile che finisci in siberia se fai domande.. ma non saprei dire se sono piu aggressive di quelle russe & cinesi (o anche, in certi gangli, israeliani, certi paese arabici o l'india )
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: l'iperparanoia genera mostri
          contenuto non disponibile
          • bubba scrive:
            Re: l'iperparanoia genera mostri
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bubba


            Mah... non lo so mica sai...certamente sono
            molto

            potenti... sono certamente quelle a piu noi

            affini e dove e' piu difficile che finisci in

            siberia se fai domande.. ma non saprei dire
            se

            sono piu aggressive di quelle russe & cinesi
            (o

            anche, in certi gangli, israeliani, certi
            paese

            arabici o l'india

            )

            Eccerto, ma io non uso l'equivalente di gmail
            araba o russa, uso quella USA e lo stesso vale
            per la maggiorparte di
            noi.tu non la usi, ma molta gente (anche non russa) la usa. Mai sentito mail.ru ? o yandex (il google-search russo)? Cmq io parlavo di "agenzie" non service provider... gmail consultato dai russi, passera' certamente dai tier-1 russi e cacheserver hostati in russia...
            Questo pone gli USA al centro di internet. In più
            la possibilità di interagire con chi progetta
            hardware utilizzato in tutto il mondo (intel e
            AMD su tutti) e con chi produce software
            utilizzato in tutto il mondo è un lateriore
            vantaggio per
            loro.

            Oggettivamente nessun altro può vantare una tal
            posizione.(a parte che parlavo di "agenzie") si, un certo vantaggio c'e'... ma meno di quel che appare.. visto che intel e amd hanno fabs (anche) in cina e india.. broadcom, infineon, nvidia ecc hanno tutte foundry in asia...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: l'iperparanoia genera mostri
            contenuto non disponibile
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: l'iperparanoia genera mostri
            contenuto non disponibile
  • Cesco scrive:
    mai libero...
    Mantellini ha in questo articolo perfettamente ragione.Se non ci rendiamo conto a pieno dell'importanza della privacy non potremmo mai permetterci di essere liberi.la libertà non è nemmeno lontanamente la "trasparenza assoluta". perché chi sostiene questa tesi non pubblica tutti i suoi dati personali? vorrei avere in primis i dati finanziari. non solo l'estratto conto, ma anche in numero di carta di credito, la data si scadenza della stessa e il codice di controllo. poi la sua mail e tutte le password (che probabilmente ne useranno una sola per tutti i loro account)mi chiedo se i sostenitori di tale tesi non abbiano nulla da nascondere o siano profondamente esibizionisti?!?!?io non commetto reati, ma quando parlo via chat coi miei conoscenti semplicemente non voglio che chiunque altro legga. se lo volessi aprirei un forum pubblico. scelte.nell'ambito delle comunicazioni chunque deve semplicemente poter decidere cosa e fino a che livello tenere per sé.personalmente, riadattando una famosa frase del secolo passato di un certamente molto conosciuto pensatore, non sarò "mai libero finché l'ultimo sarà in chiaro!"
  • cicciobello scrive:
    Meglio della criptazione: steganografia!
    Per leggere una mail criptata bisogna prima decriptarla. Ovviamente, per decifrarla, è in primo luogo necessario <b
    che ci sia qualcosa da decifrare </b
    . Nessuno tenterebbe di decifrare una mail, se non sospetta nemmeno che ci sia qualcosa di cifrato (perchè esiste anche una parte in chiaro, e quando hai letto quella pensi di aver finito).Provate questo servizio:http://www.spammimic.comIl vostro messaggio verrà cifrato... ma il codice di cifratura assomiglia ad una mail di spam: chi dovesse intercettarla non le darebbe alcun peso.Ovviamente, se usate il sito in questione, il gestore del sito potrebbe vedere cosa state scrivendo, quindi è solo una prova di concetto, ma nulla impedisce di realizzare qualcosa di simile per conto proprio.
  • nome e cognome scrive:
    educare alla sicurezza
    no, educare alla trasparenza. Lasciamo i segreti a chi ha qualcosa da nascondere e che è bene che sia intercettato, possibilmente non solo dagli americani. Per il resto invece bisogna che sia pubblico, tutto: dalle transazioni finanziarie ai redditi e i dati medici delle persone.
    • bombolo scrive:
      Re: educare alla sicurezza
      - Scritto da: nome e cognome
      no, educare alla trasparenza. Lasciamo i segreti
      a chi ha qualcosa da nascondere e che è bene che
      sia intercettato, possibilmente non solo dagli
      americani.


      Per il resto invece bisogna che sia pubblico,
      tutto: dalle transazioni finanziarie ai redditi e
      i dati medici delle
      persone.Giusto.Vent'anni di Berlusconismo hanno dimostrato che sono i delinquenti ad avere interessi da nascondere e guarda caso le leggi contro le intercettazioni vengono dalla destra berlusconiana.La trasparenza dev'essere totale perché quel che fa ogni cittadino è di interesse pubblico.E' questa la rivoluzione di internet.Uno vale uno, non ci devono essere potenti di cui non si sa nulla e schiavi di cui si sa tutto. E con la rivoluzione di internet questo sparirà, si saprà sempre tutto di tutti, in modo che chi sbaglia venga giudicato direttamente dalla rete, direttamente dai cittadini.Internet non perdona, e internet è nostro, non di chi ci comanda. Su internet se dici una ca22ata subito viene sbugiardata.E' chi ci comanda ad avere paura delle intercettazioni.
    • cicciobello scrive:
      Re: educare alla sicurezza

      Per il resto invece bisogna che sia pubblico,
      tutto: dalle transazioni finanziarie ai redditi e
      i dati medici delle
      persone.Certo, così quando sapranno che hai il diabete, o che qualche tuo parente ha una malattia ereditaria, ti raddoppieranno o triplicheranno il premio per l'assicurazione. O magari, se qualche tuo parente ha una malattia grave, ti telefoneranno ad ogni ora del giorno e della notte ciarlatani che ti diranno "hai il malocchio! Qualcuno che tu ami morirà a meno che tu non compri subito il mio talismano..."
      • Skywalker scrive:
        Re: educare alla sicurezza
        Si si, tutto pubblico.Comprese le password, la formula della Coca Cola e le keys di Sky...Devo andare oltre o capisci da solo che hai detto una baggianata? :)
        • Skywalker scrive:
          Re: educare alla sicurezza
          Ops, sbagliato di un livello.Era una risposta a "nr:Nome e Cognome", non a "nr:cicciobello".
          • nome e cognome scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Skywalker
            Ops, sbagliato di un livello.
            Era una risposta a "nr:Nome e Cognome", non a
            "nr:cicciobello".E visto che è tutto pubblico io so perfettamente chi ne ha abusato. Rifletti un attimo, è meglio sapere che Tizio, residente in vicolo Corto ha rubato 1500 euro dal tuo conto e quindi fare in modo che la forza pubblica possa punirlo... oppure venire a sapere dalla banca che l'ip 81.5.1.24 ha eseguito un bonifico verso un conto cifrato alle isole cayman e che servono 2 denunce per sapere chi è intestatario dell'IP che poi risulterà un internet center, poi servirà una rogatoria internazionale, ecc,ecc. Siete tifosi dell'opensors solo per il software?
          • panda rossa scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: Skywalker

            Ops, sbagliato di un livello.

            Era una risposta a "nr:Nome e Cognome", non a

            "nr:cicciobello".

            E visto che è tutto pubblico io so perfettamente
            chi ne ha abusato.


            Rifletti un attimo, è meglio sapere che Tizio,
            residente in vicolo Corto ha rubato 1500 euro dal
            tuo conto e quindi fare in modo che la forza
            pubblica possa punirlo...Io Tizio di vicolo Corto lo conosco bene.Quando ruba 1500 euro dai conti correnti fa sempre in modo di sembrare nome e cognome di PI.Cosi' essendo la forza pubblica abituata a tutto in chiaro, non fanno piu' neanche i processi. Vanno a prendere nome e cognome di PI, lo chiudono nella stessa cella con 4 sodomiti centrafricani e buttano via la chiave.Ed essendo trasparente anche la cella, noi ci guardiamo quello che succede...
            oppure venire a sapere
            dalla banca che l'ip 81.5.1.24 ha eseguito un
            bonifico verso un conto cifrato alle isole cayman
            e che servono 2 denunce per sapere chi è
            intestatario dell'IP che poi risulterà un
            internet center, poi servirà una rogatoria
            internazionale, ecc,ecc.Hai ragione.Meglio il caso precedente.Tutto in chiaro, senza piu' processi, senza piu' rogatorie internazionali.Sbattono dentro te al posto di Tizio e siamo tutti contenti.
            Siete tifosi dell'opensors solo per il software?Non confondere open con privacy.
      • nome e cognome scrive:
        Re: educare alla sicurezza

        Certo, così quando sapranno che hai il diabete, o
        che qualche tuo parente ha una malattia
        ereditaria, ti raddoppieranno o triplicheranno il
        premio per l'assicurazione.e' proprio questo il problema, bisogna educare TUTTI alla trasparenza.
        O magari, se qualche tuo parente ha una malattia
        grave, ti telefoneranno ad ogni ora del giorno e
        della notte ciarlatani che ti diranno "hai il
        malocchio! Qualcuno che tu ami morirà a meno che
        tu non compri subito il mio
        talismano..."E ripeto, educare tutti alla trasparenza, educare i legislatori in modo che la trasparenza e non la segretezza venga tutelata.L'assicurazione aumenta il premio perché sono cambiate le condizioni? No deve essere illegale. Vengo molestato, sporgo denuncia e qualcuno paga.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: educare alla sicurezza
          contenuto non disponibile
        • cicciobello scrive:
          Re: educare alla sicurezza

          e' proprio questo il problema, bisogna educare
          TUTTI alla trasparenza.E l'assicuratore, sulla polizza, ti scrive in modo chiaro che ti ha alzato il premio perchè tu risulti maggiormente a rischio. Più trasparente di così!



          O magari, se qualche tuo parente ha una
          malattia

          grave, ti telefoneranno ad ogni ora del
          giorno
          e

          della notte ciarlatani che ti diranno "hai il

          malocchio! Qualcuno che tu ami morirà a meno
          che

          tu non compri subito il mio

          talismano..."

          E ripeto, educare tutti alla trasparenza, educare
          i legislatori in modo che la trasparenza e non la
          segretezza venga
          tutelata.
          L'assicurazione aumenta il premio perché sono
          cambiate le condizioni? No deve essere illegale.Non lo è. Informati pure: l'assicurazione non è obbligata a fare il prezzo che vuoi tu. Oltre tutto, non ti sta cambiando le condizioni del contratto (quello potrebbe essere illegale, in effetti); il tuo contratto con l'assicurazione, dopo un anno, è scaduto, e l'assicurazione te ne sta semplicemente facendo un altro, a condizioni diverse.
          Vengo molestato, sporgo denuncia e qualcuno
          paga.Pensa alla Wanna Marchi: quanto ci è voluto prima che la denunciassero? Anni! Ed era tutto trasparente (faceva tutto in tv)
          • Luigi Schiavone scrive:
            Re: educare alla sicurezza

            Pensa alla Wanna Marchi: quanto ci è voluto prima
            che la denunciassero? Anni! Ed era tutto
            trasparente (faceva tutto in
            tv)Chissà perché fanno tutti quest'errore: è Vanna, non Wanna.Non è che se uno svolga la sua attività in tv, allora è tutto trasparente, tutti vedono tutto: le minacce di sciagure e le continue telefonate a casa dei malcapitati avvenivano fuori onda. ;-)
          • panda rossa scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone

            Pensa alla Wanna Marchi: quanto ci è voluto
            prima

            che la denunciassero? Anni! Ed era tutto

            trasparente (faceva tutto in

            tv)

            Chissà perché fanno tutti quest'errore: è Vanna,
            non
            Wanna.Non c'e' nessun errore, si capiva benissimo di chi si parlava.E altrettanto si capisce che c'e' sempre gente che invece della luna guarda il dito che la indica.
            Non è che se uno svolga la sua attività in tv,
            allora è tutto trasparente, tutti vedono tutto:
            le minacce di sciagure e le continue telefonate a
            casa dei malcapitati avvenivano fuori onda.
            ;-)Quello che si vedeva in onda era piu' che sufficiente a capire che era tutto un imbroglio, e c'erano gia' gli estremi per intervenire penalmente.Le minacce fuori onda erano un altro reato piu' grave, che nulla deve togliere alla truffa e alla circonvenzione di incapace che avvenivano in chiaro.
          • Luigi Schiavone scrive:
            Re: educare alla sicurezza

            Non c'e' nessun errore, si capiva benissimo di
            chi si
            parlava.Hai ragione, Vanda Rossa.
            E altrettanto si capisce che c'e' sempre gente
            che invece della luna guarda il dito che la
            indica.Chiedo conferma alla regia: dovresti essere esattamente la diecimilionesima persona (10 000 000°) che fa quest'originale obiezione qui sul forum. Se il numero tondo sarà confermato, ti spetta un pupazzetto. Di cui non dirò il nome, ma è facilmente intuibile...

            Non è che se uno svolga la sua attività in
            tv,

            allora è tutto trasparente, tutti vedono
            tutto:

            le minacce di sciagure e le continue
            telefonate
            a

            casa dei malcapitati avvenivano fuori onda.

            ;-)

            Quello che si vedeva in onda era piu' che
            sufficiente a capire che era tutto un imbroglio,
            e c'erano gia' gli estremi per intervenire
            penalmente.Mica tanto. Il reato di truffa, in Italia, è perseguibile solo a querela della persona offesa. Né tu, né io, possiamo mettere naso nei rapporti privati tra una televenditrice e i suoi clienti. Possiamo cercare di contattare i clienti e aprire loro gli occhi, ammesso che ci si riesca, ma non possiamo andare dai carabinieri in vece di un altro.
            Le minacce fuori onda erano un altro reato piu'
            grave, che nulla deve togliere alla truffa e alla
            circonvenzione di incapace che avvenivano in
            chiaro.Qui mi prendi in contropiede perché non so cosa si vedeva in video, mai seguito una sua trasmissione. Ma per il resto nessuno può sporgere denuncia per conto terzi, non con questi tipi di reato, piaccia o no. In Italia ci sarebbero probabilmente meno truffatori se fosse possibile smascherarli sul nascere.
          • panda rossa scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone

            Non c'e' nessun errore, si capiva benissimo
            di

            chi si

            parlava.

