Nuova megapatch tappa sei falle di IE

Microsoft ha rilasciato una consistente patch cumulativa per Internet Explorer che corregge sei nuove falle di sicurezza, tre delle quali di seria entità. Solo tre mesi fa era stata rilasciata un'altra megapatch. I dettagli


Redmond (USA) – A distanza di circa tre mesi dal rilascio dell’ ultima megapatch per Internet Explorer , Microsoft propone ora con urgenza ai propri utenti una nuova patch cumulativa che, oltre a contenere tutte le vecchie “toppe” per IE 5.01, 5.5 e 6.0, corregge sei nuove vulnerabilità, fra cui tre classificate come “critiche”.

La falla più seria, l’unica a poter consentire ad un aggressore l’esecuzione di programmi sul computer dell’utente, interessa soltanto Internet Explorer 6 e fa parte del genere “cross site scripting”. La vulnerabilità potrebbe essere sfruttata attraverso una pagina Web o una e-mail HTML contenenti un URL malevolo che, una volta cliccato, consente al cracker di eseguire sulla macchina dell’utente uno script nella zona di sicurezza “Computer Locale”.

Le altre due falle critiche riguardano il modo in cui IE gestisce i file Cascading Style Sheets e i cookie. Nel primo caso un aggressore potrebbe sfruttare la vulnerabilità per leggere un qualsiasi file sul computer dell’utente, mentre nel secondo caso potrebbe servirsene per leggere o modificare qualsiasi cookie. In entrambi i casi l’aggressore dovrebbe però essere a conoscenza del nome del file e della sua locazione.

Fra le altre vulnerabilità ve ne è una descritta come “zone spoofing”, attraverso cui è possibile far credere a IE che una pagina Web appartenga ad una zona di sicurezza con meno restrizioni (“Intranet locale” o, in casi più rari, “Siti Attendibili”) e due varianti del “Content Disposition”, una debolezza sfruttabile per far scaricare ed eseguire in automatico ad IE file eseguibili.

La megapatch, descritta nel bollettino di sicurezza MS02-023 , va poi a disattivare il ricevimento dei frame dalle impostazioni di sicurezza della zona “Siti con restrizioni” di IE.

Del “peso” di circa 2 MB, la patch può essere scaricata attraverso il Windows Update oppure, manualmente, da questo link .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    To', Piglia su.
    Uhauauh
  • Anonimo scrive:
    una cosa che non sono riuscito a capire
    In base alla licenza GPL tutto il software derivato da software libero deve essere libero. Non sono riuscito a trovare dove si scarica la porzione di software del sistema operativo rilasciata come Open Source (non che mi interessi scaricarlo: Linux già lo uso; wine ho già provato ad installarlo, ma non funziona bene, e poi cmq non serve... :-)
  • Anonimo scrive:
    Riassunto..
    Un tizio si alza, e decide di creare un sitema operativo che unisca la flessibilita`, la configurabilita` e l'affidabilita` di windows alla semplicita` e alla facilita` d'uso di linux. Come lo chiamiamo? Lindows!Il tizio assume venti persone che tentano di mettere assieme un po` di software, intando comincia a fare pubblicita`.Microsoft se ne accorge, e invia un manipolo di avvocati per fare giustizia. La cosa finisce sui giornali, Lindows guadagna un sacco di notorieta`, e magari vende anche qualche beta version ai piu` creduloni.Dopo qualche mese, il tizio chiude baracca senza che Lindows abbia mai funzionato, e nugoli di analisti cominciano a dissertare sull'insostenibilita' economica dello sviluppo open-source.(sipario.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Riassunto..
      - Scritto da: rdce

      Dopo qualche mese, il tizio chiude baraccaquesto non è mai avvenuto, e quindi il tuo è un riassunto di un avvenimento capitato in qualche mondo parallelo che conosci solo tu
  • Anonimo scrive:
    Re: X-WINDOW
    - Scritto da: decoder

    - Scritto da: :)......

    Micro$oft arriva seconda ed inveisce su
    chi,

    a sua detta ,gli ruba i nomi vincenti!!!

    (^_^)

    X-Window non pubblicizza la possibilità di
    far girare applicativi scritti per il
    sistema operativo Windows, cosa che invece
    Lindows fa (per ora solo a parole).Tu, prima di arrampicarti sui vetri, li cospargi di olio di buccia di banana ?
  • Anonimo scrive:
    Nunc est bibendum!
    Esultiamo e gioiamo per la dura sconfitta del monopolista schiacciasassi!
  • Anonimo scrive:
    Sono contento
    Sono contento perche' credo che sia ora di finirla con questi marchi registrati che "occupano" parole di uso comune come "Windows".Oltretutto non mi vengano a dire che ci sono possibilita' di equivoco per favore,... la verita' e' solo che gli da fastidio che quell'azienda "usi" il Linux.Un "bravo" da parte mia al/ai giudici.
  • Anonimo scrive:
    X-windows
    ... come mai la microsoft non fa causa ad X-windows?
    • Anonimo scrive:
      Re: X-window
      - Scritto da: sssss

      ... come mai la microsoft
      non fa causa ad X-windows?
      Perche` X esiste dal 1986. La versione open source XFree ha invece compiuto 10 anni quest'anno, con la versione 4.2 (l'ho conosciuto che era gia` alla ver. 3.3)Inoltre X e` una interfaccia grafica, basata su una libreria (Xlib), ma non e` un sistema completo per il desktop.. I programmi per X si compilano facilmente su ogni UNIX/Linux/etc"Sistemi desktop" si potrebbero definire l'accoppiata X + un window mamager. KDE, Gnome, XFCE, WindowMaker, etc sono invece "sistemi desktop completi", ricchi di funzionalita` avanzate che spesso superano Windows in semplicita` d'uso, coerenza e bellezza (specie KDE) In ogni caso X in se e` una cosa ben diversa da Windows.Chiudo dicendo che in effetti Window(s) e` un nome di ben poca fantasia in ogni caso..Saluti!
  • Anonimo scrive:
    L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
    leggendo zdnet.com , si trova un commento della compagnia monopolista microsoft:"The Windows mark is a one of the most recognizable brands in the world, and we will defend the years of hard work that went into building it into a trusted name among consumers," quindi questa compagnia ha un prodotto che si chiama"microsoft windows"e per difendere questo marchio (composto da 16 lettere in tutto) attacca una compagnia che non ha ancora commercializzato il suo prodotto "LindowsOS"di 9 letteretutti possono ben vedere che questi due marchi sono diversissimi, avendo in comune soltanto 4 lettere. Queste 4 lettere, inoltre, sono (nel marchio microsoft) parte di una parola LIBERISSIMA come la nostra "finestre".E' chiaro che il processo in uno stato non controlato da microsoft non può che portare allasconfitta del monopolio.Microsoft sa di perdere.Allora risulta chiaro che l'atto di microsoft è rivolto sempre nella stessa direzione che contraddistingue la sua amministrazione dei rapporti con i competitori: la soppressione con ogni modo. Meglio quelli legali, ma anche quelli illegali (come dimostra il processo che l'ha vista dichiarata colpevole).Microsoft ha così facendo raallentato l'uscita del prodotto concorrente (basato su qualcosa che NON può mettere sotto controllo: LINUX)Un'altra dimostrazione di quanto microsoft sia un TAPPO al sviluppo e al mercato(riferimenti: http://zdnet.com.com/2100-1104-915263.html
    • Anonimo scrive:
      Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
      http://trollaward.linux.com/2100-1104-9152667.htmlzap wins "the troll of the year" awardlinus torvalds ha detto di lui: "zap e' per la causa di linux come l'orchite per un pornodivo"
      • Anonimo scrive:
        Re: L'intimidazione del monopolista è fallita
        vedo che non hai argomentato una sola riga di quanto scrivevo, signore zappa.Lo ripeto:leggendo zdnet.com , si trova un commento della compagnia monopolista microsoft:"The Windows mark is a one of the most recognizable brands in the world, and we will defend the years of hard work that went into building it into a trusted name among consumers," quindi questa compagnia ha un prodotto che si chiama"microsoft windows"e per difendere questo marchio (composto da 16 lettere in tutto) attacca una compagnia che non ha ancora commercializzato il suo prodotto "LindowsOS"di 9 letteretutti possono ben vedere che questi due marchi sono diversissimi, avendo in comune soltanto 4 lettere. Queste 4 lettere, inoltre, sono (nel marchio microsoft) parte di una parola LIBERISSIMA come la nostra "finestre".E' chiaro che il processo in uno stato non controlato da microsoft non può che portare allasconfitta del monopolio.Microsoft sa di perdere.Allora risulta chiaro che l'atto di microsoft è rivolto sempre nella stessa direzione che contraddistingue la sua amministrazione dei rapporti con i competitori: la soppressione con ogni modo. Meglio quelli legali, ma anche quelli illegali (come dimostra il processo che l'ha vista dichiarata colpevole).Microsoft ha così facendo raallentato l'uscita del prodotto concorrente (basato su qualcosa che NON può mettere sotto controllo: LINUX)Un'altra dimostrazione di quanto microsoft sia un TAPPO al sviluppo e al mercato(riferimenti: http://zdnet.com.com/2100-1104-915263.html
        • Anonimo scrive:
          Re: L'intimidazione del monopolista è fallita
          - Scritto da: zap


          "microsoft windows"

          e per difendere questo marchio (composto da
          16 lettere in tutto) attacca una compagnia
          che non ha ancora commercializzato il suo
          prodotto

          "LindowsOS"

          di 9 lettere

          tutti possono ben vedere che questi due
          marchi sono diversissimi, avendo in comune
          soltanto 4 lettere.
          I N D O W S sono 6 lettere o sbaglio? La sostanza non è che cambi ma insomma, hai fatto uno sbaglio del 33%.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita
            - Scritto da: one_dude


            - Scritto da: zap





            "microsoft windows"



            e per difendere questo marchio (composto
            da

            16 lettere in tutto) attacca una compagnia

            che non ha ancora commercializzato il suo

            prodotto



            "LindowsOS"



            di 9 lettere



            tutti possono ben vedere che questi due

            marchi sono diversissimi, avendo in comune

            soltanto 4 lettere.



