Pagamenti in-app: antitrust olandese contro Apple

Pagamenti in-app: antitrust olandese contro Apple

L'autorità antitrust olandese ha ordinato ad Apple di consentire l'uso di sistemi di pagamenti alternativi agli sviluppatori delle app di dating.
L'autorità antitrust olandese ha ordinato ad Apple di consentire l'uso di sistemi di pagamenti alternativi agli sviluppatori delle app di dating.

La Authority for Consumers and Markets (ACM) olandese ha ordinato ad Apple di cambiare i termini d'uso di App Store relativi ai pagamenti, in quanto è stata ravvisata la violazione delle leggi antitrust in vigore nel paese. Se le modifiche non verranno effettuate entro il 15 gennaio 2022, l'azienda di Cupertino potrebbe ricevere una sanzione fino a 50 milioni di euro.

Pagamenti in-app: nuove grane per Apple

I pagamenti in-app sono al centro di una lunga battaglia legale con Epic Games (Apple ha tuttavia ottenuto la sospensione dell'ingiunzione). Una legge approvata in Corea del Sud consente invece agli sviluppatori di usare metodi di pagamento alternativi, ma Apple non ha ancora rispettato le nuove norme. Le uniche concessioni riguardano la possibilità di poter contattare gli utenti via email e di inserire un link verso l'esterno per le “reader app”.

L'indagine dell'autorità antitrust olandese era stata avviata nel 2019, ma successivamente è stata limitata alle app di dating. La ACM aveva ricevuto una denuncia da Match Group, azienda che sviluppa Tinder, Match.com e OkCupid. Secondo l'autorità, Apple non permette ai fornitori dei servizi di scegliere liberamente un sistema di pagamento per gli acquisti effettuati dagli utenti, violando quindi le leggi in vigore.

La ACM ha ordinato ad Apple di consentire l'uso di sistemi di pagamento alternativi e l'inserimento di link che puntano alle varie opzioni esterne alle app. In caso contrario, l'azienda di Cupertino dovrà pagare una multa di 5 milioni di euro a settimana fino ad un massimo di 50 milioni di euro.

Match Group e la Coalition for App Fairness hanno espresso la loro soddisfazione per la decisione dell'antitrust olandese. Apple non è ovviamente d'accordo, quindi ha comunicato che presenterà appello.

Fonte: ACM
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 12 2021
Link copiato negli appunti