            Hai ragione, Vanda Rossa.CVD.


            E altrettanto si capisce che c'e' sempre
            gente

            che invece della luna guarda il dito che la

            indica.

            Chiedo conferma alla regia: dovresti essere
            esattamente la diecimilionesima persona
            (10 000 000°) che fa
            quest'originale obiezione qui sul forum. Se il
            numero tondo sarà confermato, ti spetta un
            pupazzetto. Di cui non dirò il nome, ma è
            facilmente
            intuibile...Veramente sapevo che il premio era per la decimilionesima persona che, piuttosto che rassegnarsi all'evidenza della luna, insiste a sviare l'attenzione andando a guardare il dito.In ogni caso non faccio parte della giuria e quindi non e' compito mio tenere i conti o assegnare pupazzetti.


            Non è che se uno svolga la sua attività
            in

            tv,


            allora è tutto trasparente, tutti vedono

            tutto:


            le minacce di sciagure e le continue

            telefonate

            a


            casa dei malcapitati avvenivano fuori
            onda.


            ;-)



            Quello che si vedeva in onda era piu' che

            sufficiente a capire che era tutto un
            imbroglio,

            e c'erano gia' gli estremi per intervenire

            penalmente.

            Mica tanto. Il reato di truffa, in Italia, è
            perseguibile solo a querela della persona offesa.E questo favorisce soltanto i truffatori.
            Né tu, né io, possiamo mettere naso nei rapporti
            privati tra una televenditrice e i suoi clienti.E questo continua a favorire soltanto i truffatori.Se poi ci aggiungiamo che osare ad affermare che c'e' in corso una colossale truffa, non fa che esporre al reato di diffamazione, possiamo concludere che questo bel paese e' stato concepito a misura di truffatori ed evasori fiscali (che spesso coincidono).
            Possiamo cercare di contattare i clienti e aprire
            loro gli occhi, ammesso che ci si riesca, ma non
            possiamo andare dai carabinieri in vece di un
            altro.Certo, e una volta si poteva fumare nelle scuole e negli ospedali, la schiavitu' era legale, la donna inferiore all'uomo, e tante altre belle cose a norma di legge.Le leggi si devono cambiare se le riteniamo sbagliate.

            Le minacce fuori onda erano un altro reato
            piu'

            grave, che nulla deve togliere alla truffa e
            alla

            circonvenzione di incapace che avvenivano in

            chiaro.

            Qui mi prendi in contropiede perché non so cosa
            si vedeva in video, mai seguito una sua
            trasmissione.Io quello che so l'ho visto su Striscia.Altrimenti manco avrei saputo che c'era un mago do nascimiento che bastava guardarlo in faccia per capire che Lombroso non aveva poi tutti questi torti.
            Ma per il resto nessuno può sporgere denuncia per
            conto terzi, non con questi tipi di reato,
            piaccia o no. In Italia ci sarebbero
            probabilmente meno truffatori se fosse possibile
            smascherarli sul
            nascere.E quindi possiamo continuare a parlarne in modo da creare attenzione nell'opinione pubblica e cambiare questo vergognoso stato di cose.
          • Luigi Schiavone scrive:
            Re: educare alla sicurezza



            E altrettanto si capisce che c'e' sempre

            gente


            che invece della luna guarda il dito
            che
            la


            indica.



            Chiedo conferma alla regia: dovresti essere

            esattamente la diecimilionesima persona

            (10 000 000°) che fa

            quest'originale obiezione qui sul forum. Se
            il

            numero tondo sarà confermato, ti spetta un

            pupazzetto. Di cui non dirò il nome, ma è

            facilmente

            intuibile...

            Veramente sapevo che il premio era per la
            decimilionesima persona che, piuttosto che
            rassegnarsi all'evidenza della luna, insiste a
            sviare l'attenzione andando a guardare il
            dito.Insomma, adesso lo decide Panda Rossa cosa devo scrivere io, e come. Scrivere un nome sbagliato è titolo di merito.E nemmeno posso offrire in premio il mongolino d'oro, perché s'offende. <I
            Mala tempora currunt </I
            . :-(

            Né tu, né io, possiamo mettere naso nei
            rapporti

            privati tra una televenditrice e i suoi
            clienti.

            E questo continua a favorire soltanto i
            truffatori.
            Se poi ci aggiungiamo che osare ad affermare che
            c'e' in corso una colossale truffa, non fa che
            esporre al reato di diffamazione, possiamo
            concludere che questo bel paese e' stato
            concepito a misura di truffatori ed evasori
            fiscali (che spesso
            coincidono).Forse sì.Io personalmente non nutro alcuna pena per le vittime di queste truffe in particolare. Per altre truffe più sottili (offrire una casa in affitto che non esiste, vendere quadri falsi oppure diversi da quelli dichiarati) capisco invece il disappunto dei truffati. Perché se c'è stata circonvenzione di incapace, e mi sembra che sia avvenuta in tutti i casi rilevanti della Vanna Marchi & Co., significa che c'erano troppi incapaci di intendere e di volere in giro per l'italia e con disponibilità finanziarie discrete. E non è normale nemmeno questo.
            Le leggi si devono cambiare se le riteniamo
            sbagliate.E invece per adesso te le tieni così, e i commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci sono, non secondo quelle che vorresti che ci fossero. Diversamente arrivo io.
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.Ma tu non ti chiami per caso Furio Luigi Leguleio Schiavone?[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Luigi Schiavone


            E invece per adesso te le tieni così, e i

            commenti sul forum li fai secondo le leggi
            che
            ci

            sono, non secondo quelle che vorresti che ci

            fossero. Diversamente arrivo

            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-c+1
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-c+2
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-c+3oh si che è possibile anche "al momento"XXXXX!
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-c+4hai capito adesso?
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza
            - Scritto da: Luigi Schiavone
            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza

            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza

            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://www.occhiuzzitiming.it/public/furio.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: educare alla sicurezza