            I N D O W S sono 6 lettere o sbaglio? La
            sostanza non è che cambi ma insomma, hai
            fatto uno sbaglio del 33%.vero. chiedo scusa, anche se il concetto no cambia.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
      Questi purtroppo, sono strumenti che non usa solo M$, ma che hanno contraddistinto soprattutto M$.Quello di usare i propri avvocati per soffocare in un processo lungo la concorrenza; il fatto di essere il più forte economicamente gli e lo consente rispetto ad una compagnia più debole.Certo non può farlo con IBM, HP, e anche con compagnie affermate Linux; lo può fare con le società più deboli.Il suo modo di comportarsi è standard: se possibile attaccare direttamente con la causa, altrimenti prima indebolire il nemico commercialmente poi attaccarlo in causa, anche se perdente per M$, alla lunga nei fatti il metodo risulterà vincente.Non è solo M$ a usare metodi simili; e daltronde la giustizia ha i suoi tempi, corti in questo caso (complimenti alla giustizia USA), anche se ancora non terminati.L'unicop modo per impedire questi sopprusi è quello di velocizzare i processi.Allora cosa accadrebbe in Italia?A quante società che sanno di perdere la causa, questo metodo risulterà vincente in Italia?
    • Anonimo scrive:
      Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
      - Scritto da: zap
      quindi questa compagnia ha un prodotto che
      si chiamacampagna.Ad ogni modo mi trovi d'accordo su tutto il resto.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
      Per quanto mi riguarda "Microsoft Windows" è comunente conusciuto e chiamato "Windows" per cui l'utilizzo di un nome come "LindowsOS" è un chiaro e palese tentativo di sfruttare l'assonanza con il ben più famoso "Windows" per venderne qualche copia in più a scapito degli sprovveduti.... che esistono ( vedi Adidas e Didas dei bei tempi andati).Se io creo un mio prodotto e ci credo farò il possibile per dargli un nome che lo distingua dagli altri, non lo chiamerò come in questo caso in maniera simile ad un altro prodotto ( ma non tanto simile da perdere la SICURA causa in tribunale).Probabilmente non vedremo mai un "LindowsOS" sul mercato; avranno già fatto soldi a sufficienza con interviste etc...
      • Anonimo scrive:
        Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
        lo sai dove me la sbatto io quell' "ASSONANZA?".....sono troppo educato per dirtelo.- Scritto da: Sergio
        Per quanto mi riguarda "Microsoft Windows" è
        comunente conusciuto e chiamato "Windows"
        per cui l'utilizzo di un nome come
        "LindowsOS" è un chiaro e palese tentativo
        di sfruttare l'assonanza con il ben più
        famoso "Windows" per venderne qualche copia
        in più a scapito degli sprovveduti.... che
        esistono ( vedi Adidas e Didas dei bei tempi
        andati).
        Se io creo un mio prodotto e ci credo farò
        il possibile per dargli un nome che lo
        distingua dagli altri, non lo chiamerò come
        in questo caso in maniera simile ad un altro
        prodotto ( ma non tanto simile da perdere la
        SICURA causa in tribunale).
        Probabilmente non vedremo mai un "LindowsOS"
        sul mercato; avranno già fatto soldi a
        sufficienza con interviste etc...
        • Anonimo scrive:
          Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
          - Scritto da: alien
          lo sai dove me la sbatto io quell'
          "ASSONANZA?".....
          sono troppo educato per dirtelo.
          Chiaramente questo lo dirai anche a coloro che si porteranno a casa "LindowsOS" credendo di aver acquistato "Windows".... immagino che le confezioni saranno ASSOLUTAMENTE diverse da quelle di Windows vero???
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            Con tutto il rispetto...(non cerco flame)penso che chi andra' a comprare lindows sapra' benissimo cosa prende, sapra' benissimo quanto risparmia (leggi le loro regole delle licenze e confrontale con quelle della casa di redmond..)Inoltre scusa allora mi spieghi come mai microsoft non fa causa ai venditori di INFISSI americani perche' usano il loro nome?hanno scelto una parola difficilmente difendibile,ne pagano le conseguenze...Il sistema a finestre e' nato prima di windows,si chiamava cosi' anche quello del mac e quello di amiga (per dirne due).Ti saluto.- Scritto da: Sergio


            - Scritto da: alien

            lo sai dove me la sbatto io quell'

            "ASSONANZA?".....

            sono troppo educato per dirtelo.



            Chiaramente questo lo dirai anche a coloro
            che si porteranno a casa "LindowsOS"
            credendo di aver acquistato "Windows"....
            immagino che le confezioni saranno
            ASSOLUTAMENTE diverse da quelle di Windows
            vero???
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            - Scritto da: ergospalma
            Con tutto il rispetto...(non cerco flame)
            penso che chi andra' a comprare lindows
            sapra' benissimo cosa prende, sapra'
            benissimo quanto risparmia (leggi le loro
            regole delle licenze e confrontale con
            quelle della casa di redmond..)
            Lo spero ma non pongo limiti al genere umano...
            Inoltre scusa allora mi spieghi come mai
            microsoft non fa causa ai venditori di
            INFISSI americani perche' usano il loro
            nome?Perchè è un'altra categoria merceologica
            hanno scelto una parola difficilmente
            difendibile,
            ne pagano le conseguenze...
            Il sistema a finestre e' nato prima di
            windows,
            si chiamava cosi' anche quello del mac e
            quello di amiga (per dirne due).
            Qui hai ragione, d'altra parte quando uno parlando di SO dice "Windows" intende quello e solo quello ovvero "Microsoft Windows"ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            ciao

            ne pagano le conseguenze...

            Il sistema a finestre e' nato prima di

            windows,

            si chiamava cosi' anche quello del mac e

            quello di amiga (per dirne due).



            Qui hai ragione, d'altra parte quando uno
            parlando di SO dice "Windows" intende quello
            e solo quello ovvero "Microsoft Windows"beh non sempre e non tutti :-)io quando faccio il docente spiego sempre molte volte che microsoft windows non e' ne' l'unico SO utilizzabile sui pc ne' il migliore, e' in effetti il piu' comune :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            - Scritto da: ergospalma
            io quando faccio il docente spiego sempre
            molte volte che microsoft windows non e' ne'
            l'unico SO utilizzabile sui pc ne' il
            migliore, e' in effetti il piu' comune :-)Sì, anch'io a suo tempo, e chiaramente è giusto così
      • Anonimo scrive:
        Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
        - Scritto da: Sergio
        Per quanto mi riguarda "Microsoft Windows" è
        comunente conusciuto e chiamato "Windows"che però è una parola inglese d'uso comunissimo. Quel che TI riguarda personalmente non è sufficente ad associare a microsoft ANCHE i diritti esclusivi di sfruttamento di una parola d'uso comune
        Se io creo un mio prodotto e ci credo farò
        il possibile per dargli un nome che lo
        distingua dagli altri, se tu crei un prodotto che fa funzionare sia programmi LINUX che windows, vedrai che ti sembrerà ragionevole ANCHE chiamarlo LINDOWOS(LINUX+WINDOWS)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
          - Scritto da: zap


          - Scritto da: Sergio

          Per quanto mi riguarda "Microsoft
          Windows" è

          comunente conusciuto e chiamato "Windows"

          che però è una parola inglese d'uso
          comunissimo. Quel che TI riguarda
          personalmente non è sufficente ad associare
          a microsoft ANCHE i diritti esclusivi di
          sfruttamento di una parola d'uso comune1) La mia opinione ( o di chiunque altro) vale quanto la tua... cosa che mi sembra ti dimentichi molto spesso nella tua crociata2) Non si parla di "diritti esclusivi di sfruttamento di una parola d'uso comune", si parla di un prodotto universalmente conosciuto come "Windows" a cui un'altra azienda si è ispirata non poco per inventare il nome del proprio prodotto che fa parte della stessa categoria merceologica.Nessuna confondera mai il "Windows" SO con il "Lindows" pneumatico.Io penso invece che ci sarà gente che al momento dell'acquisto confonderà il "Windows" SO con il "Lindows" SO. Posso capire che a te faccia piacere che entrino meno soldi nelle casse di MS , a me però non fà piacere che ci possa essere gente che venga fregata da questa furbizia.E crociate a parte non puoi venirmi a dire che non è palese il perchè è stato scelto il nome "Lindows"

          Se io creo un mio prodotto e ci credo farò

          il possibile per dargli un nome che lo

          distingua dagli altri,

          se tu crei un prodotto che fa funzionare sia
          programmi LINUX che windows, vedrai che ti
          sembrerà ragionevole ANCHE chiamarlo
          LINDOWOS(LINUX+WINDOWS)Io vorrei comunque differenziare il nome del prodotto per evitare malintesi... certo se il mio prodotto avesse le caratteristiche che dici metterei ben in risalto la cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            ciao di nuovo :-)

            programmi LINUX che windows, vedrai che ti

            sembrerà ragionevole ANCHE chiamarlo

            LINDOWOS(LINUX+WINDOWS)

            Io vorrei comunque differenziare il nome del
            prodotto per evitare malintesi... certo se
            il mio prodotto avesse le caratteristiche
            che dici metterei ben in risalto la cosa.Il lo chiamerei Winux :-) sarebbe piu' carino
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per ora
            - Scritto da: ergospalmami sono scordato il link ahehehhttp://www.itworld.com/Net/3271/UIR010420securitynl1/tanto per farvi ridere (meglio ridere no?)come vedete lindows non e' primo nome cheintreccia windows con linux :-)lindose e winux sono venuti prima ahah (sono virus :-)) )
            ciao di nuovo :-)




            programmi LINUX che windows, vedrai
            che ti


            sembrerà ragionevole ANCHE chiamarlo


            LINDOWOS(LINUX+WINDOWS)



            Io vorrei comunque differenziare il nome
            del

            prodotto per evitare malintesi... certo se

            il mio prodotto avesse le caratteristiche

            che dici metterei ben in risalto la cosa.

            Il lo chiamerei Winux :-) sarebbe piu'
            carino
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
            - Scritto da: Sergio


            - Scritto da: zap





            - Scritto da: Sergio


            Per quanto mi riguarda "Microsoft

            Windows" è


            comunente conusciuto e chiamato
            "Windows"



            che però è una parola inglese d'uso

            comunissimo. Quel che TI riguarda

            personalmente non è sufficente ad
            associare

            a microsoft ANCHE i diritti esclusivi di

            sfruttamento di una parola d'uso comune

            1) La mia opinione ( o di chiunque altro)rimane un'opinione. Invece un giudizio del tribunale no, vale per tutti
            2) Non si parla di "diritti esclusivi di
            sfruttamento di una parola d'uso comune", si, invece: microsoft vuole difendere un suo presunto primato d'uso esclusivo di una parola d'uso comune.Il giudice gliele ha cantate chiare
            si
            parla di un prodotto universalmente
            conosciuto come "Windows" che come è noto si tratta di una parola inglese d'uso comune che identifica le finestre (universalmente conosciute prima di qualunque attività del signor gates)L'unico marchio che microsoft può avere ragione di difendere è "microsoft windows"che è ben altra cosa
            a cui un'altra
            azienda si è ispirata non poco per inventare
            il nome del proprio prodotto che fa parte
            della stessa categoria merceologica.ma il giusdice ha chiarito fin troppo bene che il concetto di "finestra" di un sistema grafico non appartiene a microsoft. Le "finestre" di sistema grafico esistevano già nei macintosh della apple. Il fatto che microsoft possa avere ottenuto un uccesso commerciale maggiore di apple non le garantisce alcunché
            Io penso invece che ci sarà gente che al
            momento dell'acquisto confonderà il
            "Windows" SO con il "Lindows" SO. sono tue opinioni che non supporti in alcun modo con studi di mercato e neanche con indagini statistiche
            E crociate a parte non puoi venirmi a dire
            che non è palese il perchè è stato scelto il
            nome "Lindows"io POSSO venirti a dire quel che voglio, in quanto la mia libertà di espressione è garantita dall'articolo 21 della Costituzione del NOSTRO stato Italiano. Per quanto riguarda la tua certezza, questa rimane TUA.E' stato già spiegato il chiaro percorso di scelta della parola LINDOWS = LINUX + WINDOWSsotto linux si può far girare le applicazioni all'interno di finestre (windows), che sono diventate di uso COMUNE (tra chi usava il computer) ben prima che un sistema venisse registrato come "microsoft windows" (e non semplicemente "windows").


            Se io creo un mio prodotto e ci credo
            farò


            il possibile per dargli un nome che lo


            distingua dagli altri,



            se tu crei un prodotto che fa funzionare
            sia

            programmi LINUX che windows, vedrai che ti

            sembrerà ragionevole ANCHE chiamarlo

            LINDOWOS(LINUX+WINDOWS)

            Io vorrei comunque differenziare il nome del
            prodotto per evitare malintesi... certo se
            il mio prodotto avesse le caratteristiche
            che dici metterei ben in risalto la cosa.esatto, e soprattutto se il mio avversario monopolista non potesse contare sul POSSESSO delle parole che scelse per caratterizzare il suo prodotto
      • Anonimo scrive:
        Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
        - Scritto da: Sergio
        Per quanto mi riguarda "Microsoft Windows" è
        comunente conusciuto e chiamato "Windows"
        per cui l'utilizzo di un nome come
        "LindowsOS" è un chiaro e palese tentativo
        di sfruttare l'assonanza con il ben più
        famoso "Windows" per venderne qualche copia
        in più a scapito degli sprovveduti.... che
        esistono ( vedi Adidas e Didas dei bei tempi
        andati).Uno che confonde Microsoft (sulla confezione c'è scritto..) Windows con LindowsOS non è in grado di installarsi un s.o. Quindi se si compra un PC (che secondo me non è in grado di usare, ma questo non è un reato...) se lo compra con il s.o. preinstallato. E guarda che in questo caso, stranamente, se vuole Windows non c'è pericolo che si sbagli....
        • Anonimo scrive:
          Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
          Lo school agreement è un contratto d'affitto per un pacchetto di prodotti ben determinato. Per la precisione per l'Italia si tratta di Microsoft Windows Professional (versioni aggiornamento), Microsoft Office Standard o Professional, Microsoft Works Standard, Microsoft Encarta Reference Suite, Microsoft Encarta Online, Microsoft Visual Studio Professional, Microsoft Core Client Access License, Microsoft Press Office, Starts Here Step by Step Interactive. L'abbonamnento annuo prevede il pagamento di una sorta di "canone" che dà accesso a consistenti sconti così che le scuole finiscono per pagare meno di quello che farebbero se acquistassero il software.Tutto perfettamente legittimo e in una logica commerciale comprensibile se Microsoft stabilisse l'ammontare del canone sul numero delle macchine su cui il software in oggetto viene installato. Invece Redmond opera in maniera diversa, chiedendo il pagamento sul numero di macchine in possesso della scuola.Un principio discutibile perchè di fatto obbliga al pagamento di una sorta di "tassa" sul possesso del PC anche se su questo non gira, ad esempio Office o se viene installato Linux; ancora più discutibile se si considera che nel computo valido ai fini di calcolo dell'ammontare entrano anche computer che usano altri sistemi operativi e che non potranno mai installare Windows, come ad esempio i Mac o le macchine Unix.E si badi bene che non è che alla Microsoft a questo "problema" non ci abbiano pensato visto che si chiarisce esplicitamente che "Al fine del corretto conteggio di PC "eleggibili" devono essere dichiarati nell'accordo tutti (il grassetto é di Microsoft NDR) i PC di ultima generazione - PC Pentium (o equivalenti), i PowerMac, e gli iMac". Addirittura Microsoft si prende la briga di distinguere tra Mac di nuova generazione (PPC) e di vecchia generazione (68x) al fine di elaborare un calcolo più accurato possibile.non ho parole...MICROSOFT=MERDA
          • Anonimo scrive:
            Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
            - Scritto da: Microsoft=Merda
            Lo school agreement è un contratto d'affitto
            per un pacchetto di prodotti ben
            determinato. Per la precisione per l'Italia....
            Tutto perfettamente legittimo e in una
            logica commerciale comprensibile se
            Microsoft stabilisse l'ammontare del canone
            sul numero delle macchine su cui il software
            in oggetto viene installato. Invece Redmond
            opera in maniera diversa, chiedendo il
            pagamento sul numero di macchine in possesso
            della scuola.
            Un principio discutibile perchè di fatto
            obbliga al pagamento di una sorta di "tassa"
            sul possesso del PC anche se su questo non
            gira, ad esempio Office o se viene
            installato Linux; ancora più discutibile se
            si considera che nel computo valido ai fini
            di calcolo dell'ammontare entrano anche
            computer che usano altri sistemi operativi e
            che non potranno mai installare Windows,
            come ad esempio i Mac o le macchine Unix.Bello ... non c'è che dire...E poi qualcuno continua a negare che non ci sia un abuso di posizione dominante...
        • Anonimo scrive:
          Re: L'intimidazione del monopolista è fallita per
          Il problema è che Ms Windows ormai ha una sfera di mercato gigantesca e nessuna casa di software farebbe la pazzia di sviluppare software unicamente per Linux investendo miliardi e senza averne profitto.Il ragionamento -se Lindows fosse un prodotto veramente che vale non prenderebbe il nome da altri prodotti- si può pensare soltanto in un altro clima, forse si poteva pensare all'inizio dell'era informatica, quando la Microsoft non deteneva il monopolio (monopolio che eiste, nn prendiamoci in giro...)Anche se Lindows fosse un sistema operativo 1000 volte meglio di Windows non avrebbe nessuna possibilità di sfondare con un altro nome.Purtroppo la giustizia non è di questo mondo... A mio parere l'azione di casa LindowsOS di assumere il nome di un sistema operativo conosciutissimo indica l'alternativa eguale se non eccellente allo stesso Windows.Quindi secondo me è stata un'eccellente mossa strategica di mercato..Saluti a tutti.Alessandro
  • Anonimo scrive:
    Re: X-WINDOW
    Far girare applicativi win su o.s. UNIX è perfettamente legale; era in discussione da parte M$ il nome Lindows che a detta di M$ ricordava troppo il nome del suo prodotto, confondendo l'ut.Ora il processo, sembra avviarsi a concludersi con il rigetto dell'accusa di M$ per 2 motivazioni:1) Il nome Lindows non confonde l'ut.2) Il nome windows non può essere un trademark, comè ovvio altrimenti M$ ci potrebbe chiedere i diritti per l'uso della parola windows (e visto il loro markenting non ci penserebbero mezza volta a farlo).
    • Anonimo scrive:
      Re: X-WINDOW

      2) Il nome windows non può essere un
      trademark, comè ovvio altrimenti M$ ci
      potrebbe chiedere i diritti per l'uso della
      parola windows (e visto il loro markenting
      non ci penserebbero mezza volta a farlo).questo dove l'hai letto?su topolino/lex?il marchio e' legato a nua categoria merceologica.Gli infissi di casa hanno ben altra categoria rispetto ad un sistema operativo
      • Anonimo scrive:
        Re: X-WINDOW
        Infatti la corte la pensa diversamente da te; e sembra rigettare la tesi di M$, proprio perchè il termine windows non può distinguere un prodotto facendone un marchio.La stessa cosa passò Intel con i suoi 286, 386, 486.Kazzaro di nome e fatto, oltre a essere ignorante enanche leggi l'art.
        • Anonimo scrive:
          Re: X-WINDOW
          - Scritto da: BSD_like
          Infatti la corte la pensa diversamente da
          te; e sembra rigettare la tesi di M$,
          proprio perchè il termine windows non può
          distinguere un prodotto facendone un
          marchio.
          La stessa cosa passò Intel con i suoi 286,
          386, 486.
          Kazzaro di nome e fatto, oltre a essere
          ignorante enanche leggi l'art.ma noi viviamo in Italia o in America?A quali leggi dobbiamo obbedire?siamo per caso divenuti il 52esimo stato USA?tanti saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: X-WINDOW

            ma noi viviamo in Italia o in America?
            A quali leggi dobbiamo obbedire?
            siamo per caso divenuti il 52esimo stato USA?Veramente secondo la legge ITALIANA un marchio "Finestre" non è nemmeno registrabile!Leggiti gli Arti.16-17-18 della legge italiana sui brevetti!http://www.interpatent.com/tm_i.htm , se vuoi evitare di fare figure barbine!
          • Anonimo scrive:
            Re: X-WINDOW


            ma noi viviamo in Italia o in America?

            A quali leggi dobbiamo obbedire?

            siamo per caso divenuti il 52esimo stato
            USA?

            Veramente secondo la legge ITALIANA un
            marchio "Finestre" non è nemmeno
            registrabile!
            Leggiti gli Arti.16-17-18 della legge
            italiana sui brevetti!
            http://www.interpatent.com/tm_i.htm , se
            vuoi evitare di fare figure barbine!a noi Microsoft non puo' chiedere proprio nulla. Anche se ha registrato finestre.Pero' in Italia un marchio come "lefinestre" tutto attaccato sarebbe lecito.
          • Anonimo scrive:
            Re: X-WINDOW
            - Scritto da: strunzuk
            ma noi viviamo in Italia o in America?Ah... Non sapevo che il processo Microsoft - Lindows lo facessero in italia...
      • Anonimo scrive:
        Re: X-WINDOW

        questo dove l'hai letto?
        su topolino/lex?
        il marchio e' legato a nua categoria
        merceologica.Vero, ma in Italia NON si può registrare come marchio una parola d'uso comune! E più comune di "finestra" non so....!!!
  • Anonimo scrive:
    Commento di Microsoft
    "....il marchio Windows è uno dei più riconoscibili al mondo e noi difenderemo anni di duro lavoro che ne hanno fatto un nome affidabile tra i consumatori".PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR PRRRR PRRRper "affidabile" un altro PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
  • Anonimo scrive:
    chi se nefrega di LindowsOS
    RIBADISCO chi se ne frega di LindowsOS ma che cavolo è sto mostriciattolo che sul mercato consumer arriverà ad avere lo 0.1%.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi se nefrega di LindowsOS
      - Scritto da: birillom
      RIBADISCO chi se ne frega di LindowsOS ma
      che cavolo è sto mostriciattolo che sul
      mercato consumer arriverà ad avere lo 0.1%. Se ne frega la Microsoft se non l?hai ancora capito!Forse arrivera anche solo allo 0.1% o meno, ma pur sempre ha il sacrosanto diritto di starci sul mercato e con il suo nome.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi se nefrega di LindowsOS
      E' stata la M$ a rompere le palle a Lindows non il contrario. QUesto commento è quanto di più idiota abbia mai visto caro birillom. - Scritto da: birillom
      RIBADISCO chi se ne frega di LindowsOS ma
      che cavolo è sto mostriciattolo che sul
      mercato consumer arriverà ad avere lo 0.1%.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi se nefrega di LindowsOS
      - Scritto da: birillom
      RIBADISCO chi se ne frega di LindowsOS ma
      che cavolo è sto mostriciattolo che sul
      mercato consumer arriverà ad avere lo 0.1%.Allora:a) apri il tuo organizerb) vai alla data di sonani ed alle 7:00 scrivi "Ricordarsi di accendere il cervello"c) clicca l'opzioncina ripeti "ogni giorno" per "365 volte" all'annod) chiudi l'organizere) vai a nannaCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: chi se nefrega di LindowsOS
      ...come direChi se ne frega se ogni sabato mattina passano a darmi gratis le buste di immondezza. Io le compro da me a 1 euro l'una e sono anche bucate.
      • Anonimo scrive:
        Re: chi se nefrega di LindowsOS
        - Scritto da: Zio Bill
        ...come dire

        Chi se ne frega se ogni sabato mattina
        passano a darmi gratis le buste di
        immondezza. Io le compro da me a 1 euro
        l'una e sono anche bucate.Attualmente le buste dell'immondizia "LindowsOS" costano 99$ e sono impalpabili
    • Anonimo scrive:
      Re: chi se nefrega di LindowsOS
      Poco furba la M$: non solo ha perso, ma ha anche fatto mooooolta pubblicità a Lindows che era destinata a essere una pulce in confronto al mercato. Probabilmente non farà molta strada cmq. Però perchè rischiare?
  • Anonimo scrive:
    M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
    Ad esempio non può comprare né il vocabolario, né un sistema operativo free come LINUX.Un'azienda che tentasse (come ha fatto microsoft) di affrontare il mondo free in questo modo (con il solo e brutale acquisto per tacitare le alternative), si rivelerebbe grezza e composta di avventuristi privi di vera professionalità imprenditoriale.L'unica cosa che gli avventuristi di microsoft sono in grado di fare (anche alla luce della vera competizione sul mercato delle console che vede perdente microsoft) è una gestione alquanto conservativa di un monopolio (ma a rischio di condanne per abusi sul mercato)
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole

      Ad esempio non può comprare né il
      vocabolario, né un sistema operativo free
      come LINUX.

      Un'azienda che tentasse (come ha fatto
      microsoft) di affrontare il mondo free in
      questo modo (con il solo e brutale acquisto
      per tacitare le alternative), si rivelerebbe
      grezza e composta di avventuristi privi di
      vera professionalità imprenditoriale.

      L'unica cosa che gli avventuristi di
      microsoft sono in grado di fare (anche alla
      luce della vera competizione sul mercato
      delle console che vede perdente microsoft) è
      una gestione alquanto conservativa di un
      monopolio (ma a rischio di condanne per
      abusi sul mercato)
      stavolta stai proprio fuori temail marchio e' il carattere distintivo di un prodotto o di un'azienda.in campo informatico windows e' un sistema operativo di microsoft, marchio legalmente regisrtato.Ora, per me la sentenza e' ragionevole, ma MS ha solo difeso il suo marchio, come avrebbe fatto apple in caso fosse uscito un AppleX o un LinappleCerto, anche apple e' debole come trademark, ma e' noto...Quello che ha fatto MS l'avrebbe fatto qualunque azienda.Tanto piu' che il nome lindows e' schifoso ed e' un chiaro tentativo di "provarci" e sul sito ci sono screenshot (mai verificati) di outlook che gira sotto linux....Tra l'altro di lindows ancora non si e' vista una riga di sorgenti...boh.. come fate a difenderli..ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
        - Scritto da: maks
        boh.. come fate a difenderli..Non si difende un bel niente, si accusa M$ per l'ennesima dimostrazione di arroganza pura.
        • Anonimo scrive:
          Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole


          boh.. come fate a difenderli..

          Non si difende un bel niente, si accusa M$
          per l'ennesima dimostrazione di arroganza
          pura.difendere un marchio e' cosa ben lontana dall'arroganza.Se vogliamo parlare dell'utilita' dei marchi registrati e della brevettabilita' dei nomi, facciamolo.Ma finche' sara' concesso farlo, questi signori si affretteranno a difenderlo con le unghie e con i denti.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks


            boh.. come fate a difenderli..



            Non si difende un bel niente, si accusa M$

            per l'ennesima dimostrazione di arroganza

            pura.dipende dal tuo personale livello di sopportazione dell'arroganza:Secondo me è arrogante volersi assicurare l'esclusività di decidere a chi dare la possibilità di utilizzare la parola inglesissima "windows" (quando microsoft ha il trademark sulla frase "microsoft windows").Infatti c'è una lista lunghissima di prodotti software (come è stato dimostrato in sede processuale) che hanno usato e usano la parola "windows" senza che il monopolista si sia mai mossa. Appena uno di questi prodotti software manifesta l'intenzione di entrare in competizione con il monopolista, ecco che entra in gioco l'esercito di avvocatiQUESTA è arroganza. Arroganza di chi si è già macchiato di reati contro il mercato
            difendere un marchio e' cosa ben lontana
            dall'arroganza.ERRORE: il marchio è"microsoft windows"e non semplicemente"windows"
            Se vogliamo parlare dell'utilita' dei marchi
            registrati e della brevettabilita' dei nomi,
            facciamolo.per intanto tu hai fallito nell'identificare l'esatto marchio
            Ma finche' sara' concesso farlo, questi
            signori si affretteranno a difenderlo con le
            unghie e con i denti.e a perdere, pagando della loro arroganza
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole

            dipende dal tuo personale livello di
            sopportazione dell'arroganza:

            Secondo me è arrogante volersi assicurare
            l'esclusività di decidere a chi dare la
            possibilità di utilizzare la parola
            inglesissima "windows" (quando microsoft ha
            il trademark sulla frase "microsoft
            windows").
            Infatti c'è una lista lunghissima di
            prodotti software (come è stato dimostrato
            in sede processuale) che hanno usato e usano
            la parola "windows" senza che il
            monopolista si sia mai mossa. Appena uno di
            questi prodotti software manifesta
            l'intenzione di entrare in competizione con
            il monopolista, ecco che entra in gioco
            l'esercito di avvocati

            QUESTA è arroganza. Arroganza di chi si è
            già macchiato di reati contro il mercato
            vabbe'... adesso che lindows enrti in competizione con windows mi sa di barzelletta...pero' era chiaro l'intento.Un linux che fosse piu' simile possibile a windowsaddirittura nel nome.Per questo si sono mossi.Non contesto la sentenza, che trovo ragionevole, machi pensa che tutto quello che fa microsoft sia sbagliato, da condannare, arrogante...

            difendere un marchio e' cosa ben lontana

            dall'arroganza.

            ERRORE: il marchio è

            "microsoft windows"

            e non semplicemente

            "windows"
            E quindi?Io non ho detto quale era il marchio.Io ho detto che lo stavano difendendo come e' loro diritto.

            Se vogliamo parlare dell'utilita' dei
            marchi

            registrati e della brevettabilita' dei
            nomi,

            facciamolo.

            per intanto tu hai fallito nell'identificare
            l'esatto marchio
            Io non l'ho identificato proprio il marchio! :))dimmi dove ho scritto che MS ha registrato il marchio "windows"!

            Ma finche' sara' concesso farlo, questi

            signori si affretteranno a difenderlo con
            le

            unghie e con i denti.

            e a perdere, pagando della loro arroganza
            Non si rtatta di vincere o perdere, ma di avere ragione o torto. MS penasva di avere ragione e ha fatto bene a difendersi.Il giudice gli ha dato torto usando argomenti che condivido. Non ci vedo arroganza, ma un normale andamento processuale... per nua volta...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks

            dipende dal tuo personale livello di

            sopportazione dell'arroganza:



            Secondo me è arrogante volersi assicurare

            l'esclusività di decidere a chi dare la

            possibilità di utilizzare la parola

            inglesissima "windows" (quando microsoft
            ha

            il trademark sulla frase "microsoft

            windows").

            Infatti c'è una lista lunghissima di

            prodotti software (come è stato dimostrato

            in sede processuale) che hanno usato e
            usano

            la parola "windows" senza che il

            monopolista si sia mai mossa. Appena uno
            di

            questi prodotti software manifesta

            l'intenzione di entrare in competizione
            con

            il monopolista, ecco che entra in gioco

            l'esercito di avvocati



            QUESTA è arroganza. Arroganza di chi si è

            già macchiato di reati contro il mercato



            vabbe'... adesso che lindows enrti in
            competizione con windows mi sa di
            barzelletta...è sempre un giudizio personale rispettabile, ma che non deve ledere il DIRITTO fondamentale alla concorrenza commerciale
            pero' era chiaro l'intento.
            Un linux che fosse piu' simile possibile a
            windows
            addirittura nel nome.ti ricordo che il nome del loro sistema è "microsoft windows"se le conti sono 16 lettere (tranne lo spazio, quindi).Di queste 16 lettere la parola "LindowsOS"ne contiene 4e queste 4 lettere consecutive appartengono alla parola meno "comprabile": la parola "finestre" in ingleseCome vedi il tuo concetto di "somiglianza" non è aderente alla realtà
            Per questo si sono mossi.
            Non contesto la sentenza, che trovo
            ragionevole, ma
            chi pensa che tutto quello che fa microsoft
            sia sbagliato, da condannare, arrogante...QUESTO caso è una dinostrazione di arroganza.Io lo penso, ALTRI lo pensano.La libertà di pensierop e di espressione è garantita dall'Articolo 21 della COSTITUZIONE(che il monopolio microsoft non comprerà)


            difendere un marchio e' cosa ben
            lontana


            dall'arroganza.



            ERRORE: il marchio è



            "microsoft windows"



            e non semplicemente



            "windows"



            E quindi?
            Io non ho detto quale era il marchio.
            Io ho detto che lo stavano difendendo come
            e' loro diritto.hanno contestato l'uso di metà parola inglese in un prodotto softawre concorrente e hanno PERSOla causa. Il che DIMOSTRA che la loro argomentazione di DIFESA erà ERRATA



            Se vogliamo parlare dell'utilita' dei

            marchi


            registrati e della brevettabilita' dei

            nomi,


            facciamolo.



            per intanto tu hai fallito
            nell'identificare

            l'esatto marchio



            Io non l'ho identificato proprio il marchio!
            :))
            dimmi dove ho scritto che MS ha registrato il marchio "windows"!Lo hai fatto implicitamente. Affermando che microsoft ha _difeso_ il SUO marchio "microsoft windows" attaccando "LINDOWSOS".


            Ma finche' sara' concesso farlo, questi


            signori si affretteranno a difenderlo
            con

            le


            unghie e con i denti.



            e a perdere, pagando della loro arroganza



            Non si rtatta di vincere o perdere, ma di
            avere ragione o torto. cose che si stabiliscono in tribunale, dove PERDI o VINCI
            MS penasva di avere
            ragione e ha fatto bene a difendersi.non sono d'accordo: microsoft pensava che così avrebbe potuto uccidere alla nascita un potenziale concorrente, e ha usato armi legali per almeno ritardare (nella sua tradizione anticoncorrenziale) l'entrata sul mercato di un competitore: anche perdendo la causa, microsoft ha ostacolato la commercializzazione di un prodotto alternativo basato su un prodotto di cui NON ha il controlo (LINUX).Infatti, se fai spendere migliaia di $ al tuo concorrente in difese legali, non ne avrà altri per implementare le sue soluzioni innovative
            Il giudice gli ha dato torto usando
            argomenti che condivido. Non ci vedo
            arroganza, ma un normale andamento
            processuale... per nua volta...Non vedi il quadro generale: invece è proprio una dinostrazione di esercizio di potere gratuito. microsoft sapeva benissimo di non avere grandi possibilità di vittoria, ma ha comunque proceduto per ostacolare i suoi competitori con le armi legali che sa benissimo utilizzare ai propri fini di conservazione del monopolio.
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole


            vabbe'... adesso che lindows enrti in

            competizione con windows mi sa di

            barzelletta...

            è sempre un giudizio personale rispettabile,
            ma che non deve ledere il DIRITTO
            fondamentale alla concorrenza commerciale
            sei monotono :)e non sai tenere una discussione.L'argomento e' "poteva o no lindows scegliere quel nome"?Secodno il giudice si, secondo MS no e per questo gli ha fatto causa.Che non c'entra niente con la liberta' di commercializzare quello che vuoi.Ms voleva solo un cambio di nome, non un ritiro dal mercato.

            pero' era chiaro l'intento.

            Un linux che fosse piu' simile possibile a

            windows

            addirittura nel nome.

            ti ricordo che il nome del loro sistema è
            "microsoft windows"

            se le conti sono 16 lettere (tranne lo
            spazio, quindi).

            Di queste 16 lettere la parola

            "LindowsOS"

            ne contiene 4

            e queste 4 lettere consecutive appartengono
            alla parola meno "comprabile": la parola
            "finestre" in inglese

            Come vedi il tuo concetto di "somiglianza"
            non è aderente alla realtà
            Evidentemente quando spiegavano grammatica tu stavi in bagno.Mai sentito parlare di assonanza?Quella che vaneggi tu e' uguaglianza matematica, che non e' l'oggetto della discussione.

            Per questo si sono mossi.

            Non contesto la sentenza, che trovo

            ragionevole, ma

            chi pensa che tutto quello che fa
            microsoft

            sia sbagliato, da condannare, arrogante...

            QUESTO caso è una dinostrazione di arroganza.

            Io lo penso, ALTRI lo pensano.
            quindi e' vero?Io lo penso, ALTRI lo pensano == QUESTO caso è una dinostrazione di arroganza?
            La libertà di pensierop e di espressione è
            garantita dall'Articolo 21 della
            COSTITUZIONE

            (che il monopolio microsoft non comprerà)
            sei libero di pensarlo.Non sei libero di imporlo a me :)

            E quindi?

            Io non ho detto quale era il marchio.

            Io ho detto che lo stavano difendendo come

            e' loro diritto.

            hanno contestato l'uso di metà parola
            inglese in un prodotto softawre concorrente
            e hanno

            PERSO

            la causa. Il che DIMOSTRA che la loro
            argomentazione di DIFESA erà ERRATA
            questo e' fuori dubbio!l'ho detto anche io.Avevano torto. Il che non vuol dire che non fosse loro diritto provarci. Non e' arroganza questa e' stato di diritto.

            Io non l'ho identificato proprio il
            marchio!

            :))

            dimmi dove ho scritto che MS ha registrato
            il marchio "windows"!

            Lo hai fatto implicitamente. Affermando che
            microsoft ha _difeso_ il SUO marchio

            "microsoft windows"

            attaccando

            "LINDOWSOS".

            Esatto. Hanno difeso il loro marchio lo ribadisco.Non da qualcuno che l'ha copiato, ma da qualcuno che, secondo loro, ne voleva sfruttare la somiglianza.

            MS penasva di avere

            ragione e ha fatto bene a difendersi.

            non sono d'accordo: microsoft pensava che
            così avrebbe potuto uccidere alla nascita un
            potenziale concorrente, e ha usato armi
            legali per almeno ritardare (nella sua
            tradizione anticoncorrenziale) l'entrata sul
            mercato di un competitore: anche perdendo la
            causa, microsoft ha ostacolato la
            commercializzazione di un prodotto
            alternativo basato su un prodotto di cui NON
            ha il controlo (LINUX).
            E questo l'ha stabilito il giudice Zap?o qualche giuria un po' piu' credibile?E le prove di questo complotto?E soprattutto, MS sa di aver fatto pupbblicita' a lindows (altrimenti sconosciuto), comunque sia finita, per cui non avrebbe tratto grosso vantaggio da questa causa in termini di eliminazione di un concorrente.
            Infatti, se fai spendere migliaia di $ al
            tuo concorrente in difese legali, non ne
            avrà altri per implementare le sue soluzioni
            innovative
            Se MS non gli avesse fatto causa, lindows lo conoscerebbero solo i suoi autori e i loro parenti.

            Il giudice gli ha dato torto usando

            argomenti che condivido. Non ci vedo

            arroganza, ma un normale andamento

            processuale... per nua volta...

            Non vedi il quadro generale: invece è
            proprio una dinostrazione di esercizio di
            potere gratuito. microsoft sapeva benissimo
            di non avere grandi possibilità di vittoria,
            ma ha comunque proceduto per ostacolare i
            suoi competitori con le armi legali che sa
            benissimo utilizzare ai propri fini di
            conservazione del monopolio.
            Quindi MS dovrebbe esimersi dall'intentare cause legali contro qualcuno perche' senno' lo fa per ostacolare gli avversari?e le cause che MS riceve dai suoi avversari?ne vogliamo parlare?...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks


            vabbe'... adesso che lindows enrti in


            competizione con windows mi sa di


            barzelletta...



