Palm lancia il suo primo browserino

Palm mette da parte le sue ambizioni di creare un Web proprietario a misura di PDA e lancia sul mercato un browser embedded in piena regola
Palm mette da parte le sue ambizioni di creare un Web proprietario a misura di PDA e lancia sul mercato un browser embedded in piena regola


Santa Clara (USA) – Dopo essere rimasta a lungo tempo fedele alla sua tecnologia Web clipping, Palm ha ora deciso di consentire agli utenti dei suoi PDA di navigare sul Web senza alcuna limitazione offrendo loro un browser per PDA che, pur mantenendo la propria compatibilità con contenuti e servizi basati su Web clipping, sia in grado di visualizzare correttamente “qualsiasi pagina Web”.

Il nuovo Palm Web Browser, questo il nome del prodotto, si avvale di una tecnologia di compressione per accelerare il download del testo ed di una tecnologia di caching per permettere la visualizzazione delle pagine anche in modalità off-line.

Il browser, appena lanciato in USA al prezzo di 20$, raggiungerà l’Europa in aprile (anche in versione italiana) ad un prezzo di circa 23 euro. Il software è stato progettato per i modelli di Palm m125, m130, m500, m505, m515 e i705, e si va a porre come diretto concorrente di prodotti come Blazer – il browser sviluppato da Handspring – e la versione embedded di Opera.

Questa nuova mossa di Palm appare come un’estensione della propria strategia dedicata al sempre più fertile settore del wireless.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 03 2002
Link copiato negli appunti