            E invece per adesso te le tieni così, e i
            commenti sul forum li fai secondo le leggi che ci
            sono, non secondo quelle che vorresti che ci
            fossero. Diversamente arrivo
            io.certo Sig Luigi Furio Leguleio Schiavone[img]http://www.occhiuzzitiming.it/public/furio.jpg[/img]+1devo continuare? ;)Sei duro di comprendonio?
      • Antony scrive:
        Re: educare alla sicurezza
        - Scritto da: cicciobello
        Certo, così quando sapranno che hai il diabete, o
        che qualche tuo parente ha una malattia
        ereditaria, ti raddoppieranno o triplicheranno il
        premio per l'assicurazione.
        A dire tutta la verità sarebbe giusto che succedesse già quello che ti ho quotato. Scusa eh, ma se hai già una malattia (o se é una facilmente ereditaria) non trovo giusto che lo tieni nascosto all'assicurazione così poi da spillare soldi "molto presto" rispetto a qualcuno che non ha malattie simili. Come trovo che dovrebbe essere giusto che chi fuma paghi più tasse dato che avrà statisticamente più necessità delle strutture sanitarie di uno che invece non fuma.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: educare alla sicurezza
      contenuto non disponibile
  • CiccioPasti ccio scrive:
    PRISM
    Chissa che a qualcuno non sia utile: https://prism-break.org/
  • update scrive:
    Si è vero, si sapeva
    Mi occupo di sicurezza informatica da 15 anni. Non sono un guru, ma la prima cosa che dico quando faccio docenze è "mandare mail in chiaro è come scrivere una cartolina, chiunque gli capiti di averla per le mani può leggerla", lo stesso per il traffico non crittografato in genere.Adesso ci si scandalizza perché viene a galla il comportamento di NSA e affini, e lo si deve fare perchè "si sapeva già" non è ammesso, bisogna far finta di essere stati ignoranti fino al giorno prima.Eppure, non lo dico io, è da almeno 10 anni che sento esperti del settore dire che certe misure non sono efficaci contro le grandi potenze governative, adesso siamo tornati per incanto tutti vergini e quello che si sapeva (e si diceva) mesi d anni prima non conta più.Forse, posso capirlo, non ci si aspettava un controllo di massa, ma in realtà la domanda è "perché no?", ci sono aziende come Google e Facebook che hanno db su milioni di persone, perché mai la NSA o chi per loro non potrebbe essere capace di fare altrettanto?L'ultima frontiera è che ci dicono che anche i contenuti crittografati sono accessibili... se software e sistemi hanno vulnerabilità più o meno volute da sfruttare. Grazie, altra informazione lapalissiana. O che possono decifrare contenuti con super-computer... ma và?Adesso, se vogliamo, crediamo pure che le telefonate non siano intercetabili, così appena viene fuori pure quella notizia possiamo stupirci come bambini.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Si è vero, si sapeva

      Mi occupo di sicurezza informatica da 15 anni.
      Non sono un guru, ma la prima cosa che dico
      quando faccio docenze è "mandare mail in chiaro è
      come scrivere una cartolina, chiunque gli capiti
      di averla per le mani può leggerla", lo stesso
      per il traffico non crittografato in
      genere.Dovresti anche spiegare che crittografare una mail è come camminare avanti e indietro davanti una banca alle 3 di mattina... quindi? O mandi cartoline, oppure accendi un grosso lampeggiante sulla tua testa.
      • just crack scrive:
        Re: Si è vero, si sapeva
        - Scritto da: nome e cognome
        Dovresti anche spiegare che crittografare una
        mail è come camminare avanti e indietro davanti
        una banca alle 3 di mattina... quindi? quindi non ci sarebbe nulla di strano se lo facessero tutti...il problema (anche andando più in generale) è proprio questo: finché c'è chi -come te- non vuole farlo, allora stiamo tutti freschi... ed è colpa vostra
        • i Pirlas scrive:
          Re: Si è vero, si sapeva
          Che poi usando Thunderbird+Enigmail non ci si può neppure lamentare per lo sbattimento.Una volta installato e configurato correttamente (per la qual cosa ci si può far eventualmente aiutare) funziona tutto come un normalissimo client di posta.Spesso son più le scuse per non farlo che la difficoltà di farlo e basta.
      • update scrive:
        Re: Si è vero, si sapeva


        Dovresti anche spiegare che crittografare una
        mail è come camminare avanti e indietro davanti
        una banca alle 3 di mattina... quindi? O mandi
        cartoline, oppure accendi un grosso lampeggiante
        sulla tua
        testa.Può darsi, ma io non spiego come beccare i "terroristi", io parlo di sicurezza in generale
      • panda rossa scrive:
        Re: Si è vero, si sapeva
        - Scritto da: nome e cognome

        Mi occupo di sicurezza informatica da 15
        anni.

        Non sono un guru, ma la prima cosa che dico

        quando faccio docenze è "mandare mail in
        chiaro
        è

        come scrivere una cartolina, chiunque gli
        capiti

        di averla per le mani può leggerla", lo
        stesso

        per il traffico non crittografato in

        genere.

        Dovresti anche spiegare che crittografare una
        mail è come camminare avanti e indietro davanti
        una banca alle 3 di mattina... quindi?Quindi non sapevo che fosse illegale camminare avanti e indietro davanti ad una banca alle 3 di mattina.Potresti citarmi l'articolo di legge, per cortesia?
        O mandi
        cartoline, oppure accendi un grosso lampeggiante
        sulla tua
        testa.Una cosa non esclude l'altra.Io continuo a mandare e ricevere cartoline.Ogni tanto, in una di queste cartoline scrivo qualcosa sul retro del francobollo prima di leccarlo e attaccarlo alla cartolina medesima.Il destinatario sa...
        • MZorzy scrive:
          Re: Si è vero, si sapeva
          - Scritto da: panda rossa
          Quindi non sapevo che fosse illegale camminare
          avanti e indietro davanti ad una banca alle 3 di
          mattina.
          Potresti citarmi l'articolo di legge, per
          cortesia?quindi non sapevo che fosse illegale esser fermati e controllati per il tempo che ci vuole ... dalle FdO nel caso ti trovassero a camminare avanti e indietro davanti ad una banca alle 3 di mattina.Potresti citarmi l'articolo di legge, per cortesia?
          • panda rossa scrive:
            Re: Si è vero, si sapeva
            - Scritto da: MZorzy
            - Scritto da: panda rossa

            Quindi non sapevo che fosse illegale camminare

            avanti e indietro davanti ad una banca alle 3 di

            mattina.

            Potresti citarmi l'articolo di legge, per

            cortesia?