            è sempre un giudizio personale
            rispettabile,

            ma che non deve ledere il DIRITTO

            fondamentale alla concorrenza commerciale



            sei monotono :)
            e non sai tenere una discussione.stai ancora discutendo (anche se metti commenti personali arbitrari in questioni che non le necessitamno) e quindi la discussione la sto tenendo eccome
            L'argomento e' "poteva o no lindows
            scegliere quel nome"?
            Secodno il giudice si, secondo MS no e per
            questo gli ha fatto causa.
            Che non c'entra niente con la liberta' di
            commercializzare quello che vuoi.c'entra eccome, in quanto si tratta di libertà di espressione quando il monopolista si incaponisce sul predominio che pretende di avere su un pezzo di parola inglese
            Ms voleva solo un cambio di nome, non un
            ritiro dal mercato.Errore: voleva _solo_ ostacolare le attività economiche di un comnpetitore deviando le sue risorse finanziarie in spese legali


            pero' era chiaro l'intento.


            Un linux che fosse piu' simile
            possibile a


            windows


            addirittura nel nome.



            ti ricordo che il nome del loro sistema è

            "microsoft windows"



            se le conti sono 16 lettere (tranne lo

            spazio, quindi).



            Di queste 16 lettere la parola



            "LindowsOS"



            ne contiene 4



            e queste 4 lettere consecutive
            appartengono

            alla parola meno "comprabile": la parola

            "finestre" in inglese



            Come vedi il tuo concetto di "somiglianza"

            non è aderente alla realtà



            Evidentemente quando spiegavano grammatica
            tu stavi in bagno.
            Mai sentito parlare di assonanza?adesso dici assonanza, ma prima parlavi di somiglianza.


            Per questo si sono mossi.


            Non contesto la sentenza, che trovo


            ragionevole, ma


            chi pensa che tutto quello che fa

            microsoft


            sia sbagliato, da condannare,
            arrogante...



            QUESTO caso è una dinostrazione di
            arroganza.



            Io lo penso, ALTRI lo pensano.



            quindi e' vero?per me e quegli altri si


            E quindi?


            Io non ho detto quale era il marchio.


            Io ho detto che lo stavano difendendo
            come


            e' loro diritto.



            hanno contestato l'uso di metà parola

            inglese in un prodotto softawre
            concorrente

            e hanno



            PERSO



            la causa. Il che DIMOSTRA che la loro

            argomentazione di DIFESA erà ERRATA



            questo e' fuori dubbio!
            l'ho detto anche io.
            Avevano torto. Il che non vuol dire che non
            fosse loro diritto provarci. da parte di un monopolio che detiene la maggiore ricchezza del mondo è immorale e arrogante


            Io non l'ho identificato proprio il

            marchio!


            :))


            dimmi dove ho scritto che MS ha
            registrato

            il marchio "windows"!



            Lo hai fatto implicitamente. Affermando
            che

            microsoft ha _difeso_ il SUO marchio



            "microsoft windows"



            attaccando



            "LINDOWSOS".





            Esatto. Hanno difeso il loro marchio lo
            ribadisco.hanno intimorito un competitore e lo ribadisco
            Non da qualcuno che l'ha copiato, ma da
            qualcuno che, secondo loro, ne voleva
            sfruttare la somiglianza.adesso torni alla somiglianza, che prima (su sollecitazione delle mie obiezioni) avevi sostituito con "assonanza".La tua è una pessima difesa delle prerogative del monopolista
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole

            adesso torni alla somiglianza, che prima (su
            sollecitazione delle mie obiezioni) avevi
            sostituito con "assonanza".

            La tua è una pessima difesa delle
            prerogative del monopolistavedi che eri in bagno?la somiglianza e' un aggettivo dal valore generico.Tanto e' vero che e' definito in termini di se stesso come "il somigliarsi". Sta ad indicare qualche similitudine fra due o piu elementi. E puo' anche essere riferito a cose immateriali, come il carattere o lo spirito.L'assonanza, invece, e' molto piu' rigida, indica una preciso tipo di "somiglianza" fra due parolee solo fra quelle.Quindi e' piu' gave se due marchi sono assonanti, piuttosto che si somiglino.detto questo/ignore zap
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks
            la somiglianza e' un aggettivo dal valore
            generico.adesso torni ancora alla somiglianza
            L'assonanza, invece, e' molto piu' rigida,e ora riecco l'assonanzaRisultato finale: non hai neanche chiaro in base a cosa microsoft abbia avuto una qualche motivazione per muovere le sua azioni legali.
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole



            la somiglianza e' un aggettivo dal valore

            generico.

            adesso torni ancora alla somiglianza


            L'assonanza, invece, e' molto piu' rigida,

            e ora riecco l'assonanza

            Risultato finale: non hai neanche chiaro in
            base a cosa microsoft abbia avuto una
            qualche
            motivazione per muovere le sua azioni legali.
            se fossi meno stupido capiresti che sono una sottinsieme dell'altra.Due parola assonanti sono anche simili.Non e' vero il contrario. Due parole simili potrebbero non essere assonanti.Lindows e Windows sono quasi identiche. Dire che sono anche in rima. Ma il discorso princpale e' che, nella foga di dare sempre e comunque la colpa a MS, salti di palo in frasca, perdendo di lucidita' e, soprattutto, perdendo di vista l'obbiettivo.La cosa importante e' che MS ha avuto torto e, siccome negli states le sentenze fanno giurisprudenza, viene stabilito il principio che un nome generico e' un trademark molto debole e facilmente attaccabile.Il monopolio di MS c'entra ben poco in questo discorso.saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: penetrator.
            Il monopolio di MS c'entra ben poco in
            questo discorso.OGNI cosa che riguarda microsoft ha attinenza col suo monopolio, la fonte di approvvigionamento principale di microsoft.Questo caso è un'intimidazione fin troppo chiara: il risultato è stato un ritardo nel rilascio di un prodotto concorrente al monopolista.dopo le marachelle scoperte in seguito al processo, l'immagine candida della munifica microsoft è tutta dei galoppini di zio bill:E buon lavoro ai servi del marketing microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole


            Ms voleva solo un cambio di nome, non un

            ritiro dal mercato.

            Errore: voleva _solo_ ostacolare le attività
            economiche di un comnpetitore deviando le
            sue risorse finanziarie in spese legali
            si e' vero ma come diceva Marks e' cmq un suo diritto legale farlo. Non a caso la legge e' uguale per tutti, il fatto che questo possa generare alcune "ingiustizie" e' vero ma va anche accettato visto che si tratta di casi limite e "spero" rari.Cmq in USA le spese processuali non vanno a carico di chi perde? (non so se e' vero, xo' mi sembra di averlo sentito da qualche parte)



            pero' era chiaro l'intento....

            Mai sentito parlare di assonanza?

            adesso dici assonanza, ma prima parlavi di
            somiglianza.
            puo' avere anche usato due parole diverse ma ha cmq ragione, e' chiaro che lindowsOS si chiama in questo modo solo perche' ricorda windows.



            Per questo si sono mossi....

            questo e' fuori dubbio!

            l'ho detto anche io.

            Avevano torto. Il che non vuol dire che
            non

            fosse loro diritto provarci.

            da parte di un monopolio che detiene la
            maggiore ricchezza del mondo è immorale e
            arrogante
            abbiamo capito che odi M$ ma era cmq un suo diritto LEGALE.
            ...

            Esatto. Hanno difeso il loro marchio lo

            ribadisco.

            hanno intimorito un competitore e lo
            ribadisco
            per certi versi puo' essere vero, ma e' anche vero che la legge glielo consente.
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: P.O.W.


            Ms voleva solo un cambio di nome, non
            un


            ritiro dal mercato.



            Errore: voleva _solo_ ostacolare le
            attività

            economiche di un comnpetitore deviando le

            sue risorse finanziarie in spese legali



            si e' vero almeno c'è qualcuno che ne ammette la possibilità
            ma come diceva Marks e' cmq un
            suo diritto legale farlo. e un nostro diritto legale diu clienti combattere lo strapotere del monopolio BOICOTTANDOLO, non comprando i suoi prodotti, non diffondendoli in alcun modo, non diffondendo neanche i formati di file proprietari del monopolio.E' in nostro potere essere protagonisti contro il monopolio già dichiarato COLPEVOLE di abuso sul mercato e quindi sulla libertà dei cittadini
            Non a caso la
            legge e' uguale per tutti,non sempre: la legge antitrust si applica ai trust, appunto, come ha assaggiato il monopolio microsoft.infatti la legge Sherman (violata da microsoft) si applica SOLO ai monopoli
            il fatto che
            questo possa generare alcune "ingiustizie"
            e' vero ma va anche accettato visto che si
            tratta di casi limite e "spero" rari.per niente: i monopoli SONO RARI, ma vanno opportunamente trattai in modo che il loro comportamento non sia lesivo della concorrenza




            pero' era chiaro l'intento.
            ...


            Mai sentito parlare di assonanza?



            adesso dici assonanza, ma prima parlavi di

            somiglianza.



            puo' avere anche usato due parole diverse ma
            ha cmq ragione, e' chiaro che lindowsOS si
            chiama in questo modo solo perche' ricorda
            windows.non basta a vietare al prodotto l'utilizzo di una parola comune. Colpa di microsoft che ha scelto una parola d'uso comune come nome del suo prodotto monopolistico.Il processo ha dato ragione (2 volte) a chi rivendica (giustamente) l'uso di una parola inglese su cui il monopolio microsoft non ha nessuna esclusiva

            ma era cmq un suo
            diritto LEGALE.la manovra risulta ostacolante della concorrenza, e questo la dice lunga su quali attività anticompetitive mette in campo un monopolio (già dichiarato colpevole di abusi) come quello di microsoft.


            Esatto. Hanno difeso il loro marchio lo


            ribadisco.



            hanno intimorito un competitore e lo

            ribadisco



            per certi versi puo' essere vero, ma e'
            anche vero che la legge glielo consente.dopo 2 dinieghi (il secondo con l'aggiunta di una reprimenda da parte del giudice) è chiaro che l'azione legale serve SOLO a intimorire un competitore meno forte economicamente.Continuare l'azione legale (ormai chiaramente a vuoto) è chiaramente immorale e arrogante.
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole

      certo, come PUO' comprarsi anche una parte
      dei deputati USA o EU.
      a zap te le stai a cerca'!!!cazzo , usa i termini nel modo giusto!!!Adesso quello di MS e' un monopolio CRIMINALE???e quale sarebbe il crimine???Occhio che crimine e reato sono cose diverse!Fossi in te mi preoccuperei di altri monopoli criminali (quelli si) come quelli di certe industrie farmaceutiche che non producono alcuni medicinali perche' "non conviene, non ci sono abbastanza malati".Li sarei d'accordo, perche' parliamo della vita della gente.Il resto sono farneticazioni di un fedayn che non sa di cio' che parla.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
        - Scritto da: maks
        Fossi in te mi preoccuperei di altri
        monopoli criminali la solita difesa dei monopolisti: Occupatevi di qualcun altroscordatelo
        • Anonimo scrive:
          Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
          qual'e' il crimine commesso da microsoft?che fai, svii sulla domanda?

