Online gli scontenti di Netsystem

Alcuni utenti del provider pubblicano un sito per raccontare disservizi di cui sostengono di aver fatto esperienza. Già attivi anche dei forum


Roma – Come avvenuto in passato per altri provider, anche per il fornitore di servizi satellitari monodirezionali Netsystem è venuto il momento di venir “preso in mezzo” via web da alcuni propri utenti insoddisfatti dei servizi resi.

Il sito Utenti contro Netsystem è ricco di dichiarazioni belligeranti contro l’azienda fin dalla presentazione:
“Questo portale/forum si propone come fine ultimo quello di portare a conoscenza di un sempre più vasto pubblico la situazione vergognosa che il provider satellitare Netsystem sta perpretando a danno dei suoi clienti”.

Netsystem, in questi giorni sotto i tasti di molti per il contratto che ha stretto con Telecom Italia di cui Punto Informatico ha dato notizia , viene accusata di fornire un servizio eccellente nella fase di testing ma di subire poi un drastico calo di qualità e velocità di trasferimento dopo la chiusura dei contratti con gli utenti.

“Dopo aver sottoscritto il contratto – ha spiegato a Punto Informatico uno degli utenti del sito di protesta – la questione cambia drasticamente. La navigazione diventa molto lenta, alcuni siti manco si aprono, in ftp non parte nemmeno il download (o al massimo si scarica a 0.5 kb)… insomma il vecchio modem 56k, in confronto, diventa un vero mostro di velocità (e ciò è tutto dire!!!). Eppure nelle norme contrattuali non si parla di nessuna limitazione”.

Va detto che questo sito non è che l’ultima iniziativa di alcuni tra le molte migliaia di utenti di Netsystem in rete. Se nel 2001 alcuni protestavano sul sito del Movimento degli Utenti, sono decine di migliaia i messaggi e i posting lasciati nel tempo in quello che si definisce il Forum ufficiale su Netsystem . Un forum che appare piuttosto affollato e nel quale i soggetti dei messaggi non sembrano lasciare adito a dubbi sull’interpretazione che gli autori hanno avuto dei servizi dell’azienda. Un forum, comunque, che appare decisamente aperto anche a scambi di consigli e suggerimenti tra gli utenti del provider.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Siete tutti dei suxoni...
    quelli che dite: "Che importa agli altri se io sono un alkolista?"Qui non si parla di un alkolista qualunque, ma di uno che è preside di una scuola. Dunque se i suoi alunni sanno che è un suxone ubriakone, vuol dire che lui lo dava a vedere. Dunque non c'è diffamazione e lui deve essere rimosso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete tutti dei suxoni...

      Dunque non c'è diffamazione e lui
      deve essere rimosso.dunque se io scrivo su un sito internet che tu sei un drogato devi automaticamente essere licenziato.Beh, comodo per i magistrati! giustizia fai da te, atto secondo.
  • Anonimo scrive:
    puo mai offendere qualcuno la VERITA ???
    tutti questi discorsi sulla diffamazione...ma se e vero ?????e diffamazione se si dimostra il dolo e la falsita...ma se e la verita e il dolo non c'e...quindi...
    • Anonimo scrive:
      Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA ???
      - Scritto da: Anonimo
      tutti questi discorsi sulla
      diffamazione...ma se e vero ?????
      e diffamazione se si dimostra il dolo e la
      falsita...ma se e la verita e il dolo non
      c'e...quindi...se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi, e questa associazione pubblicasse sul giornale il tuo nome, saresti contento?
      • Anonimo scrive:
        Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA

        se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi,
        e questa associazione pubblicasse sul
        giornale il tuo nome, saresti contento?perche no ????? vedi e la societa che considera quelli che bevono uno scarto...quando invece non e cosi...perche dovrei vergognarmi di una cosa che ho fatto, quando e stata per colpa della societa che l'ho fatta ????? spiegami...la societa ormai sta sproffondando nella mer** ecco perche...
        • Anonimo scrive:
          Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA


          se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi,

          e questa associazione pubblicasse sul

          giornale il tuo nome, saresti contento?cioe io non nasconderei una cosa perche mi VERGOGNO, ma perche e una cosa che non deve interessare a qualcuno...cioe cio che faccio con la mia vita e un mio problema e basta...se voglio essere alcoolista perche devo essere giudicato per questo ????? e questa la vera domanda...
          • Anonimo scrive:
            Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA
            alcolisti anonimi=====anonimi non per nascondermi, perche tengo alla mia privacy...perche a uno deve interessare se io vado o meno agli alcoolisti anonimi ????? posso andarci per i fatti miei perche m'interessa l'agromento...anonimi per scelta, non perche voglio essere anonimo perche mi vergogno...e viva l'anonimita...
          • Anonimo scrive:
            Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA
            - Scritto da: Anonimo
            alcolisti anonimi
            =====
            anonimi non per nascondermi, perche tengo
            alla mia privacy...perche a uno deve
            interessare se io vado o meno agli
            alcoolisti anonimi ?????interessante questo discorso inutile.qui si parla di un preside ubriaco, non di un preside che si presenta sobrio, e nella sua vita privata si ubriaca e poi va alla AAA.
            posso andarci per i
            fatti miei perche m'interessa
            l'agromento...anonimi per scelta, non perche
            voglio essere anonimo perche mi vergogno...
            e viva l'anonimita...si dice anonimia.
          • Anonimo scrive:
            Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA
            (cut)

            e viva l'anonimita...

            si dice anonimia.non ne sono sicuro.comunque si mette l'accento, casomai
    • Anonimo scrive:
      Re: puo mai offendere qualcuno la VERITA ???
      CERTO
  • Anonimo scrive:
    Complimenti PI!
    ancora un titolone, di una gravita' enorme, come se un ragazzo fosse stato frustato per non essersi inginocchiato davanti a un dittatore!e poi, per cosa?vi dice niente la parola DIFFAMAZIONE?e allora, non e' che il ragazzo fosse stato giudicato per aver avuto un sito, ma perche' ha DIFFAMATO una persona, che e' un reato punito in tutti i paesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti PI!
      - Scritto da: Anonimo(cut stronzate)
      vi dice niente la parola DIFFAMAZIONE?certo e a te "LIBERTA' DI CRONACA?"
      e allora, non e' che il ragazzo fosse stato
      giudicato per aver avuto un sito, ma perche'
      ha DIFFAMATO una persona, che e' un reato
      punito in tutti i paesi.certo, ma è vero che ha diffamato?tu lo dai per scontato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti PI!
        Certo che se avesse detto: X Y e Z sono degli alcolizzati etc etc etc... allora sarebbe stata diffamazione.Se avesse detto invece: i miei compagni sono degli alcolizzatoni etc etc allora non sarebbe stata diffamazione perchè non avrebbe specificato le persone fisiche ma avrebbe indicato solo un gruppo indeterminato di persone membri di un gruppo finito.Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti PI!
          - Scritto da: Anonimo
          Certo che se avesse detto: X Y e Z sono
          degli alcolizzati etc etc etc... allora
          sarebbe stata diffamazione.
          Se avesse detto invece: i miei compagni (cut)per quanto appaia un ragionamento logico, non lo è affatto.il presupposto per la diffamazione è che il fatto sia falso.se il fatto è vero, nomi o gruppi si tratta di VERITA' e non di diffamazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti PI!

            il presupposto per la diffamazione è che il
            fatto sia falso.
            se il fatto è vero, nomi o gruppi si tratta
            di VERITA' e non di diffamazione.Vi dice niente la parola PRIVACY?beh, riflettete un po' e cercate di capire che ci sono cose che una persona non vuole, ed e' suo diritto che sia cosi', che si sappiano in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti PI!

        certo e a te "LIBERTA' DI CRONACA?"e se in nome della libera' di cronaca uno dei tuoi amici dicesse in giro che sono 10 anni che non ti compri un paio di mutande?
  • Anonimo scrive:
    peccato non sia citata la pagina :-(
    avrei voluto leggere che cosa scriveva.ma da loro la diffamazione non esiste?ovvero, ok libertà di espressione, ma la diffamazione prevede che venga provato ciò che si asserisce giusto?
  • Anonimo scrive:
    EVVIVA IL PRIMO EMENDAMENTO!
    cazzo che bella la costituzione americana!scommetto che da' fastidio ad alcuni americani!
    • Anonimo scrive:
      Re: EVVIVA IL PRIMO EMENDAMENTO!
      in Italia la diffamazione è un reato... tu di che paese sei (visto che a quanto si capisce dal tuo scritto la reputi giusta e fastidiosa per alcuni americani)?... io credo che non sia bello essere diffamaticiaoCJkl
      • Anonimo scrive:
        Re: EVVIVA IL PRIMO EMENDAMENTO!
        - Scritto da: Anonimo
        in Italia la diffamazione è un reato...e sono felice che sia così.affermare la VERITA' non è un reato.
        tu
        di che paese sei (visto che a quanto si
        capisce dal tuo scritto la reputi giusta e
        fastidiosa per alcuni americani)?questo ragionamento esiste?per me non esiste.che cazzo di sillogismo è?non ha ne capo né coda.io sono ITALIANO ovviamente e sto dicendo che nonostante tutto le persone che vogliono tappare la bocca agli altri a volte si sentono scomode le leggi che servono a difendere la libertà, perché vogliono essere liberi solo loro, anche quando invadono la libertà degli altrioppure semplicemente vogliono fare le porcate ma appena uno li guarda vorrebbero accecarli.
        ... io
        credo che non sia bello essere diffamatinemmeno io: ma nemmeno impedire agli altri di dire la verità è bello, concordi?
      • Anonimo scrive:
        Re: EVVIVA IL PRIMO EMENDAMENTO!

        credo che non sia bello essere diffamatichi ti conosce sa bene come stanno le cose...la cosa triste e che c'e gente che perde il tempo a diffamare gli altri perche non e troppo stanco dopo aver lavorato i campi di patate tutti i giorni...e questo il problema...
  • Anonimo scrive:
    Gli americani...
    ...Hanno il cervello in pappa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani...
      - Scritto da: Anonimo
      ...Hanno il cervello in pappa.vedremo se sarai contento quando anche tu finirai su un sito dove ti definiscono ubriacone.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli americani...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...Hanno il cervello in pappa.

        vedremo se sarai contento quando anche tu
        finirai su un sito dove ti definiscono
        ubriacone.se lo sei dovresti solo vergognarti, specie se hai in mano un istituto in cui si dovrebbero EDUCARE le nuove generazioni e magari ti permetti di giudicare o punire altri esseri umani che in realtà si comportano più rettamente e moralmente di te.vedremo invece dove finirai tu la volta che dirai qualcosa e a qualcuno non starà bene e avrà diritto di tapparti la bocca.... questo è molto peggio a mio avviso.un ubriacone del cazzo in meno che si toglie da un incarico pubblico non fa male a nessuno tranne che a se stesso (ma non più agli altri) mentre una libertà fondamentale del genere umano tocca TUTTI.bye
        • spino scrive:
          Re: Gli americani...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ...Hanno il cervello in pappa.



          vedremo se sarai contento quando anche tu

          finirai su un sito dove ti definiscono

          ubriacone.

          se lo sei dovresti solo vergognarti, specie
          se hai in mano un istituto in cui si
          dovrebbero EDUCARE le nuove generazioni e
          magari ti permetti di giudicare o punire
          altri esseri umani che in realtà si
          comportano più rettamente e moralmente di
          te.

          vedremo invece dove finirai tu la volta che
          dirai qualcosa e a qualcuno non starà bene e
          avrà diritto di tapparti la bocca.... questo
          è molto peggio a mio avviso.