            quindi non sapevo che fosse illegale esser
            fermati e controllati per il tempo che ci vuole
            ... dalle FdO nel caso ti trovassero a camminare
            avanti e indietro davanti ad una banca alle 3 di
            mattina.Dove ho detto che e' illegale essere controllati?Le FdO hanno la possibilita' di effettuare controlli verso CHIUNQUE e DOVUNQUE, non solo davanti alle banche alle 3 di mattina.E se i documenti sono in ordine, "Ci scusi, e buona giornata!"E attenzione: possono solo identificarti. Non perquisirti.Per quello c'e' bisogno di un mandato o di una flagranza di reato.
  • fuck_nsa scrive:
    nell'ordine...
    .....1. installare anonymoX su Firefox (vabbe' se mettete Tor, non serve)2. installare PrivateTab su Firefox e scegliere come default la navigazione anonima e l'apertura di una nuova finestra sempre anonima3. installare DuckDuckGo e impostarlo come motore principale4. svuotare completamente cache e cookies di Firefox5. smettere di usare Gmail (vabbe' se usate FB siete senza speranza)6. smettere di inviare via email informazioni personali di qualsiasi genere a amici parenti, a meno di non usare PGP o SMIME (si è scomodo e devi convincere gli altri ad usarlo)7. usare Boxcryptor per tutto ciò che caricate su Dropbox8. Cercate di fare più male possibile al portafoglio di Google, MSFT e compagnia bella con ogni singola scelta di acquisto o utilizzo di servizi che dovete fare da ora in avanti
    • vetriolo scrive:
      Re: nell'ordine...
      - Scritto da: fuck_nsa
      .....
      1. installare anonymoX su Firefox (vabbe' se
      mettete Tor, non
      serve)
      2. installare PrivateTab su Firefox e scegliere
      come default la navigazione anonima e l'apertura
      di una nuova finestra sempre
      anonima
      3. installare DuckDuckGo e impostarlo come motore
      principale
      4. svuotare completamente cache e cookies di
      Firefox
      5. smettere di usare Gmail (vabbe' se usate FB
      siete senza
      speranza)
      6. smettere di inviare via email informazioni
      personali di qualsiasi genere a amici parenti, a
      meno di non usare PGP o SMIME (si è scomodo e
      devi convincere gli altri ad
      usarlo)
      7. usare Boxcryptor per tutto ciò che caricate su
      Dropbox
      8. Cercate di fare più male possibile al
      portafoglio di Google, MSFT e compagnia bella con
      ogni singola scelta di acquisto o utilizzo di
      servizi che dovete fare da ora in
      avanti9) Estirpare la scheda di rete
    • PaperoSolit ario scrive:
      Re: nell'ordine...
      Ho installato Anonymox ma mi è successa una cosa assurda.Dopo poche ore è arrivata una mail dicendo che l'account di posta aveva subito un "attacco".Ho disinstallato l'add-on, cambiato la password, reinstallato Anonymox ma è successa nuovamente la stessa cosa. Qualcuno sa darmi un aiuto? :-)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: nell'ordine...
        contenuto non disponibile
        • PaperoSolit ario scrive:
          Re: nell'ordine...
          Quindi la soluzione (perdonami se ho capito male) è quella di installare Anonymox ma non utilizzarlo con la posta elettronica?
          • fuck_nsa scrive:
            Re: nell'ordine...
            La soluzione è non utizzare la posta elettronica
          • tucumcari scrive:
            Re: nell'ordine...
            - Scritto da: fuck_nsa
            La soluzione è non utizzare la posta elettronicaLa soluzione è non usare gmail :DPiù che altro...O ti pare che Gmail sia una ottima cosa per la privacy?Se la tua risposta è si... lascia perdere anonimizzatori e tutto il resto banalmente <b
            non ti servono </b
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: nell'ordine...
            contenuto non disponibile
          • PaperoSolit ario scrive:
            Re: nell'ordine...
            Grazie per l'aiuto :-)
      • thebecker scrive:
        Re: nell'ordine...
        - Scritto da: PaperoSolit ario
        Ho installato Anonymox ma mi è successa una cosa
        assurda.
        Dopo poche ore è arrivata una mail dicendo che
        l'account di posta aveva subito un
        "attacco".
        Ho disinstallato l'add-on, cambiato la password,
        reinstallato Anonymox ma è successa nuovamente la
        stessa cosa. Qualcuno sa darmi un aiuto?
        :-)Forse il sistema della tua casella email rileva un IP che ritiene a torto usato da qualcuno che accede in modo fraudolento. Magari è un modo per spaventare chi usa questi mezzi magari è un sistema made in NSA :). Nell'email ti da l'IP dell'acXXXXX considerato come "attacco"? Se si, confrontalo con quello che ha il tuo computer in rete mentre navighi in modo anonimo..
        • PaperoSolit ario scrive:
          Re: nell'ordine...
          Avevo provato a verificare da dove partiva il pseudo attacco ma non avevo pensato a paragonarlo con l'IP della navigazione anonima. Farò una prova, grazie :-)Mi piacerebbe sapere se è sucXXXXX anche ad altri quanto è sucXXXXX a me (e per due volte di fila)...
          • Tartuga scrive:
            Re: nell'ordine...
            - Scritto da: PaperoSolit ario
            Avevo provato a verificare da dove partiva il
            pseudo attacco ma non avevo pensato a paragonarlo
            con l'IP della navigazione anonima. Farò una
            prova, grazie
            :-)
            Mi piacerebbe sapere se è sucXXXXX anche ad altri
            quanto è sucXXXXX a me (e per due volte di
            fila)...Sì è sucXXXXX anche a me piu' volte usando una VPN. Semplicemente a Gmail non piacciono gli anonimizzatori...
          • PaperoSolit ario scrive:
            Re: nell'ordine...
            Grazie! :-)
    • bombolo scrive:
      Re: nell'ordine...
      - Scritto da: fuck_nsa
      4. svuotare completamente cache e cookies di
      FirefoxOh, ma sei un genio. :oSai che se non lo scrivevi tu non ci sarei mai arrivato? :o(rotfl)(rotfl)
  • unaDuraLezione scrive:
    "rifiutare per manifesto tradimento"
    contenuto non disponibile
    • vetriolo scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Su Android una ROM della scena risolverebbe i
      problemi?Strano che nessun frequentatore del sito sapesse che possono prelevare dati anche dagli smartphone Android, mi sembrava fossero grandi lettori di codice. Dicevano anche che con l'open source certe cose non possono accadere...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        contenuto non disponibile
      • collione scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        pessima trollata, da chi non ha nemmeno letto le notizie a riguardo ( che ovviamente non riguardano backdoor nel sistema operativo android, ma tutt'altro )senza contare che vale per tutti gli os e non solo android
        • vetriolo scrive:
          Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
          - Scritto da: collione
          pessima trollata, da chi non ha nemmeno letto le
          notizie a riguardo ( che ovviamente non
          riguardano backdoor nel sistema operativo
          android, ma tutt'altro
          )No eh, e che riguarda allora?
          senza contare che vale per tutti gli os e non
          solo
          androidMa è Android ad avere il beneficio dell'open source
          • vetriolo scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: vetriolo
            - Scritto da: collione

            senza contare che vale per tutti gli os e non

            solo

            android
            Ma è Android ad avere il beneficio dell'open
            sourcePS: Ad oggi risultano solo iOS, Android e Blackberry
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            contenuto non disponibile
          • collione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: vetriolo
            - Scritto da: vetriolo

            - Scritto da: collione


            senza contare che vale per tutti gli os
            e
            non


            solo


            android

            Ma è Android ad avere il beneficio dell'open

            source
            PS: Ad oggi risultano solo iOS, Android e
            Blackberryovvio, all'epoca dei fatti windows phone quasi non esistevamica penserai che quei documenti sono stati scritti ieri, neh!?!
          • collione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: vetriolo
            - Scritto da: collione

            pessima trollata, da chi non ha nemmeno
            letto
            le

            notizie a riguardo ( che ovviamente non

            riguardano backdoor nel sistema operativo

            android, ma tutt'altro

            )
            No eh, e che riguarda allora?uno spywareti è chiara la differenza tra vulnerabilità e spyware?
          • vetriolo scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: collione
            uno spyware

            ti è chiara la differenza tra vulnerabilità e
            spyware?Che lo spyware sfrutta le vulnerabilità o è una feature del sistema operativo in questo caso?
          • collione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: vetriolo
            - Scritto da: collione

            uno spyware



            ti è chiara la differenza tra vulnerabilità e

            spyware?
            Che lo spyware sfrutta le vulnerabilità o è una
            feature del sistema operativo in questo
            caso?uno spyware può essere veicolato anche da un trojan, come avviene col 99% dei malware android ( cioè è l'utente che lo installa!!! )
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            E infatti nessuno mi convincerà mai a installare una applicazione non open source su android.Inoltre la prima cosa che faccio dopo avere installato qualunque applicazione è lanciarla e dare una bella "sniffata" a quello che viaggia sulla rete e verso dove! :DE... last but not least non (ripeto non) uso mai (ripeto mai) il telefonino per operazioni diciamo così... "critiche"....In fondo (ripeto) basta fare alcune scelte fin da subito.... è molto meglio che fare "scoperte tardive".
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            E... last but not least non (ripeto non) uso
            mai

            (ripeto mai) il telefonino per operazioni
            diciamo

            così...