          Fossi in te mi preoccuperei di altri

          monopoli criminali

          la solita difesa dei monopolisti:

          Occupatevi di qualcun altro



          scordatelola solita difesa dei fedayn:occupati di tutti i monopoli, non solo di quelli che ti fanno comodoscordatelo
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks

            qual'e' il crimine commesso da microsoft?Microsoft ha già una condanna sulla testa per abuso di posizione dominante, esercitata anche mediante intimidazioni ai produttori PC (l'intera filiera è sotto lo stivale di microsoft).Sembra che tu ti sia svegliato solo ora


            Fossi in te mi preoccuperei di altri


            monopoli criminali



            la solita difesa dei monopolisti:



            Occupatevi di qualcun altro







            scordatelo

            la solita difesa dei fedayn:
            occupati di tutti i monopoli, non solo di
            quelli che ti fanno comodo

            scordatelo
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
            - Scritto da: maks

            qual'e' si dice qual è(non andare al bagno, quando spiegano la grammatica)
          • Anonimo scrive:
            Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole


            qual'e'

            si dice qual è

            (non andare al bagno, quando spiegano la
            grammatica)'mazza quanto hai rosicato!(io in classe nnu ce stavo mai... per cui non rompe li cojBIIIIIP!)
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ non può comprare TUTTO quel che vuole
      - Scritto da: zap
      Per questo motivo la lotta a un monopolio
      soffocante e criminale come quello di
      microsoft deve procedere oltre la semplice
      soddisfazione delle battaglie legali vinte
      contro di essa. Penso esattamente la stessa cosa.
      Si deve togliere al monopolio la linfa
      vitale, boicottandola su tutti i fronti e
      con tutti i mezzi LECITI.Concordo.
      Non vanno usati i suoi prodotti software e
      la sua integrazione in internet per evitare
      che estenda il suo potere monopolistico
      anche ad internet.In parte lo ha gia' fatto modificando standard come l'HTML e personalizzando il java.
      Non vanno copiati illegalmente i suoi
      prodotti per evitarne la diffusione e la
      loro standardizzazione de facto.Infatti M$ ha diffuso in maniera "virale" i propri OS anche tramite canali di distribuzione "parallela". Se questi canali venissero "bloccati" la diffusione degli M$OS sarebbe... radicalmente minore.
      Non vanno salvati file in formati
      esclusivamente proprietari non leggibili con
      altri prodotti alternativi.Sarebbe non solo d'uopo, ma anche una forma di rispetto nei confronti degli altri.
      non vanno comprate le sue console giochi
      perché le stesse tecniche anticompetitive
      usate sul settore PC non contaminino altri
      settori economici Concordo pienamente.
      Va fatta terra bruciata intorno a un
      monopolista già condannatato per ABUSI sul
      mercato.E per violazione dei diritti d'autore (Francia).
      Insieme possiamo farlo.Ma non tutti hanno interesse a farlo, e anche voglia.Comunque se M$ producesse davvero OS degni di nota, allora potrei affermare che il suo successo potrebbe essere dovuto ad un merito piu' che a politiche monopolistiche piu' o meno legali, ma visto che ci sono OS piu' sicuri, stabili, performanti, e viste le nuove licenze degli M$OS (ICFS e altre varie amenita') che mirano solo a rendere i Win* sistemi completamente isolati in un mercato praticamente monopolizzato, beh mi risulta chiaro che ci siano decisamente altri OS migliori ed evoluti (sia ben chiaro che l'evoluzione non e' identificabile con un interfaccia gradevole e con i wizard), e soprattutto Open Source che, per chi non l'avesse capito, e' decisamente il metodo migliore per diffondere un programma o un OS, alla faccia dei patetici giochetti di mercato e dei brevetti furenti senza legislazioni che limitino queste follie.Un saluto
  • Anonimo scrive:
    Un problema per il consumatore
    se sparira' il marchio Windows... come faremo a riconoscere i SO buggati ?Ciaobicchiere
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    Nell'articolo compare il misterioso termine "temativo". E' sicuramente un banale "erore di stompa" pero' non suona male... adatto alla circostanza, direisaluti
  • Anonimo scrive:
    Chiacchiere inutili
    E' ovvio che la disputa è riferita al nome "windows" in ambito informatico e non al significato di uso corrente che si dà alla parola stessa.. Il trademark sarebbe valido solo per un'altro prodotto concorrente solo ed esclusivamente nell'ambito informatico.Nessuno vuole brevettare le finestre di casa vostra..E' così difficile da capire???Pensate che Linus Torwalds non si incazzerebbe come un pinguino all'equatore se qualcuno realizzasse un SO chiamato "Lunix" e scegliesse come simbolo un'altro animale che vive in Antartico?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiacchiere inutili
      - Scritto da: decoder
      se qualcuno realizzasse un SO chiamato
      "Lunix" e scegliesse come simbolo un'altro
      animale che vive in Antartico?ROTFLCerca su google e guarda quanti lunix ti vengono fuori
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiacchiere inutili

        ROTFL
        Cerca su google e guarda quanti lunix ti
        vengono fuoriSi, ma di Little Unix per C64 non importa un ca##o a nessuno!!!!!Non vi attaccate a delle sciocchezze!!Era solo un esempio..Va bene, al posto di Lunix diciamo che il prodotto si chiama Liniucs.Datemi qualche risposta seria invece di postare dei ROTFL inutili..Grazie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiacchiere inutili

      se qualcuno realizzasse un SO chiamato
      "Lunix" e scegliesse come simbolo un'altro
      animale che vive in Antartico?lunix esiste...Litte UNIX for c64;-P
  • Anonimo scrive:
    ...e intanto paghi....
    Mah, Microsoft sarà quel che sarà, non dico di no, ma se andate sul sito lindows.com e volete avere una "minima" anteprima di cosa sta succedendo dovete prima registrarvi e poi PAGARE!!Ecco quello che ti chiedono:What do we ask of you? A $99 fee for a one year membership Your feedback about our plans, our products and our future direction Ma siamo matti?? Alla faccia dell'open-source e della libera disponibilità! Non so nemmeno cos'è sta roba e già butto via 99$ per una preview????Magari sbaglio io, voi cosa ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e intanto paghi....
      Sono pienamente d'accordo a metà col mister...I matti sono loro!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e intanto paghi....
      Sì, infatti credo che quando uscirà la versione definitiva verrano citati da diversi autori (quelli di Wine per primi) e dovranno fare dietro front anche loro.N.B.Sto organizzando, insieme ad un ragazzo francese di nome Cedric (sviluppatore dell'InExOs), un portale dedicato allo sviluppo dei sistemi operativi Open (alla SourceForge, tanto per capirci). Cerco collaboratori, sviluppatori, esperti PHP, ecc..Ho cominciato a collezionare links ai più svariai OS: http://pub72.ezboard.com/fosprojectsfrm3.showMessage?topicID=1.topicSe siete interessati, non esitate a contattarmi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e intanto paghi....
        - Scritto da: Marco Radossevich
        Ho cominciato a collezionare links ai più
        svariai OS:
        http://pub72.ezboard.com/fosprojectsfrm3.show

        Se siete interessati, non esitate a
        contattarmi.Io non vedo la necessità di creare e raccogliere tanti SO. L'eccessiva frammentazione va a favore dei potenti: "divide et impera" diceva l'imperatore romano nostro antenato!Penso che la collaborazione e la cooperazione siano essenziali per creare valide alternative ai sistemi proprietari che contano migliaia di sviluppatori. Ovviamente mi riferisco a Windows, ma anche MacOs, Solaris, BSD e pochissimi altri.Faccio notare che ormai oltre a Win ci sono solo Unix e non è un caso, contro un simile colosso monopolista e disonesto è proprio il caso di dire "l'unione fa la forza".Se ci sono programmatori con capacità e conoscenze e meglio che contribuiscano amigliorare il SO che preferiscono (Linux, BSD vari...) invece di iniziare un progetto nuovo con poche speranze di successo.Ciò non toglie che Linus ha iniziato proprio in questo modo, cioè non gli piaceva Minix ed ha iniziato Linux in solitudine, ma erano altri tempi, non c'era un punto di partenza valido, ora ce ne sono abbastanza!!!VincenzoPS Anche migliorare è un processo creativo
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e intanto paghi....
      - Scritto da: Cius
      Mah, Microsoft sarà quel che sarà, non dico
      di no, ma se andate sul sito lindows.com e
      volete avere una "minima" anteprima di cosa
      sta succedendo dovete prima registrarvi e
      poi PAGARE!!
      Ecco quello che ti chiedono:

      What do we ask of you?
      A $99 fee for a one year membership
      Your feedback about our plans, our products
      and our future direction

      Ma siamo matti?? Alla faccia
      dell'open-source e della libera
      disponibilità! Non so nemmeno cos'è sta roba
      e già butto via 99$ per una preview????
      Magari sbaglio io, voi cosa ne pensate?No guarda che non ci siamo.Opensource != gratisOpensource == sorgentiSe forniscono i sorgenti è a tutti gli effetti software libero. Se non forniscono i sorgenti non è software libero. Nel caso forniscano i sorgenti Wine ha poco da incazzarsi, ma presumo che gli autori di wine prima di adottare una licenza l'abbiano letta ^^Il software libero garantisce delle +libertà+ fondamentali imprescindibili, tra le quali non figura la gratuità ma, ad esempio, il copyleft e la disposizione dei sorgenti insieme al compilato.Nicholas
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e intanto paghi....

        No guarda che non ci siamo.
        Opensource != gratis
        Opensource == sorgenti
        Se forniscono i sorgenti è a tutti gli
        effetti software libero. Se non forniscono i
        sorgenti non è software libero. Nel caso
        forniscano i sorgenti Wine ha poco da
        incazzarsi, ma presumo che gli autori di
        wine prima di adottare una licenza l'abbiano
        letta ^^
        Il software libero garantisce delle
        +libertà+ fondamentali imprescindibili, tra
        le quali non figura la gratuità ma, ad
        esempio, il copyleft e la disposizione dei
        sorgenti insieme al compilato.
        Nicholasdove sono i sorgenti di lindows?
        • Anonimo scrive:
          Re: ...e intanto paghi....
          - Scritto da: maks
          dove sono i sorgenti di lindows?Non ci sono. Qualcuno glielo ha fatto gia` notare e loro hanno detto che quando finiranno di fare le preview distribuiranno anche i sorgenti.Sospetto che non ci sara` mai niente di piu` che delle preview per i polli disposti a pagarli 99 dollari all'anno...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e intanto paghi....
      - Scritto da: Cius
      Ma siamo matti?? Alla faccia
      dell'open-source e della liberaOpen source non vuol dire gratis, capitelo.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e intanto paghi....
        - Scritto da: aS


        - Scritto da: Cius

        Ma siamo matti?? Alla faccia

        dell'open-source e della libera

        Open source non vuol dire gratis, capitelo.
        dove sono i sorgenti? e le iso?
        • Anonimo scrive:
          Re: ...e intanto paghi....
          - Scritto da: maks
          dove sono i sorgenti? e le iso?Ma non hai capito che non me ne puo fottere di meno di lindows e che quel che mi sta sulle palle è l'arro9ganza di M$???!!! Poi il mio posto voleva solo chiarire la differenza fra gratis e open, che c'entra il tuo commento???
          • Anonimo scrive:
            Re: ...e intanto paghi....
            - Scritto da: aS


            - Scritto da: maks

            dove sono i sorgenti? e le iso?

            Ma non hai capito che non me ne puo fottere
            di meno di lindows e che quel che mi sta
            sulle palle è l'arro9ganza di M$???!!! Poi
            il mio posto voleva solo chiarire la
            differenza fra gratis e open, che c'entra il
            tuo commento???se free sta per libero, dove sta la liberta' di lindows?poi se per te ogni pretesto e' buono per dare contro MS va bene, ma se lindows fa una distribuzione basata su software FREE e non pubblica i sorgenti non fa solo un'operazione arrogante (visto che chiede 99$ per provare) fa una cosa disonesta.E, ripeto, non vedo arroganza nel difendere un marchio.Apple (quella dei beatles) lo ha fatto contro Apple (quella di Jobs)...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e intanto paghi....
        Ok, capito, dicevo che forse sbagliavo sotto quel punto di vista, però penso una cosa: un conto è pagare un SO che funzia, che hai già avuto modo di vedere, e che pensi possa risponde alle tue esigenze, un conto è tirare fuori 99$, iscriversi per un anno a qualcosa che ancora non da fiducia e avere tra le mani una PREVIEW di un qualcosa che non sai cos'è. Cazzarola secondo me non ci siamo, prima mi fai conoscere il tuo prodotto e poi se parla. Tanta pubblicità se la sono fatta solo con il nome e la causa intrapresa da Microsoft ma la sostanza ancora non c'è.Parliamo di business e accusiamo la Microsoft di essere un gigante? Di farsi pagare anche i click che facciamo sui suoi SO? Beh, per Lindows ancora peggio, vogliono già i soldi prima ancora di poterti dare qualcosa.Io spero che abbia successo è che sia davvero una novità e una buona alternativa, ma l'inizio non mi è sembrato dei migliori.Vedremo cosa succede, sono curioso come tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: ...e intanto paghi....
          - Scritto da: Cius
          Ok, capito, dicevo che forse sbagliavo sotto
          quel punto di vista, però penso una cosa: un
          conto è pagare un SO che funzia, che hai già
          avuto modo di vedere, e che pensi possa
          risponde alle tue esigenze, un conto è
          tirare fuori 99$, iscriversi per un anno aInfatti non lo farei mai ma non è questo il punto. La mia era solo una precisazione, io odio l'arroganza dimostrata da M$ anche in questa occasione e godo se gli si ritorce contro, mi sta sulle palle anche lindows perchè bnon rilascia i sorgent...byeaS
          • Anonimo scrive:
            Re: ...e intanto paghi....
            - Scritto da: aS


            - Scritto da: Cius

            Ok, capito, dicevo che forse sbagliavo
            sotto

            quel punto di vista, però penso una cosa:
            un

            conto è pagare un SO che funzia, che hai
            già

            avuto modo di vedere, e che pensi possa

            risponde alle tue esigenze, un conto è

            tirare fuori 99$, iscriversi per un anno a

            Infatti non lo farei mai ma non è questo il
            punto. La mia era solo una precisazione, io
            odio l'arroganza dimostrata da M$ anche in
            questa occasione e godo se gli si ritorce
            contro, mi sta sulle palle anche lindows
            perchè bnon rilascia i sorgent...


            bye

            aSe già magari ti sta sulle palle la fiat perche ti vende le macchine e non ti rilascia i progetti oppure evidentemente non conosci il diritto di proprietà delle cose.Cerca di capirlo aS.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...e intanto paghi....
            - Scritto da: birillom
            e già magari ti sta sulle palle la fiat
            perche ti vende le macchine e non ti
            rilascia i progetti oppure evidentemente non
            conosci il diritto di proprietà delle cose.
            Cerca di capirlo aS.Id1ota lindows DEVE rilasciare i sorgenti per la licenza che ha il software stesso che NON è fatto da loro. Cerca di informarti prima di venire fare il bullo con le tue cazz@te
  • Anonimo scrive:
    All right. Open the windows. please.
    It's a bit warm, inside ^___^
    • Anonimo scrive:
      Re: All right. Open the windows. please.
      - Scritto da: SiN
      It's a bit warm, inside ^___^Computers are like air conditioners. Both stop working, if you open windows.Ha assunto un curioso doppio senso di questi tempi....
      • Anonimo scrive:
        Re: All right. Open the windows. please.
        - Scritto da: nn
        Computers are like air conditioners. Both
        stop working, if you open windows.Questa e' troppo bella :) davvero un colpo di genio.Sagace.Ciau
  • Anonimo scrive:
    Avvocati
    Domanda facile: ma gli avvocati e i consulenti legali Bill Gates se li va a cercare nelle pesche di beneficenza? Come si fa a intentare cause di quel tipo? Se li paga bene, e li pagherà benissimo, quasi quasi mi propongo anche io per i suoi uffici legali, poi mi invento qualche stupidaggine,tipo fare causa preventiva ai marziani, che va bene lo stesso
    • Anonimo scrive:
      Re: Avvocati
      E' il miglior studio legale d'america.
    • Anonimo scrive:
      Re: Avvocati
      - Scritto da: Sharayan
      Domanda facile: ma gli avvocati e i
      consulenti legali Bill Gates se li va a
      cercare nelle pesche di beneficenza? Come si
      fa a intentare cause di quel tipo?Sempre che il disegno di Microsoft non fosse proprio questo, perdere la causa e promuovere questo lindows per qualche suo proggetto misterioso (magari indebbolire linux, oppure crearsi una concorrenza per stoppare le accuse di di posizione dominante).Oppure ha cercato semplicemente di fare un intimidazione sperando che quelli vendessero.
  • Anonimo scrive:
    Windows, Bill Gates e Bruno Vespa
    clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Un applauso al giudice!E io che pensavo di dovere sostituire tutte le mie FINESTRE: Giuseppe CANCELLI pensava fossero tutte sue.Dovrebbe parlarne Bruno Vespa (Brown Wasp), a PORTA a PORTA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows, Bill Gates e Bruno Vespa
      Per la precisione sarebbe Guglielmo CANCELLI!- Scritto da: Bruno Vespa
      clap clap clap clap clap clap clap clap
      clap clap clap clap clap clap clap clap
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Un applauso al giudice!

      E io che pensavo di dovere sostituire tutte
      le mie FINESTRE: Giuseppe CANCELLI pensava
      fossero tutte sue.

      Dovrebbe parlarne Bruno Vespa (Brown Wasp),
      a PORTA a PORTA.

    • Anonimo scrive:
      Re: Windows, Bill Gates e Bruno Vespa
      scusa ma perche' Bill si traduce con Giuseppe?
  • Anonimo scrive:
    Oh la!....
    Cussi finalmente i lo podera' ciamar Bidon! :)Se no una alternativa visto el numero de busi poderia esser 'El Scolapasta'
  • Anonimo scrive:
    HA HA HA HA HA
    Dopo tutto questo Microsoft si è limitata ad affermare che:"il marchio Windows è uno dei più riconoscibili al mondo e noi difenderemo anni di duro lavoro che ne hanno fatto un nome affidabile tra i consumatori"HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAGrandissima Microsoft, anche nei momenti peggiori, non perdi mai quel tuo sagace senso dell'ironia.Sei grande e basta!
  • Anonimo scrive:
    Ma ma allora, anche Lui ...
    ... quel giovane e rampante avvocato australiano che ha aperto le procedure per brevettare la "Ruota" corre il rischio che gli boccino la sua piu? che legittima richiesta!Oddio, magari adesso a qualcuno verra' in mente pure di accampare obbiezioni sul fatto di poter o meno brevettare cio' che e' patrimonio di tutti noi, ovvero il ns. DNA! Mamma mia ma dove andremo a finire cosi??? Mica in un mondo migliore, No ? Oddio
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ma allora, anche Lui ...
      - Scritto da: BSD_like
      Non è possibile brevettare il DNA, o meglio
      brevettare un gene del DNA. Questo lo so anch'io. Era semplicemente un riferimento al fatto delle ricerche genetiche Chiusee della sterilita' di presunzione di possibili brevetti al corredo gentico che ognuno di noi si porta dentro. Comunque hai fatto bene a precisare.Ciao
Chiudi i commenti