          un ubriacone del cazzo in meno che si toglie
          da un incarico pubblico non fa male a
          nessuno tranne che a se stesso (ma non più
          agli altri) mentre una libertà fondamentale
          del genere umano tocca TUTTI.

          byeTutto molto bello...peccato che forse bisognerebbe prima dimostrare che quel preside sia ubriacone...o che i compagni di classe di Lake abbiano nociuto a qualcuno con i loro "costumi sessuali"...La libertà di parola è una cosa, la diffamazione è un'altra...Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli americani...
            - Scritto da: spino
            La libertà di parola è una cosa, la
            diffamazione è un'altra...io distinguo e non ho mai affermato il contrario.infatti si parte dal presupposto "SE è vero..." eccetera.credo che abbia vinto per questo
          • spino scrive:
            Re: Gli americani...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino

            La libertà di parola è una cosa, la

            diffamazione è un'altra...

            io distinguo e non ho mai affermato il
            contrario.
            infatti si parte dal presupposto "SE è
            vero..." eccetera.

            credo che abbia vinto per questoA parte il fatto che da quello che si evince dall'articolo mi pare la causa sia ben lungi dall'essere finita...A parte il fatto che non è che se un giudice americano, italiano o congolese dia un giudizio si debba necessariamente essere d'accordo, nè tantomeno significa che abbia detto una verità assoluta......resta il fatto che TU non hai affatto presupposto nulla:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=304387Leggiti il tuo commento, prima di rispondere...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli americani...

          se lo sei dovresti solo vergognarti, sbaglio o su questo sito si parla e si sparla sempre di privacy?e allora, se sono ubriacone, chi ti da' il diritto di dirlo in giro?ti piacerebbe che qualcuno dicesse in giro che non ti cambi le mutande da un mese?
          specie
          se hai in mano un istituto in cui si
          dovrebbero EDUCARE le nuove generazioni e
          magari ti permetti di giudicare o punire
          altri esseri umani che in realtà si
          comportano più rettamente e moralmente di
          te.non e' compito tuo giudicare.esiste la magistratura per questo.
          vedremo invece dove finirai tu la volta che
          dirai qualcosa e a qualcuno non starà bene e
          avrà diritto di tapparti la bocca.... questo
          è molto peggio a mio avviso.no, e' una delle regole base della democrazia.non puoi OFFENDERE.se dai dell'ubriacone a una persona, lo stai offendendo.
          agli altri) mentre una libertà fondamentale
          del genere umano tocca TUTTI.non esiste la liberta' di offesa, mettiamocelo bene in testa.esiste la liberta' di esprimere le proprie idee in CERTI LIMITI.Cosi' come non puoi esprimere le tue idee scrivendo insulti razzisti su un muro, non puoi nemmeno dare dell'ubriacone a qualcuno. e chi ti dice che quell'"ubriacone" sia una persona depressa o sola?
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli americani...
            - Scritto da: Anonimo

            se lo sei dovresti solo vergognarti,

            sbaglio o su questo sito si parla e si
            sparla sempre di privacy?il fatto che ne si parli non significa che tutto l'universo abbia una sola visione.Tra l'altro non è che se uno una volta dice una cosa "di sinistra" allora "è" di sinistra.A parte questo, si tratta di un forum pubblico, ci scrivono molte persone, cosa ti fa credere che tutti abbiano solo una unica e comune idea? il mondo è vario e tu ne sei una dimostrazione, giusto? hai una idea differente, eccoti qui a sbilanciare la media. Quindi non si parla SEMPRE nello stesso modo: tu lo stai dimostrando.E smettiamola di tirar dritto con delle semplificazioni che non dimostrano nulla.
            e allora, se sono ubriacone, chi ti da' il
            diritto di dirlo in giro?Non confondiamo la vita privata con l'occultazione della cronaca.Se sei il PRESIDE di un servizio PUBBLICO il tuo comportamento è già noto, solo che si tace con il GRANDE pubblico.Anche una denuncia allora non dovrebbe essere fatta, perché si dice qualcosa di privato, no?Se il tuo comportamento ha a che fare con ME e con anche magari che so ... 400 alunni, la privacy non c'entra.Non sto spiando la corrispondenza, non sto controllando il tuo traffico telefonico: sto solo dicendo "cazzo!!! sei il preside nella mia scuola e vieni qui ubriaco!!"io sono per la privacy, ma ho del buon senso e SO distinguere.tu?
            ti piacerebbe che qualcuno dicesse in giro
            che non ti cambi le mutande da un mese?Se le sbattessi in faccia a te quando ti trovo in discoteca in una pista affollata, non sarebbe privato.Se tu venissi a casa mia e sottraessi dalla mia cesta le mie mutande e mostrassi un video dove raschi via la merda, allora credo che staresti violando la privacy, oltre a passare il tempo in un modo poco edificante.