            "critiche"....

            Il problema è che il contenuto della rubrica,
            degli SMS e la geolocalizzazione sono già ben
            oltre il mio concetto di
            'critico'.E tu mandi davvero "contenuti critici" via SMS?Hai mai pensato davvero se hai un buon motivo per farlo?Anche senza le rivelazioni di Snowden dovresti ben sapere che gli SMS li intercetta anche "mio cuggino" (oltre alla polizia la finanza la magistratura e un numero imprecisabile di altri).Se via sms devo informarti che mangiamo una paijata da "candido" (grande oste tra parentesi) non mi interessa nulla che lo intercettino anzi se vogliono che ci vadano pure loro da candido.Se ti devo informare di come prelevare una certa cifra dalla carta di credito ricaricabile aziendale che ti ho dato forse non lo faccio via SMS o no?Le informazioni non hanno tutte "lo stesso valore" se non parti da questa assunzione preliminare e non fai differenze non puoi avere alcuna sicurezza.Non a caso loro stessi le "classificano" (public, critical, reserved, secret... ecc. ecc..) Ora ammetto che il mio mestiere mi ha forzato fin dall'inizio a certe riflessioni... ma credo che siano cose che con un poco di buon senso può fare chiunque.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            La tua posizione nello spazio, capisco, la posizione nel tempo è da romanzo di fantascienza. :-D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            contenuto non disponibile
          • prugnoso scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari

            La tua posizione nello spazio, capisco, la

            posizione nel tempo è da romanzo di
            fantascienza.

            :-D

            ops, mi sono <s
            tradito </s

            sbagliato.E invece non è così sbagliato.Se nei tuoi messaggi hai l'abitudine di comunicare, oltre che al luogo anche il "quando", ecco che hai dato delle coordinate precisissime sui tuoi spostamenti nello spazio e nel tempo.
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            I programmi che tracciano i razzi degli altri tengono nota sia del luogo sia del tempo, se ci pensi un dato serve a poco o nulla senza l'altro.Quello che fa lui è di spostarsi avanti e indietro nel tempo senza farsi individuare. Ma esistono strumenti anche per quello :-D:-D
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            esistono anche programmi che individuano gli spostamenti dei cloni. ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari

            La tua posizione nello spazio, capisco, la

            posizione nel tempo è da romanzo di
            fantascienza.

            :-D

            ops, mi sono <s
            tradito </s

            sbagliato.già lui crede che sia importante il nik non quello che scrivi... ;)
          • bubba scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            E tu mandi davvero "contenuti critici" via
            SMS?

            No (anzi ho mandato sì e no una cinquantina di
            SMS in vita mia, tutti del tipo 'ok', 'auguri',
            'a domani', ...
            ).
            Intendo dire che sapere a chi mando SMS, da chi
            li ricevo, lo stesso per le telefonate, la mia
            rubrica, e la mia posizione nel tempo, per me è
            già ben oltre la soglia di sopportazione di
            privacy violata, per cui li considero dati
            critici.... curioso.. lui non usa l'sms per dire la c/c, pero' la sua banca lo usa per finalizzare la transazione et simila :)Fino a ieri(?) gli sms erano considerati un buon mezzo "off-hook" ,perche dentro il network SS7 delle telco, molto meno chatty e chiuso di internet.. :P(non sto dicendo che lo penso -anche se c'e' un decente livello di verita'- pero' nei fatti... )
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: tucumcari




            E tu mandi davvero "contenuti critici"
            via

            SMS?



            No (anzi ho mandato sì e no una cinquantina
            di

            SMS in vita mia, tutti del tipo 'ok',
            'auguri',

            'a domani', ...

            ).

            Intendo dire che sapere a chi mando SMS, da
            chi

            li ricevo, lo stesso per le telefonate, la
            mia

            rubrica, e la mia posizione nel tempo, per
            me
            è

            già ben oltre la soglia di sopportazione di

            privacy violata, per cui li considero dati

            critici.
            ... curioso.. lui non usa l'sms per dire la c/c,
            pero' la sua banca lo usa per finalizzare la
            transazione et simila
            :)
            Fino a ieri(?) gli sms erano considerati un buon
            mezzo "off-hook" ,perche dentro il network SS7
            delle telco, molto meno chatty e chiuso di
            internet..
            :P
            (non sto dicendo che lo penso -anche se c'e' un
            decente livello di verita'- pero' nei fatti...
            )Non è curioso ci sono destinatari legittimi di un dato o una informazione (la banca ad esempio).e destinatari illegittimi ad esempio NSA o la azienda concorrente o il mariuolo.Ripeto le informazioni hanno legittimità valore e scopi diversi a seconda del contesto.Se non distingui questo aspetto parliamo del nulla (ne di privacy ne di sicurezza).
          • bubba scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: bubba(..)

            ... curioso.. lui non usa l'sms per dire la
            c/c,

            pero' la sua banca lo usa per finalizzare la

            transazione et simila

            :)

            Fino a ieri(?) gli sms erano considerati un
            buon

            mezzo "off-hook" ,perche dentro il network
            SS7

            delle telco, molto meno chatty e chiuso di

            internet..

            :P

            (non sto dicendo che lo penso -anche se c'e'
            un

            decente livello di verita'- pero' nei
            fatti...

            )
            Non è curioso ci sono destinatari legittimi di un
            dato o una informazione (la banca ad
            esempio).
            e destinatari illegittimi ad esempio NSA o la
            azienda concorrente o il
            mariuolo.
            Ripeto le informazioni hanno legittimità valore e
            scopi diversi a seconda del
            contesto.questa pero' e' una differenza legale e non tecnica. Tenicamente passano sempre dalla stessa telco.
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: bubba
            (..)


            ... curioso.. lui non usa l'sms per
            dire
            la

            c/c,


            pero' la sua banca lo usa per
            finalizzare
            la


            transazione et simila


            :)


            Fino a ieri(?) gli sms erano
            considerati
            un

            buon


            mezzo "off-hook" ,perche dentro il
            network

            SS7


            delle telco, molto meno chatty e chiuso
            di


            internet..


            :P


            (non sto dicendo che lo penso -anche se
            c'e'

            un


            decente livello di verita'- pero' nei

            fatti...


            )

            Non è curioso ci sono destinatari legittimi
            di
            un

            dato o una informazione (la banca ad

            esempio).

            e destinatari illegittimi ad esempio NSA o la

            azienda concorrente o il

            mariuolo.

            Ripeto le informazioni hanno legittimità
            valore
            e

            scopi diversi a seconda del

            contesto.
            questa pero' e' una differenza legale e non
            tecnica. Tenicamente passano sempre dalla stessa
            telco.è una differenza tecnica.La telco non c'entra nulla.Se devi parlare con pippo e con la tua banca il dato è riservato a pippo e alla banca e quindi non puoi nasconderlo a loro se devi parlare col 30 persone di cui ne conosci 3 i dati che comunichi sono sostanzialmente pubblici...Classificare (e quindi proteggere con le stesse misure tecniche) TECNICAMENTE le informazioni riguardanti il primo caso allo stesso modo è da XXXXXXXXX non da gente che tiene alla propria privacy e sicurezza.Casomai il contrario. ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            Un altro clone.... c'è la fiera. :-D :-D
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            Ce n'è di cloni in giro...
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: tucumcari
            Ce n'è di cloni in giro...Mi pare normale no? ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            Il troppo stanca... e sono pessime imitazioni.
          • tucumcari scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            E tu mandi davvero "contenuti critici" via
            SMS?

