Opera: webmail sì, ma a pagamento

Anche Opera salta il fosso e decide di ampliare i propri servizi in un ambiente Premium, che offre di più ma chiede agli utenti di pagarlo
Anche Opera salta il fosso e decide di ampliare i propri servizi in un ambiente Premium, che offre di più ma chiede agli utenti di pagarlo


Roma – Costa meno di Yahoo.com e Hotmail.com: così Opera Software pubblicizza i nuovi servizi Premium che ha introdotto nelle scorse ore per i propri servizi di posta elettronica web-based, cioè accessibili e gestibili da web.

Già, anche Opera, come altri importanti fornitori di servizi di posta elettronica su web, ha deciso che un ambiente Premium per la sua webemail può valere soldi: 15,99 dollari al mese, contro i 19,95 di servizi come quello Hotmail di Microsoft.

Chi pagherà quella cifra potrà sfruttare una casella di posta elettronica da 25 megabyte, l’accesso all’email anche con POP3 e quindi direttamente dal proprio client email, sarà esentato dalla visione di banner e altri strumenti promozionali di Opera e una serie di altri servizi e servizietti descritti in questa pagina .

“OperaMail – ha affermato Dean Kakridas, vicepresidente ai prodotti desktop di Opera – continuerà ad offrire un servizio di webemail gratuito per tutti. Ma i nostri utenti hanno chiesto servizi Premium aggiuntivi e siamo dunque molto orgogliosi di poter offrire ai nuovi e vecchi abbonati un pacchetto così completo di funzionalità”.

Per registrarsi al servizio gratuitamente, e scegliere poi eventualmente i servizi Premium, il sito di riferimento è qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 07 2002
Link copiato negli appunti