            specie

            se hai in mano un istituto in cui si

            dovrebbero EDUCARE le nuove generazioni e

            magari ti permetti di giudicare o punire

            altri esseri umani che in realtà si

            comportano più rettamente e moralmente di

            te.

            non e' compito tuo giudicare.
            esiste la magistratura per questo.sto sprecando il mio tempo?a scuola professori e presidi giudicano gli alunni, stavo parlando di questo ed era più che chiaro.

            vedremo invece dove finirai tu la volta
            che

            dirai qualcosa e a qualcuno non starà
            bene e

            avrà diritto di tapparti la bocca....
            questo

            è molto peggio a mio avviso.

            no, e' una delle regole base della
            democrazia.
            non puoi OFFENDERE.
            se dai dell'ubriacone a una persona, lo stai
            offendendo.se è la verità è solo cronaca, non è una offesa.e ogni cittadino lo sa.tranne te, forse.

            agli altri) mentre una libertà
            fondamentale

            del genere umano tocca TUTTI.

            non esiste la liberta' di offesa,
            mettiamocelo bene in testa.se è la verità (mettitelo bene in testa) non è una offesa, ma pura constatazione di un fatto.
            esiste la liberta' di esprimere le proprie
            idee in CERTI LIMITI.sono d'accordo, ma tu sembri non conoscere questi limiti.
            Cosi' come non puoi esprimere le tue idee
            scrivendo insulti razzisti su un muro, non
            puoi nemmeno dare dell'ubriacone a qualcuno.questo esempio è azzeccato come una carota in un atomo.Imbrattare, di per se è un reato.Accusare e punire uno perché imbratta non è (e io non lo confondo, infatti) come impedire ad uno di dire o scrivere una cosa in sedi adeguate.Scrivere una pagina web non è come verniciare un monitor, non so se ne noti la differenza.Scrivere su un giornale o affiggere un manifesto, sono cose differenti: comprendi la differenza?Anche nelle sedi adeguate, scrivere una COSA FALSA è reato, una cosa VERA no.
            e chi ti dice che quell'"ubriacone" sia una
            persona depressa o sola?inserire dell'alcool nei propri apparati non risolverà nè l'una né l'altra, te lo posso assicurare.Se anche si spalmasse di nutella il retto, avrebbe lo stesso risultato: soliitudine e depressione non cambiano in quel modo.Detto questo quando una persona con problemi interagisce con ragazzi A SCUOLA è un affare PUBBLICO e non privato.ok?
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli americani...

            il fatto che ne si parli non significa che
            tutto l'universo abbia una sola visione.appunto, ma qui c'e' parecchia gente che se si parla di mettere le telecamere in una banca, lo ritiene una cosa inaccettabile, ma a cui va bene che a un uomo sia rovinata la vita mettendo in rete gli affari suoi.
            Non sto spiando la corrispondenza, non sto
            controllando il tuo traffico telefonico: sto
            solo dicendo "cazzo!!! sei il preside nella
            mia scuola e vieni qui ubriaco!!"queste cose NON si posono fare.finche' la magistratura non ha condannato l'uomo, NON si puo' dire che e' un ubriacone.Prova a vedere se ai tg si dice: il tizio e' un'assassino, prima che sia stata emessa una sentenza o che ci sia una confessione.

            non esiste la liberta' di offesa,

            mettiamocelo bene in testa.

            se è la verità (mettitelo bene in testa) non
            è una offesa, ma pura constatazione di un
            fatto.NON puoi dare dell'UBRIACONE a nessuno.UBRIACONE e' un'offesa.

            Cosi' come non puoi esprimere le tue idee

            scrivendo insulti razzisti su un muro, non

            puoi nemmeno dare dell'ubriacone a
            qualcuno.

            questo esempio è azzeccato come una carota
            in un atomo.
            Imbrattare, di per se è un reato.stavo parlando delle offese, non del muro imbrattato

            e chi ti dice che quell'"ubriacone" sia
            una

            persona depressa o sola?

            inserire dell'alcool nei propri apparati non
            risolverà nè l'una né l'altra, te lo posso
            assicurare.
            Se anche si spalmasse di nutella il retto,
            avrebbe lo stesso risultato: soliitudine e
            depressione non cambiano in quel modo.
            Detto questo quando una persona con problemi
            interagisce con ragazzi A SCUOLA è un affare
            PUBBLICO e non privato.non hai capito.se quel tipo avesse problemi, ti sembra giusto che venisse sputtanato da un alunno magari a cui quel preside stava sulle scatole?
          • spino scrive:
            Re: Gli americani...
            Concordo e sottoscrivo... :)
  • Anonimo scrive:
    se e la verita...
    "Non hanno mai mostrato di capire - ha affermato - quanto le azioni di Lake abbiano fatto male a certe persone, quanto le abbiano spinte a dimettersi o a lasciare la scuola".=====se le cose sono vere, non vedo dov'e il problema ?????
    • spino scrive:
      Re: se e la verita...
      - Scritto da: Anonimo
      "Non hanno mai mostrato di capire - ha
      affermato - quanto le azioni di Lake abbiano
      fatto male a certe persone, quanto le
      abbiano spinte a dimettersi o a lasciare la
      scuola".
      =====
      se le cose sono vere, non vedo dov'e il
      problema ?????Allora, mettiamo il caso che tu sia gay (o che tu abbia vinto alla lotteria di capodanno o altro) e che per tuoi motivi personali non ti vada di farlo sapere a nessuno...saresti contento se lo scrivessi e lo divulgassi su un mio sito? In fondo, se è vero, non c'è problema...mah...PSSe il preside fosse stato veramente un ubriacone, il ragazzo e/o i genitori potevano limitarsi a segnalare la cosa alle autorità competenti....Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: se e la verita...

        Allora, mettiamo il caso che tu sia gay (o
        che tu abbia vinto alla lotteria di
        capodanno o altro) e che per tuoi motivi
        personali non ti vada di farlo sapere a
        nessuno...saresti contento se lo scrivessi e
        lo divulgassi su un mio sito? In fondo, se è
        vero, non c'è problema...certo che si...e la verita e non DOVREBBE FARE MALE A NESSUNO...se la verita non mette in pericolo la vita di qualcuno...ma qua si parla di gente che si ubriaca o dai comportamenti sessuali disinvolti, quindi se la sono cercata sta cosa e il ragazzo dovrebbe avere la coscienza a posto...
        • spino scrive:
          Re: se e la verita...
          - Scritto da: Anonimo

          Allora, mettiamo il caso che tu sia gay (o

          che tu abbia vinto alla lotteria di

          capodanno o altro) e che per tuoi motivi

          personali non ti vada di farlo sapere a

          nessuno...saresti contento se lo
          scrivessi e

          lo divulgassi su un mio sito? In fondo,
          se è

          vero, non c'è problema...
          certo che si...e la verita e non DOVREBBE
          FARE MALE A NESSUNO...se la verita non mette
          in pericolo la vita di qualcuno...Si, ma se tu sei alcolizzato e, pur essendo integerrimo e inappuntabile sul lavoro non volessi farlo sapere?Oppure, nel caso dell'omosessualità, dove finirebbe la tua libertà di difendere la tua privacy con la mia libertà d'espressione? ma per favore!
          ma qua si
          parla di gente che si ubriaca o dai
          comportamenti sessuali disinvolti, quindi se
          la sono cercata sta cosa e il ragazzo
          dovrebbe avere la coscienza a posto...Veramente l'articolo non dice che il preside sia veramente un ubriacone, e non vedo perchè i comportamenti sessuali di chicchessia debbano essere messi in bellavista su un sito internet......se non la pensi così, allora dicci dove si trovano le foto di te che trombi con la tua compagna, visto che non c'è nulla di male a mostrarle...Ma per favore...e 2!Bah...
          • Anonimo scrive:
            Re: se e la verita...

            Si, ma se tu sei alcolizzato e, pur essendo
            integerrimo e inappuntabile sul lavoro non
            volessi farlo sapere?
            Oppure, nel caso dell'omosessualità, dove
            finirebbe la tua libertà di difendere la tua
            privacy con la mia libertà d'espressione?

            ma per favore!ti vergogni di essere omosessuale ?????;-)
            Veramente l'articolo non dice che il preside
            sia veramente un ubriacone, e non vedo
            perchè i comportamenti sessuali di
            chicchessia debbano essere messi in
            bellavista su un sito internet...basta dare della zoc***** a una nel corridoio no ?????
            ...se non la pensi così, allora dicci dove
            si trovano le foto di te che trombi con la
            tua compagna, visto che non c'è nulla di
            male a mostrarle...e diverso tra dire e far vedere....se uno dice che trombo con la mia ragazza e vero...quindi...
          • spino scrive:
            Re: se e la verita...
            - Scritto da: Anonimo

            Si, ma se tu sei alcolizzato e, pur
            essendo

            integerrimo e inappuntabile sul lavoro non

            volessi farlo sapere?

            Oppure, nel caso dell'omosessualità, dove

            finirebbe la tua libertà di difendere la
            tua

            privacy con la mia libertà d'espressione?



            ma per favore!
            ti vergogni di essere omosessuale ?????Io no....mia moglie anche...e tu?Ma stai là....
            ;-)


            Veramente l'articolo non dice che il
            preside

            sia veramente un ubriacone, e non vedo

            perchè i comportamenti sessuali di

            chicchessia debbano essere messi in

            bellavista su un sito internet...
            basta dare della zoc***** a una nel
            corridoio no ?????Secondo te parrebbe di sì...


            ...se non la pensi così, allora dicci dove

            si trovano le foto di te che trombi con la

            tua compagna, visto che non c'è nulla di

            male a mostrarle...
            e diverso tra dire e far vedere....se uno
            dice che trombo con la mia ragazza e
            vero...quindi...Tra il dire ed il fare, c'è di mezzo il mare...E cmq, se uno dice che trombi, non vuol dire che sia vero...Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: se e la verita...


            e diverso tra dire e far vedere....se uno

            dice che trombo con la mia ragazza e

            vero...quindi...

            Tra il dire ed il fare, c'è di mezzo il
            mare...
            E cmq, se uno dice che trombi, non vuol dire
            che sia vero...dai non te la prendere cosi...un po di senso dell'umorismo pazzo...su...con la vita...;-)
          • spino scrive:
            Re: se e la verita...
            - Scritto da: Anonimo


            e diverso tra dire e far vedere....se
            uno


            dice che trombo con la mia ragazza e


            vero...quindi...



            Tra il dire ed il fare, c'è di mezzo il

            mare...

            E cmq, se uno dice che trombi, non vuol
            dire

            che sia vero...
            dai non te la prendere cosi...un po di senso
            dell'umorismo pazzo...su...con la vita...
            ;-)Ma io non me la sono presa...semplicemente rispondo a tono... :)
Chiudi i commenti