            No (anzi ho mandato sì e no una cinquantina di
            SMS in vita mia, tutti del tipo 'ok', 'auguri',
            'a domani', ...
            ).
            Intendo dire che sapere a chi mando SMS, da chi
            li ricevo, lo stesso per le telefonate, la mia
            rubrica, e la mia posizione nel tempo, per me è
            già ben oltre la soglia di sopportazione di
            privacy violata, per cui li considero dati
            critici.Non vedo come ripeto tu li possa considerare "critici" li può conoscere pure "mio cuggino" ripeto e da ben prima dei telefonini e di snowden.Comincia pure dal normale elenco telefonico passa poi alla certa di credito e al bancomat prosegui con le decine di telecamere (stazioni autostrade e ormai anche i piccoli comuni)...Sei sicuro (ripeto) di avere una viosione corretta delle "criticità"?Ribadisco le informazioni e le loro correlazioni hanno valori diversi a seconda della loro natura e dei contesti.Se perdi di vista questo perdi di vista tutto.
      • just crack scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        - Scritto da: vetriolo
        - Scritto da: unaDuraLezione

        Su Android una ROM della scena risolverebbe i

        problemi?
        Strano che nessun frequentatore del sito sapesse
        che possono prelevare dati anche dagli smartphone
        Android, nessuno? ti sei perso molti commenti allora... o leggi solo quelli che vuoi tu...
        mi sembrava fossero grandi lettori di
        codice. Dicevano anche che con l'open source
        certe cose non possono accadere...dicevano anche (quelli che tu non hai letto) che le community di sviluppo servono anche a verificare il codice e che nessuno fa tutto da solo, dicevano che android NON è libero, dicevano che il kernel linux vanilla non è libero ma pieno di blob binari ecc. ecc. ah... dicevano pure che purtroppo ci sono troppi "stolti" che sono capaci solo a campiare iCoso ogni due mesi, a scrivere stronz..e nei forum e a cazzaggiare tutto il tempo con i più infami social network... e se tutto va a putt..e è soprattutto colpa di questa gente qua
        • vetriolo scrive:
          Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
          - Scritto da: just crack
          nessuno? ti sei perso molti commenti allora... o
          leggi solo quelli che vuoi
          tu...Potresti linkarmi questi post?Sperando che siano argomentati, non semplici ciarle...
          dicevano anche (quelli che tu non hai letto) che
          le community di sviluppo servono anche a
          verificare il codice e che nessuno fa tutto da
          solo, dicevano che android NON è libero, dicevano
          che il kernel linux vanilla non è libero ma pieno
          di blob binari ecc. ecc.Si sta parlando di open source...Mi stai cercando di dire che Android non è open source?
          • just crack scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: vetriolo
            - Scritto da: just crack

            nessuno? ti sei perso molti commenti
            allora...
            o

            leggi solo quelli che vuoi

            tu...
            Potresti linkarmi questi post?
            Sperando che siano argomentati, non semplici
            ciarle...


            dicevano anche (quelli che tu non hai letto)
            che

            le community di sviluppo servono anche a

            verificare il codice e che nessuno fa tutto
            da

            solo, dicevano che android NON è libero,
            dicevano

            che il kernel linux vanilla non è libero ma
            pieno

            di blob binari ecc. ecc.
            Si sta parlando di open source...
            Mi stai cercando di dire che Android non è open
            source?leggi, studia, informati... non dò ripetizioni gratis, tanomeno a te
          • vetriolo scrive:
            Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
            - Scritto da: just crack
            leggi, studia, informati... non dò ripetizioni
            gratis, tanomeno a
            teTroll smontato, ma voglio infierire, http://source.android.com/source/build-numbers.html
    • gigi il trollone scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
      - Scritto da: unaDuraLezione
      E parlando di smatphone (PI è in ritardo con
      l'articolo
      relativo).
      Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con
      cosa? che altro rimane? E' un privazione
      difficilmente
      accettabile.Nokia 3330 e passa la paura...
      • nome e cognome scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"

        Nokia 3330 e passa la paura...Quello te lo intercetta il fruttivendolo sotto casa con una banana e filo di ferro.
    • thebecker scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Facile a dirsi.

      Facile cambiare un antivirus spione, leggermente
      meno un software di crittografia a cui eravamo
      abituati, ma si può
      fare.

      Ma quando si arriva all'OS?
      Cambiare Windows/Mac con altro è una rivoluzione
      estremamente faticosa che prevede rinunce oltre
      al cambiamento di quasi tutte le
      abitudini.

      E parlando di smatphone (PI è in ritardo con
      l'articolo
      relativo).
      Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con
      cosa? che altro rimane? E' un privazione
      difficilmente
      accettabile.

      Su Android una ROM della scena risolverebbe i
      problemi?Ma si protrebbe fare qualcosa di piccolo per iniziare. Ad esempio non tenere le email archiviate online ma scaricarle e cancellarle dal server (magari Gmail ne tiene una copia, ma non puoi vedere niente con la normale autenticazione). E' quello che sto facendo con la mia casella Gmail ma intanto mi guardo intorno per vedere alternative. C'è molta gente che continua come nulla fosse non si indigna neanche.Io mi sto studiano come mandare email criptate tramite Thunderbird il problema rimane sempre l'altra persona. Posso mandara email criptate ma lui mi mandarà sempre email in chiaro...
      • vetriolo scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        - Scritto da: thebecker
        C'è molta gente che continua come nulla fosse non
        si indigna
        neanche.Tipo i vari governi mondiale
        • thebecker scrive:
          Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
          - Scritto da: vetriolo
          - Scritto da: thebecker

          C'è molta gente che continua come nulla
          fosse
          non

          si indigna

          neanche.
          Tipo i vari governi mondialeQuoto che tristezza!! I soliti lecchini degli USA. se cerchi su Google Image politici+lecchini+USA ti viene fuori Silvio B. (abbreviazione per eviare il T1000) (rotfl)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        contenuto non disponibile
      • tucumcari scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
        - Scritto da: thebecker
        - Scritto da: unaDuraLezione

        Facile a dirsi.



        Facile cambiare un antivirus spione, leggermente

        meno un software di crittografia a cui eravamo

        abituati, ma si può

        fare.



        Ma quando si arriva all'OS?

        Cambiare Windows/Mac con altro è una rivoluzione

        estremamente faticosa che prevede rinunce oltre

        al cambiamento di quasi tutte le

        abitudini.



        E parlando di smatphone (PI è in ritardo con

        l'articolo

        relativo).

        Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con

        cosa? che altro rimane? E' un privazione

        difficilmente

        accettabile.



        Su Android una ROM della scena risolverebbe i

        problemi?

