Opera 10 sbarca sugli smartphone

Opera Software ha sfornato l'ennesima beta del proprio browser gratuito per smartphone. Si uniforma all'interfaccia grafica di Opera Mini 5 beta, introduce lo speed dial e la capacità di passare il test Acid3
Opera Software ha sfornato l'ennesima beta del proprio browser gratuito per smartphone. Si uniforma all'interfaccia grafica di Opera Mini 5 beta, introduce lo speed dial e la capacità di passare il test Acid3

Due mesi dopo il debutto della versione desktop , Opera 10 fa la sua prima apparizione sugli smartphone, seppure al momento in stato di beta e per la sola piattaforma Symbian/S60.

Opera Mobile 10 beta La prima cosa di Opera Mobile 10 che balza all’occhio è il rinnovato design dell’interfaccia grafica, ora praticamente identico a quello del recente Opera Mini 5 beta . La società norvegese ha voluto così uniformare il look and feel dei suoi due browserini, che ora condividono funzionalità come lo speed dial, il tabbed browsing e un gestore di password integrato.

Queste due ultime funzionalità erano già presenti anche nelle più recenti beta di Opera Mobile 9.x, ma sono qui state migliorate ed estese: ad esempio, nella modalità full-screen le tab aperte vengono ora identificate tramite la visualizzazione di linguette nella barra del titolo, linguette che possono essere selezionate per passare velocemente da una tab a un’altra. Presente anche l’anteprima delle tab aperte già vista in Opera Mini 5 beta, e la possibilità di creare una nuova tab semplicemente premendo il simbolo “+”.

Da Opera Mini 5 il nuovo browser per smartphone eredita poi una comoda tastiera virtuale integrata che fa capolino ogniqualvolta si seleziona un campo di inserimento testo.

Opera Mobile 10 beta Sono presenti poi autocompletamento degli indirizzi, download manager, zoom adattivo, possibilità di salvare pagine web e immagini e, non ultimo, l’implementazione della tecnologia Opera Turbo che aveva già debuttato, seppure in una versione ancora poco matura, nella precedente release 9.7 beta .

Opera Turbo rende Opera Mobile ancor più simile, sotto il profilo delle funzionalità, all’edizione Mini: questa tecnologia, come ormai ampiamente noto, comprime automaticamente le pagine web per ridurre i dati scambiati tra server e dispositivo mobile e per velocizzare il download delle pagine in presenza di connessioni lente (tipicamente GPRS o EDGE).

Nello sviluppare il suo nuovo navigatore mobile Opera afferma di essersi concentrata soprattutto nel migliorare le performance, dichiarate oltre due volte maggiori rispetto alla precedente beta, e l’aderenza agli standard, dimostrata dalla capacità del browser di superare il famoso test Acid3.

Opera Mobile 10 beta Curiosamente, era da molto tempo che nel rilasciare una nuova versione del suo browser mobile Opera Software non dava la priorità alla piattaforma Symbian: tutte le versioni beta di Opera 9.x hanno dapprima debuttato su Windows Mobile, e la release 9.7 beta non è neppure mai apparsa sugli smartphone S60. C’è chi suggerisce che questo cambio di rotta sia stato determinato dalla recente costituzione di Symbian Foundation e dall’adozione, per Symbian OS, di un modello di sviluppo open source: una mossa che ha indubbiamente riacceso l’interesse di molti sviluppatori, inclusi evidentemente quelli di Opera, verso questa piattaforma.

Tra i fattori di ritardo dell’implementazione per Windows Mobile potrebbe esserci anche il recente rilascio di Windows Mobile 6.5, e l’esigenza per Opera Software di ottimizzare il proprio browser per questa nuova versione. In ogni caso, è assai probabile che gli utenti della piattaforma di Microsoft non dovranno attendere molto prima di mettere le mani sul nuovo browser.

Opera Mobile 10 beta può essere scaricato gratuitamente da qui per gli smartphone di Nokia, Sony Ericsson e Samsung basati sulla piattaforma S60 versione 3 o 5.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti