Una nuova campagna di spam su Twitter ruba le criptovalute degli utenti

Una nuova campagna di spam su Twitter ruba le criptovalute degli utenti

La campagna di spam su Twitter di questi giorni usa un modus operandi senza precedenti: ecco come funziona questo tipo di frode.
La campagna di spam su Twitter di questi giorni usa un modus operandi senza precedenti: ecco come funziona questo tipo di frode.

Secondo quanto riportato dai ricercatori di Kasperksy, su Twitter è attiva una nuova campagna di spam che mira a rubare le criptovalute degli utenti.

Il tutto avviene attraverso un messaggio di uno sconosciuto, che chiede aiuto per accedere al proprio wallet. Per qualche motivo infatti, questo risulterebbe inaccessibile allo stesso.

Una volta forniti i dati di accesso per una fantomatica piattaforma su cui sono conservate le criptovalute, l’intestatario prometterebbe una ricompensa per spostare ciò che è presente al suo interno.

Per svolgere questo compito però, l’utente dovrebbe sottoscrivere un account VIP con la sedicente piattaforma, ovviamente pagando in denaro. Una volta ottenuti i dati per il pagamento, la truffa si svela, sottraendo denaro alla vittima.

Come evitare problemi con questa campagna di spam?

Anche se la situazione dovrebbe destare non pochi sospetti fin dal primo contatto, è bene fare comunque attenzione per evitare situazioni di questo tipo.

In tal senso, gli stessi esperti di sicurezza di Kaspersky hanno fornito dei consigli chiari per non incorrere in spiacevoli sorprese, ovvero:

  • diffidare dei messaggi che trasmettono un senso di urgenza: questa tecnica, utilizzata anche nel marketing, viene adoperata per spingere all’azione gli indecisi;
  • nel dubbio che un messaggio ricevuto sia di spam, è bene evitare di rispondere: anche la semplice risposta può spingere il truffatore a provare nuovi tipi di azione in futuro;
  • non cliccare sui link o aprire gli allegati delle e-mail di spam;
  • anche se un SMS o un’email provengono da amici, è importante tenere a mente che anche i loro account potrebbero essere stati violati.

Infine, uno strumento specifico come Kaspersky Anti-Virus, può risultare utile per prevenire nuove campagne spam come quella che si sta diffondendo in questi giorni su Twitter.

Questo antivirus infatti, è frutto dell’esperienza di un’azienda impegnata sul campo da anni e anni, ma che non rinuncia mai a rinnovarsi e ad individuare e contrastare le nuove minacce della rete.

E i costi? Grazie allo sconto del 33%, oggi è possibile ottenere tutta la protezione di Kaspersky Anti-Virus spendendo appena 19,99 euro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 gen 2023
Link copiato negli appunti