        Ma si protrebbe fare qualcosa di piccolo per
        iniziare. Ad esempio non tenere le email
        archiviate online ma scaricarle e cancellarle dal
        server (magari Gmail ne tiene una copia, ma non
        puoi vedere niente con la normale
        autenticazione). E' quello che sto facendo con la
        mia casella Gmail ma intanto mi guardo intorno
        per vedere alternative.Obbeh con la mia "casella Gmail" possono farci quello che vogliono io non ce la ho! :Dè un pochino più complicato fare quello che vogliono con la mia casella di e-mail dato che sta sul MIO server.E se la mail è di quelle che sono riservate (per qalunque motivo) è ovviamente cifrata... come ho detto altrove con quella mail possono pure fare tutte le copie che vogliono e se la stampano pure il massimo che potranno farci è pulircisi il XXXX.
        Io mi sto studiano come mandare email criptate
        tramite Thunderbird il problema rimane sempre
        l'altra persona. Posso mandara email criptate ma
        lui mi mandarà sempre email in
        chiaro...Beh la soluzione è semplice smetti di scrivergli e gli spieghi che se l'argomento lo ritieni riservato non otterrà risposta.Ti assicuro che funziona!Naturalmente ti toccherà spiegargli se non lo sa già come mandarti una e-mail sicura ma questo è un piccolo prezzo da pagare.Il punto vero è classificare le cose in base al "rischio"...Una cosa pubblica o di cui non ti importa nulla non ha alcun senso che la cifri.Una cosa "solo per alcuni" la puoi gestire come gruppo (la stessa mail viene inviata a ciascuno ma cifrata con la chiave diversa di ciascuno... quindi in n-copie) Una cosa esclusiva è invece addirittura più semplice...Io lo spiego sempre quando è necessario e a oggi non direi di avere trovato nessuna difficoltà.Se il tuo corrispondente si rifiuta di parlare di cose riservate in modo sicuro perchè mai dovresti parlare con lui di quelle cose?O perchè mai dovresti ritenerlo una controparte "fidata"?Pensaci un attimo e vedrai che non hai alcun motivo per farlo anzi... il contrario!
      • cicciobello scrive:
        Re: "rifiutare per manifesto tradimento"

        Ma si protrebbe fare qualcosa di piccolo per
        iniziare. Ad esempio non tenere le email
        archiviate online ma scaricarle e cancellarle dal
        server (magari Gmail ne tiene una copia, ma non
        puoi vedere niente con la normale
        autenticazione).Tu non puoi, ma google potrebbe tranquillamente. Se qualcuno avesse degli accordi, potrebbe potenzialmente accedere.
        E' quello che sto facendo con la
        mia casella Gmail ma intanto mi guardo intorno
        per vedere alternative.Ti faccio notare un dettaglio: magari tu ti inventi mille sistemi per impedire ad altri di accedere al computer dove ci sono le tue mail... ma la mail è presente sia sul computer di chi la invia, che di chi la riceve: magari l'altra persona non è ugualmente attenta, e lascerà la mail su un server con una password facilissima da indovinare.
    • tucumcari scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con
      cosa? che altro rimane? E' un privazione
      difficilmente
      accettabile.Ebbeh che ci vuoi fare o ti "privi" di qualcosa tu o ti "privano" di qualcosa loro.Una delle due la devi accettare!Personalmente invece non ho bisogno di "privarmi di nulla" dato che tutto ciò che hai citato non lo ho mai usato...E ho la sensazione di non essere il solo.Come vedi la parola "privazione" cambia parecchio a seconda del contesto...L'unica costante è il loro punto di vista loro vogliono sempre "privarti di qualcosa" e siccome è una costante e siccome lo sai....Vedi un po te...Personalmente ho deciso da diversi decenni di fare di tutto per "privarli del piacere" senza "privarmi" di quello che mi occorre basta fare le scelte in modo "sensato" fin da subito.La "pappa pronta" sarà pure comoda ma non la regala nessuno ci sono cose che toccano a te per definizione.
    • cicciobello scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"

      Ma quando si arriva all'OS?
      Cambiare Windows/Mac con altro è una rivoluzione
      estremamente faticosa che prevede rinunce oltre
      al cambiamento di quasi tutte le
      abitudini.Guarda che il passaggio da windows a linux non richiede poi di cambiare più abitudini di quanto ne richieda il passare, ad esempio, da xp a win 8 (l'interfaccia cambia in entrambi i casi, alcuni programmi non sono compatibili in entrambi i casi...)Prima o poi dovrai cambiare qualche abitudine in ogni caso.

      E parlando di smatphone (PI è in ritardo con
      l'articolo
      relativo).
      Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con
      cosa? che altro rimane? Replicant, ad esempio.
    • bubba scrive:
      Re: "rifiutare per manifesto tradimento"
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Facile a dirsi.
      Cambiare Android/Blackberry/Iphone/winphone? Con
      cosa? che altro rimane? E' un privazione
      difficilmente
      accettabile.con uno smiley, l'altro gg, rispondevo a una domanda simile citanto il Neo Freerunner.Ovviamente ha replicato un Macaco mononeuronale mettendosi a ridere.. ho replicato una volta... ma tanto e' inutile :)se uno sa cos'e' ,sa anche la faccenda del DSP Calypso di TI... se no se la legge :P
  • comeno scrive:
    Bon, se sai tutto tu...
    "I cinici .... in silenzio"Bon Mantellini, se sa già tutto tu, se hai già escluso i vari modi di vedere dando del cinico a questo, dello sciocco a quello ecc ecc, perchè non ci dici cosa dobbiamo fare e la finiamo così?Poichè io non voglio essere né cinico né sciocco, faccio quello che mi dice Mantellini paro paro, basta che sia chiaro.E mi raccomando, inutile discutere, tutti d'accordo e zitti.
    • jenio scrive:
      Re: Bon, se sai tutto tu...
      - Scritto da: comeno
      "I cinici .... in silenzio"

      Bon Mantellini, se sa già tutto tu, se hai già
      escluso i vari modi di vedere dando del cinico a
      questo, dello sciocco a quello ecc ecc, perchè
      non ci dici cosa dobbiamo fare e la finiamo
      così?ti sfugge che ciò che stai leggendo è una rielaborazione dumbed down di quello che hanno già detto ben più eminenti personaggi della rete.come da tradizione mantellini.

      Poichè io non voglio essere né cinico né sciocco,
      faccio quello che mi dice Mantellini paro paro,
      basta che sia
      chiaro.

      E mi raccomando, inutile discutere, tutti
      d'accordo e
      zitti.
  • Luigi Schiavone scrive:
    L'invito di Schneiner
    "dice da settimane una cosa molto semplice: abbiamo bisogno di nuovi Edward Snowden. Chi sa parli, chi ha visto cose le racconti, chi ha documenti li renda pubblici."Manca la seconda parte della frase: "E passate il resto della vita protetti dall'asilo politico, con il terrore, più o meno giustificato, che effettuino una extraordinary rendition".Ecco, così l'invito suona meglio.
    • pubblico scrive:
      Re: L'invito di Schneiner
      - Scritto da: Luigi Schiavone
      Ecco, così l'invito suona meglio.Un nick nuovo fiammante anche oggi.E non facciamoci mancare le segnalazioni al T1000, mi raccomando!
    • pubblico scrive:
      Re: L'invito di Schneiner
      - Scritto da: Luigi Schiavone
      Ecco, così l'invito suona meglio.Un nick nuovo fiammante anche oggi.E non facciamoci mancare le segnalazioni al T1000, mi raccomando!
    • Il principe cerca foglie scrive:
      Re: L'invito di Schneiner
      - Scritto da: Luigi SchiavoneCVD (rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti